Fonte Pozzo del mercato, Corradini:
«Ho seguito l’iter previsto dall’amministrazione»

MACERATA - L'ex rettore interviene sulla realizzazione della nuova villa che sorgerà a pochi metri dalla storica struttura vicino allo Sferisterio
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
VillaCorradini_LegaNord_FF-15-650x434

La fonte Pozzo del mercato con a ridosso il cantiere dei lavori

 

«I lavori sono in un’area di mia proprietà e la fonte del pozzo non è coinvolta. Era la casa dei miei genitori e lì ho voluto investire i miei risparmi per l’abitazione famigliare». Così l’ex rettore di Unicam, Flavio Corradini, interviene con una nota sulla notizia apparsa su Cronache Maceratesi della realizzazione dei lavori per una nuova villa che si trova a ridosso di fonte Pozzo del mercato, una fonte storica che il sindaco Romano Carancini aveva promesso di restaurare e recuperare, come sottolineato dall’intervento dell’architetto Silvano Iommi (leggi l’articolo). Corradini in merito alla vicenda interviene fornendo i numeri delle varie pratiche che riguardano l’area in via Pozzo del Mercato, l’ultima traversa di corso Cairoli verso lo Sferisterio.

«Seguo il consiglio di Giuseppe Bommarito e Aldo Iacobini nei commenti in calce all’articolo e chiarisco in merito ai lavori in via Pozzo del Mercato, 40, a Macerata. Tengo a puntualizzare che l’iter procedurale seguito nei confronti dell’amministrazione comunale è quello previsto dall’amministrazione stessa – dice Corradini –. In data 12 agosto 2016, assunta al protocollo del Comune di Macerata con il numero 53085/2016, ho presentato domanda per i lavori di: Legge regionale 22/2009 – Piano Casa – Ristrutturazione edilizia previa demolizione e ricostruzione con ampliamento volumetrico ai sensi della Legge regionale 22/2209 e successive modifiche e II.

flavio-corradini-2-325x217

Flavio Corradini

La domanda è stata accolta in data 12 luglio 2017 – continua Corradini –, protocollo numero 51591, pratica edilizia numero 2016/1077 posizione numero 2590. La domanda di accoglimento, prevede gli oneri di urbanizzazione. Tutti gli oneri di urbanizzazione (30.140,16 euro) sono stati depositati a vantaggio del Comune di Macerata. In data 2 settembre 2017, ho ricevuto il permesso a costruire numero 89 relativo alla Legge regionale 22/2009 – Piano Casa – Ristrutturazione edilizia previa demolizione e ricostruzione con ampliamento volumetrico ai sensi della Legge regionale 22/2209 e successive modifiche e II. I lavori, pertanto, stanno procedendo in accordo e coerentemente alle leggi e al progetto approvato». L’ex rettore dell’Università di Camerino continua spiegando che «l’area in questione è di mia proprietà all’interno di una area residenziale di completamento priva di vincoli. Gli esterni della proprietà, inclusa la fonte del pozzo, non sono coinvolti. Quella che c’era era la casa dei miei genitori, lì sono nato e lì ho voluto investire per abitazione familiare i risparmi del mio passato e quelli dei prossimi anni a venire». E conclude dicendo «Chiedo scusa per i disagi che – evidentemente – ogni cantiere apporta».

Nuova villa sotto lo Sferisterio «Per l’antica fonte “Pozzo del mercato” storia di una distruzione annunciata»

VillaCorradini_LegaNord_FF-14-650x434

Il cantiere in via Pozzo del Mercato



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X