La Lega vuole i due assessorati di peso:
«Sanità e agricoltura i nostri valori aggiunti»

REGIONALI - Il commissario regionale Riccardo Marchetti dopo il risultato che ha portato a palazzo Raffaello Francesco Acquaroli: «Siamo il primo partito del centrodestra». Giovedì Salvini atteso ad Ancona
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
regionali-partiti

I voti presi dai partiti alle regionali

di Luca Patrassi
E’ un commissario regionale della Lega caricatissimo quello che oggi pomeriggio si è presentato ai media, assieme a diversi nuovi consiglieri regionali, per parlare del cambiamento arrivato in Regione.
lega-macerata2-325x244

La conferenza della Lega nella sede di Macerata

La notte insonne, quella dello spoglio definitosi poco prima dell’alba, non lo ha scalfito: «Una lunga nottata, quella appena trascorsa, dopo mesi molto intensi. La Lega nelle Marche ha ottenuto il miglior risultato registrato in ambito regionale, la Lega a Macerata ha avuto il miglior risultato della regione e questo è avvenuto nonostante il governatore fosse espressione di Fratelli D’Italia che aveva anche inserito il nome di Acquaroli nel simbolo elettorale. Come Lega siamo stati determinanti ed incisivi, abbiamo conquistato preferenze ed eroso percentuali  di votanti anche nelle province tradizionalmente roccaforti della sinistra. Questo significa che siamo riusciti a interpretare e a raccogliere la voglia di cambiamento dei marchigiani, contro una sinistra chiusa nei palazzi: abbiamo voltato pagina, conquistato le Marche e siamo pronti a scrivere una pagina di storia. Ci attende una grandissima responsabilità, ora inizia il lavoro vero, si tratta di far tornare a correre la Regione: costruiremo la squadra di governo ricorrendo alle migliori professionalità tendendo conto delle indicazioni del territorio».

lega-macerata Molto ecumenico il discorso del commissario regionale della Lega Riccardo Marchetti, ma un concetto lo ribadisce, peraltro già evocato in sede di campagna elettorale: «Giovedì ad Ancona ci saranno degli incontri con il segretario nazionale Matteo Salvini che verrà per conoscere gli eletti. Ci sarà anche l’occasione per ribadire quali sono le linee di azione per il futuro delle Marche, in particolare per quei settori come la sanità e l’agricoltura che da sempre sono il valore aggiunto delle professionalità espresse dalla Lega che è il primo partito della coalizione di centrodestra. Non siamo il primo partito delle Marche, ma dopo decenni di nomine il Pd è stato tenuto in piedi dalle residue sacche di potere». Nella sede della Lega di via Roma c’erano diversi esponenti comunali e regionali della Lega e tra questi diversi nuovi consiglieri regionali, i maceratesi Filippo Saltamartini e Renzo Marinelli, gli anconetani Mirko Bilò e Luca Serfilippi, il pesarese primatista di preferenze Mirco Carloni e il fermano Mauro Lucentini. Ad introdurre l’incontro è stato il deputato Tullio Patassini. Dopo i festeggiamenti in piazza Cesare Battisti, è passato nella sede anche il neo sindaco Sandro Parcaroli.
lega-macerata1-650x488

 

«Quello della Lega nelle Marche, il miglior risultato tra le regioni al voto»

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X