Cartello per Pamela in via Spalato:
«Perdona l’indifferenza dei maceratesi»

ORRORE A MACERATA - E' stato appeso davanti alla palazzina dove è stata uccisa la 18enne. Indagini: attesa per la prossima settimana la perizia dei Ris
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Il cartello davanti alla palazzina di via Spalato 124

 

Un cartello comparso oggi davanti alla casa in cui è stata uccisa Pamela Mastropietro lo scorso 30 gennaio, in via Spalato 124, in cui qualcuno parla dell’indifferenza della città per la morte della 18enne. Nel cartello si legge: “Pamela Mastropietro perdona il cinismo e l’indifferenza dei maceratesi”.

Pamela Mastropietro

Una casa dove quasi ogni giorno qualcuno si ferma a lasciare fiori di fianco al cancelletto d’ingresso. Il cartello è invece stato appeso sulla staccionata in legno che delimita un prato di fronte alla palazzina. La prossima settimana sono attesi i risultati dei Ris di Roma sui reperti trovati nella casa in cui la ragazza è stata uccisa e in sede di autopsia. Attesa anche la relazione finale di medico legale e tossicologo. Ieri intanto Innocent Oseghale, uno dei tre nigeriani fermati per l’omicidio di Pamela, è stato interrogato in merito ad una indagine per spaccio di 100 grammi di eroina. Reato che viene contestato anche a Lucky Awelima, pure lui indagato per l’omicidio di Pamela. La contestazione di spaccio nasce da una foto trovata sul telefono di Awelima. Oseghale, assistito dagli avvocati Simone Matraxia e Umberto Gramenzi, ha detto di non avere mai visto la foto e che lui spaccia marijuana e non eroina.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X