Elezioni Bolognola,
Mauro Angelo Blanchi candidato sindaco

POLITICA - Già vice dal 1975 al 1984 e primo cittadino di Fiastra per due mandati, esce allo scoperto con i punti chiave del suo programma: «Accelerare la ricostruzione, migliorare l'approvvigionamento idrico nelle zone che registrano carenze, sviluppare le potenzialità turistiche di Pintura e rivolgere particolare cura dei tre piccoli centri storici del paese»
- caricamento letture

 

Mauro-Angelo-Bianchi-e1629287050908-325x220

Mauro Angelo Blanchi, candidato sindaco di Bolognola

 

Mauro Angelo Blanchi si candida a sindaco di Bolognola. E’ il primo a scoprire le carte, in attesa di capire cosa farà la sindaca uscente Cristina Gentili in vista della tornata elettorale del 3 e 4 ottobre. Già vice dal 1975 al 1984 (prima esperienza amministrativa) e primo cittadino di Fiastra per due mandati, è stato anche assessore della Comunità montana di Camerino. Per cinque anni ha fatto parte della Giunta esecutiva e del direttivo dell’Ente Parco. Ha sempre lavorato con la Regione e con la provincia di Macerata come funzionario tecnico nel campo del “pronto intervento” e Protezione civile, prendendo parte alle verifiche tecniche dopo i maggiori terremoti che hanno colpito le Marche e quelli dell’Irpinia-Basilicata (1980) e de L’Aquila (2009). «Ho accettato la candidatura alla carica di sindaco di Bolognola richiestami da persone amiche fortemente radicate sul territorio – spiega Blanchi – La volontà di queste persone di mettersi al servizio della comunità bolognolese è sicuramente da apprezzare. Assicuro il massimo impegno, convinto che la mia esperienza potrà essere utile a Bolognola». Blanchi spiega quindi quali sono i punti del programma. «Oltre a fare il massimo per accelerare la ricostruzione post terremoto (che sarà ovviamente al primo posto) riguardano altre tre questioni che meritano particolare attenzione – aggiunge – Uno: il miglioramento dell’approvvigionamento idrico nelle zone del Comune che registrano croniche carenze. Due: la spinta allo sviluppo delle massime potenzialità turistiche di Pintura. Tre: la particolare cura dei tre piccoli centri storici del paese, che oltre alla ricostruzione dovranno essere riportati al massimo splendore sotto il profilo storico e culturale. Questi – conclude il candidato – sono solo alcuni punti di un programma complessivo più ampio che verrà fatto conoscere a tutta la popolazione. A breve verranno anche ufficializzati il simbolo della lista e i nominativi di tutti i candidati».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X