Ospedale unico,
a scegliere dove farlo sarà una app

SANITA' - Un software realizzato in tempi record consiglierà dove realizzare la nuova struttura dopo aver valutato le proposte dei Comuni della nostra provincia. E' emerso durante la conferenza di oggi dei sindaci di Area vasta 3. Conferme per Radiologia interventistica a Macerata e Ematologia a Civitanova
- caricamento letture
Carancini_Ceriscioli_Foto LB (3)

Da sinistra Romano Carancini e Luca Ceriscioli

 

Ceriscioli_Marini_Foto LB (3)

Al centro il direttore di Av3 Alessandro Maccioni e il direttore Asur Alessandro Marini

 

di Federica Nardi

(Foto di Lucrezia Benfatto)

Si chiude la partita per i reparti nel Maceratese. Dopo la conferenza di oggi dei sindaci di Area vasta 3 che si sono incontrati nella sala consiliare del capoluogo insieme ai vertici regionali politici e sanitari, a Macerata si conferma Radiologia interventistica anche se «bisogna che l’Agenzia sanitaria regionale valuti i flussi di pazienti», dice il direttore Asur, Alessandro Marini. A Civitanova ricompare Ematologia, notizia che distende i “mal di pancia” più volte evocati dal sindaco Tommaso Corvatta. L’assetto organizzativo degli ospedali presentato oggi pomeriggio verrà ufficializzato nei prossimi giorni, con la possibilità, dice Marini, «di sistemarlo ogni sei mesi circa».  Ed entro la fine di agosto i sindaci del Maceratese presenteranno le loro proposte per posizionare il futuro ospedale unico. A scegliere quella migliore sarà un software creato in tempi record dagli informatici della Regione. La nuova app promette di individuare il posto con un calcolo che tiene conto di diversi fattori (ma principalmente quello delle strade di collegamento tra le varie città) e che darà un risultato che assicuri a tutti un arrivo rapido in ospedale.

Piermattei_Acquaroli_Foto LB

Rosa Piermattei e Francesco Acquaroli

Alle porte anche la «svolta», dice il governatore Luca Ceriscioli, dell’eliambulanza 24 ore al giorno anche di notte e con il maltempo. Ma tutto questo non basta a sedare i malumori dei primi cittadini. «Dopo gli incontri – dice il sindaco di San Severino Rosa Piermattei, ancora in attesa della week-surgery – è stato fatto ben poco. Vorrei che di tutto quello che si dice almeno una parte venisse realizzata». Altri sindaci, soprattutto delle zone montane, denunciano un salasso di pazienti verso l’Umbria e la sanità privata quando «con medici in più – dice il sindaco di Pioraco Luisella Tamagnini – si potrebbero abbattere le liste di attesa e riportare questa gran massa di persone nella sanità pubblica». Per l’ex ospedale di Recanati, dice il primo cittadino Francesco Fiordomo, «non c’è mezzo segno più sugli investimenti. La struttura è fatiscente e c’è pochissima attività ambulatoriale». Turni massacranti, mancanza di personale, mancanza di progettualità sono i temi ricorrenti. E poi c’è il problema degli Ospedali di comunità. L’accordo in Regione con i sindacati dei medici di base e delle ex guardie mediche è stato firmato. Ma i primi sondaggi informali nel Maceratese rivelano che pochissimi medici di base sono disposti a lavorare nelle strutture e chi ha dato la sua disponibilità, secondo indiscrezioni, l’avrebbe fatto “con riserva”, cioè chiedendo più soldi a turno. Inoltre dal 31 dicembre gli ospedali di comunità non accetteranno più pazienti nelle ore notturne, quindi per essere medicati o visitati bisognerà andare nei pronto soccorsi degli ospedali che, come hanno ricordato i sindaci questo pomeriggio, già lavorano a pieno carico.

assemblea sanità sindaci_Foto LB (5)

Ceriscioli_Foto LB

Luca Ceriscioli

Corvatta_Foto LB

assemblea sanità sindaci_Foto LB (7)

Ceriscioli_Marini_Foto LB (2)

assemblea sanità sindaci_Foto LB (6)

Ceriscioli_Marini_Foto LB (1)

assemblea sanità sindaci_Foto LB (3)

assemblea sanità sindaci_Foto LB (2)

Carancini_Ceriscioli_Marini_Foto LB (3)

GIgliucci_Foto LB

Carancini_Ceriscioli_Marini_Foto LB (1)

Sciapichetti_Foto LB

Maccioni_Foto LB

Carancini_Ceriscioli_Foto LB (2)

assemblea sanità sindaci_Foto LB (1)

Carancini_Ceriscioli_Foto LB (1)

assemblea sanità sindaci_Foto LB (4)
Gigliucci_Foto LB (2)

Fiordomo_Foto LB



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X