«Un”panettone” meccanico
che segnali la disponibilità di parcheggio»
Savi scontento del centro

MACERATA - L'ex consigliere comunale avanza sui social l'idea di regolare meglio l'accesso in piazza della Libertà: «E' diventato impossibile camminare tranquillamente perché le auto ti costringono a scansarti ogni pochi secondi. Tanti perdigiorno entrano a Rampa Zara solo perché non hanno nulla di meglio da fare». Risponde l'ex assessore Iesari: «Possibile ma difficile realizzarlo»
- caricamento letture

Savi_foto-LB

 

«Quattro passi in centro storico di domenica pomeriggio. L’impressione è quella di una città violentata. Cerco (e ottengo) rifugio dalla fiumana di automobili in corso della Repubblica perché piazza della Libertà e via Gramsci sono impraticabili: impossibile camminare tranquillamente perché le auto ti costringono a scansarti ogni pochi secondi. Rientro a casa con un malessere inquietante e mi dico “no, non fa per me”». E’ questo l’incipit del post dell’ex consigliere comunale Alessandro Savi, che entra a gamba tesa nel dibattito di questi giorni sulla riapertura al traffico di piazza della Libertà a Macerata. Savi interviene inoltre anche dopo le interviste di Cm ad alcuni commercianti del centro storico, che si sono detti favorevoli ai posti auto in piazza tracciando un bilancio positivo del primo mese di sospensione della ztl. «Leggo le opinioni dei commercianti (dei lavoratori) del centro che mi rassicurano – prosegue Savi -. Questa scelta, in questo momento difficile, è stata un aiuto importante per il nostro lavoro. Bene, mi dico, meglio così. Poi però mi chiedo: complessivamente sono stati ricavati meno di trenta parcheggi, il resto della circolazione in centro storico è rappresentato dai tanti perdigiorno che entrano a Rampa Zara solo perché non hanno nulla di meglio da fare e, di conseguenza, non offrono alcun ristoro ai commercianti». A questo punto Savi avanza, anzi “ricicla”, una proposta: «Riciclo una proposta che feci all’amministrazione comunale quasi vent’anni fa: un bel panettone che si alza e si abbassa a seconda della disponibilità dei parcheggi. Se c’è posto entri, altrimenti esci da piazza Mazzini. Potrebbe essere una soluzione valida da applicare fin quando un’amministrazione comunale non decida di realizzare un vero parcheggio a servizio del centro che, in meno di cento passi, ti porti direttamente in piazza della Libertà. Il Parksì è inadeguato (potrebbe essere destinato, in un immaginifico futuro, esclusivamente agli abbonati come residenti ed esercenti) mentre un parcheggio a nord dotato di attracchi meccanizzati potrebbe essere la vera soluzione al problema. Occorre cercare una sintesi in grado di contemplare le esigenze di tutti poi, una volta trovata, trasferire nuovamente gran parte dei servizi nel salotto cittadino. Non mi piace né cos com’è, né com’era prima. Occorre equilibrio», conclude Savi.

Ri-MettitiInGioco_FF-2-325x217

Mario Iesari

Tra i commenti di risposta quello dell’ex assessore all’ambiente Mario Iesari: «La soluzione riguardo l’accesso condizionato dai parcheggi disponibili è possibile tecnologicamente ma non di facile soluzione. Esistono soluzioni che prevedono dei segnalatori affogati nel pavimento del parcheggio su strada ma vengono utilizzati in condizioni differenti. Il parcheggio centro storico inadeguato? Ma se è costantemente pieno? Devi considerare che da quella parte arrivano e arriveranno (con la Mattei La Pieve) tutti i principali flussi di accesso alla città. Il parcheggio Nord che pure è stato previsto dal Pums va visto, in un’ottica di mobilità sostenibile ovvio, come una ulteriore chance di ridurre il peso del traffico (e quindi il numero dei parcheggi) dal centro cittadino. Ma qui come tu hai segnalato (e come molti stanno facendo) andiamo in direzione opposta».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X