Liotti al tifoso detective:
“La sede dell’azienda è cambiata”

CAOS BIANCOROSSO - Il proprietario della Maceratese precisa che la sua ditta, la Mediterranea Metalli srl, si è trasferita recentemente in una struttura di 3mila metri quadrati "dove nei giorni scorsi sono arrivati gli avvocati Valori per il fare il punto sulla situazione legale. Alle chiacchiere sapremo rispondere con fatti concreti, a partire dalla regolare iscrizione al campionato"
- caricamento letture
Claudio-Liotti

Claudio Liotti, proprietario della Maceratese

 

«La sede della Mediterranea metalli si è spostata, il tifoso aveva il vecchio indirizzo». Il proprietario della Maceratese Claudio Liotti, in silenzio stampa ormai da un paio di settimane, ha deciso di replicare in merito alle affermazioni di un tifoso della Maceratese che era stato a Napoli a trovare un amico e nell’occasione, per amore della squadra del suo cuore, era andato a cercare la sede dell’azienda che è proprietaria del club (leggi l’articolo). Il tifoso si era recato domenica all’indirizzo che viene indicato come sede della società che risultava dagli atti di vendita del club firmati poco tempo fa (il 21 aprile). Il perché lo spiega lo stesso Claudio Liotti. «La sede della Mediterranea Metalli srl si è trasferita in via Henri Matisse 52, in una struttura di circa 3mila metri quadrati e dove nei giorni scorsi l’avvocato Federico Valori insieme al fratello Alfonso ha incontrato l’avvocato Fabio Marinelli per fare un punto sulla situazione legale della Maceratese calcio». Liotti al tifoso dice che «avrebbe fatto cosa molto più gradita se in questi ultimi 2 anni dove sono stati accumulati solo debiti su debiti, avesse vigilato sui conti della società, ma evidentemente preso dal grande amore verso la maglia biancorossa, non riusciva mai a capire ed a comprendere tutto quello che gli girava intorno». Infine, Liotti dice «questo ennesimo inciucio di basso livello, con grande rammarico, il sottoscritto ancora una volta è costretto a rispedirlo al mittente, consapevole che alle loro chiacchiere da bar saprà rispondere con fatti concreti, a partire dalla regolare iscrizione al campionato».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X