Quadrilatero, strada deserta:
non ci sono Pokémon

CRONACHE MARZIANE (19a puntata) - Commenti ironici alle notizie pubblicate negli ultimi giorni. Cercasi Pikachu disperatamente anche allo Sferisterio
- caricamento letture
I pochi Pokémon presenti all'inaugurazione del nuovo tratto di superstrada, tra cui una curiosa evoluzione di Squirtle

I pochi Pokémon presenti all’inaugurazione del nuovo tratto di superstrada, tra cui una curiosa evoluzione di Squirtle (di Gabriele Censi)

Chilometri e chilometri di gallerie vuote, senza neanche uno Zubat

Chilometri e chilometri di gallerie vuote, senza neanche uno Zubat

 

di Andrei Orgoglio

Chilometri di asfalto che si estendono verso l’Umbria, senza nessun auto all’orizzonte. Il nuovo tratto della Quadrilatero che permette di percorrere la distanza tra Muccia e Foligno in soli 20 minuti è completamente deserto, ignorato dai viaggiatori estivi (leggi l’articolo). Sebbene la superstrada sia funzionale e rappresenti una vera e propria rivoluzione nei trasporti e nel commercio tra Marche e Umbria, le 18 gallerie dell’opera sono tutt’ora frequentate solo da qualche sporadico passante. Il motivo dello scarso successo della superstrada è ovvio e rappresenta una tremenda svista da parte del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e dell’Anas: lungo tutto il tratto stradale non c’è traccia di Pokémon. Dato il successo della applicazione Pokémon Go, che permette di catturare i mostriciattoli Nintendo viaggiando per le città (leggi l’articolo), nessuno ha voglia di risparmiare tempo e denaro prendo la strada nuova per la vecchia, molto più popolata di Pokémon. «Perchè devo farmi venti minuti di strada senza neanche un Pokèstop – spiega il giovane allenatore Ash Ketchum di Trodica di Morrovalle – quando posso inoltrarmi per gli Appennini e avere la possibilità di trovare un Pikachu o un Bulbasaur? Tutti quei soldi per la Quadrilatero potevano essere spesi per un ospedale unico funzionale, con un reparto dedicato alla cura delle scottature causate da Charmander e alle punture di Beedrill». Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, informato della questione durante l’inaugurazione del nuovo tratto stradale (leggi l’articolo), è già corso ai ripari. Per promuovere l’arrivo delle creature virtuali lungo la nuova superstrada infatti, il Governo donerà alle famiglie dell’entroterra 35 euro al giorno per ogni Pokémon ospitato. Veementi le proteste della Lega: «Andate a catturarli nel loro paese».

Le altre notizie:

Un Lapras sul palco dello Sferisterio, nello spot realizzato da Alia Simoncini

Un Lapras sul palco dello Sferisterio, nello spot realizzato da Alia Simoncini



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X