Rispunta l’operazione ParkSì
“La città di tutti” chiede di accelerare

MACERATA - Dopo mesi di silenzio il sindaco Carancini è tornato a parlare In Consiglio del parcheggio in via Mugnoz. Immediato il sostegno della lista: "I benefici non sarebbero solamente a favore del centro storico, ma anche per i commercianti di corso Cavour, via Garibaldi e piazza Annessione"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
L'ingresso del ParkSì dai giardini Diaz

L’ingresso del ParkSì dai giardini Diaz

di Alessandra Pierini

Il sindaco di Macerata Romano Carancini tira dritto sulla strada dell’acquisizione del ParkSì e, dopo mesi di silenzio, ma probabilmente non di inattività, ha annunciato al Consiglio comunale che l’operazione sarà conclusa molto rapidamente (leggi l’articolo). Alla fine della scorsa legislatura e nella fase calda della scorsa campagna elettorale, Carancini non aveva fatto mistero di voler procedere nel rilevamento della struttura, di proprietà del Comune, ma gestita dalla Saba Italia da parte dell’Apm e nei successivi interventi per renderla appetibile. Anzi, non aveva perso occasione per sottolineare i pregi dell’operazione che avrebbe comunque un costo significativo. Il progetto non aveva però convinto nè il Consiglio comunale, né il direttivo del suo partito il Pd che gli aveva chiesto un confronto per una soluzione condivisa.
Nei giorni scorsi, però, il sindaco ha incassato la promozione da parte dei commercianti del centro e di residenti e pedoni sulla semi pedonalizzazione di piazza della Libertà (leggi l’articolo), decisione che un anno fa, all’epoca dell’inizio della sperimentazione, era stata accolta molto negativamente con proteste  e accesi confronti in sedi sia politiche che civili. Gli esercenti però sono tornati alla carica sottolineando la necessità di un parcheggio.

La lista civica "La Città di Tutti" con il sindaco Romano Carancini durante la campagna elettorale dello scorso maggio

La lista civica “La Città di Tutti” con il sindaco Romano Carancini durante la campagna elettorale dello scorso maggio

Proprio in questo momento di gloria, Carancini ritira fuori dal cilindro la soluzione ParkSì e immediato arriva il sostegno della sua lista civica “La città di tutti” che chiede di accelerare l’iter che porterà la partecipata alla gestione del parcheggio sottostante i giardini Diaz. «Questa richiesta  – scrive la lista – in coerenza con i punti programmatici della coalizione, nella convinzione che sia un atto utile e importante per la città. Infatti secondo la nostra opinione i benefici di tale azione non sarebbero solamente a favore del centro storico, ma anche per i commercianti di corso Cavour, via Garibaldi e piazza Annessione, che proprio in consiglio comunale l’amministrazione si è impegnata a incontrare quanto prima, insieme a tutti gli altri commercianti per confrontarsi sulle possibili iniziative da mettere in campo per valorizzare la città e le sue attività commerciali. Poiché la lista civica La città di tutti è a servizio di tutta la città, è pronta a collaborare con chi è propositivo per il bene della collettività».

A conferma dell’apertura verso chi opera per il bene la lista di questo si sottolinea come «l’emendamento sulla mozione presentata dal Movimento 5 stelle che invitava l’amministrazione alla contrarietà all’inceneritore previsto dal decreto Sblocca Italia sul territorio della regione Marche, sia stato proposto per arricchire, collaborare e completare un percorso ritenuto utile e importante per la collettività. Emendamento che ha portato tale mozione a essere votata a maggioranza».

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X