Giuseppe Pigliapoco

Giuseppe Pigliapoco


«Avv. GIUSEPPE PIGLIAPOCO Via M. Batá n° 21 - Tel/Fax 0733-234921 - 62 100 MACERATA P.IVA 00384180436 - Cod. Fisc. PGL GPP 5OS14 F496G Patrocinante presso le Magistrature Superioriavv.gpigliapoco@gmail.com Mc li 11/3/2013OGGETTO : CURRICULUM VITAE Sono nato a Montefano (MC) il 14/11/1950 ; ho frequentato il liceo classico Giacomo Leopardi di Recanati . Mi sono laureato ( 105/110 ) alla Facoltá di Giurisprudenza presso l'Universitá di Macerata nell'anno accademico 1974- 1975 con tesi di laurea in Diritto Agrario con l'esimio Prf. Annibale Marini (già presidente emerito della Corte Costituzionale -tesi secondaria in Diritto Tributario con l'allora giovane Prof. Tremonti ed altra 'tesina' in Diritto Amministrativo -Urbanistico . Ho iniziato subito la pratica legale affrontando in prima persona dei giudizi ( giá da qualche anno , durante il corso di laurea ,frequentavo lo studio legale dell'Avv. Floriano Giannobi ) ottenendo buoni e gratificanti risultati. Nel corso degli studi ho seguito da vicino le vicende dell'attività paterna ; imprenditore nel settore dell'autotrasporto . Nel Marzo del 1977 sono stato nominato Sindaco del Comune di Montefano in Provincia di Macerata ed ho maturato della valida esperienza nella direzione del personale o nella gestione di risorse umane; ho acquisito conoscenze pratiche applicative del diritto amministrativo in materia di appalti e opere pubbliche ed ho affronato le più disparate problematiche di natura economico e finanziaria , di natura urbanistica e di gestione del territorio. Duttile nel lavoro di gruppo e di divisione dei compiti e nelle varie forme di comunicazione; é stata una valida esperienza umana che è durata sette anni . Nel 1979 ho superato ( brillantemente )1'esame di procuratore legale. Nell'attività professionale mi sono occupato prevalentemente nei primi 15 anni di consulenza alle impresee e di questioni civili : previdenziale , lavoro , matrimoniale, societario , contrattualistica , recupero crediti , fallimentare , procedure concursuali e concordati , infortunistica sul lavoro e stradale sino alle questioni piú disparate assistendo varie aziende in tutti i gradi di giudizio . Mi sono occupato poi anche di questioni penali in ogni grado di giudizio ed anche di questioni di natura amministrativa in specifiche branche come lavoro dipendente , appalti, concorsi pubblici , demanio e proprietà pubbliche innanzi al TAR e innanzi al Consiglio di Stato affidando ai collaboratori altri campi di attività . In provincia non vi é una grande possibilitá di scelta di un ben determinato ramo di lavoro nonostante si avverta una sempre piú stringente necessitá di specializzazione .Ho svolto attività professionale in tutti i gradi di giudizio sia in materia civile che penale . Sono stato Presidente nel 1996-1997 del Comsiglio di Amm.ne di una società a capitale pubblico la CEMACO Spa , partecipata da numerosi Comuni del comprensorio Maceratese , che si occupava della macellazione e preparazione delle carni . Ho coltivato un mio progetto presso 1'European Patent Office e presso l'Ufficio Italiano Brevetti . Sono stato titolare di una societá che svolgeva i piú disparati servizi alle imprese acquisendo cosí esperienze concrete sul piano della comunicazione. Vorrei oggi aggregare le mie esperienze con quelle di qualche studio affermato nel campo del banking/finance, capital markets , corporate/M&A . Conosco la lingua inglese pur riconoscendo di aver necessitá di qualche mese di contatti per averne una migliore padronanza linguistica . Ho studiato per brevi periodi da autodidatta la lingua Tedesca e la lingua Francese. Scrivo in giornali online in materia soprattutto di politiche amministrative e di attualità facendo leva sulle competenze acquisite in attività professionali e nel campo manageriale ed in parte giornalistiche .( per es. www.viveremacerata.it ) Avv. Giuseppe Pigliapoco»

Utente dal
5/4/2012


Totale commenti
187

  • Sacchi: «Colpo di mano sulle piscine,
    stiamo verificando la possibilità
    di bloccare la delibera Carancini»

    1 - Ott 9, 2020 - 11:35 Vai al commento »
    INFATTI AVVIENE SEMPRE CHE OGNI UNO FA PER SE E DIO PER TUTTI . CERESANI non ha capito che cosa volevo intendere a prescindere se Montecassiano ha la sua piscina ; ma Macerata vuole un polo natatorio di un cero livello per attività agonistiche ed è bene che abbia una sua valenza COMPRENSORIALE O PROVINCIALE anche al fine di alleggerire i costi sia di costruzione che di manutenzione e gestione . E' L'IDEA CHE CONTA poi seguirà il confronto e la pratica realizzazione .
    2 - Ott 9, 2020 - 11:23 Vai al commento »
    NON CAPISCO COME SI POSSA IMMAGINARE UN COMPLESSO NATATORIO DI UNA CERTA IMPORTANZA SENZA DARE AD ESSO UNA VALENZA COMPRENSORIALE . L'AREA DEL CENTRO FIERE POTREBBE ANDARE BENE MA SAREBBE OPPORTUNO CHE INTERVENISSE LA PROVINCIA ED I COMUNI VICINIORI COME MONTECASSIANO , APPIGNANO , TREIA ECT. MA DI CHE PARLIAMO !! METTIAMOCI UN PO' DI TESTA !!
  • Rodolfo Craia, j’accuse della compagna:
    «Macerata non usi ora il suo nome
    E’ stato lasciato morire nella miseria»

    3 - Giu 25, 2020 - 11:12 Vai al commento »
    Non lo conoscevo ma abitando vicino a lui avevo capito che era una persona che aveva molto da dire e raccontare pur nelle sue evidenti difficoltà a cui bisognava portare rispetto . Mai è mancato il mio saluto . Rimango sgomento difronte al racconto di colei che gli è stato vicino e ci ha svelato tanta sofferenza : la disumanità costituisce sistema e vanto di coloro che non vedono la persona ma coltivano le apparenze e la ipocrisia come mezzo di potere ;la persona non è il fine dell'azione amministrativa così come sarebbe naturale e ma vale qualcosa sin quando è utile alla perpetuazione di un potere trasformando così la società in un canile , come direbbero alcuni filosofi tra i quali il grande Kant , in cui di quà ci sono io che domino e controllo i miei voti ed i mie lacchè e di là ci sei tu non allineato o inutile al potere a cui lancio denigrazioni e fatwa mortali o coordino addirittura la distruzione civile per tacer d'altro . E a pensare che sarebbe più facile conquistare il consenso avendo sempre un occhio di riguardo verso tutti, leggere ed ascoltare con gli occhi e con l'udito anche degli altri . Materialismo puro ( peggio di un canile in cui comanda chi sa solamente abbaiare o ingannare di più ) che abbiamo importato in una Italia in cui la stragrande maggioranza delle persone era abituata al rispetto e alla considerazione che erano e sono valori non solamente cristiani .
  • Una Rianimazione d’eccellenza (FOTO)
    Inaugurazione con un grazie a Tappatà

    4 - Mag 15, 2020 - 12:32 Vai al commento »
    Non capisco come si possa conciliare interventi di manutenzione e riqualificazione degli Ospedali esistenti con l'idea dell'Ospedale Unico e per di più alla Pieve ove per decenni vi è stata la conclamata meravigliosa pattumiera ,orgoglio della città di Macerata e della politica . Ospedale Unico a Macerata quando già a Fermo e anon più di 25 kilometri se fa un altro ? "00 milioni costo minimo più interessi per il leasing costo finale 500 milioni pari al valore complessivo di tutti gli Ospedali già operanti nella provincia di Macerata . Ma la sanità è fatta di specialisti e di teste e non di muri !!! Mi sembra l'idea alquanto smidollata e fuori misura rispetto alle esigenze vere di una sanità pubblica . NON E' IL CASO DI PRENDERE POSIZIONE E CHIUDERE QUANTO PRIMA CON LE IDEOZIE ALQUANTO DIFFUSE DI QUESTA POLITICA, CHE NON POTRA' NON PORTARCI ALLA ROVINA , PER INSTAURARE UNA STAGIONE NUOVA DELLA SERIETA' E DELLA MORIGERATEZZA INTELLETTUALE E MORALE ?
  • Lettera del questore, Morgoni non molla:
    «La vicenda del volantino va chiarita»
    Patassini e Iacobone difendono Pignataro

    5 - Apr 27, 2020 - 18:53 Vai al commento »
    Andare dietro ai volantini e ad amenità da salotto è riduttivo ed anche insignificante , pur con i dovuti distinguo , rispetto alla gravità della situazione che stiamo vivendo . Quando ce la finiamo di perseguire le solite imbecillità e diventiamo seri . Certo che agli ominincoli spaventa la vera dialettica ;la redenzione dal peccato non arriverà mai perché spaventa la vera dialettica per costruire una democrazia del dialogo e della condivisione e della concertazione che dovrebbe essere menzionata all'art. 1 della Costituzione ( per chi se ne intende ) La Repubblica Italiana è fondata sul dialogo, sulla dialettica politica , sulla condivisione , sulla concertazione etc .
    6 - Apr 27, 2020 - 13:02 Vai al commento »
    Per tanti anni la ricorrenza del 25 Aprile è stata vissuta con spirito di colleganza tra i vari attori della politica; dalla destra arriva qualche sottinteso storcere del naso ma si andava avanti . E' vero, governava la Democrazia Cristiana e la politica della mediazione in momenti anche difficili di tensioni sociali ed economiche ma ciò che rendevano comunque unite le comunità era quel senso della giustizia , della onorabilità delle decisioni o del rispetto e senza prevaricazioni , indipendentemente dalle appartenenze anche se la macchina comunista costringeva a delle contromisure a volte affatto lodevoli . I vecchi comunisti ti manifestavano vicinanza ma poi tutto cominciò a degenerare sul finire degli anni ' 80 con la spartizione e quindi con la partigianeria spinta nelle scelte sino ad arrivare alle atrocità innominabili e che si sintetizzano con le parole " O com me o contro di me ", " uno cento Nassiria ", "tanto peggio tanto meglio ", i centri sociali e tutto lo sciacallaggio indomito sulle persone perbene minando alla base il senso stesso del buon vivere in armonia . Famoso è l'articolo in cui si riporta un discorso di D'Alema che invita i suoi a darsi una regolata perché non si può pretendere sempre l'auto dei Giudici e.. di qui entrò in disgrazia ..) . Con internet tutto è andato ancora più veloce . Ma va ricordato che con il tempo si sono scoperte tante brutte storie del dopo liberazione come l'omicidio del filosofo Giovanni Gentile , delle pseudo e delle assurde vendette del triangolo rosso fino ad arrivare alle foibe e alla intenzione di uscire dal fascismo , che è stata una pseudo dittatura fors'anche nata da una necessità di quegli anni , per entrare in uno fase di dittatura della distruzione stessa delle coscienze , sino alla desertificazione attuale del senso dello stato e della giustizia . La nostra democrazia è nata sì dalla liberazione ma soprattutto dalla capacità dei ragazzi della FUCI come Montini ,Moro, Fanfani , La Pira e altre decine e decine di personalità come Saragat , Pertini e tanti altri che ci hanno evitato la umiliazione di una pseudo Albania e di sentire le incitazioni di Radio Tirana . .La uccisione di Moro e le Brigare Rosse hanno fatto il resto ed ancora si persegue sulla stessa strada non chiarendo , solo per fare un esempio, se il gesto del Giuliani della rivolta di Genova è stato un gesto eroico o , invece , è stato un comportamento criminale come dello stesso livello sono stati e forse sono altrettanti comportamenti su cui si fa finta di non rimarcare per il quieto vivere vivere . Ad un compagno ho domandato se il suo parlare sull'argomento sarebbe stato elogiato dai suoi genitori o nonni , oppure avrebbe preso qualche calcio in anche comunista . La ipocrisia è palpabile e la cattiva e pessima amministrazione anche . Ora è evidente che in simile quadro il 25 Aprile sia diventato divisivo e sentir parlare di antifascismo quanto oramai anche i bastoni si sono rotti i , appare ipocrita e da debosciati , oltre che una rivisitazione edulcorata del bolscevismo .
  • Donazioni ai terremotati “dirottate”
    Pazzaglini a marzo davanti al giudice
    Ecco tutte le accuse, c’è anche la truffa

    7 - Feb 12, 2020 - 16:32 Vai al commento »
    Credo che ci sia andato vicino ALDO IACOBINI . Il sindaco e Amministratori non possono maneggiare denaro anche se donato per scopi meritevoli alla comunità . Normalmente si apre un capitolo nuovo nel bilancio e si disciplina le modalità per spendere il denaro che vi affluisce ; del resto Visso avrebbe dovuto fare qualche delibera in più . Ma non vi è una pro loco ; basta renderla Associazione riconosciuta con obbligo di depositare il bilancio alla Camera di Commercio .Sarei dell'avviso di abolire tutta la disciplina delle Associazioni e dei Comitati non riconosciuti entro le quali hanno sguazzato da anni partiti e sindacati perché il falso in bilancio piò fare la differenza. Ora la Srl deve dimostrare con atti e documenti che non vi è stata alcuna appropriazione indebita ; ci saranno delle delibere del Cda .. immagino ..
  • Elezioni 2020, Sandro e Stefano Parcaroli:
    «Una squadra per Macerata e le Marche
    La politica da sola non basta»

    8 - Feb 3, 2020 - 13:24 Vai al commento »
    Tutto bello e condivisibile ma dopo aver speso denaro per una piscina che non esiste e non poteva neppure esistere in un luogo non idoneo , aver buttato milioni per controversie assurde , aver disperso un patrimonio ideale ma anche reale come la presenza della Lube, aver disorganizzato un ancora seppur labile ma probabile e proficuo assetto urbanistico per una città vera e non paesotto in vista di una visione alta e non miope della politica , dopo non aver visto per anni nello Sferisterio non un volano di sviluppo del territorio ed industriale ma un assetto per mestieranti ed usurpatori di scena e dopo aver subito e vissuto per anni ostracismi per non infastidire i manovratori di divisioni e di imbecillità varie , che ti puoi aspettare dalla politica maceratese ; solamente utile per il voto dei deficienti .E della politica regionale che diciamo ? La gestione del Post terremoto ? E la bufala dell'Ospedale Unico uscita da un fianco ? Questa è la politica dei mestieranti utili per la decrescita felice ovvero per quelli che decantavano uno, cento Nassiria ovvero utile per gli idioti ma furbetti del quartierino . E la giustizia dei masnadieri della notte per studiare come ingannare di giorno ? E L'immigrazione non controllata come se l'Italia fosse un porto di approdo per tutti i derelitti del mondo ? Ma andate a favi dare culo tutti quanti .
  • Scuole, l’affondo di Pettinari:
    «Carancini mente, le ho salvate io
    Tribunale al Pannaggi? L’ha detto più volte»

    9 - Gen 27, 2020 - 10:49 Vai al commento »
    ZITTI TUTTI CHE E' L'ANNO DEL TOPO . ANDRA' TUTTO BENE ED A GONFIE VELE .
  • “Adesso riposa” di Giuseppe Bommarito,
    la recensione del rettore Adornato

    10 - Gen 10, 2020 - 17:31 Vai al commento »
    Con la droga non si può parlare di mistero della vita e della morte . DA UNA PARTE E' SCRITTO CHE TU GIOVANE O MENO GIOVANE PRIMA O POI DEVI CADERE SE SEI PRESO DI MIRA . UN POTERE CRIMINALE AUTOREFERENZIALE CI SOVRASTA PER AUTOCONFERMARSI ED INCENSARSI ED IL GUAIO CHE VIENE SEMPRE RICONFERMATO E CHE AD ESSO NON SI PUO' REAGIRE .
  • Amiche uccise sull’Arceviese,
    il camionista in lacrime:
    «Era buio, non le ho viste»

    11 - Gen 7, 2020 - 12:43 Vai al commento »
    Le strade provinciali e comunali ed anche delle strade statali sono pericolosissime, sia per i ciclisti che per i pedoni , in quanto non è stato mai creato uno spazio sufficiente ai lati della carreggiata . Si fanno tante spese per il nastro stradale ma nulla per la sicurezza . Sono anni che sto chiedendo degli interventi specifici sulle nostre strade che per la loro larghezza di carreggiata sono rimaste quelle di 60 anni fa ed oltre . Il transito soprattutto dei mezzi pesanti moderni e l'aumento del traffico in genere rendono improbabile il transito pedonale e dei velocipedi o dei ciclomotori .
  • «Tradito da Ceriscioli,
    ora punto su Ciarapica governatore:
    stiamo creando il “Partito civico”»

    12 - Nov 28, 2019 - 13:18 Vai al commento »
    NIENTE DI SERIO IN POLITICA COME E' SEMPRE AVVENUTO . ED I RISULTATI SI VEDONO; ECCOME SE SI VEDONO . Così si spiega anche perché la CIGA di Mestre ha rilevato 200 miliardi circa si sprechi ogni anno nella Pubblica Amm/ne . 5 finanziarie di tasse ogni anno . Corri pagliaccio che il tuo posto è sempre assicurato e sappi come votare …!!!
  • Chi vorresti come sindaco nel 2020?
    Il toto nomi al mercato (VIDEO)
    Le donne chiedono rappresentanza

    13 - Nov 28, 2019 - 13:02 Vai al commento »
    NON SI SONO MAI CONOSCIUTI DEI PROGRAMMI E DELLE IDEE COERENTI E SERIE TRA COLORO CHE HANNO SINO AD ORA AMMINISTRATO MACERATA . Si è visto che il palazzetto dello sport e la Lube sono andati fuori gioco , idem la piscina , dell'assetto delle scuole una improvvisazione .Chiusura del centro storico ? Perché ; qualcosa di diverso si può fare . Le idee che vengono dal basso nessuno le ascolta . Del centro direzionale un errore assoluto e penalizzante per il quartiere ; nei quartieri nessuna operazione: come si dismette un'area non si pensa ad un angolo di bellezza e di spazio ma si costruisce sopra una caserma della G.di F. senza badare a coordinamenti con altre necessità dello stesso tipo : Università dislocata in periferia mentre sullo stesso fabbricato si sarebbero potute portare diverse caserme e liberare la Caserma dei Carabinieri del Centro per l'Università ed altre funzionalità di tipo culturale che invece le si immaginano non si sa dove , forse nell'ex mattatoio . Ma perché non siete tutti andati a farvi un bagno !!!
  • Elezioni 2020, Zaffiri:
    «Nelle Marche ricetta umbra
    con coalizione a trazione leghista»

    14 - Ott 29, 2019 - 12:05 Vai al commento »
    Non si è capito quale partito abbia avuto mai programmi seri o progetti veri dal lato amministrativo ; fare colpo mediaticamente con vuote esternazioni e parole offensive così come si legge sopra è la cifra che contraddistingue la generazione social che ci lega tutti, purtroppo , ad un destino infausto . Saper amministrare e la serietà sono un'altra cosa e non è quella per esempio degli Ospedali Unici per Provincia di cui nulla si era saputo in campagna elettorale per paura di perdere voti e per gettare ora solamente fumo negli occhi o quella infame storia di un territorio terremotato ridotto ad un deserto o l'ingiustizia sociale delle appartenenze . Ma di che cosa parliamo e mi fermo qui .Ecco perché i giovani seri e volenterosi se ne vanno .Tacciamo su altro perché perderemmo solamente tempo .
  • Strade del sisma:
    Casali al via il 25 marzo,
    «lavori fermi alla galleria di Ussita»

    15 - Mar 18, 2019 - 9:49 Vai al commento »
    Per andare in auto da Macerata a Visso e Ussita ci sono problemi ? Dove si dovrebbe passare . Grazie .
  • Lega e M5S insieme a Matelica:
    Massimo Baldini è il candidato sindaco

    16 - Mar 18, 2019 - 10:01 Vai al commento »
    L'esperienza maturata e sperimentata sul campo non tradisce mai ;è sempre una garanzia per veder riunite le forze in campo per un cammino e per obbiettivi comuni .Anche i 5 stelle debbono essere della partita in ogni ambito politico quando ci si confronta seriamente e con rispetto . AUGURI AL NUOVO SINDACO ED A MATELICA ED AI MATELICESI .
  • Regione vs comitati dei terremotati,
    Sciapichetti: «Ora partono le denunce»

    17 - Feb 19, 2019 - 18:15 Vai al commento »
    UNA VOLTA ESISTEVA IL REATO DI PECULATO PER DISTRAZIONE . MA è stato eliminato e domandiamoci perché . E' IL TEMPO DEI GILE' GIALLI ?
  • Pamela, polemiche sulle celebrazioni
    Il vescovo Marconi non ci sta:
    «Orizzonti politici meschini»

    18 - Gen 31, 2019 - 11:17 Vai al commento »
    SCARSITA' DI ARGOMENTI ED ORIZZONTI POLITICI MESCHINI su tutte le linee anche sul piano giudiziario visto quanto dovrebbe accadere al ministro Salvini . Confondere l'accoglienza che è dovuta sul piano individuale con la migrazione di popoli che impegna invece il piano politico ed istituzionale su tutti i livelli è veramente meschino oltre che privo di orizzonti politici ; punire poi un Ministro che ha agito in virtù di un corretto concetto politico dal suo punto di vista ( e quindi in assenza di un elemento base di qualunque reato che è il DOLO ) e non per interessi personali ove non esiste immunità che possa tenere , significa non conoscere il significato basilare del principio di diritto della divisione dei poteri e significa amministrare la giustizia ( anche a livello Parlamentare ) a spanne e senza cultura e , soprattutto, senza argomenti giuridici. Il caso Pamela è solamente la conseguenza di una imbarazzante e deleteria gestione della cosa pubblica che è stata costante e senza freni per lunghi anni .
  • Crimi tra proteste e proposte:
    «Tornerò per i sindaci assenti»
    Falcucci: «Finito il tempo dell’ascolto»

    19 - Gen 24, 2019 - 10:45 Vai al commento »
    Sarebbe bastato lasciare ai Sindaci il potere straordinario ad essi conferito dalla legge in caso di calamità naturali ; se poi fossero stati affiancati dalla Protezione Civile e da tecnici provenienti da altre amministrazioni Pubbliche avrebbero rimosso da tempo le macerie ed iniziato la ricostruzione come in Friuli . ( PUNTO )
  • Visso, l’ex sindaco Carlo Ballesi:
    “Il mio cuore è con loro
    Nel Palazzo il Maceratese non conta”

    20 - Nov 2, 2016 - 23:35 Vai al commento »
    Una classe politica che dopo tante tragedie dovute a terremoti ricorrenti a dissesti idrogeologici e a danni dovuti all'incuria,alle inefficienze croniche e alla corruzione non riesce a dotarsi di un fondo unico nazionale in parallelo alla Protezione Civile,significa che è fallimentare ed inutile;tutto il resto o sono chiacchiere pur tra tanti atti e azioni di encomiabile eroismo. C'È stata solamente una o poche persone che già all'indomani del terremoto che ha devastato S.Giovanni dei Puglia e poi l'Aquila proponeva la costituzione di un fondo unico nazionale obbligatorio per tutelare proprieta' e imprese contro le devastazioni prodotte da calamita' naturali e umane .Già da anni si parlava di riscuotere il canone Rai per il tramite della bolletta elettrica e quale risultato sarebbe stato se per dare maggiore impulso al'azione della protezione civile si fosse già da anni destinata almeno la metà degli introiti alla salvaguardia e alle emergenze oltre che allo sfruttamento anche in termini di company assicurativa ? Parliamo di cifre non trascurabili che avrebbero dato immediate sicurezze e ad una migliore salvaguardia alle vite umane. Bisogna attrezzarsi nel senso sopra detto e non lasciare mai piu' il paese in balia di perenni avversita'.
  • Ospedale unico, altri sei Comuni
    indicano Villa Potenza

    21 - Ott 25, 2016 - 13:11 Vai al commento »
    Ciò che disgusta è che si cala dall'alto un tema su cui interrogarsi o spettegolare senza conoscere i presupposti da cui nasce l'idea dopo le ultime elezioni regionali . Era da immaginarselo che dopo i risultati elettorali che si sono avuti una trovata politica o puramente mediatica non sarebbe mancata .Allora si avrà un Ospedale Nuovo al Centro-Nord Pesaro o Fano ..ovvero un terzo o quinto ...etc..Un Ospedale Regionale al Centro Torrette che già esiste e adesso si fa un Ospedale per il Centro Sud a Fermo e poi il sesto Ospedale per la provincia di Macerata .,. Chi ci capisce è bravo ..Dicono che con l'Ospedale unico ( che non sarà unico neppure per Cingoli) si risparmierà 20 milioni all'ann0 ? Ma quanto costerà quello nuovo ? Se in leasing come avvenuto in Veneto ( In leasing !!?? ) basteranno 250 milioni ? Mancano i calcoli , le valutazioni ed allora tutto serve per parlare e sparlare.. credo.
  • Palace Srl, il neo amministratore:
    “Dissesti finanziari?
    Ho messo 70mila euro di tasca mia”

    22 - Ott 18, 2016 - 11:12 Vai al commento »
    Ora si capisce bene perché la LUBE è finita a Civitanova Marche .
  • Sul treno con Dario Fo

    23 - Ott 17, 2016 - 11:33 Vai al commento »
    Un grande uomo di spettacolo originale ed un intellettuale senza ombra di dubbio ; ma non riesco a percepire quanto potesse invece essere ritenuto grande sul piano strettamente letterario tanto da ricevere un Nobel . Basti la considerazione che le sue opere potevano solamente essere poste in scena ed essere rappresentate solamente da lui ... e difficilmente potranno essere rappresentate con tanta facilità in futuro : credo che questo sia il limite che si pone sul piano dell'analisi e del valore letterari delle sue opere .
  • Errani incontra i sindaci:
    “Zero euro per danni in case agibili”

    24 - Ott 17, 2016 - 11:53 Vai al commento »
    L'azione politica della Regione Marche mi sembra così priva di capo e coda che appare difficile immaginare che si possano prospettare assetti o iniziative utili in vari settori a cominciare dalla Sanità e dagli Ospedali . La confusione regna o forse la incapacità così come la si registra in tante altre realtà . Anche per quanto riguarda il terremoto viene spontaneo domandarsi quale sia la logica dell'intervento pubblico ; sembra di capire che al solito si copriranno le spese a tutti : bene per le strutture pubbliche o di interesse pubblico ; forse bene per le prime case ma per le seconde case ...fienili e capanne accetterei che lo Stato intervenisse con un contributo altrimenti ci troveremo come è già capitato che anche delle strutture che erano oltremodo fatiscenti e senza valore le vedremo nuove ed abitabili ; basta andare anche questa volta dal tecnico giusto ? Credo sia il caso che la Procura della Repubblica stia già in allerta .
  • Referendum, Dario Conti:
    “Perché voto sì”

    25 - Ott 14, 2016 - 12:50 Vai al commento »
    La riforma costituzionale è non solamente errata alla fonte per un vizio di forma perché non si tratta di semplici e concise modifiche come prevede la Costituzione stessa ma anche per un vizio di sostanza in quanto è sempre meno consentita la rappresentanza dei cittadini e , se non bastasse , anche il referendum costituzionale viene presentato come se si volesse pretendere di inserire pezzi di ricambio usurati ad automobile e quel che più sconcerta è il fatto che avrà la stessa fine del referendum sulle piattaforme petrolifere perché pochi ci capiranno e molti si troveranno in difficoltà ad esprimersi ; vincerà il sì perché anche questa volta basteranno quei pochi sì che andranno a votare per fede di partito o con il sacco sulla testa per non vedere e non sentire e quindi Renzi potrà stare tranquillo in poltrona . Il quesito è alquanto abnorme : voto sì o voto no ; voto no o voto sì per una ' riforma - revisione che pone tanti quesiti che non si possono accettare o rigettare in blocco : Si alla soppressione del CNEL ? SI’ ; Sì alla riforma del titolo V ? Si o forse NO . Si al nuovo Senato ? SI ma con una Camera con 625 deputati che difficilmente potrà funzionare forse NO . Insomma se per ogni singola modifica , perché di questo si sarebbe dovuto trattare (e non di riforma o revisione elefantiaca ) così come alcune volte è giustamente avvenuto nel rispetto di un ben noto principio costituzionale , si fosse varata una legge costituzionale, forse ,per esempio, su circa otto probabili singole leggi costituzionali ,sarebbe stato possibile che almeno sei sarebbero state approvate con la maggioranza assoluta del parlamento e non le avremmo trovate al referendum ; avremmo così – di conseguenza- chiesto agli elettori di esprimersi sulle restanti due modifiche che non avessero avuto la stessa maggioranza assoluta in parlamento . Con questa tecnica , che è l'unica realmente possibile quando si modifica ( e non si riforma la Costituzione ), i cittadini avrebbero saputo se votare se SI' o se votare NO su soli due singoli quesiti. Ora che ti voto ? In realtà oggi nessuno dei cittadini è in condizione di esprimere onestamente un voto anche se per come si profila il busillis ,per una strana ironia del districarsi del potere , sembra che vinca il SI' come già detto . E va bene così ? Considerando che qualcosa di nuovo e qualche risparmio di spese il SI' lo porterà e che le conseguenze di un NO potrebbero essere l'inizio di una debacle economica e di credibilità internazionale ( senza escludere comunque la probabilità di andare subito ad ulteriori ritocchi della costituzione perché qualcosa di serio si bloccherà ) , si può concludere che se voti o vince il SI è male ma se vince il NO è peggio .Direi che sarebbe almeno indispensabile riformulare l’unico quesito facendo sì che i cittadini possano esprimersi liberamente e con più criterio su più quesiti che la riforma ( e non la semplice modifica ) comporta .Otterremmo certamente qualche decisa modifica su cui si è in maggioranza d’accordo e si ritornerà sulle vere questioni di funzionalità che la riforma invece realmente crea. Un senato così come previsto realmente costituirà un intoppo non solamente per la rappresentanza ma soprattutto per la sua inefficienza ed inaffidabilità . Avv. Giuseppe Pigliapoco
  • Franceschini inaugura la Torre del borgo:
    “Recanati è già capitale del mondo”

    26 - Giu 22, 2016 - 11:32 Vai al commento »
    ERA EMOZIONANTE QUANDO NEL GIORNO DEL PATRONO O IN ALTRE OCCASIONI I CAMPANARI DAVANO CORSA AL RINTOCCO DELLE CAMPANE . LA TORRE E' UNA STRUTTURA TANTO ELASTICA CHE SENTIVI SOTTO I TUOI PIEDI IL DONDOLIO O AL MOVIMENTO DELLA STESSA TORRE . CHI ERA CURIOSO CERCAVA DA RAGAZZO QUELLE SENSAZIONI CHE IMMAGINAVA CI FOSSERO . ORA CI SONO PIU' LE CAMPANE ED IL CAMPANONE ?
  • Azionisti e obbligazionisti Bm
    in assemblea a Jesi

    27 - Giu 17, 2016 - 10:57 Vai al commento »
    COME SI E' SPESSO DETTO NON VI E' SOLUZIONE DI CONTINUITA' TRA LA VECCHIA E NUOVA BANCA MARCHE E QUINDI .... adesso... dopo la dichiarazione di fallimento della vecchia che ne sarà di quella nuova . MA IL FONDO SALVABANCHE !!!!..........e così via dicendo . Se tutto questo casino fosse successo sotto Berlusconi come minimo qualcuno avrebbe emesso il decreto di impiccagione e non di fallimento o altro ....
  • Vania Longhi e Mario Pianesi
    per l’incontro fra religioni monoteiste
    e la sicurezza alimentare

    28 - Giu 13, 2016 - 10:19 Vai al commento »
    COMPLIMENTI ALL'AVV. VANIA LONGHI CHE HA ORGANIZZATO UN CONVEGNO COSI' UTILE PROPRIO IN QUESTO MOMENTO STORICO IN CUI NON SI CAPISCE ANCORA L'IMPORTANZA DELLA CONOSCENZA DEI TESTI SACRI CHE OGNI RELIGIONE PONE IN REALTA' A SOSTEGNO DI PONTI DI INCONTRO TRA I POPOLI .
  • Pettinari contro “Golia” Anas:
    “Non voglio una strada senza uscite”

    29 - Apr 18, 2016 - 11:46 Vai al commento »
    CREDO CHE SIA ALL'ANAS CHE AL MINISTERO ( COME IL MINISTRO DEL RIO ) QUALCUNO CON LA TESTA SIA FINALMENTE E FORTUNATAMENTE ARRIVATO . 1 ) A CIVITANOVA MARCHE VA COMPLETATO LO SBOCCO COSI' COME ERA PREVISTO EVITANDO UN MIGLIORE DEFLUSSO ( Poco cemento in più rispetto a quel tanto sprecato inutilmente non guasta proprio quando serve ) 2 ) LA BRETELLA LA PIEVE NON SERVE PERCHE' BASTA MIGLIORARE L'ESISTENTE TRA MACERATA E SFORZACOSTA ( Per il passaggio a livello - per quattro treni che passano ..) C'E' UN CAVALCAVIA NATURALE e quindi sfruttiamo questa elementare possibilità .. 3 ) TOLENTINO SANSEVERINO - Basterebbe migliorare l'esistente e niente più 4 ) SERVE INVECE COLLEGARE PIEDIRIPA CON SAMBUCHETO PER DARE VERAMENTE UN SERVIZIO ALLE DUE ZONE INDUSTRIALI E COMMERCIALI . 5 ) SE ALLA FINE DI TUTTO IL MINISTRO DEL RIO MI NOMINASSE COMMISSARIO STRAORDINARIO PER IL TUTTO ( COMUNE - PROVINCIA - CAMERA DI COMMERCIO E SOPRATTUTTO REGIONE OVE SE BATTI UN COLPO FORSE QUALCUNO RISPONDE CON QUALCHE IDEA CHIARA E SENSATA E CON QUALCHE PROGETTO ) GLIENE SAREI MOLTO GRATO ......
  • Referendum sulle trivelle,
    le opinioni dei maceratesi

    30 - Apr 8, 2016 - 8:17 Vai al commento »
    NESSUNO CI HA CAPITO NIENTE .
  • Gruppo Cerolini, secondo sequestro
    Il quadro delle indagini e gli interrogativi

    31 - Apr 4, 2016 - 9:47 Vai al commento »
    MA SE PRIMA DI FARE TANTI DISCORSI LASCIASSIMO CHE LE INDAGINI VENISSERO COMPIUTE E SE AVESSIMO LA PAZIENZA DI CAPIRE E DI SAPERE SE VI SARA' UN PROCESSO ? La presunzione di innocenza non è garantismo è semplicemente conoscenza che una persona è innocente fino a sentenza definitiva . E questo vale per chiunque debba rispondere innanzi alla Autorità Giudiziaria .Scusate l'intromissione .
  • Una folla per Di Battista a Macerata:
    “Difendiamo i cittadini, non le banche”

    32 - Feb 29, 2016 - 9:36 Vai al commento »
    FINO AD ORA HO INCONTRETO SOLAMENTE CITTADINI CHE NON VOTANO PD TRUFFATE DALLE BANCHE . SARA' UN CASO ?
  • Park Sì, i residenti del centro:
    “Se rimanesse così,
    l’acquisizione sarebbe un flop”

    33 - Feb 26, 2016 - 9:45 Vai al commento »
    CREDO CHE AVREMO AVANTI A NOI ALTRI CINQUE ANNI PERSI SULLE CHICCHIERE : RIVOTEREMO POI CHE COSA ? LE CHICCHIERE . E COSI' ANDRA' SEMPRE AVANTI LA STORIA DI MACERATA . CHI E' AUTORE DEL SUO MAL ......
  • Laura e Debora, due nomi da dare
    alla crisi della famiglia tradizionale

    34 - Feb 22, 2016 - 11:20 Vai al commento »
    CONDIVIDO PIENAMENTE L'ANALISI ATTENTA DI QUANTO ACCADE NELLA NOSTRA SOCIETA' DEL GIORNALISTA GIANCARLO LIUTI il quale, come sempre , offre su queste pagine spunti importanti di riflessione . Ci sarebbe bisogno di approfondire più diffusamente tutti gli aspetti o le problematiche che l'articolo si presta al sezionamento sotto tanti punti di vista . Dall'aspetto psicologico della relazione quasi viscerale tra donna e bambino il cui tema è stato perfettamente centrato, ma non è pienamente esaustivo delle problematiche che ovviamente variano tra soggetto e soggetto e contesti vari , la quale relazione vede poi in contraltare una distorsione ugualmente viscerale della relazione , sempre sul piano psicologico , tra uomo e famiglia . Mi è capitato di assistere nelle separazioni alcune donne che ponevano quasi come spontanea premessa di ricatto l'ostacolo di rendere partecipe della crescita dei bambini il marito, ma non è accaduto se l'Avvocato pone subito i paletti facendo prevalere questioni di natura penale oltre che quelle di crescita il più possibile normale dei bambini . Dall'aspetto a volte di natura psichiatrica : alcune separazioni si potrebbero superare con l'assistenza di specialisti in grado di condurre la coppia ad un equilibrio che spesso , al giorno di oggi ,viene sempre più meno per una serie vasta di motivi , soprattutto anche di natura sociologica che sono facilmente intuibili . Si potrebbe ancora andare avanti e sviscerare ulteriormente le problematiche sulla fcrisi della coppia . Quanto alle coppie di fatto e a alla legge Cirinnà non sarei in grado di affrontare una critica alla stessa non conoscendo se non in parte il testo ancora , peraltro , in fase di approvazione . Si potrebbe però già fare un commento tranciante sull'utero in affitto e direi inoltre ,qualora il Parlamento interpretasse veramente l'interesse dello Stato e dei Cittadini, che non si potrebbe prescindere da una formulazione legislativa chiara e precisa anziché le solite ondivaghe e pleonastiche divagazioni delle quali da venti anni a questa parte gli operatori del diritto sono inondati con grave danno per la nostra comunità . Mi limito ad osservare che innazi tutto è necessario che all'art. 29 della Carta C.le venisse aggiunto " Lo Stato tutela e CONTROLLA le unioni di fatto " Piccola aggiunta sulla parte del codice civile in cui disciplinano i rapporti familiari e piccola aggiunta sulla parte dedicata alle funzioni del Giudice della Volontaria Giurisdizione . Il funzionario dello Stato Civile non è in grado di stabilire , tra le altre cose , la stabilità e la rilevanza del rapporto di coppia. ASPETTO PRINCIPALE DELLA QUESTIONE . LO Stato deve fare lo Stato e deve controllare queste situazioni per una serie molteplice di ragioni ... . Apertura sì alla ADOZIONE... del figlio dell' altra parte del rapporto di coppia...(!) perché ci sarà comunque un Giudice del Tribunale di Minorenni che controllerà e quindi ci saranno i servizi sociali che controlleranno la crescita normale del bambino adottato . Il Parlamento deve essere sì aperto ma deve interpretare l'interesse della Comunità e dello Stato : e per questo bastano poche righe ed una idea chiara . Se così sarà si capirà che è stato fatto tanto rumore per nulla . Grazie per l'attenzione. Avv. Giuseppe Pigliapoco
  • Uccide il figlio e poi si spara

    35 - Feb 14, 2016 - 9:26 Vai al commento »
    BISOGNA ANCHE RENDERSI CONTO COME SI GESTISCONO LE SEPARAZIONI !!!!!
  • L’ospedale provinciale a Macerata
    si farà, non si farà o ci riflettiamo?

    36 - Feb 8, 2016 - 10:46 Vai al commento »
    STORIE , CONGETTURE ,IPOTESI OVVERO .. FREGNACCE ...PER TUTTI COLORO CHE DI TANTI IMPEGNI POLITICI USANO NUTRIRSI... PER ESISTERE . Così come avviene quando nuove Amministrazioni Comunali per far notare la loro presenza iniziano a cambiare la segnaletica stradale : già da subito chi nota queste cose arriva alla conclusione che l'albero per il momento non da frutti e che sarà già un bene qualora potesse rimanere sempre vigile la speranza che in futuro non arrivino frutti acerbi . E che dire della polemica tutta ' ab et propter interiora viscera ' sulla piscina ( in area non adatta ..sperpero e forse nemmeno adeguata alle vere esigenze e potenzilità - in altro sito forse sì ..) e sul palazzetto dello Sport negato da Macerata per un ventennio alla Lube (... a spese di questa ultima !!!! Su area con il solo diritto di superficie !!! e quindi con danni economici enormi alla Lube che non ha potuto sfruttare le proprie potenzialità economiche ed imprenditoriali insieme ad altre aziende ...etc.. ) FATEMELO DIRE !!! ANDATE A CASA !!!
  • Il legale di Alex Lombardi:
    “Cambiato poco rispetto a 5 anni fa
    Non capisco la necessità dell’arresto”

    37 - Feb 5, 2016 - 18:05 Vai al commento »
    SI E' SVOLTATO MOLTO INVECE . RICEVERE LE CONFIDENZE ....TI PARE POCO ?
  • Duplice omicidio di Cingoli,
    la ricostruzione del giallo
    Lombardi disse: “Ho già ucciso”

    38 - Feb 5, 2016 - 18:20 Vai al commento »
    NON CAPISCO IL RITARDO DI CINQUE ANNI ...
  • Ospedale unico, Tacconi:
    “A Macerata con le buone o con le cattive”

    39 - Feb 4, 2016 - 9:45 Vai al commento »
    Più di 50 sono i miliardi che lo Stato deve dare ai suoi fornitori i quali a loro volta li devono alle Banche . Banche ed Imprese falliscono ma non si può fare a meno di spese inutili e di Castelli nel deserto così come saranno questi nuovi Ospedali Provinciali per chiuderne altri ma per poi andare sempre a dipendere dall'Ospedale di Torrette Ancona . I calcoli sulle necessità e sulle nuove opportunità non tornano e nessuno spiega con dati e calcoli e programmi i vantaggi per la collettività . FERMIAMOLI o questi ci portano alla miseria .
  • Commissione rifiuti in Liguria,
    Morgoni: “Illeciti e corruzione,
    col Cosmari siamo privilegiati”

    40 - Feb 3, 2016 - 10:12 Vai al commento »
    LIGURIA , GENOVA da sempre amministrate .... tra alluvioni e monnezza ....non c'è via di scampo .
  • Lettera del patron Cerolini:
    “Le mie aziende sono frutto del lavoro
    Da lunedì torno al timone”

    41 - Feb 1, 2016 - 10:33 Vai al commento »
    ESIATE LA PRESUNZIONE DI INNOCENZA . Se lo dimenticano tutti facendo danni bestiali e poi mai più recuperabili . Agire con cautela e con iuris PRUDENTIA non è stato mai il nostro modo migliore per trattare le questioni , anzi è stato sempre il nostro modo peggiore per creare preconcetti .
  • Azionisti e dipendenti:
    “No alla commissione, la Regione
    impugni il decreto Salva banche”

    42 - Gen 16, 2016 - 9:55 Vai al commento »
    SONO ANDATO IN BANCA E NON HO TROVATO PIU' LA FILA :::: DECRETO SALVA O CHIUDI BANCHE CHE SIA STA DI FATTO CHE IN ALTRI PAESI HANNO RISOLTO DIVERSAMENTE GLI STESSI PROBLEMI : UTILIZZAZIONE DEL FONDO PRIVATO SALVABANCHE . Come può essere utile un decreto che ,in sostanza ,non fa altro che attribuire ..per legge... ! ( ? ) ad un valore reale di 1 Euro o di 0, 10 o di 0, dell'azione o della obbligazione il valore di 0 ? A che pro !! Non servono altri ragionamenti . Ed il Bail in !!!
  • Ninfa Contigiani è la nuova presidente
    del Consiglio delle donne

    43 - Gen 12, 2016 - 10:13 Vai al commento »
    A QUANDO IL CALENDARIO !! ANZI NO ! ATTENDIAMO CHE IL BUON SENSO DELLE DONNE PREVALGA SULLE DECISIONI CHE SONO FUORI DI TESTA .
  • La volontà di credere: dai banchi di scuola al Centro studi leopardiani

    44 - Gen 18, 2016 - 12:06 Vai al commento »
    <ILLUMINANTE ARTICOLO COSI' COME GLI ARTICOLI DELLA PROFESSORESSA DONATELLA DONATI SI SONO FATTI SEMPRE APPRZZARE PER IL LORO ALTO CONTENUTO CULTURALE E DIDATTICO . COMPLIMENTI !!! PECCATO NON AVERLA CONOSCIUTA LA PROFESSORESSA DONATI NEI MIEI ANNI DI LICEO PUR NON TOGLINDO NULLA AL VALORE E ALLA DEDIZIONE DEI MIEI INSEGNANTI DI ALLORA AL LICEO CLASSICO DI RECANATI .
  • “Ho avuto un parto prematuro,
    a San Severino mi sono sentita a casa”
    Giovane mamma difende il punto nascita

    45 - Gen 11, 2016 - 10:44 Vai al commento »
    PER REALIZZARE E COSTITUIRE UN REPARTO OSPEDALIERO OCCORRONO DALLE 150 alle 200.000 Euro ; per SOPPRIMERLO occorre un giorno pur rimanendo i costi per il personale costanti ....sino alla loro soppressione , se ci sarà la loro soppressione. ERGO .... facciamo quattro conti . NON HO CAPITO LA LOGICA E PREGO CHE QUALCUNO ME LA SPIEGHI . Si sopprimono dei reparti (perché ? Con quale calcolo o criterio ? ..Non si sa !!! ) ma si realizza un nuovo Ospedale a Fermo ( 50 milioni ?' Bastano ? Perché ? Con quale criterio ? ... ) che necessiterebbe solamente di essere semmai per qualche aspetto adeguato e potenziato . MA DOVE VOGLIAMO ANDARE !!!! IO DICO : RASSEGNIAMOCI E BASTA .
  • Il ritorno di Masaniello-Saltamartini:
    “In piazza a Macerata per la sicurezza”

    46 - Gen 4, 2016 - 10:31 Vai al commento »
    DIREI CHE NON SI POSSA FARE A MENO DELLE TELECAMERE E DI SISTEMI DI ALLARME .
  • Nuova Banca Marche è sul mercato,
    Bankitalia: “Acquisizioni in tempi brevi”

    47 - Dic 31, 2015 - 11:42 Vai al commento »
    CREDO SIA NECESSARIO CHE TALE PROCESSO FORSENNATO DI FAR TROVARE TUTTI I TRUFFATI CON IL FATTO COMPIUTO VENGA FERMATO DA UN PROVVEDIMENTO GIUDIZIARIO EMESSO CON URGENZA : ANCHE L'AUTORITA' PENALE ITALIANA DEVE IMMEDIATAMENTE INTERVENIRE PER BLOCCARE TALE OPERAZIONE CHE SIN DALL?INIZIO NON SOLAMENTE NON HA UN SENSO DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO E FINANZIARIO ( solo penalizzazione per coloro che hanno comunque un credito verso quelle banche essi azionisti e obbligazionisti ??? !!! ...MA VI PARE !!! ) MA ANCHE DA UN PUNTO DI VISTA LEGALE . Non è intervenuto nessun giudice per decretare lo stato di insolvenza !!! Lo si può mai decretare per decreto legge ? Vi è o vi è stata mai separazione tra la bad Company e la New Company ? I crediti in sofferenza sono stati ceduti ma chi ha mai stabilito la natura ed il valore di tali debiti : sono inoltre valori permanenti ? E se capitasse domani una ripresa dei valori immobiliari ? Sarebbe una bella pappatoia . INSOMMA FERMIAMO TUTTA QUESTA BUFFONATA . VORREI CHE QUALCHE PROCURA INTERVENISSE IN FRETTA . PER TUTELARE IL CREDITO DI UN MIO ASSISTITO VORREI COLLEGARMI CON ALTRE POSIZIONI PER FERMARE TUTTO QUESTO SCEMPIO . SI PUO' FERMARE ....... !!!!
  • Carancini va avanti come un treno:
    Siamo stanchi dei ‘frenatori’,
    ora la rivoluzione della ‘senseable city’

    48 - Dic 23, 2015 - 11:03 Vai al commento »
    NN BISOGNA DISPERARE . ANCHE LA METAFISICA NON E' UNA OPINIONE MA E' UNA ARTE DI GOVERNO DELLE CITTA' AUGURI DI BUON NATALE E DI FINE ANNO A TUUTI I ED ANCHE A TUTTI I METAFISICI
  • Apm, utili per 857 mila euro
    Il presidente Pallotta sul Park Sì:
    “Lavoriamo sul piano economico”

    49 - Dic 16, 2015 - 10:55 Vai al commento »
    NIENTE CRITERIO , NIENTE PROGETTUALITA' ,NIENTE VERO CONFRONTO E ANALISI SU DATI VERI E CONCRETI ; TUTTO FUMO che come sempre cala dall'alto . MANCA SOLAMENTE CHE SI VADA AVANTI CON UN SACCO IN TESTA . Ecco le conseguenze di mancati accordi tra forze politiche che pur nelle diversità erano e sono comunque animate dal desiderio di chiarezza , di analisi , di vero confronto e di scelte di buon senso . Intanto tutta la questione PARK Si è stata sottoposta all'analisi della Magistratura e delle Corte dei Conti . I 5 Stelle hanno evidenziato anche delle pesanti opacità del passato che meriterebbero anche una analisi da parte della Guardia di Finanza . Fermiamoci qui . Guarda e passa e nulla dimandar ...
  • Banca Marche, proposte salva-investitori
    Si fanno strada gli emendamenti
    dei marchigiani

    50 - Dic 9, 2015 - 10:39 Vai al commento »
    E' un tentativo del Governo di consentire un rimescolamento delle carte per arrivare a soddisfare degli appetiti e delle posizioni di privilegio e per perseguire degli schemi di convenienza e dominanza politica . E' la solita logica che vediamo e constatiamo in tante situazioni ( VEDI PARCK SI' A MACERATA .. ? Non serve un binocolo intellettuale per capirlo ) che sfuggono anche al nostro controllo e che non sappiamo ma che seguono la solita logica di PRIVILEGIARE IL TORNACONTO in ogni aspetto e quindi BUROCRATIZZARE , DEPAUPERARE E PROLETARIZZARE in barba a chi ? Normalmente non serve molto per capire che l'inganno e la falsità metodica sono solamente il forte di chi ha la faccia come il c. e l'attaccamento al potere e dell'altro ancora . LIBERO il giornale di ieri pone ad esempio delle banche che hanno fatto l'aumento di capitale consentendo l'ingresso a degli investitori... ma dopo aver azzerato i quadri dirigenti .... A BdM non si azzera niente , tutto come prima e quindi... chi si può accostare ad una Banca che tutto sommato ha le potenzialità per ritornare ai vecchi livelli ? Inoltre la mancanza di soluzione di continuità tra il vecchio ed il nuovo lancia delle perplessità giuridiche e penali.. angoscianti ( HA RAGIONE L'ON.le CERONI , seppur non indicando la strategia con cui uscire dall'empasse ) ; purtuttavia non si vorrebbe arrivare al limite che tutto si concluda col gesto rotatorio delle dita della mano destra e con il dito medio alzato !!! ? UNA DOMANDA ! SE un DECRETO simile fosse stata fatto da un governo di destra o 5 stelle o altro anche di estrema sinistra CHE COSA SAREBBE SUCCESSO !! Al peggio di tanti non c'è mai fine .
  • La Maceratese inciampa a Pontedera
    Col Tuttocuoio si ferma la serie positiva

    51 - Nov 30, 2015 - 9:52 Vai al commento »
    RIENTRA TUTTO NELLA NORMA . IL TEAM E LA SQUADRA MANIFESTANO QUALCHE SEGNO DI STANCHEZZA . E' EVIDENTE !!! . BISOGNA SEMPLICEMENTE TROVARE QUALCHE PAUSA DI RIPOSO PSICO_FISICO . QUESTI MOMENTI PRIMA O POI ARRIVANO QUANDO SI E' DATO TANTO E FORSE PIU' DEL NECESSARIO .. ATTENZIONE !! A VOLTE SI DA' PIU' DEL NECESSARIO ....E NON CI SI RISPARMIA PER IL DOPO ... ERRORE !!!!
  • Salvataggio Banca Marche,
    il grido dei piccoli azionisti:
    “Siamo 43mila truffati”

    52 - Nov 25, 2015 - 10:45 Vai al commento »
    CON MPS E' AVVEUTO TUTTO DIVERSAMENTE !!! ADESSO ASPETTIAMO CON INTERESSE CHE MPS ( o altre banche .! .) si facciano avanti : la Nuova BdM è ed è sempre stata un buon boccone ed ora è ....sul mercato ; chissà quanti diranno grazie ! Aspettiamo ridimensionamenti , licenziamenti , e chissà quant'altro !!?
  • Maceratese, urla e silenzi
    in sala stampa

    53 - Nov 23, 2015 - 21:32 Vai al commento »
    Va bene cosi e non credo che qualcuno avesse immaginato di piu' qualche mese fa !Forza RATA
  • Luciano Goffi amministratore delegato
    della Nuova Banca Marche

    54 - Nov 24, 2015 - 10:41 Vai al commento »
    NON SERVE SFOGARSI , SERVE RAGIONARE . NUOVA BANCA MARCHE CHE NON PARTE DA ZERO MA CHE USUFRUISCE DI UN PATRIMONIO ......CREATO PRIMA !!! NON CI VEDO CHIARO . CON ALITALIA SI E' FATTA DA PARTE LA BAD COMPANY MA LA NUOVA ALITALIA HA AVUTO BISOGNO DEI FAMOSI CAPITANI CORAGGIOSI PARTENDO DA ZERO . E' TROFFO SEMPLICE...... LA NUOVA SITUAZIONE CREATASI . E' TROPPO COMODO CHE CON TRATTO DI SPUGNA SI POSSA CHIUDERE IN UN ARMADIO SIGILLATO DI FERRO GLI ex AZIONISTI . CREDO CHE LA STORIA NON POSSA FINIRE QUI .TEMO CHE LA NUOVA BANCA MARCHE SI DOVRA' RICORDARE E FARE CARICO DEI VECCHI AZIONISTI ..... ( Purtroppo non ho carte e cognizioni più precise ma ... a naso ... credo che succederà quanto sul momento appare che sembri una pia illusione o un vaticinio ..)
    55 - Nov 24, 2015 - 10:39 Vai al commento »
    NON SERVE SFOGARSI , SERVE RAGIONARE . NUOVA BANCA MARCHE CHE NON PARTE DA ZERO MA CHE USUFRUISCE DI UN PATRIMONIO ......CREATO PRIMA !!! NON CI VEDO CHIARO . CON ALITALIA SI E' FATTA DA PARTE LA BAD COMPANY MA LA NUOVA ALITALIA HA AVUTO BISOGNO DEI FAMOSI CAPITANI CORAGGIOSI PARTENDO DA ZERO . E' TROFFO SEMPLICE... SE NON TRUFFALDINA ? ... LA NUOVA SITUAZIONE CREATASI . E' TROPPO COMODO CHE CON TRATTO DI SPUGNA SI POSSA CHIUDERE IN UN ARMADIO SIGILLATO DI FERRO GLI ex AZIONISTI . CREDO CHE LA STORIA NON POSSA FINIRE QUI .TEMO CHE LA NUOVA BANCA MARCHE SI DOVRA' RICORDARE E FARE CARICO DEI VECCHI AZIONISTI ..... ( Purtroppo non ho carte e cognizioni più precise ma ... a naso ... credo che succederà quanto sul momento appare che sembri una pia illusione o un vaticinio ..)
  • L’idea di Maurizio Saiu:
    “Un referendum sul Park Sì”

    56 - Nov 20, 2015 - 10:15 Vai al commento »
    Dopo il denaro pubblico già sprecato per le piscine che ancora si pensa di realizzare con fior fior di milioni in zona franosa ( una domanda : può essere prevista una costruzione in quel luogo dal piano urbanistico ? E poi : lo spazio è da anni pronto presso la Filarmonica con una spesa di poco più di un milione !!! a carico di privati !!) e su pali di oltre venti metri...Sic ? ; dopo l'esodo forzato della Lube che non avrebbe avuto alcuna difficoltà a realizzarsi un palazzetto dello Sport... in spazio--si badi bene- in diritto di superficie e con finanziamento pronto da anni !!( basta immaginare che con 3/4000 spettatori a partita La LUBE avrebbe incassato tra ' 60 e gli 80.000 Euro al mese !!!?? Oltre a spazi espostivi e commerciali ? Scusate : a Napoli dicono : ' accà nisciune è fesse'. Il sospetto viene spontaneo : credo che La Procura della Repubblica avrebbe solamente chiarire se c'era qualcuno che pretendeva una tosta mazzetta in cambio.. del favore ...!!! ?? Altrimenti non ci si capisce nulla .Ma mi dite quanti soldi ha perso la LUBE in tanti anni di ' indifferenza ..' amm/va ? ) ; dopo i conti della spesa del tanto osannato orologio che nessuno conosce ( sena contare il più assoluto silenzio della Sovraintendenza alle Belle Arti ...) ; dopo il silenzio della Corte dei Conti ...sulle predette faccende ; dopo la incapacità di vedere possibilità di spazi pubblici nelle tre frazioni , di vedere possibilità di parcheggi in centro ; dopo le incapacità di analisi in tante questioni come lo stesso Park Sì e così via ...qualcuno ancora pensa di chiamare a raccolta i cittadini . Le elezioni sono solamente un gioco per esperti : si possono manipolare con una facilità enorme prima ancora di manipolare i cittadini . Ma andiamo !!!! Se fossi il Prefetto di Macerata nominerei una commissione di inchiesta . Anzi No !! Scioglierei subito il Consiglio Comunale e Santi Benedetti !!
  • Park Sì, ma come?

    57 - Nov 18, 2015 - 10:33 Vai al commento »
    Non credo che i Consiglieri Comunali ed i Funzionari si sottoporranno al rischio concreto di una denuncia o di un procedimento da parte della Corte dei Conti per danno erariale . Forse non è neppure un rischio perché sembra , per quanto trapela, che sia una certezza... a meno che non esca dal solito cilindro qualche Santo protettore ....di cui forse solamente pochi possono farne vanto .Al loro posto Io avrei tremato perché non ho Santi protettori . Le idee sono poche e soprattutto sono confuse . Sembra addirittura di capire che alcuni trasferimenti di uffici sarebbero finalizzati a rendere più utilizzabile il Park Si ; e sì che sarebbe un bel ragionare come lo sarebbe stato eliminare parcheggi in passato per favorire il Park Sì !!! Ma andiamo!! O si hanno idee o si va a casa !! La verità della inefficienza va ricercata più lontano nel tempo perché non si è avuto mai un vero progetto di città o un progetto sul Centro Storico che poi si sarebbero dovuti comporre di diversi sotto progetti . Resta il fatto che abbiamo due piazze al centro che non possono essere utilizzate e che spesso anche di sera tardi si transita con la vana speranza di non doversene tornare via . Uno spassionato sotto progetto idea !! Perché non togliere quella improbabile biblioteca sotto piazza San Giovanni e creare lì un parcheggio con entrata e uscita su Via Padre Matteo Ricci ? Perché non traslocare La caserma dei pochi Carabinieri rimasti in Centro presso la Nuova sede Universitaria fuori città ( o semmai in altra sede ) e trasferire in Centro presso la detta Sede dei Carabinieri tutti i distaccamenti Universitari , Fondo Tucci , Biblioteche , Accademia ? Insomma !O si ragiona concretamente e seriamente oppure è meglio affidarsi ad un Commissario Prefettizio . Il ParK Sì non potrà mai funzionare se non si studiano delle soluzioni di più ampio respiro così come mi sono espresso in altre occasioni . BUON RIPOSO A TUTTI .
  • Rispunta l’operazione ParkSì
    “La città di tutti” chiede di accelerare

    58 - Set 10, 2015 - 10:25 Vai al commento »
    Parlare di PARK SI senza conoscere dati ,programmi , calcoli , rapporto costi-benefici è come parlare del nulla e sul nulla decidere .In una qualunque società il Presidente del Cda sarebbe stato spedito a quel paese senza tanti complimenti . Carancini decide per tutti perché così va bene...perché ? .. perché lo sa lui.. mentre la minoranza tace . Io cittadino non posso avere argomenti per stabilire se l'operazione è o sarà una cosa seria . Quando il Park era in costruzione ebbi qualche perplessità che esso potesse servire per il centro storico tanto che venni chiamato a rapporto dal partito della DC : poteva essere una soluzione per la zona in cui ricade tale parcheggio sotterraneo ma pensavo che non si sarebbe andati molto oltre se non si fosse previsto un buon collegamento o dei collegamenti validi sia con il centro , sia con altre zone come per esempio Corso Cavour o altro ancora .Prevedevo la galleria in posizione più centrale e per intenderci sotto Piazza Garibaldi ..etc etc.. La reprimenda nei miei confronti perché indirettamente non facevo fare una bella figura alla DC non andò oltre sino a quando, verificato che addirittura l'entrata al parcheggio era stata realizzata laddove doveva essere prevista l'uscita, ebbi a sottolineare che la gallina era venuta senza zampe e che difficilmente avrebbe fatto le uova . Con l'Amico Maulo l'attracco verso il centro è stato realizzato ma ciò non poteva andare oltre le previsioni senza quantomeno quell'entrata dai Giardini Diaz per la quale nessuno mai ti ascolta . Ora come ieri appare evidente che una modifica all'accesso al parcheggio va realizzata costruendo almeno una rampa a chiocciola ( poco ingombrante e senza fare delle spese folli su Piazza Garibaldi ... ) per l'accesso dai Giardini Diaz, ma andrebbe prevista qualche altra soluzione di appoggio al parcheggio per far si che vi sia - per esempio - anche una uscita verso la zona Est sotto Viale Leopardi . Il centro ha bisogno di garage e di parcheggi sotterranei e quindi come arrivare sotto Via Garibaldi , Via Mozzi e l'Università ex Carceri !! ....etc.. etc !? Tutto il complesso delle soluzioni pensate sono e saranno scoordinate se non ci si rende conto della necessità di avere una idea non parziale ma olistica della materia urbanistica e dei parcheggi che riguardi almeno tutta la zona in argomento. Con un progetto serio forse lo stesso gestore del Park avrebbe potuto da anni fare qualche altro ragionamento senza cedere nulla al Comune . Fin qui per questa zona della città ; per altre zone si è sicuri che non vi possano essere altre soluzioni per rivitalizzare la residenzialità nel centro storico ? Se le elezioni le avesse vinte la Dr.ssa Pantana ed in Consiglio Comunale fossero arrivate non le solite persone forse qualcosa di diverso i cittadini di Macerata avrebbero avuto . Ma c'è Carancini e compagni e quindi possiamo stare sicuri che lui come altri prima di lui hanno già pensato a tutto . Buon riposo a tutti .
  • A Treia per sfidare la crisi
    e costruire il futuro

    59 - Giu 26, 2015 - 10:31 Vai al commento »
    Una delle solite passerelle per politici dalla chiacchiera facile e dalla sostanza poca . Un classico esempio dimostrativo di quanto la democrazia possa diventare inutile e ...forse anche costosa . Se avessero inserito anche una sfilata di moda il tutto avrebbe assunto un aspetto più folcloristico ed engageant
  • Livi si autosospende da Forza Italia:
    “Ceroni ha tirato la volata
    ad un solo candidato”

    60 - Giu 26, 2015 - 10:13 Vai al commento »
    Levare lai non serve a niente . Serve ragionare e fare qualche congresso e non formalizzarsi sulle cariche di partito per trovar delle meschine responsabilità qualora nel partito si viva di democrazia interna e sia ancora un partito vero e non un fantasma per rifugiati alla ricerca di poltrone . La realtà è meno indecifrabile di quanto si pensi . Ora vince Schiapichetti o Cerescioli grazie al ciclone Renzi.. altrimenti proseguendo con lo smacchiare il Leopardo avrebbero perso anche le mutande inseguiti dai 5 stelle in crescendo alle costole ; ieri vinceva qualche Governatore di centro-destra grazie a Berlusconi ed una solida coalizione di centro-destra ma dacché Berlusconi è stato azzoppato tra niente primarie e patto del Nazzareno e senza un partito organizzato sul territorio alle spalle ,una identità politica e con la disgregazione del centro-destra c'era poco da sperare . Forza Italia non ha più speranze a meno che Forza Italia non riprenda ad essere quella forza propulsiva su temi concreti e di impegno civile e sociale che la guidava un tempo . E non basta ! Occorre oggi lo stesso impegno ,passione vera e la stessa grinta e serietà dei 5 stelle e, senza se e senza ma,è necessario rinnovare completamente la classe dirigente con persone che dicono ed hanno da dire qualcosa di Alto sul territorio e ben oltre . Sono necessari profondi cambiamenti sostanziali di indirizzo e di programma . Senza tutto ciò conviene chiudere bottega e cambiare partito .
  • 5 Stelle: Apriremo il Palazzo ai maceratesi
    Sul Parksì: Studiamo le carte poi votiamo

    61 - Giu 19, 2015 - 9:56 Vai al commento »
    QUALCUNO NON AVRA' GRADITO ALCUNE MIE USCITE IN CUI RILEVAVO LA MANCANZA DI INFORMAZIONI E DI TRASPARENZA SU VARIE QUESTIONI AMMINISTRATIVE sulle quali ci si intendeva confrontare in campagna elettorale . La posizione di Forza Italia e quella di altre liste era quella di fare chiarezza e di dare lucidità e trasparenza e buon senso all'azione amministrativa che sino ad ora è sembrata chiusa autoreferenziale e non priva di opacità : in passato forse è mancata la comunicazione ma quando tutte le scelte vengono affidate ad una ristretta cerchia di persone e viene esautorata in buona misura la funzione del Consiglio Comunale ,( piscine su pali di 20 metri !!!!e in zona franosa . Allontanamento della LUBE ! Park Sì ! Centro storico in cui tutto il problema può essere risolto in modo molto più semplice ...visione sconclusionata in urbanistica e per la dislocazione degli uffici ..e pensare che certo non manca dell' altro di cui dobbiamo parlare .) resta difficile svolgere il ruolo di opposizione ; ti viene in tal modo tolta anche ogni possibilità di avere visibilità e quindi di poter diventare maggioranza secondo il basilare principio democratico della alternanza al potere. Ora il movimento 5 stelle vuole distinguersi e fa bene ad iniziare dalla trasparenza e dalla informazione per consentire a tutti di avere una opinione sulle scelte fatte e da fare . Ma è la base di partenza ; poi ci vogliono le idee ed anche ....non ultime .. le capacità .
  • Polidori: “A Macerata è mancata l’unione,
    un suicidio politico da manuale”

    62 - Giu 17, 2015 - 10:24 Vai al commento »
    Elevare peana è segno di debolezza e poi... Se non con la Pantana che avanzava conoscenze ed idee chi altri al posto suo ? Io non ho conosciuto altri candidati per affrontare almeno un dibattito assembleare aperto a tutti per interloquire ...e quindi per votare il prescelto .Forse è mancata l'organizzazione di questo evento ? E' molto grave . Ma diciamo la verità ! Il centro-destra non esiste, sia per quanti seduti in poltrona ritengono ancora di aver acquisito uno status sino a che morte non sopraggiunga, sia per coloro che uno status da consigliere comunque lo vogliono . Ma il centrosinistra sta meglio ? Speriamo che questa farsa inconcludente e con tante opacità e dannosa per la città finisca presto e che si arrivi giusto in tempo al giugno 2016 per nuove elezioni .
  • Ahi Forza Italia, di dolore ostello

    63 - Giu 17, 2015 - 11:14 Vai al commento »
    QUANTA DISPERAZIONE INUTILE !!! NELLE CONDIZIONI DATE NON POTEVA ANDARE DIVERSAMENTE . Bommarito parla dell'ipotesi Sindaco Mosca ma io ho lanciato segnali per capire la persona che non conoscevo ma pur comprendendo la sua statura di uomo e di imprenditore non ho mai capito il suo progetto politico e le sue possibilità o la sua potenzialità di instaurare una nuova leadership ; forse non ve ne è stato il tempo . Con le chiacchiere con le iatture sepolcrali non si va da nessuna parte . Rispondere alla domanda :quali sono le idee per un progetto politico ed amministrativo per Macerata ? Nessuno risponde e tutto tace : se qualcuno sta nascosto batta un colpo ! Spero che CARANCINI e company vadano presto a casa e che nel 2016 si vada a nuove elezioni con persone ed idee vere e concrete dopo seri confronti e dibattiti
  • Carancini ricomincia da sè
    Il centrodestra parte da zero
    Macerata vuole la Città di tutti

    64 - Giu 16, 2015 - 13:15 Vai al commento »
    Era impossibile l'unione del centrodestra perché ho la sensazione che le finalità di fondo erano altre . Se Carancini ha vinto le primarie creando le condizioni per un improbabile ( mi sembrava proprio improbabile ! ) ballottaggio...... credete che non abbia lavorato sul fronte opposto prima della campagna elettorale ? Ma ! A pensar male si fa peccato ma forse ci si indovina diceva Andreotti . Aspettiamo al varco la controprova .....poi potrò anche ricredermi e con tante scuse .
    65 - Giu 16, 2015 - 10:25 Vai al commento »
    SE ATENE NON PIANGE SPARTA NON RIDE . CREDO CHE ABBIA POCO DA RIDERE CARANCINI PERCHE' LA MANCANZA DI CONSENSO ,QUELLO VERO, ANCHE INTERNO ALLO STESSO PD, PER UN SINDACO USCENTE , E' ECLATANTE ED IL VASTO FRONTE DEL NON CONSENSO O ( in qualche misura ) DELLE OSTILITA' LO CONDANNA COMUNQUE : HANNO PERSO SIA LA CITTA' CHE I CITTADINI IN QUANTO LE ELEZIONI SONO SEMBRATE , COME SPESSO ACCADE, UN MERO ESERCIZIO PER UNA FARSA QUASI FOSSERO COSTRUITE APPOSTA PER UN NULLA DI NUOVO . Alcuni programmi non li ho neppure capiti nella loro effettiva concretezza rispetto ai tanti problemi che la Giunta Carancini , chiusa in se stessa ha creato e crea , quasi si fosse per magia innescato un intento persecutorio contro la città e , soprattutto, contro gli stessi cittadini i quali ,dal loro canto, infischiandosene semplicemente del voto e niente più ( altri argomenti giustificativi non servono a nulla e non corrispondono alla realtà ) , hanno dimostrato che vogliono rimanere come si vuole che siano : rimangono le posizioni di potere , sornione , povere idealmente e chiuse . Gli esempi che abbiamo avuto non mancano ed è pleonastico ripetersi . L'importante è essere al potere ; come non è il problema
  • Il Comune sbaglia i cartelli
    La protesta di padre Maggi

    66 - Giu 17, 2015 - 10:41 Vai al commento »
    Simpatico il religioso ! Capita spesso di sbagliare perché solo a poche persone è concesso di essere depositarie della perfezione biblica . Si narra che In tempi lontani vi era a Montefano chi, durante il percorso delle gite in macchina , si prodigava a meglio direzionare i cartelli stradali ; era una passione distensiva dopo ore di preoccupazioni e di lavoro. E' giusto che ciascuno di noi faccia la sua parte ,
  • Partiti e civiche al lavoro
    per il totoassessori

    67 - Giu 17, 2015 - 10:46 Vai al commento »
    PREPARIAMOCI PER LE ELEZIONI DEL 2016 !!!
  • L’elisuperficie è realtà
    Primo atterraggio per Icaro 2

    68 - Mag 29, 2015 - 16:02 Vai al commento »
    Non credo sia stato scelto il posto più adatto allo scopo . Quando arriverà la ricorrenza dei morti credo che ci saranno problemi . Non capisco perché non si sia adottata la soluzione di ampliare il parcheggio dell'Ospedale, ampliamento che si sta rendendo sempre più indispensabile, cercando di coniugare con tale opera in concessione la realizzazione della pista di atterraggio ( quasi a costo zero ...) così come ho spiegato in un articolo di due mesi fa circa .
  • Dossier Pambianchi nelle cassette postali:
    “Ecco perchè voto Pantana”
    Poi suggerisce i consiglieri

    69 - Mag 29, 2015 - 11:48 Vai al commento »
    Speravo e credevo che Carancini avesse cambiato i metodi di governo chiusi ed autoreferenziali del recente passato ,invece mi sono dovuto ricredere . CHIUSURA TOTALE E ASSENZA DI TRASPARENZA TANTO CHE SI FA LA CAMPAGNA ELETTORALE ESCLUSIVAMENTE SU INEFFICIENZE ED INCOMPIUTE E SLOGAN del Carancini PUR CERCANDO DI FARE ,DI CONVERSO, DELLE PROPOSTE . Non è dato conoscere nulla che riguardi gli impegni di spesa o gli impegni già assunti e che non si conoscono tanto che qualunque candidato avversario a Carancini teme sorprese per la possibile ingabbiatura delle soluzioni ai problemi sulla base di nuove idee propositive .
  • Pantana: “Le magagne di Carancini
    tra incarichi per Apm, pezze dell’ultim’ora
    e asilo ai black block”

    70 - Mag 28, 2015 - 18:27 Vai al commento »
    PROPRIO DOPO IL 2011 E ADESSO L'ARIA E' PROPRIO IRRESPIRABILE NONOSTANTE L'OUTING o L'AUTIMG .
    71 - Mag 28, 2015 - 11:49 Vai al commento »
    IO non chiacchiero ma essendomi affacciato alla ribalta di una nuova azione politica con FORZA ITALIA mi sono accorto che dopo la sicura vittoria al primo turno dovremo anzi saremo costretti ad andare a scartabellare tante carte e a rivedere tanti conti ( NON CI E' DATO CONOSCERE NULLA PERCHE' MAI NULLA E' STATO PORTATO A CONOSCENZA IN BARBA AL PRINCIPIO DELLA TRASPARENZA ) ed a spulciare e portare alla luce tante opacità sulle quali solo in parte si sta occupando la Magistratura ma che dopo le elezioni verranno sicuramente a galla . Poi chi dovrà tremare e lo sa cominci subito adesso a fare auting e dire che cosa è stato costretto a fare o a semplicemente a sentire o subire perchè solo in tal mado sarà esente da ogni responsabilità . Ricordo che le prime azioni della nuova giunta dovranno essere per legge orientate a porre in evidenza e denunciare ogni illegittimità riscontrata pena la implicita connivenza . Ricordo ancora agli impiegati pubblici del Comune di Macerata che la delazione fa parte di un comportamento poco riconosciuto civile nell'ambito privato ( che non è tale sempre e soprattutto quando si tratta di salvaguardare la legalità sulla base della quale si regge il consesso civile) ma che costituisce un dovere del cittadino e soprattutto un obbligo giuridicamente rilevante e con conseguenze anche di natura penale per tutti coloro che hanno il titolo di pubblico ufficiale ( Sindaco - Assessori compresi ) o di incaricato di un pubblico servizio ( e qui inserisco anche i consiglieri comunali ) porre in evidenza e quindi rappresentare e denunciare tutto ciò che costituisce illegittimità o peggio ancora costituisce reato . IO METTO A DISPOSIZIONE LA MIA MAIL e prego sin da ora i pubblici impiegati di rappresentarmi tutto ciò che è palesemente o è stato palesemente contrario alla legge e agli interessi dei cittadini ; diversamente , qualora ne venissi a conoscenza per mera casualità o per altre ragioni , non dovrò tardare a farne denuncia ( favoreggiamento ? Perdita del posto solamente come azione di sola natura amministrativa ? ) anche verso coloro che non potevano non sapere . QUESTO E' L'UNICO CASO IN CUI VALE IL PRINCIPIO " NON POTEVA NON SAPERE " A buon intenditor .....
  • Caduta della giunta, la Montali:
    “Fatta fuori per il Burchio”

    72 - Mag 22, 2015 - 9:32 Vai al commento »
    Io mi immagino solamente le conseguenze sull'impatto ambientale di quel mega complesso edilizio . Rimango allibito delle imposizioni subite dal Sindaco Montali . Domando : non ci sono gli estremi per trasferire atti e documenti , compreso il presente articolo di CM alla Procura della Repubblica ?
  • La nuova Città Viva di Maurizio Mosca
    “Una civica che vuole essere protagonista”

    73 - Mag 18, 2015 - 9:59 Vai al commento »
    DI questa lista come della lista Tardella non ho capito proprio e non si capisce proprio la sostanza di un programma e quanto avessero di concreto : capisco solamente il dato di fatto che costituiscono il mezzo per dare la vittoria al Carancini al primo turno . Altro che ballottaggio......
  • Tardella carica la sua squadra:
    “Il consenso sta aumentando
    Gettiamo il seme per Macerata”

    74 - Mag 18, 2015 - 10:14 Vai al commento »
    Al di là di ogni opinione sul progetto politico che io non vedo , vi è solamente da considerare il solo dato di fatto che alcuni candidati sindaco con una sola lista al seguito , costituiscono , indirettamente e involontariamente sia chiaro e bene inteso, il mezzo che potrebbe consentire al Carancini di vincere al primo turno ..... altro che ballottaggio ...
  • Il Grande Oriente lancia da Macerata
    il messaggio di unione e fratellanza

    75 - Mag 11, 2015 - 9:44 Vai al commento »
    Quanta confusione !!! L'Uomo è ragione e sentimento o Ragione-Sentimento . Con il 1870 e la presa di Porta Pia tra Religione Cristiana e Massoneria si è conclusa una storia di contrapposizioni benché per la Massoneria quella storia si sarebbe potuta chiudere già da qualche secolo prima a tutto vantaggio di una Chiesa che non doveva essere stato e potere temporale .....etc...etc.. Ma andiamo !!! Basta iscriversi alla Newsletter del Grande Oriente d'Italia per iniziare a capire via via un sapere e per trovare una montagna di libri e documenti che spiegano - in ultima analisi- il cammino della storia verso le conquiste dell'umanità qualora la si vogliano scoprire con la disponibilità d'animo della saggezza e non del pregiudizio ......etc... etc.....
  • David Sassoli lancia il Pd:
    “La fortuna di Macerata
    sono i politici di esperienza”

    76 - Mag 11, 2015 - 10:09 Vai al commento »
    Dopo la uccisione di Aldo Moro ho capito che dalla democrazia saremmo discesi negli inferi dell'arrivismo pitocco più spietato . Si usano sempre per ragioni di circostanza e falso perbenismo sia la figura di Aldo Moro che le figure di Falcone e Borsellino : quando dei pezzi dello Stato si alleano per defenestrare o uccidere l'avversario, dall'arrivismo pitocco si devia verso la criminalità . Oggi si nota facilmente che l'arrivismo pitocco fa rima con paracadutismo . Oggi i nuovi arricchiti sono i paracadutati del grade cerchio magico della criminalità organizzata che si allenano a non cadere male dopo il lancio e a sorridere sempre ... in barba ai ...
  • ‘Cronache di Macerata granne’
     ricordando Libero Paci

    77 - Mag 9, 2015 - 10:37 Vai al commento »
    Tutto sommato questi balilla fanno tenerezza .
  • Deborah Pantana abbraccia il suo partito:
    “E’ nata una nuova Forza Italia”

    78 - Mag 8, 2015 - 10:51 Vai al commento »
    Per essere giovani bisogna avere la testa vuota ed allora andremo bene . NON DISPERDETE IL VOTO !!!!! VOTARE FORZA ITALIA E LISTE COLLEGATE CON PANTANA SINDACO . Gli altri candidati sindaci del centro-destra o del finto centro sono CANDIDATI CHE ALLO STATO NON POSSONO CHE FARE INVOLONTARIAMENTE DA CANDIDATI CIVETTA DI CARANCINI !!!!!!............................................................
  • Mosca: “Farò il sindaco gratis
    Sono qui perchè amo la mia città”

    79 - Mag 8, 2015 - 10:37 Vai al commento »
    Non era meglio farli prima gli apparentamenti e desistere da inutili ed amene aspettative !!!!
    80 - Mag 8, 2015 - 10:31 Vai al commento »
    Tutti i candidati sindaci del centro o centrodestra vogliono andare al ballottaggio e Romano Carancini se la ride contento perché se l'affluenza al voto sarà scarsa, come si prevede, vincerà addirittura al primo turno . Fatevi quattro conti e cominciamo a cospargerci il cranio di cenere già in anticipo così ci si farà più bella figura .
  • L’esercito dei 607 candidati consiglieri

    81 - Mag 4, 2015 - 11:36 Vai al commento »
    Anche io che ne faccio parte sono rimasto sorpreso.Non bastavano 10 candidati per lista ?!
  • Salvataggio Banca Marche,
    si lavora al piano b

    82 - Mag 29, 2015 - 11:11 Vai al commento »
    NON ci si è capito mai niente perchè non è dato conoscere in modo schematico tutta la situazione economico-finanziaria per iniziare dei ragionamenti con chi potrebbe semmai dare una mano o, quantomeno, condividere l'avvio di un nuovo percorso . Ma il salvatore della patria non vorrà certamente tra i piedi tante persone e tanta politica . La Banca è una impresa e non è il rifugio dei rifugiati .
  • Il potere della Massoneria
    nella Civitas Mariae

    83 - Apr 20, 2015 - 12:15 Vai al commento »
    L'On.le Giovanni Montini era parlamentare nel periodo in cui a seguito dell'avvento del fascismo gli venne distrutto lo studio e la sede del suo giornale . Apparteneva alla Massoneria come tanti altri parlamentari di diverso orientamento politico . Moltissimi aderenti alla Massoneria erano iscritti al partito socialista e comunque appoggiavano le istanze dei lavoratori e quindi della classe operaia così come oggi moltissimi massoni sono iscritti al PD . Niente di strano o di aberrante perchè non vi è contrasto tra massoneria e pratiche religiose o aderire ai partiti purchè questi ultimi non siano di ispirazione totalitaria . Moltissimi parlamentari e massoni sono stati perseguitati dai totalitarismi - alcuni sono stati uccisi- perchè la Massoneria professa e aiuta i suoi aderenti a praticare il libero pensiero ( ..Giordano Bruno ..) e la libera e corretta dialettica democratica : spesso è proprio questa libera e aperta apparteneza alla massoneria nel mondo che aiuta poi tanti uomini a risolvere tanti dissidi politici e tanti problemi anche di natura internazionale . Se l'On.le Montini era quel che era immagianiamo se il figlio , il futuro Papa Paolo IV non avesse capito quale importanza potesse avere la Massoneria per la conquista e il mantenimento della democrazia e dei suoi valori che sono poi gli stessi valori professati dalle diverse religioni e della stessa massoneria . Tra Chiesa cattolica , di cui sono un fervente credente e praticante , e massoneria non dovrebbe esistere alcuna distanza ( la Presa di Porta Pia del 20 settembre del 1970 che diede fine al potere temporale dei Papi per aversi come diceva il Cavour e tutti i massoni - una libera CHIESA in un libero STATO -deve rimanere oramai neppure un ricordo ma solamente un fatto storico per i libri di storia ..) -.La violenza ideologica praticata dalla Chiesa Cattolica contro Giordano Bruno , Galilei ed i tanti inquisiti della storia con la ben nota 'sacra 'inquisizione ,compresi i massoni , rimarrà ad esaltare i Papi veri che , compresa la istanza massonica, da Giovanni XXIII in poi hanno dato un nuovo impulso ad un nuovo vivere democratico , religioso e civile della Chiesa stessa .
    84 - Apr 20, 2015 - 14:27 Vai al commento »
    Dopo decenni di disinformazione o di diffusione di giudizi artatamente tendenziosi per indicare sempre un nemico su cui incanalare l'odio strumentalmente per ragioni di potere , non quello della massonaria , ma quello di una certa politica populista , fanfarona ed inetta su tutti i fronti del bene amministrare, si è venuto a creare, da un lato un deleterio allarme sociale punibile penalmente in ordine al montrum massoneria ( che non è altro che un organismo con finalità puramente esoteriche proteso a guadagnare momenti di perfezione e liberazione umana e spirituale e che quindi propugna solamente principi di libertà democratiche e di liberazione dalle gabbie intellettuali in cui solitamente tutti gli uomini sono soggetti ad esserne vittime inconsapevoli e che inevitabilmente attraverso il principio basilare della totteranza attiva rispetta le religioni ed ogni altra forma di libera e corretta associazione e crea presupposti per una libera e pacifica convivenza nel rispetto e nel confronto come è nella sua storia millenaria che ha visto al suo interno i più grandi studiosi ed i più grandi intellettuali e scienziati di tutti iempi come tanti giusti e buoni cittadini dei più disparati Credi e costumi , da Dante .? .sino a Totò ...? - altra cosa sono i cittadini massoni che sono anche cristiani cattolici o ebrei o protestanti o induisti o buddisti o che altro ancora e quindi sono cittadini come tutti - sfatiamo le imbecillità che ci sono state propinate da tanti deficienti di cui la storia del costume spesso si fa vanto - )e dall'altro si assiste ad una sorta di omofobia verso il massone, punibile penalmente anch'essa . Bisogna solamente che ogniuno di noi oggi scega : o ci si documenta e si studia e poi ci si cosparge la testa di cenere o altrimenti si rischia di essere denunciati penalmente. Si chiarirà una volta per tutte chi ogniuno di noi è o fa finta di essere : O si è uomini o si è dei deficienti che aprono la bocca e danno fiato .
  • “Sopra la galleria c’è un vuoto enorme”
    Un altro operaio pone dubbi
    sul tunnel della Quadrilatero

    85 - Apr 14, 2015 - 12:27 Vai al commento »
    Facciamo leggi su leggi contorte che non servono spesso a nulla se non a complicare le cose ma non si pensa a disciplinare con l'aggiunta di poche parole quel che serve per eviatare il peggio o la stessa corruzione . Basterebbe aggiungere al reato di .....che chiunque è impegnato nella esecuzione di un'opera pubblica o è un incaricato di un pubblico servizio o e pubblico ufficiale l'obbligo di denuncia scritta di ciò che non è a norma di legge altrimenti , nel caso venisse scoperta la fallacia di quanto capitato o documentato , si incorre nel reato di favoreggiamento con tutte le conseguenze di legge . Ecco la legge anticorruzione anzichè le bestialità di fregnacce che si scivono in Parlamento .
  • Infarto per l’avvocato Giulianelli
    Operato all’ospedale di Torrette

    86 - Apr 13, 2015 - 13:17 Vai al commento »
    Mi fa sapere che le cose stanno evolvendo per il meglio . AUGURI Infiniti
  • Sferisterio, il futuro
    tra Mediterraneo e Oriente
    Il maestro Micheli resta altri due anni

    87 - Mar 28, 2015 - 9:45 Vai al commento »
    Lo Sferisterio cambia marcia? Ma era ora scossa . La marcia vera non è quella ;occorre ben altro .
  • “Via il nome di Almirante da via Mandela”
    Il sindaco dal prefetto

    88 - Mar 27, 2015 - 10:10 Vai al commento »
    Se non altro Almirante è stato capace di inquadrare in uno spazio istituzionale e democratico una destra pacifica , riflessiva e soprattutto coerente con i principi del rispetto e del confronto . Non credo che la stessa cosa si possa dire di GRAMSCI gran fondatore del PCI che predicava l'annullamento fisico e ,se non fisico, l'annichilimento psicologico e morale e q uindi civile degli avversari , cioè di tutti quelli che non dovevano e non potevano pensarla come lui e altri secondo i dettami o le imposizioni di regime quello staliniano e comunista . Io rivredi la toponomastica con riguardo a Gramsci Lenin Togliatti ed altri . Leggere il libro " Le due sinistre Gramsci e Turati " e poi capisci perchè il Gramsci si è fatto il giro delle carceri fasciste . Purtroppo la Storia è Storia , quella vera ; se uno si pone nella condizione di coscerla veramente da vicino molte fantasie cadono inesorabilmente ..
  • Il Pri di Luciana Sbarbati con Marche 2020
    Pd: “4 atti urgenti e poi dimissioni”

    89 - Mar 25, 2015 - 12:21 Vai al commento »
    Credo che un CASOLI Presidente della Regione Marche potrebbe dare filo da torcere : Spacca si accodi epoi , che dire ... si accodi tanta parte della sinistra che in realtà non ha esponenti validi per governare e rigenerare questo carrozzone di Regione . In realtà ed idealmente siamo quasi tutti di sinistra . Basta con SINISTRA- DESTRA e diamoci una mano a superare questo stato di stallo economico e sociale creato da una ben definita e vasta escrescenza politica italo europea radical schic che si annida in tutti i meandri alti della pubblica Amministrazione e che bada solamente ai lauti stipendi ed alle improbabili prebende e che voterebbe all'infinito per D'Alema e compagni e compagne che ancora non hanno capito di rottamarsi da soli per il bene di tutti . La sinistra moderata e perbene , (come del resto tanta parte della destra moderata e perbene degli operai e dehli impiegati e delle partite IVA ) è, in realtà, la sinistra di quasi tutta l'Italia che si è ritrovata e si ritrova idealmente ispirata dalla speranza e dalla figura di Renzi il quale avrebbe tanti valide persone al suo fianco anche nella Regione Marche .
  • Zitti e Mosca:
    “Basta dire, è ora di fare”

    90 - Mar 18, 2015 - 11:14 Vai al commento »
    Quali idee per esempio per le frazioni !! Nessuno scrive niente . Sciverò a breve qualcosa di interessante .
    91 - Mar 18, 2015 - 10:33 Vai al commento »
    Se riuscissimo a spendere arci bene quei 1.200 milioni di fondi Europei di cui la Regione Marche potrebbe disporre e, soprattutto, li potessimo spendere con la logica di riorganizzare progetti strutturali e di contenere ed abbattere, nel contempo , le spese di parte corrente potremmo parlare di capolavoro .Se invece li spendiamo solamente quasi bene avremmo utilizzato quei fondi per farci ancora del male in termini di squilibri economici e di altra natura compreso l'aumento delle tasse .Purtroppo ogni spesa ed ogni intervento richiede una analisi da più fronti .
    92 - Mar 18, 2015 - 10:18 Vai al commento »
    Da anni e di tanto in tanto ritorna il ritonello del fantomatico problema del passaggio a livello di fine Via Roma ,da e per Sfrozacosta di Macerata . Non sarebbe un mantra ma non sembra neppure che si tratti di un gran problema così importante : dopo tutto si tratta di qualche minuto di attesa nelle poche volte in cui le sbarre del passaggio a livello ferroviario si abbassano . Più consistente invece sarebbe a mio avviso l'intasamento del traffico nella zona del Cimitero , Via Bramante da e per Piediripa che sicuramente meriterebbe più attenzione non escludendo affatto di riprendere in mano il progetto o l'idea in generale di un collegamento viario di una diramazione nella zona Nord di Macerata così come di un collegamento dalla zona delle Vergini sino alla zona Cappuccini .Ma venendo al predetto passaggio a livello non vedo perchè su di esso si sia anche costruita l'inutile idea del collegamento della Pieve sino alla creazione addirittura di una terza uscita sulla superstrada quasi che in tal modo si sarebbe colta la opportunità di creare un collegamento intervallivo con una spesa prevista di oltre 38 milioni di Euro ( ma vi pare !! ) .I ragionamenti sono caotici e sconclusionati Se il problema è il passaggio livello basterebbe spostare la strada più ad ovest in cui il terreno quasi si presta per un cavalcavia naturale ; certamente si tratterebbe di espropriare circa 3 /4.000 mq di terreno della adiacente villa ( purtroppo ) e poi appare alquanto evidente che dalla uscita dalla superstrada a Sorzacosta si potrebbe aggiare la frazione stessa da Sud sino a raggiungere la rotatoria posta sul collegamento per Macerata che andrebbe semplicemente migliorato . Con quel che rimane dei 38 ml. predetti si potrebbe dare avvio alla progettazione e alla realizzazione del vero collegamento intervallivo tra Piediripa e Sambucheto ( galleria e sbancamenti superabilissimi ) di cui la Provincia avrebbe bisogno per collegare due importanti e centrali zone industrali e commerciali Macerata- Corridonia e Recanati .. E poi che dire del indispensabile collegamento ferroviario tra Piediripa e Sforzacosta che darebbe la stura per un collegamento importante per il centro Italia ? A proposito : il futuro Sindaco di Macerata non avrà poi anche competenze a livello provinciale ? Mi fermo qui perchè la carne che si potrebbe mettere a cuocere per ricompulsare progetti ,rianalizzare , rivedere ve ne è tantissima ed in ogni settore. Penso solamente all'asse viario della Val Potenza ( cosiddetta strada Regina ) e alla strada che collega Macerata a Jesi che potrebbero essere agevolmente migliorate con grande beneficio per la collettività . Vi sono a disposizione dei fondi Europei di cui la Regione Marche può e deve utilizzare nei prossimi anni e non si tratta di poco : parliamo di circa .,200 ml e ,se mi si consente, mi piange il cuore non sapere in anticipo su quali mani e da quali teste saranno amministrati : infatti il cittadino legge quà e là, cerca di avere qualche informazione ma poi ti ritrovi con delle corbellerie che non hanno ne capo e ne coda sul piano del ragionamento e della valutazione concreta mentre ragionando con logiche stringenti di diverso spessore molto si potrebbe appianare e migliorare nell'interesse vero del cittadino, delle stesse imprese e al progresso economico e sociale ( e non dello sviluppo fatto a caso ) . Fin quì la mia prima puntata . Avv. Giuseppe Pigliapoco
  • Sette mesi d’indagine:
    tutta la storia del delitto Sarchiè
    fino all’arresto dei Farina

    93 - Feb 25, 2015 - 14:07 Vai al commento »
    Abbiamo assistito ad un modo apprezzabile e corretto di esperire una azione giudiziaria ed investigativa . Se in tanti altri casi di cronaca giudiziaria che sono saliti alla ribalta televisiva nazionale si fosse adoperata la stessa prudenza avremmo avuto meno dubbi sulla colpevolezza dei condannati e avremmo avuto meno costi e meno attività nei vari gradi di giudizio .
  • Professor Pantaleoni,
    insegni a Macerata

    94 - Feb 7, 2015 - 11:08 Vai al commento »
    Questo articolo ha girato per diverse Procure della Repubblica e in Parlamento ; credo che il clima sia ora cambiato dopo la eliminazione (parziale ancora ) del finanziamento pubblico dei partiti e l'azione severa e tenace della Magistratura . Ma abbiamo tanto da recuperare per costruire una vera democrazia della partecipazione e della diffusione di una coscienza civile . IL RAPPORTO FRA ELETTI ED ELETTORI Mancavano molte settimane per la presentazione delle liste per le elezioni regionali ;mi venne rivolto ripetutamente l'invito di prendere coscienza che la posta in gioco non era disprezzabile qualora fossimo riusciti a strappare due seggi per costituire il gruppo consiliare : una sede, due segretarie,somme di denaro mica male ... insomma da emerito ignorante della materia non capivo che non bastava essere eletti ma bisognava soprattutto spendere poi per il rapporto con gli elettori per mantenere la poltrona perchè una volta scesi da essa sarebbe stata poi difficile la vita . E come non credere alle parole dell'esperto e navigato professionista della politica che ricominciare una vita dopo la politica è difficile quando poi ti capiterà , benchè prima bravo e rispettato, che tutti ti avrebbero girato le spalle soprattutto se un mestiere non lo hai mai avuto . Ma tra me e me pensavo che poi un buco tanto lo avresti trovato o te lo avrebbero trovato e non vedevo quale sarebbe stato il problema .Non capivo niente e quindi deduco che se non ti trovi in certi luoghi non puoi sapere quanti giri può consentire una poltrona . Una sede , due segretarie, denaro , ma se tanto porta tanto immaginare quali sarebbero state le prebende e l'introito dei gruppi consiliari più consistenti e già formati sembrava una esagerazione . E già , per essere rieletti bisognava conservare il rapporto tra eletti ed elettori ( 'mai perdersi di vista' diceva ai suoi dal palco il buon regista Moretti .. tra tante balle ad uso e consumo di tanti che non credono se non toccano con mano) che non è altro che un metodo e quindi un sistema di potere a spese del cittadino per conservare ed estendere il consenso per la perpetuazione di se stessi sulle poltrone evitando ogni genere di ricambio o di modificazione degli apparati . Fu allora che capii subito che la nostra idea di occupare due seggi, pur con ogni buon proposito di cambiare quei sistemi , sarebbe stata impossibile da realizzare perchè in qualche modo saremmo stati stroncati sul nascere a causa di qualche inganno artatamente orchestrato e così è stato veramente e non se parlò più . Fu allora che iniziai a parlare che nelle Regioni i soldi venivano buttati dalla finestra e da allora mi è rimasto solo l' orgoglio che oggi tanti usano quella espressione bislacca ma verace che allora suscitava solamente una sorta di leggera ilarità . Ma ragioniamo! Se in ambiti regionali e nazionali gira tanto denaro che ti consente di avere una agiatezza senza limiti, è facile intuire che con il breve volgere di poco tempo , come è nella natura umana delle cose ( l'occasione fa l'uomo ladro ), si cristallizzi dei metodi e dei comportamenti che anche involontariamente sono poi simili tra tutti i partecipanti alla stessa mensa . Per colui che cerca di cantare fuori dal coro come è avvenuto per la Presidente della Regione Lazio la Polverini non credo sia facile vivere o sopravvivere : gli ostacoli diventano isormontabili se non ci si piega ad un certo entourage di sottaciuto malaffare . Sotto la parvenza di spese per il rapporto tra eletti ed elettori si maschera quindi un sistema ed una strategia che supera ogni concetto vero di democrazia per addentrarsi nel più calzante sistema che potremmo definire di associazione a delinquere di stampo politico ,qualora si potesse parlare di questo nuovo titolo di reato . Fino a che il sistema porta a convegni pressochè inutili e fasulli sino alla nausea pur di avere visibilità o alla propaganda di un fare che maschera solamente ostentazione o a sotterfugi tesi al sedicente recupero delle spese elettorali nonstante i rimborsi cospicui con cui tanti sono divenuti possidenti di ricchezze o di patrimoni senza colpo ferire o, se vogliamo, fino a che ci si si limita alle ostriche e a tante fesserie o buffonate perchè ancora non si è abituati a tanta abbondanza come è capitato per il buon Fiorito, saremmo ancora nei limiti di una degenerazione politica rimediabile seppur esposta agli interventi della Autorità Giudiziaria (ma non sempre) ; ma quando porta alla alimentazione di una vera e propria macchina elettorale con tanti tentacoli diffusi in ogni ambito della Pubblica Amministrazione , del sistema delle imprese e dei mezzi di informazione che non può non essere costosa e ben oleata , non credete cari Signori Giudici che siamo già ben oltre la casta ed il precipizio della democrazia ?( ma su tale degenerazione gravissima l'Autorità Giudiziaria , purtroppo , nulla può ) In quest'ultimo caso sarebbe come sedersi chi ad una trattoria vastissima ove si paga il giusto e si mangia in silenzio senza fare rumore perchè così si è tutti uguali difronte alla legge e nessuno se ne accorge e chi invece si siede senza badare a spese a ristoranti di lusso ; ma il bello è che tutti gli avventori sono solidalmente uniti dal vincolo della continuazione per depredare a loro favore le risorse dello Stato (che simo noi) per un esercizio inestirpabile del loro potere . A questo punto il cittadino non conta nulla e le parole sono utilizzate con inganno ( vedi sopra quanto al regista Moretti .. ) e con il preciso fine che l'elettore è solamente uno strumento per un consenso che permetta la perpetruazione della occupazione della poltrona e quindi, per dirla in termini allegorici, della occupazione senza problemi delle trattorie o dei ristoranti da parte di moltissimi affiliati e spalleggiatori . Alla società è stato così messo un cappio che non le consente di muoversi perchè quel sistema fraudolento e criminale è destinato a rimanere stabile e non può rimanere stabile se non riproponesse se stesso all'infinito con le solite cariatidi : il compito che si è assunto Renzi appare rispettabile . Dalla casta al terzo livello della mafia e quindi alle brigate rosse , ai sistemi di destabilizzazione con ogni mezzo ed in ogni ambito , alla demonizzazione dell'avversario e alla sua eliminazione per via giudiziaria , alle intercettazioni e alla loro pubblicazione e alla diffamazione del non allineato alla cinghia di trasmissione o del contestatore , il passo è breve . La forza d'urto della casta così ulteriormente organizzata con mezzi e con scopi criminali e delittuosi è tale sulla società ed il suo libero districarsi che si riesce a creare una sorta di sottomissione e addomesticamento delle coscienze e , soprattutto , dei voti . Questo articolo farà tanto male che per molti spudorati sarà insopportabile non solamente leggerlo ma anche sentirlo vero . La Polverini pur con tante insidie doveva restare dove era perchè non solamente nella Giunta ma anche in Consiglio si fosse portato a galla quello che è veramente un sistema legalizzato di malaffare e generatore di mafia devastante in molti casi . Macerata 21/9/2012 Avv. Giuseppe Pigliapoco
  • Tutti sul carro di Mattarella
    Bugaro: “Non l’ho votato
    per colpa di Renzi”

    95 - Feb 2, 2015 - 13:00 Vai al commento »
    Stabilita una rosa di nomi quello di Mattarella era l'unico spendibile per una Presidenza con la stella sulla bandiera del Quirinale . Amato ed altri nomi erano meno significativi e spendibili per dare voce e presenza ad una così alta Istituzione .L'errore di Renzi è stato quello di aver unsato toni e comportamenti non utili per aprire intorno a quel nome un inevitabile ed un necessario e condivisibile consenso ma ha usato un metodo solamente proteso a far apparire la capacità di una sua fasulla imposizione : un vezzo che non è democristiano ma è di tutt'altra matrice . l Presidente Mattarella non smentirà un passato politico e lavorativo di tutto rispetto ( difronte alle fosse comuni la Nato si doveva muovere e lo ha fatto troppo tardi ..; le Fosse Ardeatine non significa Resistenza ma significa spegio verso la imbecillità della guerra ,della divisione e della lotta politica portata anche contro la persona ..) e la statura di uomo di rigore ( all'epoca la legge Mammì poteva costituire anche un pericolo se un potere informativo fosse caduto in mano a gente senza scrupoli e poteva trattarsi anche di un potere politico monolitico... : fortunatamente questa sorgente informativa si è articolata e si sta artcolando in maniera diverva a quel che poteva accadere grazie alla presenza di una disciplina rigorosa ed una Autority ..etc. e chiacchiere stanno a zero ) . Sapremo presto chi è Mattarella che non gurdando in faccia a nessuno e nemmeno alla sua Dc in decadimento e sfacelo morale si è fatto avanti con il mattarellum ...
  • Per Mandrelli c’è anche l’ok di Bianchini
    Pantana: “Avanti malgrado il fuoco amico”

    96 - Gen 31, 2015 - 10:47 Vai al commento »
    La Signora Pantana parla di dubbi sulla agibilità del Nuovo Palas di Civitanova Marche : dopo i tanti soldi spesi per questa struttura ( che invece con una logica diversa e con minori oneri a carico del pubblico si sarebbe potuto realizzare a Macerata ...) speriamo di no ; ma mi è apparso subito evidente che le sedute sono scomode ( forse per i giovani e snelli no .) e soprattutto che scendere dalle gradinate non è proprio così normale e agevole : in caso di movimenti incongrui sulle gradinate o di parapiglia potrebbe succedere non proprio l'imprevedibile ..
  • Partiti e civiche calano gli assi
    Pd su Mandrelli, al centro rispunta Mosca

    97 - Gen 30, 2015 - 10:50 Vai al commento »
    Sembra di assistere al riporto delle voci di corridoio per eleggere il Presidente della Repubblica ovvero per una carica per cui non è neppure richiesta la presentazione di un programma o delle idee da sottoporre ai cittadini che votano . E sì che la legge prevede che l'elezione del sindaco sia suffragata dalla approvazione di un programma di azione di governo e così dovrebbe essere anche per altre cariche comeper il Presidente della Regione o il Presidente della Provincia.. . Sino ad ora solamente Spacca ha indicato il lavoro svolto soprattutto per il contenimento della spesa che in pochi anni da un oltre 2 mld si è ridotta di oltre 500 ml ( se non ho capito male ) lasciando aperta la discussione del perchè in tanti anni , gestendo un bilancio alla carlona , si è sprecato tanto denaro e ...per chi o per che cosa serviva !!. Per il resto su ogni fronte il cittadino si trova ad andare al voto da sempre senza ovviamente sapere per chi e per che cosa votare e di qui se non votano non hanno nemmeno tutti i torti . Presidente della Repubblica a parte ( che qualora fosse eletto direttamente dai cittadini si sarebbe saputo almeno come si sarebbe regolato per tante faccende giudiziarie ben affaccendate ..e di una giustizia più autoreferenziale che di servizio al cittadino ) per il resto zero zecchinella e poi ti ritrovi con un ponte che in effetti non serviva , un palasport che te lo trovi scippato da Civitanova , strade provinciali che sono sempre quelle da 50 anni , una nuova viabilità altamente discutibile e nemmeno utile mentre si sarebbero dovute mettere in campo ben altre idee , Centro storico di Macerata chiuso all'accesso dalla sera alla mattina mentre altre soluzioni vi sarebbero ; uno Sferisterio che potrebbe costituire da 50 anni un volano di sviluppo del territorio mentre è divenuto un esercizio di potere e di sperpero di denaro al solito- alla carlona : insomma chi chiacchiera quì e chi chiacchiera là senza che il cittadino abbia chiaro in mente che cosa si vuole fare e con quali mezzi ( anche la programmazione economica e finanziaria avrà pure la sua rilevanza per capire con quali teste abbiamo a che fare ...) E' un caos assoluto che ci dice che viviamo in una democrazia finta se non inutile o dannosa per tutti; meno inutile per coloro che dello spontaneismo elettoralistico e del populismo da stadio o da tifo da palsport ne ha fatto di necessità virtù . Andiamo avanti così e poi non ci lamentiamo se chiudiamo baracche e botteghe e tanti sono a spasso . Mi fermo quì perchè le dita non riescono a battere più sulla tastiera correndo per questa strada . Non escludo che delle cose buone siano state fatte a Macerata nel corso di tanti anni ; e vorrei vedere !! Con le amministrazioni a guida democristiana , seppur con tante liti ed intoppi da pentapartito , una logica ed un buonsenso , tutto sommato, si notava e si faceva notare . Qualche buon esempio di amministrazione si è visto con il Sindaco Maulo e qualche altra cosa ancora si è vista spuntare quà e là e poi fermati lì perchè non sai se metterti le mani sulla coscienza o sui capelli . Vorrei riprometermi di effettuare una analisi per far notare gli errori madornali che si sono fatti sul piano urbanistico e che orami non sono più rimediabili e di lì iniziare un ragionamento per creare le condizioni per porre Macerata al centro della Provincia . Possibile che non vi è mai un quotidiano che non possa offrire dello spazio pubblico per avanzare delle idee e creare un dibattito e quindi far cresceere una coscienza civica per chi dovrebbe oggi andare a votare ? Capisco che vi sono dei partiti che di questa coscienza civica ne vorrebbe fare volentieri a meno e calpestare chi invece questa coscienza vorrebbe invece sostenere ,ma di questo passo .. CHE VOLIMO FA !!!
  • Guarire dall’effetto serra
    studiando l’Antartide
    La sfida di una montefanese

    98 - Gen 15, 2015 - 10:59 Vai al commento »
    I cambiamenti climatici ci sono stati sempre nella storia : pensiamo al raffreddamento atmosferico che ha perseguitato l'Europa per oltre tre secoli . Studiare è opportuno ma l'inquinamento massiccio da fonti fossili e ,se vogliamo, anche le cosiddette scie chimiche ( composte da polveri di alluminio ed altro -non sono affatto una invenzione della fantasia - ) che senza regole vengono diffuse nell'atmosfera ed anche in Italia per orientare le precipitazioni atmosferiche a scopi agrari (-- e chi può dire se non possano essere diffuse per altri scopi ..e chi non ricorda quando in Cina volevano la pioggia ed invece a causa del fatto che non si sono regolati ..è venuto un nevone ...- - ) ci sollecita la domanda : " perchè questo insulto contro la saluite dell'umanità non viene mai fermato dalle Autorità Giudiziarie Penali dei Paesi in cui quanto di insalubre viene prodotto ? La questione ILVA meriterebbe altri approfondimenti oltre all'inquinamento che si sarebbe potuto ridurre allo zero già da decenni .
  • Pd, c’è un programma elettorale
    Sciapichetti attacca la Pantana:
    “La cultura neo-fascista non passerà”

    99 - Gen 9, 2015 - 10:39 Vai al commento »
    Agli elettori tutti di Casa Pound e di altre fesserie o accostamenti risibili non interessa niente . Interessa invece leggere documenti per sapere che cosa è avvenuto in Comune negli ultimi cinque anni , capirne i ragionamenti che ne sono stati alla base e interessa conoscere i vari passaggi tecnici ed amministrativi per consentire all'elettore di poter dare dei giuidizied anche di poter esprimere delle idee . Leggere i programmi futuri di parole e senza ragionamenti significa molto poco o niente perchè se non si conosce come stanno le cose non si può fare neppure proposte concrete o almeno che non siano campate per aria . Sarebbe opportuno che ogni assessore o ogni consigliere , senza fare delle inutili e oziose critiche scrivessero in modo pacato sullo stato dell'arte , i loro concetti che sono alla base delle loro idee da realizzare in vista della creazione di un vero programma condiviso nella prospettiva di uno sviluppo ed una crescita di Macerata per i prossimi dieci e più anni . Sino ad ora si è vista molta improvvisazione ,idee zero e soprattutto tanta confusione .
  • Cosmari, Sparvoli si è dimesso
    “Abbattuto dal fuoco amico”
    Ciurlanti verso la presidenza

    100 - Dic 26, 2014 - 11:59 Vai al commento »
    Mi sembra che il cittadino o quantomeno il sottoscritto non abbia mai avuto il piacere di leggere un piano industriale in occasione almeno delle ben note vicissitudini che nel corso degli anni hanno contraddistinto i cambiamenti o il superamento delle varie problematiche della azienda COSMARI . Sin dalla costruzione del cosiddetto inceneritore e ...dopo circa venti anni .. a partire dalla sua messa in funzione ....si sono registrati quel che più di inaudito si potesse immaginare sul piano industriale perchè questa azienda venisse in qualche modo bloccata . In altre città esistono impianti che non recano alcun problema e peoducono risorse mentre a Macerata - sarà un caso- tutto ciò non deveva e non può avvenire ; dal punto di vista industriale già questo esordio e questo continuo tourbillon che sa di capestro per chiunque si fosse trovato nella disavventura di gestire una azienda dove molti sembrano voler intingegere il dito e non vogliono assolutamente che si tratti la materia monnezza sul piano aziendale ed imprenditoriale , mi fa pensare solamente che la monnezza è purtroppo sempre un campo fertile per l'Autorità Giudiziaria Penale e contabile. Sappiamo tutti che cosa ha rappresentato in passato e per circa venti anni per Macerata il business della MONNEZZA e mi fermo quì . Ora si disarciona un Presidente Cosmari ( da parte di chi in realtà non si sa ) senza conoscerne le ragioni o delle pur fittizie motivazioni perchè dei pinchi pallini così hanno deciso nelle segrete stanze . Forse anche la Presidenza del Cosmari rappresenta un punto di appoggio dal punto vista della visibilità elettorale ? A Macerata si è sempre costretti ad immaginare .. a sospettare ..... poi la colpa di chi è ? Della Curia , della Massoneria ... ma no la colpa è di mammasantissima .. Ma ...
  • Nuovo Hospice a Macerata,
    Spacca: “In barba ai tagli
    innoviamo il sistema”

    101 - Dic 21, 2014 - 13:10 Vai al commento »
    Non vedo la ragione di una tale spesa per un servizio alquanto poco raccomandabie per chi si accinge ad entrare nell'anticamera della morte . Credo che che si navighi a vista e si spenda nella sanità in cui appare aleggiare della confusione . Mi spiace
  • Vendesi farmacia comunale,
    servono fondi per il lungomare nord

    102 - Nov 19, 2014 - 10:08 Vai al commento »
    Trenta anni fa solo a seguito di dure lotte contro una certa " Casta .." si riuscì ad ottenere la costituzione di Farmacie Comunali onde poter calmierare i prezzi dei medicinali . E' così se vi pare .
  • Il Centro Democratico caccia Paola Giorgi
    “Abbarbicata all’assessorato
    tradendo gli elettori”

    103 - Nov 17, 2014 - 9:47 Vai al commento »
    NUOVE IDEE E NUOVE PROPOSTE . Basta con la solita minestra del buttare i soldi dalla finestra !!!
  • La Monteverde si salva
    sulla pedonalizzazione
    ma esplode il caso Park Sì
    Lattanzi: “E’ la Giunta dei segreti”

    104 - Nov 12, 2014 - 12:57 Vai al commento »
    Delle idee sono state lanciate e ci sarebbero ma bisogna conoscere meglio il bilancio ed i suoi vincoli ed una parte ben precisa del territorio e avere notizie storiche e documentate o non documentate ma tramandate del centro storico . I problemi si risolvono ragionando e non con le chiacchiere e le mozioni di sfiducia . Previ altri lavori che immagino ma non sono certo che siano possibili , sarei molto lieto se si potesse riportare la piazza allo stile ante anni '60 o in stile liberty così come ho visto in alcune foto . Senza idee non si va da nessuna parte .
  • Forza Italia: “Tre nomi per la presidenza”
    Il Pd boccia Marche 2020
    e lancia #Marche 2025

    105 - Nov 12, 2014 - 10:03 Vai al commento »
    Capisco che il PD ha un radicamento sul territorio raggiunto in tanti modi .....ma viene spontaneo chiedersi che cosa il cittadino pensa quando gli si spiega che si fanno dei tagli di milioni sulle spese inutili . Io mi chiedo perchè quei tagli non sono stati fatti prima o. meglio, perchè quelle spese sono state fatte ...( la Magistratura contabile dove stava ...i controlli di legittimità dove... lo studio programmatico e di opportunità amministrativa ? Ho spiegato su queste pagine quali sono state le ideozie amministrative fatte per un pugno o una montagna di voti ; e le tasse sono la naturale conseguenza come la naturale conseguenza è il declino economico e .. tutto il resto ) . Pur con qunato si cerca di fare a livello centrale non si vedono linee giuste e coordinate per una ripresa o per un cambiamento anche nel più elementare aspetto burocratico . E' più che comprensibile la disperazione dell'imprenditore quando dice che ci vuole più coraggio a restare che per emigrare ( è chiaro che il dato della disoccupazione non è veritiero se si pensa che si abbassa se 100 mila persone se ne sono andate da due anni a questa parte .. è colpa di Berlusconi !! Ma è chiaro che uno che da lavoro tra dipendenti ed indotto a 100 mila persone e che negli ultimi tre anni di governo ( pur ammettendo.. prendendolo appositamente in giro che non potrebbe essere capace a fare altro.. ) ha portato lavoro al Nor Est Italia e altre zone più di trenta miliardi di lavoro e gli si è chiusa la bocca , non gli resta che aspettare sull'argine del fiume per aspettare i cadaveri dei suoi nemici ... . Sputtaniamo e poi non siamo capaci di contare e di fare nulla di consistente sia in Europa e nel Mondo ed in Italia . In Italia ? Come si fa a fare una riforma del Senato con una complessità di norme che poi ti porteranno inevitabilmente al rferendum !! Si va per gradi ; prima disinnescare il bicameralismo con una legge ; poi il numero dei parlamentari e così via .. E' tutto da rifare ed è tutto un casino e non vado oltre su tante altre cose nei puù vari rami amministrativi e legislativi . Quale ruolo deve svolgere la Regione . Mi aspetterei di conoscere qualche idea ma vedo molta confusione ; nessuno sa conoscere e vedere bene nel presente se non in una coordinazione intelligente e lungimirante con un progetto o idee di livello superiore , nazionale ed Europea . Vi è molto da ragionare e da ripensare ma senza idee e concetti intelligenti non si va da nessuna parte . Non ho spazio e non mi dilungo . Non è ora che che si vedano facce nuove e propositive o dobbiamo solamente dare spazio a chi pensa solamente di saltare da un fosso all'altro ... I 5 stelle dove sono !!!! Che cultura di governo propongono !!! Si ai risparmi e alla trsaparenza ma poi ....? Non si vede dibattito se non un balume da parte della nuova idea di formazione politica di Spacca ; il resto solo aria fritta . Il PD vincerà anche senza di Spacca ma poi ... uniamoci contro Berlusconi ..o contro chi altro che fa comodo all'occorrenza ? O speriamo ancora che ci dia una mano la Magisteratura ...
  • Morte dell’ex sindaco Maulo
    La sua ultima poesia

    106 - Nov 3, 2014 - 9:39 Vai al commento »
    Persona esemplare nella vita e nella politica . Lontanissino dai frastuoni e dalle sirene , aperto al confronto ed al dialogo e , soprattutto , alla amicizia nei confronti di tutti , è riuscito sempre a dare una impronta personale , di apertura e i libertà alle scelte amministrative di cui godiamo i benefici . Grazie Giammario ; sei stato un grande . Avv. Giuseppe Pigliapoco
  • Dissesto Banca Marche
    Il memoriale di Vallesi:
    “Veicolata una sola verità”

    107 - Ott 25, 2014 - 15:53 Vai al commento »
    Dopo le prime letture di alcuni articoli sull'argomento del dissesto Banca delle Marche avevo capito , ad un pressappoco, che la realtà delle cose non fosse propriamente quella comunemente riportata dalla stampa ma fosse invece proprio quella descritta così appassionatamente dal Vice Presidente il Signor Vallesi a cui auguro di poter far prevalere le sue giuste ragioni . Salvo qualche probabile distrazione dal normale e corretto percorso gestionale , la realtà sostanziale sta nella crisi edilizia e nel coacervo degli incagli in cui sono cadute in modo repentino anche altre banche di non grandi dimensioni strutturali . Ora i criteri sopravvenuti per un nuovo calcolo imposto sulla percentuale degli incagli e sugli accantonamenti può nascondere ovviamente o far accadere che si verifichi anche qualche sottile inganno così come sostiene il commentatore che mi precede . Non mi sembra giusto gettare delle croci e delle condanne ad ogni piè sospinto ; è meglio ragionare perchè spesso capita di assistere a situazioni in cui per una polmonite si crei appositamente il morto in quanto l'avvoltoio della speculazione è sempre vigile . Speriamo non sia il caso della Banca delle Marche che forse ha trovato l'occasione per una nuova rinascita . Avv. Giuseppe Pigliapoco - Macerata
  • M5S: ecco il programma per Macerata
    Mercorelli: “Contrastare
    massoneria e Curia”

    108 - Ott 20, 2014 - 11:03 Vai al commento »
    GUARDIANI DELLA LEGALITA’ E PER IL BUON GOVERNO ( E- MAIL inviata a degli amici ) Se l’idea ti piace diffondila !! Direi di fondare questo movimento attraverso una associazione interpartitica e sorretta dalle più varie e numerosissime organizzazioni ( libere da appratenenze stantie e soffocanti ) composte da persone serie e corrette che si esprimono nella società ai più vari livelli . Le motivazioni sono di tutta evidenza e non vi è alcun bisogno di spiegare tante sono le inefficienze , gli sprechi e le ingiustizie che hanno raggiunto l’indicibile ed hanno squalificato e squalificano ogni momento il nostro paese . Vedi Genova per dirne una : Il senso di impotenza fa si che vengano trovate delle nuove vie e delle nuove consapevolezze e, soprattutto vengano poste in evidenza le verità per uscire da un incubo e ritrovare le nostre indentità e le nostre potenzialità per costruire un nuovo senso del vivere in una società fondata sulla correttezza e sulla respomnsabilità . Dobbiamo fondare un giornale non solo per raccogliere tutte le denunce dei cittadini ma anche per proporre , consigliare e, soprattutto per aprire un dialogo tra le istituzioni , soprattutto nel caso alcuno di noi ne andasse a far parte, ed i cittadini e quindi per incanalare un cambiamento di mentalità , di cultura e di costume per ritrovare il rigore di un tempo , le certezze e le sicurezze che sono venute a mancare alle famiglie , ai professionisti ed ai giovani che si affacciano al mondo del lavoro, a causa di una mistificata e strumentalizzata falsa mentalità , retrograda e qualunquista , creata e diffusa per ragioni elettoralistiche e di gestione del potere . Le aperture alle nuove sensibilità significa accogliere e capire e , nel contempo non si può non prendere atto che ogni nostra buona intenzione non possa avere un seguito e crescere se è costantemente frustrata dalla anticultura della sottomissione allo status quo che si difende attraverso la destabilizzazione delle certezze e quindi con l’impoverimento delle coscienze e del senso di appartenenza ad una comunità che si deve invece realmente identificare con la sua storia , le sue tradizioni ed il suo senso del lavoro onesto e della sua sobrietà . La parola d’ordine è il recupero e la valorizzazione delle specificità , delle creatività e delle coscienze individuali dal soffocamento che esse hanno subito e subiscono gionalmente ed in ogni dove a causa di una visione e di un uso che se ne è fatto e si fa della persona per uno scopo puramente utilitaristico ,propagandistico ed elettoralistico . Se sei della stessa mia idea ti sarei grato se vorrai diffondere questo comunicato a tutti gli amici i quali saranno poi tanto grati di arricchire la mia pur sintetica proposta . Cordialità Avv. Giuseppe Pigliapoco
    109 - Ott 20, 2014 - 10:55 Vai al commento »
    La confusione è tanta e speriamo che con le buone letture e soprattutto con la conoscenza della storia recente tanti giovani riescano a capire dove stanno mettendo i piedi o dove stanno mettendo la testa . Non si può giudicare e condannare su curia , massoneria e su altro senza sapere e , soprattutto , senza formulare delle accuse specifiche e circostanziate da prove o anche da semplici presunzioni purchè precise e concordanti con tanto di documentazione ; sono diffamazioni gratuite per le quali qualcuno si può offendere e querelare . Il disastro politico , economico e istituzionale che stiamo registrando ha cause molto più semplici da immaginare e trova addentellati anche molto vicini a noi . Si legga il precedente articolo sulle spese pazze per i circenses maceratese ed andiamo avanti così . Comuinciamo a capire qualcosa dalla storia a partire dalla uccisione di Moro , dalle brigate rosse , dal processo Tortora e dalle tante altre follie e propagandismi su cui più del 70% delle persone cadono folgorate come se fosse la via per loro salvezza o la salvezza del genere umano mentre non si tratta di altro che credere in fantasmi per incamminiarsi in strade per la propria rovina e la rovina di tutti noi .
  • Il Gus: “Basta polemiche, invitiamo tutti i consiglieri per un confronto”

    110 - Ott 8, 2014 - 11:00 Vai al commento »
    Non esistendo per tante associazioni volontariato l'obbligo di presentare un bilancio non essendo neppure obbligate ad iscriversi e registrarsi tra le associazioni cosiddette riconosciute ex art. 33 del Codice Civile ( e quindi rientrano tra le non riconosciute ex art. 36 e segg. C. C. ) , così come capita per partiti e sindacati ed enti che percepiscono denaro pubblico , è giocoforza immaginare anche l'immaginabile come è capitato per i finanziamenti dei Gruppi Parlamentari delle Regioni con gli esiti che si sono conosciuti . La colpa è ovviamente del Legislatore . In ogni caso , avendo il GUS amministrato denaro pubblico sarebbe quantomeno opportuno e dignitoso verso la collettività che rendesse almeno un conto di gestione dei vari esercizi finanziari nel corso degli anni agli Enti che glib hanno elargito denaro pubblico . E gli Enti ( Comune o altri Enti ..) hanno mai chiesto che venisse presentato loro un bilancio con tanto di documenti per la verifica o hanno elargito e non richiesto un controllo ... ? Se non hanno richiesto nemmeno di controllare come sono stati spesi i denari concessi mi sembra che la questione potrebbe avere un risvolto non solamente politico ma anche di diversa natura .. Avv. Giuseppe Pigliapoco
  • “A Macerata siamo passati
    dall’opera pubblica all’opera lirica”

    111 - Ott 20, 2014 - 10:24 Vai al commento »
    GUARDIANI DELLA LEGALITA' E PER IL BUON GOVERNO ( E- MAIL inviata a degli amici ) Se l'idea ti piace diffondila !! Direi di fondare questo movimento attraverso una associazione interpartitica e sorretta dalle più varie e numerosissime organizzazioni ( libere da appratenenze stantie e soffocanti ) composte da persone serie e corrette che si esprimono nella società ai più vari livelli . Le motivazioni sono di tutta evidenza e non vi è alcun bisogno di spiegare tante sono le inefficienze , gli sprechi e le ingiustizie che hanno raggiunto l'indicibile ed hanno squalificato e squalificano ogni momento il nostro paese . Vedi Genova per dirne una : Il senso di impotenza fa si che vengano trovate delle nuove vie e delle nuove consapevolezze e, soprattutto vengano poste in evidenza le verità per uscire da un incubo e ritrovare le nostre indentità e le nostre potenzialità per costruire un nuovo senso del vivere in una società fondata sulla correttezza e sulla respomnsabilità . Dobbiamo fondare un giornale non solo per raccogliere tutte le denunce dei cittadini ma anche per proporre , consigliare e, soprattutto per aprire un dialogo tra le istituzioni , soprattutto nel caso alcuno di noi ne andasse a far parte, ed i cittadini e quindi per incanalare un cambiamento di mentalità , di cultura e di costume per ritrovare il rigore di un tempo , le certezze e le sicurezze che sono venute a mancare alle famiglie , ai professionisti ed ai giovani che si affacciano al mondo del lavoro, a causa di una mistificata e strumentalizzata falsa mentalità , retrograda e qualunquista , creata e diffusa per ragioni elettoralistiche e di gestione del potere . Le aperture alle nuove sensibilità significa accogliere e capire e , nel contempo non si può non prendere atto che ogni nostra buona intenzione non possa avere un seguito e crescere se è costantemente frustrata dalla anticultura della sottomissione allo status quo che si difende attraverso la destabilizzazione delle certezze e quindi con l'impoverimento delle coscienze e del senso di appartenenza ad una comunità che si deve invece realmente identificare con la sua storia , le sue tradizioni ed il suo senso del lavoro onesto e della sua sobrietà . La parola d'ordine è il recupero e la valorizzazione delle specificità , delle creatività e delle coscienze individuali dal soffocamento che esse hanno subito e subiscono gionalmente ed in ogni dove a causa di una visione e di un uso che se ne è fatto e si fa della persona per uno scopo puramente utilitaristico ,propagandistico ed elettoralistico . Se sei della stessa mia idea ti sarei grato se vorrai diffondere questo comunicato a tutti gli amici i quali saranno poi tanto grati di arricchire la mia pur sintetica proposta . Cordialità Avv. Giuseppe Pigliapoco
  • Per la Fondazione Giustiniani Bandini
    i nuovi impianti del Cosmari
    sono illegittimi

    112 - Set 30, 2014 - 10:01 Vai al commento »
    STIAMO SOLAMENTE PARLANDO DI QUISQUIGLIE !!! LA verità è che non si è visto mai visto pubblicato un piano industriale o i piani industriali attraverso i quali si è mosso negli anni il Cosmari . Abbiamo fatto a fidarci ? . Ma io non sono convinto che tali piani siano ineccepibili sul piano industriale ed ho qualche sospetto anche per la attuale tipo di raccolta differenziata . Non vorrei che tanto paga pantalone !!! E poi circa la storia dei cattivi odori mi sembra un' altra giagulatoria incomprensibile . Chi fosse in possesso di qualche documento da cui apprendere qualcosa sarebbe bene che lo mettesse a disposizione. Grazie Avv. Giuseppe Pigliapoco
  • Convegno sui costi della politica,
    Morgoni: “Nel 2008 l’Italia era già rovinata”

    113 - Set 29, 2014 - 12:35 Vai al commento »
    A partire soprattutto dai primi anni '90 si è andati verso il vero declino attraverso una spesa pubblica progressivamente portata ( artatamente e no ) fuori controllo e sempre più folle e pilotata ....anche attraverso la creazione di un divario abissale ' e non casuale ' tra stipendi medio bassi e quelli via via dirigenziali ed apicali .Per farla breve la regola primaria della gestione del potere è quella che vorrebbe il popolo, i lavoratori e le stesse imprese e la ricchezza del ceto medio pensante non in grado di crescere oltre misura e che vadano tutti ( tali fattori di produzione del potere ..elettorale ) tenuti sempre sotto controllo e da quì anche il perchè la stessa regola è anche alla base del terrorismo ...di varia specie e natura .....anche burocratico e legislativo se vogliamo ..- basta leggere come sono congegnate le leggi ! Rompicapi per Giudici ed avvocati al punto che se ci fosse la Giustizia non ci sarebbe la necessaria e la provvidenziale destabilizzazione .. ) per non parlare delle assurdità di azioni o provvedimenti di vario genere che destano scandalo e perplessità e che non ci spieghiamo ....- vado oltre ? ...Tassa sulla casa triplicata e contemporaneo indebitamento stratosferico miliardario della Pubblica Amm/ne verso imprese e fornitori e quindi azione destabilizzante per una crisi pilotata ( secondo i chiari ed inequivocabili cenni da fonti europee..) Ecco la cosiddetta decrescita felice' ( !!?? sic ? ) , alias chiusura o fuga delle imprese , fallimenti ,disoccupazione e deflazione .. E le sanzioni contro la Russia ?... Accà nisciuno è fesse direbbero a Napoli ma tanto il popolo italiano non capisce .. Destabilizzazione ora palese per chi ci arriva a capirlo ora occulto . I partiti chi sono !! Quasi niente però si può essere di appoggio volontariamente o involontariamente a tale gestione apicale e occulta di chi lavora contro la nostra causa : occupazione , lavoro , famiglia . e lavora invece per canalizzare interessi e risorse al dio denaro di pochi ; non le banche o finanza ..ma altri più vicini a noi ...!!! E la giustizia , la stampa e la propaganda che ruolo svolgono ? A favore di chi cerca di fare l'interesse comune ? Non sempre. E' stata nei decenni una politica votata alla pura e semplice gestione del potere e quindi al controllo elettorale attraverso la ben orientata polverizzazione delle risorse con sfrontatezza e senza alcuna remora ; bastava spendere senza mai porsi il problema di quale potrebbe essere stato il disordine conseguente perchè si era sicuri che tanto non sarebbe successo mai niente .Noi ai poteri di cui hodetto gli abbiamo anche dato una mano . Chi non ricorda quando sulla stampa si denunciava la elefantiache composizioni e le abnormi indennità delle Giunte ,provinciale di Macerata guidata da Silenzi e quelle Regionali dello stesso segno politico : era orami divenuto un costume ed una usanza accettata o tollerata da un vasto elettorato da non creare alcuna difficoltà di consenso pilotato acchè si continuasse sulla stessa strada . Ma sappiamo bene che vi era anche un altrettanto potenziale vasto elettorato benpensante ..democristiano ? ...) che silenziosamente non tollerava questi comportamenti ma era costretto a subire .Già come sono stati fatti fuori alcuni partiti ...anche livello regionale !! Oggi vi è un necessitato e più che opportuno ed ovvio ripensamento ( di chi non conta nemmeno come il due di coppe mentre al centro vi è spade ) che ovviamente desta sospetto e si può capire il perchè . Valga la parola del maestro : " non giova a niente sapere da dove soffia il vento al navigante che non sa dove deve andare ..( e dove potrebbe invece andare e che non è neppure in grado di capirlo ) Avv. Giuseppe Pigliapoco - Macerata
  • Bufera Ncd, Bugaro va da Berlusconi
    e Quagliarello lo “licenzia”

    114 - Set 27, 2014 - 10:01 Vai al commento »
    DA VENTI ANNI VEDIAMO SEMPRE o QUASI GLI STESSI VOLTI . COME SI DEVE FARE PERCHE' VI SIANO IDEE NUOVE CON VOLTI NUOVI ?
  • Pettinari a Roma al tavolo tecnico
    sulla riforma delle Province

    115 - Set 12, 2014 - 17:18 Vai al commento »
    Per capirci qualcosa prima della soppressione era necessario almeno commissariarle .
  • Surreale estate pre elettorale: terzultimatum,
    partito dell’amore e segreti di Pulcinella

    116 - Ago 29, 2014 - 13:13 Vai al commento »
    Leggo da tempo le esternazioni del collega Bommarito sulle dinamiche politico-amministrative ,per rimanere nel generico,che avrebbero attraversato la Città di Macerata negli ultimi anni e cerco di comprendere qualcosa . Le accuse mosse mi sembrano alquanto pesanti e non mi sembra di aver letto da qualche parte una replica doverosa e chiarificatrice ; il suo dire assime però dei toni ed aspetti più giornalistici che pregnanti sul piano veramente fattuale . Rifuggo per mia natura dal dare dei giudizi e tanto più quando potrebbero essere essi affrettati non avendo mai avuto dei documenti a disposizione o delle fonti da cui attingere . Quanto leggo mi meraviglia ma non troppo perchè anche in anni antecedenti a quelli a cui si fa riferimento altre faccende sono apparse non troppo chiare a partire dalla annosa e procrastinata messa in funzione del Cosmari ed altro ; ma la critica in senso tecnico non può essere mossa perchè i dati fattuali e di riferimento debbono essere pregnanti e circostanziati . Usciamo dai dati particolari ed analizziamo invece quali sono stati i metodi di governo e se essi sono stati rispettosi dell'ascolto delle opposizioni , se il Sindaco e l'Amm/ne Comunale si sono posti in posizione di equilibrio rispetto alle esigenze e le istanze di tutti i cittadini o hanno invece privilegiato un ipotetico gruppo o delle oasi politico elettorale di riferimento ( vorrei escludere la parola affaristico di riferimento per non allinearmi alle velate enunciazioni del collega Bommarito ) Questa valutazione è essenziale per capire e far capire al cittadino che andrà al voto come stanno le cose e per rappresentare come - se del caso- una nuova rappresentanza di governo si proporrà difronte alla cittadinanza . I cittadini hanno diritto sì alla trasparenza ma poi bisogna vedere se nella città si respira questa aria di unione, di rispetto reciproco e quindi di armonia ; di tutto questo in primo luogo ha diritto il cittadino di qualunque orientamento politico egli fosse . Non nascondiamoci dietro un dito perchè l'esperienza ci dice che la peggiore amministrazione è quella che compie disciminazioni o lascia che si compia dei distiguo che sono sì fruttuose sul piano affaristico elettorale ma sono lo sconcerto per chi quelle nefandezze è costretto a subire . Ad intelligenti pauca . Il secondo ed ultimo obbiettivo è quello di capire che tipo di progetto di città si è costruito sino ad ora e quale progetto si dovrà andare a costruire e si deve soprattutto capire da dove si deve partire : non vi è solamente una programmazione urbanistica da tenere presente ma vi è anche una programmazione economico-finanziaria che è ben più importante per consentire il contenimento delle spese correnti e quindi delle varie tasse che gravano sul cittadino . Mi si permetta di aggiungere che la gestione dello Sferisterio va rimodellata perchè si capisce al volo che lo Sfersiterio non è il Metroplitan di New YorK e quel che dall'esterno avevo da molti anni prospettato me le sono viste confermate dal Direttore Artistico Micheli quando sulla stampa ho letto di 'sperperi di patrimoni' e giù di li . Ce lo siamo sentiti dire da un direttore artistico che in realtà aveva tutto l'interesse a tacere o a dire cose differenti ......; significa che vi è una carenza sul piano del management ? Della prospettiva chiamiamola imprenditoriale ? o no . Mi fermo qui .
  • Santucci: “Il nuovo sindaco di Macerata sia l’alfiere della modernizzazione”

    117 - Ago 25, 2014 - 13:31 Vai al commento »
    ERANO SOLAMENTE DELLE RIFLESSIONI apparse in uno dei miei articoli oserei dire pseudo tecnici. Vedo che recuperare uno schema o un progetto di città ora appare alquanto difficile. DOMANDO SE non avendo mai avuto una tessera di partito potessi partecipare a primarie o candidarmi per qualche più importante consesso. Riqualificazione ex Salesiani: è come andar di notte? Data: 25/07/2009 Gli articoli di stampa che ho letto e gli interventi dei Consiglieri Comunali che ho ascoltato per radio, casualmente, non mi hanno affatto entusiasmato ; francamente mi attendevo qualcosa di più da una rappresentanza cittadina alquanto qualificata . Anche altre questioni trattate dal Consiglio Comunale mi hanno dato la stessa impressione. -------------------------------------------------------------------------------- da Giuseppe Pigliapoco Certo è che coloro che hanno letto ed hanno ascoltato non hanno avuto quella rappresentazione esauriente e convincente in ordine al superamento delle varie problematiche che si innescano a seguito della variante urbanistica proposta o caldeggiata dall' Istituto Salesiano . Si parla della creazione di nuovi e consistenti spazi che andrebbero ad avere una diversa destinazione rispetto al passato oltre alla realizzazione di nuovi edifici destinati alla fruibilità collettiva; il tutto con alto valore aggiunto sul piano commerciale ,immobiliare e locativo. Non si traterebbe di niente di particolare se non nella misura in cui non si è stati in grado di afferrare quale sia stata la corretta lettura dello stato dei luoghi , delle problematiche esistenti in merito alla viabilità ,i parcheggi ed al carico urbanistico che si aggiunge e , quel che più sconcerta , nessuno dei Consiglieri sembra sia stato in grado di dare una corretta giustificazione alle opere che si andrebbero a realizzare . Si tratta purtuttavia di una variante al PRG alquanto importante e significativa che – al contrario - dovrebbe avere al suo supporto una corretta ed una esauriente giustificazione come per legge . Si possono da un lato capire le sottintese necessità economiche o di opportunità, logistiche o amministrative, dell'Istituto Salesiano ma, dall'altro, bisogna anche capire come l'intervento si possa coniugare armonicamente nel contesto urbanistico . E' escluso a priori , come in ogni situazione, che non si possa o non si debba intervenire, ma bisogna effettuare qualche ragionamento in più per capire e valorizzare i limiti entro cui ci si possa muovere. In una città ,come in qualunque altro centro, è necessario che sul piano urbanistico si abbia una visione olistica e non settoriale di tutte le problematiche esistenti e, conseguentemente, si abbia un piano di azione che coniughi e colleghi il tutto fra loro secondo una logica o un ragionamento convincente . Mancando da molti anni questa visione di insieme, la città è destinata a crescere disordinatamente e quindi ,automaticamente e senza scampo, a depauperarsi a danno degli stessi operatori , delle Istituzioni e degli stessi cittadini. Per scendere nel concreto mi domando ancora quale significato di centro direzionale si è voluto dare a quello realizzato in Via Carducci , quale significato urbanistico si vuol dare oggi a quanto sarà realizzato in Piazza Pizzarello , quanto alla nuova piscina perchè a Fontescodella e non pittosto a Villapotenza in zona di maggiore fruibilità per quella famosa città dei 100 mila abitanti e con il concorso di altri comuni del comprensorio e così via per altre opere costore che difficilmente si inquadrano in una prospettiva di crescita della città o nella logica di quel mosaico che dovrebbe essere la scienza o gli assetti urbanistici : il ragionamento degli ultimi decenni è stato : “ trovati l'area e mettici sopra un palazzo “ in barba spesso alla vivibilità della zona , alle esigenze o alle proteste dei residenti ed a tutte le altre problematiche, senza neppure alcuna minima preoccupazione se non vi fosse per caso una diversa e più aricolata soluzione urbanistica .Tutto ciò non fa certo onore a tanta intelligenza e a tanta cultura di cui si fa vanto la città di Macerata . E veniamo in breve alla parte ' destruens' del ragionamento . Qualche decennio fa in qualche campagna elettorale si enfatizzava lo slogan che ' Macerata era la città dei 100 mila abitanti ' e si era portati così ad immaginare che Macerata era principalmente la città dei servizi che sono erogati non solamente alla popolazione residente ma anche ai cittadini dei paesi limitrofi, per non dire della stessa Provincia . In sostanza quello slogan non significava altro che Macerata era una città capoluogo ma ,quel che mancava e forse sconcerta , erano i contenuti che allo stesso slogan si volevano far seguire . E quali sarebbero stati i contenuti che si sarebbero dovuti vedere oltre al centro agroalimentare , fieristico e commerciale che sono venuti più spontaneamente che per necessità ? Il contenuto vero , rimasto inespresso e mai individuato, era solamente quello che i servizi scolastici erogati dalle scuole superiori, i servizi relativi alla sicurezza, i servizi finanziari e della giustizia , quelli erogati dalle altre Amministrazioni periferiche dello Stato , i servizi sanitari ,per limitarci ad essi ma se ne possono aggiungere degli altri come quelli erogati dall'INPS o dall'INAIL .etc , fossero stati dislocati su delle specifiche aree in modo omogeneo ed in una visione armonica dell'insieme .Una volta stabilite le aree si sarebbe dovuta poi conformare la viabilità , lo stesso tunnel , la sosta , i parcheggi , i trasporti pubblici e gli atri servizi . Pur partendo dall'esistente si sarebbe dovuto tendere a localizzare tutte le scuole superiori nella zona di via Cioci e vie limitrofe ; nella zona di Via Dante e Via Pesaro il Tribunale e tutti gli uffici finanziari ; nel centro Storico l'Università e tutto ciò che è connesso ad essa Istituzione e così via per quanto attiene la Amm.ne Prov:le , la sanità , la sicurezza e le altre amministrazioni periferiche dello Stato . In buona sostanza, anziché avere tutto diviso e sparpagliato nei vari angoli della città e del territorio che costringe il cittadino a fare dieci giri nel caos e nelle difficoltà per i parcheggi per fare due certificati o quant'altro , sarebbe stato più logico che la città dei 100 mila si fosse meglio organizzata proprio nell'interesse ed a beneficio degli stessi residenti e dei 100 mila abitanti . A tal proposito sarebbe stato anche opportuno modificare il T.U della legge sugli Enti Locali consentendo al Sindaco o alla Giunta del Comune Capoluogo di esercitare dei poteri di pianificazione urbanistica diversi e superiori rispetto a quelli esercitati da Sindaci e Giunte di altri Comuni minori . Non mi dilungo sull'argomento onde evitare di scrivere un trattato ; ma per raggiungere il tema caro ai Salesiani e per arrivare almeno ad una parvenza di giustificazione di una così importante modificazione urbanistica , viene spontaneo dapprima effettuare una analisi dello stato dei luoghi e , di seguito, domandarsi se nella zona non si sia realizzato per caso o di fatto un abbozzo di un qualcosa che assomigli ad un centro direzionale ( “ Il centro direzionale non è un palazzo che fa di sé bella mostra ma è una area ove sorgono più palazzi, più o meno vicini tra loro, in cui vengono espletati dei servizi più o meno omogenei tra loro ) onde ,di conseguenza , pianificare tutto il resto. In effetti nelle vicinanze abbiamo l'INPS , l'INAIL ed il Tribunale e non è poco ; se poi potesse capitare a fagiuolo la fortuna ( che però non capita mai a caso ..) di traferire in via Cioci la scuola che si trova vicino al Tribunale per allocarvi tutti gli uffici finanziari , avremmo raggiunto un buon risultato sul piano degli assetti urbanistici . Ci mancherebbe solo la scalogna che alcuno pensasse di realizzare all'ex INAM degli appartamenti per vanificare un progetto che avrebbe un minimo di logica per avallare l'ipotesi Saslesiani . Ma i Salesiani non dovrebbero pensare in quel che credono di fare : va bene riqualificare gli spazi lungo V.le Don Bosco , va bene l'ampio parcheggio o affittato dal Comune o a pagamento , va bene una piazza e degli ufficio , ma fermatevi qui ,perchè non serve nè ai Salesiani nè a nessun altro deturpare la zona con costruzioni fuori da ogni limite di sopportazione urbanistica e fuori dalla logica del vasto centro direzionale di cui si è detto . In buona sostanza la zona può essere riqualificata ma con criterio e moderazione, tenendo anche a mente , d'altro canto, che vi è anche il bisogno di recuperare al pubblico degli spazi e di compensare per quanto possibile la deturpazione urbanistica già compiuta con il sedicente centro direzionale di via Carducci . Se ogni iniziativa di modifica del territorio potesse seguire l' ottica di un corretto sviluppo civile e, nel contempo urbanistico (pur nell'ambito sempre di una pianificazione economica e finanziaria) , ci accorgeremmo che c'è modo di realizzare una città più vivibile , impostata su un piano di modernità e sul filo di una storia urbanistica ( del passato passato ) di tutto rispetto e ,purtuttavia , guarda caso , senza lesinare affatto spazi agli operatori che avrebbero così modo di uscire da quella zona grigia che anche apparentemente offrirebbe il destro per essere tacciata di mera speculazione per annoverarsi invece ,a pieno titolo, tra i veri costruttori di un futuro della città . La parcella per un altra occasione . Questo articolo proviene da: Vivere Macerata http://www.viveremacerata.it/ L'URL per questo articolo é: http://www.viveremacerata.it/index.php?page=articolo&articolo_id=207929
  • Tamara Moroni lancia Macerata Nostra:
    “In programma un grande expo ”

    118 - Giu 30, 2014 - 17:13 Vai al commento »
    Ma quali comitati di affari e quale massoneria . Come ovunque comandano e comandavano i partiti al governo ( e non al governo in altri casi ..) e comandano i responsabili dei vari settori dal Sindaco al Presidente della Provincia agli assessori ai responsabili degli uffici e soprattutto degli uffici tecnici . Non andiamo a cercare quello che non esite ma è solamente frutto di indebite calunnie e supposizioni proppalate allo scopo di chi veramente non cerca altro che trovare e mettere paraventi e scusanti per fare gli affari propri . Si può dire solamente che in tanti anni quando l'edilizia trainava vi erano poteri politici che creavano , direttamente o indirettamente, cinglie di trasmissione con privilegiati studi tecnici e viceversa craeando forzature di ovvia convenienza fino a superare a volte la linea del lecito , escludendo dalla torta o da quello che può essere definito un normale lavoro, altri competitor che pur ne avevano diritto . E' l'accaparramento dovuto all'ammaloramento di un sistema . Non c'entra altro di fantasioso .
    119 - Giu 30, 2014 - 11:04 Vai al commento »
    BELLA L'INIZIATIVA DELLA SIGNORA TAMARA MORONI MA RESTIAMO NELL'AMBITO CIRCOSCRITTO DELLO SPONATEISMO AMMINISTRATIVO SEPPUR LODEVOLE ED APPREZZABILE . E' DELETERIO PERO' CONSTATARE COME NESSUN POLITICO SINO AD OGGI , SIA A LIVELLO LOCALE CHE NAZIONALE SEMBRA SI SIA MAI POSTO PROBLEMI ED INIZIATIVE PER CAMBIAMENTI STRUTTURALI DEL PENSARE POLITICO . Offro alla attenzione uno dei miei articoli apparsi su www.viveremacerata.com in cui ho cercato di affrontare una tematica alquanto significativa per un concepire diverso dell'azione amministrativa che. in un periodo di deficit struturale economico e finanziario come il presente, sta a monte di ogni altro ragionamento o iniziativa . Il Teatro alla Scala, l'Arena di Verona, lo Sferisterio di Macerata alla luce di nuove strategie sociali e di impresa Data: 27/08/2008 Chiunque si diletti su questioni manageriali si domanda se lo Sferisterio di Macerata, o altri contenitori di pubblici spettacoli dello stesso livello di importanza e visibilità, debbano essere relegati alle loro finalità culturali o possano invece costituire anche dei mezzi validissimi per raggiungere degli obbiettivi di crescita economica e sociale in piena regola. -------------------------------------------------------------------------------- da Avv.Giuseppe Pigliapoco I teatri , le arene , gli Enti Lirici e tutto ciò che ruota intorno all'arte e alla cultura costituisce normalmente un termometro attraverso il quale degli esperti misurano il livello di civiltà e di progresso di un popolo ; va aggiunto che , nel contempo, soprattutto se ci soffermiamo sul versante politico, più alta è addirittura la spesa in tale settore , maggiore è il prestigio e la considerazione che attorno alla stessa si innesca. I costi che la collettività è chiamata ad affrontare sono di tutto riguardo e sono crescenti ; dal lato economico e manageriale ci si domanda se ci siano dei margini per far si che essi costi non rimangano fine a se stessi, pur dando per certi gli apprezzabili risvolti positivi per l'immagine ed il prestigio che circolano sul territorio, ma possano costituire invece uno strumento per creare sinergie con le forze economiche ed imprenditoriali che da un territorio si sprigionano e si esprimono sino ai più alti livelli. Nella maggioranza dei casi la spesa per la cultura non potrebbe che essere fine a se stessa ma quando parliamo di Scala di Milano, Arena di Verona e perché no di Sferisterio di Macerata dobbiamo immaginare esse strutture pubbliche dei veicoli importanti che possono trovare supporto economico e sinergie con le forze sociali ed imprenditoriali che si agitano sul territorio . Ci si domanda che cosa ci sia di difficile nel creare delle Società con capitale pubblico e privato allo scopo di coniugare la lirica o la cultura con le problematiche degli Enti Fieristici e delle Associazioni di categoria degli imprenditori o, più in concreto, con la stessa internazionalizzazione delle imprese o con lo sport e le erigende strutture a ciò dedicate di cui tanto si discute. E' certamente più conveniente concentrare risorse e contributi pubblici da utilizzare per fini programmati sulla base di un piano aziendale di interesse pubblico e di interesse privato . Basti solamente immaginare per lo Sferisterio di Macerata un capitale sociale diviso in 50 quote del valore di E. 250.000 0 500.000 ciascuna per avere una società pubblico-privata importante e in grado di catalizzare gli interessi promozionali delle nostre imprese ,degli Enti fieristici e delle stesse Organizzazioni pubbliche di vario genere anche del pubblico spettacolo: volendo, esiste il modo di dare un ulteriore impulso allo spettacolo e all'arte senza fare leva solamente sulle risorse pubbliche. E' necessario che l'arte e la cultura siano portate a soddisfare soprattutto quel principio etico che è alla loro base e non restare il fuoco di una estate o di pochi momenti e per pochi eletti addossando senza alcuna remora e giustificazione dei costi così esorbitanti che noi tutti conosciamo sulla intera collettività. Diciamo che il campo inesplorato e nuovo da arare e seminare è immenso sol che i politici abbiano il coraggio di immaginare il Teatro alla Scala di Milano, lo Sferisterio di Macerata o altri contenitori di almeno pari importanza, non solamente nelle loro scontate finalità di sempre ma come gancio di traino per altre iniziative di carattere sociale e industriale; non possono restare dei contenitori da sfruttare solamente ad un determinato fine con i costi fuori da ogni logica o regola , ma debbono essere considerati e ritenuti piuttosto degli strumenti idonei per creare e promuovere un qualcosa di molto più impegnativo e vantaggioso per la collettività dovendo essere protesi su vari fronti e versanti della nostra vita civile e sociale . Questo articolo proviene da: Vivere Macerata http://www.viveremacerata.it/ L'URL per questo articolo é: http://www.viveremacerata.it/index.php?page=articolo&articolo_id=173638
  • Delrio al seminario di Symbola:
    “Imprese forti nel territorio
    vincenti anche all’estero ”

    120 - Giu 30, 2014 - 17:01 Vai al commento »
    Appunto argomenti già sentiti e scontati che non spostano di un millimetro che siamo all'interno di aria fritta .
    121 - Giu 30, 2014 - 13:31 Vai al commento »
    Avrei voluto andare per ascoltare e forse riallacciare qualche conoscenza ma ero convinto che avrei solo dovuto ascoltare senza apprendere o rendermi conto di qualche nuova realtà amministrativa di cui prendere nota e su cui ragionare . Quando infatti ho sentito dire in una intervista televisiva dal sottosegretario Del Rio che gli 80 Euro avrebbe dato una spinta ai consumi ed immaginando che questa espressione fosse stata la conseguenza di una concertazione nell'ambito del Consiglio dei Ministri , ho capito subito che avrei solamente perso tempo . Infatti mi risulta che gli interventi che ci sono stati sono stati tutti incentrati su prospettazioni di principio , insomma su aria fritta che abbiamo sentito da tanto tempo . Ora mi domando che cosa sia Simbola e che ruolo svolga nella società ma preferisco non sapere per non arrivare ad immaginare quella miriade di fondazioni ed associazioni che mangiano soldi e non servono che per il tornaconto di pochi . La domanda che invece tutti si debbono porre è quella di chiedersi che cosa è la libertà ; se non è una messa in campo di veri cervelli ad ogni livello politico ed amministrativo . Un caro e simpatico avvocato scomparso molti anni fa mi diceva , pur apprezzando il mio impegno politico e fors'anche i numeri espressi : " ricordati sempre però che pur nella dissavventura finale , non vi è stata tanta libertà come quando c'era la dittatura" Era troppo per me all'epoca capire ma ora mi sembra di capire meglio quella pur non accettabile espressione . Girando il discorso credo comunque che volesse significarmi che la democrazia è ben altro rispetto a quello di cui si è spesso costretti ad assistere .
  • Nuova Pet e Pronto Soccorso
    L’ospedale si rinnova

    122 - Giu 21, 2014 - 14:02 Vai al commento »
    Va tutto bene; ma se dei risparmi potessero essere utilizzati per esentare pensionati o famiglie o tante persone in difficoltà dal pagamento degli esami e di alcuni accertamenti avremmo acquisito una maggiore equità sociale . Si è parlato tante voltedel cosiddetto quoziente familiare ma se mi fossi potuto occupare di sanità una sorta di quoziente familiare l'avrei costituito o inventato certamente perchè è indegno quanto sta capitando e che si conosce da tempo .
  • Tre milioni per l’acquisto del ParkSì?
    Perticarari: “Sembra un gigantesco
    favore alla Saba”

    123 - Giu 17, 2014 - 12:06 Vai al commento »
    Che la gestione fosse stata sempre in perdita sin da quando il parcheggio venne costruito lo avrebbe capito anche una persona non addetta ai lavori . Un minimo rimedio a quella perdita forse poteva trovarsi se l'ingresso al Park Si fosse stato previsto dai giardini Diaz ; in effetti chi non conosce i luoghi e viene da fuori fa difficoltà a capire dove peter agevolmente trovare un parcheggio ;non sarebbe stato neppure sufficiente a limitare le perdite se il parcheggio fosse proseguito sotto e oltre le mura per agevolare la sosta ed il parcheggio per i residenti di Via Mozzi e centro storico : ma essendo all'epoca i residenti circa 15.000 qualcosa di originale si poteva inventare in un quadro di insieme con la soluzione di altri problemi . Insomma chi come il sottoscritto anche all'epoca della realizzazione poneva dei dubbi doveva dire che andava tutto bene per non stizzire i manovratori . Ma il parcheggio serviva e serve e qualche rimedio va trovato perchè sia maggiormente fruibile e sia più consono ai bisogni di un centro storico ove sono rimasti - stando ai dati che sono stati riportati in uno dei tanti commenti- appena 2.000 residenti . Oggi va in scena la teoria che con l'acquisto del parcheggio si potrebbe risolvere i problemi del migliore accesso al centro storico : si stenta a capire quale verso possa prendere oggi la follia senza neppure un progetto che veda la modifica dell'attuale assetto del parcheggio ; Procura della Repubblica e Corte dei Conti cmq permettendo . Se si pone mente ai dati economici della Regione Marche che sono riportati dall'articolo che segue non saprei dove mettere le mani per risolvere qualunque problema . E' chiaro che frenando qualche settore importante dell'economia come quello del mercato dell'edilizia qualcosa di grave è stato compiuto a danno di tutti . Mi voglio esimere dall' andare oltre perchè non ne ho neppure voglia; tanto ogniuno la vuole capire e mettere come gli pare . Continuando così le cose non vorrei che gli attuali amministratori comunali arrivassero addirittura al punto di mettersi in contatto con il Sindaco di Pozzallo o di Lampedusa per dire loro che a Macerata c'è posto per tutti . E' tutto così assurdo quanto da qualche anno sta capitando che non è facile vedere quale possa essere il futuro dell'Italia : i dati della disoccupazione dall'8 % al 13,6 % in tre anni ed altri dati essenziali per capire il volgere delle cose già pesano come macigni : qualunque Governo serio già avrebbe paura a prendere in mano questa situazione .
  • Il report di Bankitalia sulle Marche
    “La ripresa duratura non c’è”

    124 - Giu 17, 2014 - 17:27 Vai al commento »
    Si sta realizzando quella che venne definita " LA DECRESCITA FELICE "
  • I parcheggi della discordia:
    da Macerata a Civitanova
    commercianti uniti nella rivolta

    125 - Giu 13, 2014 - 9:50 Vai al commento »
    Non si può dire che Civitanova Marche non sia stata amministrata bene per un buon periodo . Il Lungomare Sud è un vero spettacolo . Non sono riuscito però a capire il motivo per cui è stata poi modificata la pista ciclabile nel Lungomare Nord . E' certo che i gestori degli stabilimenti balneari del Lungomare Nord si sono visti la limitazione dei parcheggi . Qualcosa di meglio andava studiato . Andare incontro alle esigenze degli operatori anche in relazione alla sosta sulla piazza principale appare un dovere civico e morale per chiunque amministri una città senza neppure tante discussioni e polemiche . Con il dialogo una soluzione si trova e si deve trovare sempre .
  • Piazza chiusa alle auto, M5S:
    “Partecipate al nostro progetto”

    126 - Giu 12, 2014 - 10:42 Vai al commento »
    I centri storici si stanno svuotando in tanti Comuni ; la strada dei piani di recupero dei centri storici non è stata perseguita per decenni e si è speso laddove forse neppure serviva e quindi la fine dei centri storici è quella che è ; anzi vi è stata a Macerata una Amministrazione benemerita che quantomeno ha realizzato degli ascensori . A Macerata vi è stata anche una programmazione che ha seguito la via della più o meno naturale convenienza : se il centro storico si caratterizzava soprattutto per la presenza del Comune , dell’Università , dell’Accademia per le Belle Arti e della Provincia si è poi provveduto che ramificazioni delle stesse si fossero sviluppate fuori dal Centro Storico . Se con le riforme in arrivo ne ne andrà anche la Prefettura non vi sarà difficoltà alcuna per contare ciò che rimarrà . Parcheggi in piazza o no le difficoltà per i Commercianti rimarranno ; ma con parcheggi regolamentati e segnalati a terra( non con le solite strisce blu ma con piccole segnalazioni luminose …)potrebbe cambiare qualcosa ? Un senso unico alternato per entrare ed uscire dalla piazza ? Nella citta dell’Aquila con un tunnel si arriva sotto la piazza principale . L’UPim era un polo di attrazione che comunque andava a vantaggio di tutto il commercio . Si potrebbe proseguire buttando là qualche idea sperando che da idea su idea fiorisca qualcosa di buono . Bisogna comunque inventarsi qualcosa di nuovo per ridare nuova vitalità al centro storico .Ma almeno un parcheggio ordinato e regolamentato in alcune ore del giorno per consentire un maggiore afflusso appare una operazione scontata .
  • La Giunta Tondi rinuncia ai compensi

    127 - Giu 12, 2014 - 10:16 Vai al commento »
    Non è ora che si costituisca qualche accorpamento dei piccoli comuni dell'alto Maceratese ?
  • Posa della prima pietra per il nuovo Inrca

    128 - Giu 9, 2014 - 11:16 Vai al commento »
    Poi chiudono gli Ospedali di Osimo ,Lorteto e Recanati ? Non mi risulta sia stata speigata la programmazione sanitaria in tale ambito . Se qualcuno mi sapesse chiarire gliene sarei grato.
  • L’esperimento sul centro storico
    in un cammino pieno di ostacoli

    129 - Giu 9, 2014 - 12:19 Vai al commento »
    I centri storici si stanno svuotando in tanti Comuni ; la strada dei piani di recupero dei centri storici non è stata perseguita per decenni e si è speso laddove forse neppure serviva e quindi la fine dei centri storici è quella che è ; anzi vi è stata a Macerata una Amministrazione benemerita che quantomeno ha realizzato degli ascensori . A Macerata vi è stata anche una programmazione che ha seguito la via della più o meno naturale convenienza : se il centro storico si caratterizzava soprattutto per la presenza del Comune , dell'Università , dell'Accademia per le Belle Arti e della Provincia si è poi provveduto che ramificazioni delle stesse si fossero sviluppate fuori dal Centro Storico . Se con le riforme in arrivo ne ne andrà anche la Prefettura non vi sarà difficoltà alcuna per contare ciò che rimarrà . Parcheggi in piazza o no le difficoltà per i Commercianti rimarranno ; ma con parcheggi regolamentati e segnalati a terra( non con le solite strisce blu ma con piccole segnalazioni luminose ...)potrebbe cambiare qualcosa ? Un senso unico alternato per entrare ed uscire dalla piazza ? Nella citta dell'Aquila con un tunnel si arriva sotto la piazza principale . L'UPim era un polo di attrazione che comunque andava a vantaggio di tutto il commercio . Si potrebbe proseguire buttando là qualche idea sperando che da idea su idea fiorisca qualcosa di buono . Bisogna comunque inventarsi qualcosa di nuovo per ridare nuova vitalità al centro storico .
  • La Fontescodella Spa
    cambia le carte in tavola:
    “Noi creditori del Comune”

    130 - Giu 9, 2014 - 10:45 Vai al commento »
    Ma spendere la bella cifra di 12 milioni di Euro non sembra un qualcosa di esagerato ? !!. Le critiche ci stanno tutte il solo fatto di imbarcarsi su certe cifre con tanta disinvoltura francamente mi fa rimanere sconcertato . Poi è chiaro che se questi improvvidi comportamenti amministrativi li estendiamo a tanti altri comuni ed Enti non può che accadere che le tasse aumentano , le imprese delocalizzano o falliscono e la disoccupazione cresce . Neppure ci rendiamo conto del disastro economico in cui abbiamo portato l'Italia con quel debito pubblico oramai stratosferico ed insostenibile .
  • Festa della Repubblica,
    celebrazioni e premiati

    131 - Giu 3, 2014 - 12:34 Vai al commento »
    Avevo deciso di non intervenire più sui social network ma il Signor Placido Munafò mi invita a farlo . Sono stato Sindaco di Montefano dall'anno 1977 , avevo 26 anni, sino al 1985 ; di famiglia e di spirito vero democristiano della solidarietà e del rispetto e della onestà , superando le baggianate con cui spesso la politica si ammanta e facendo leva unicamente sul buon senso e sulla correttezza politica ed amministrativa verso tutti i cittadini senza fare alcuna distinzione di appartenenza ,ho rimesso in piedi un Comune che se fosse stato una impresa privata , sarebbe fallito da tempo . Ho creduto nei valori della democrazia anche quando ho dovuto subire in anni posteriori quella messa in disparte o quella sottile e sotterranea denigrazione o quegli ostacoli nella vita professionale e privata che ho poi scoperto chiamarsi l'applicazione del principio da socialismo reale della 'damnatio memoria' con cui il potere tenta di non offuscare l'insulso comportamento di chi è al comando . Ho visto lo sperpero vero di danaro pubblico e comportamenti volti unicamente alla mera gestione del potere e della propaganda faziosa ; la lotta politica della sinistra di sempre portata unicamente , con la propaganda e la denigrazione , sulle persone di spessore perchè non avessero la forza per alzare la testa . Non voglio aggiungere altro perchè le cronache sono piene di questi che vengono ritenuti dei miseri lamenti per chi vive nella contemplazione della propria vigliaccheria mentre si definisce democratico . Ho letto l'estate scorsa un articolo di Pietro Ostellino sul Corriere della Sera in cui , rispondendo al Presidente di Magistratura Democratica Luigi Marini , spiega quali sono stati i principi ispiratori di quella parte di Magistratura : " Il nostro compito consiste nella ricerca di una politica della Magistratura e per la Magistratura che sia capace di inserirsi utilmente nella lotta difensiva ed offensiva condotta dal movimento democratico nel suo complesso ..." Mi risparmio da altre amenità da Codice Penale che leggo nello stesso articolo come 'politica del fare giustizia ' ...cioè dell' ingiustizia del fare giustizia ? Ed altro .Piero Ostellino non ha scoperto nulla di cui non si sapesse . Rileggendo bene la storia non credo affatto che nel referendum Democrazia - Monarchia abbia vinto la Democrazia . Il Re di Maggio e la Regina erano più conosciuti e ben voluti ( nonostante tutto ) di De Gasperi e non credo che Magistratura Democratica avrebbe potuto esitere se anzichè i vari Presidenti avessimo avuto i Savoia per quanto vituperati ( a toro o ragione - comunque siamo stati capaci di Mettere un Vittorio Emanuele in galera subito subito perchè in Italia si usa così per poi vederlo prosciolto ) . Oggi penso alla propaganda degli 80 Euro per chi non ne avrebbe in realtà un gran bisogno (mentre ci sono pensionati con 480 Euro) con l'ideozia che così facendo riprendono i consumi mentre è notorio (e non solo agli esperti ) che i consumi riprendono se con mirati tagli delle tasse ( alla casa per esempio ) riprende la circolazione della moneta e la fiducia . Il lavoro manca da qualche anno a tanta gente ( commercianti-artgiani-liberi professionisti .... e a gente che non si permette neppure di fiatare per criticare e non si riscalda in casa ( ripensiamo ai suicidi di Civitanova Marche dell'anno scorso ) ; la disoccupazione nel volgere di due anni dall'8 % è passata al 13% per il solo capriccio di incapaci al potere e il debito pubblico è aumentato di 200 miliardi che ancora non si riesce a capire come sia avvenuto , ma i conti , guarda caso , con questo governo degli amici sono in ordine per i burocrati Europei . Bene così . Mi spiace che non Grillo.. ma che i grillini non sono pronti per il potere e a dare manforte a chi veramente sa fare gli interessi di tutti e non dei burocrati . Per il resto se il gionro del 2 Giugno anzichè la festa della Repubblica diventasse la festa di qualcosa d'altro non mi dispiacerebbe poi tanto .
  • L’annuncio della Filarmonica:
    “La piscina la facciamo noi”

    132 - Mag 31, 2014 - 11:48 Vai al commento »
    Mi sembra di aver capito che a Fontescodella si voglia realizzare una piscina importante o olimpionica e che quella della Filarmonica non sarebbe che un ripiego anche se , con una spesa ragionevole si potrebbe avere un complesso natatorio comunque adeguato per la città di Macerata . Ora mi domando perchè il Comune , anzichè avventuarsi in una spesa faraonica, non ha cercato le giuste sinergie con il privato ;normalmente sempre così si ragiona o si dovrebbe ragionare . Questi sono esattamente i comportamenti che moltiplicati per una infinità di situazioni hanno portato il debito pubblico in generale e quello degli Enti Locali , nel volgere di più di un ventennio, ad un livello stratosferico e conseguentemente ad una tassazione esagerata ed insostenibile con le conseguenti ripercussioni sulla sostenibilità economica del sistema e della stessa occupazione .I soldi pubblici vanno spesi con oculatezza e qualche dennio fa per costringere i Comuni a mantenersi entro un certo regime lo Stato contingentava i settori di intervento per cui era possibile contrarre i mutui . Ma poi quelle regole che inducevano gli amministratori ad usare il cervello anzichè le fantasie elettoralistiche e clientelari sono saltate ed ora navighiamo in una sorta di palude amministrativa e contabile a danno di tutti . E' sotto gli occhi di tutti che lo sperpero di denaro pubblico ha radici e costumi molto diffusi e che risalgono lontano nel tempo che non ha eguali ( anzi è inconcepibile ) in qualsiasi altra nazione europea . Noi in Europa dovremmo chiedere oggi che venisse limitato al minimo im nostro concorso nella spesa per le istituzioni europee e che i finanziamenti Europei venissero limitati solamente ad alcuni settori come per opere di risanamento e per la sicurezza ambientale , fognature aquedotti e non altro perchè diversamente noi saremmo capaci di spendere in opere senza considerare la spesa ulteriore per la loro manutenzione e conservazione che andrebbero ad aggravare la spesa corrente e le tasse . Per esempio . Anche per quanto riguarda l'ex mattatoio (ed altri interventi )come ragioniamo . Se pensiamo che una volta riqualificato questo stabile.. e che avrà dei costi .!!..,pur per utilizzarlo a fini meritori, non comporterà altre spese che incideranno sul bilancio, può anche andar bene ..(e neppure tanto..) , altrimenti conviene venderlo se è ancora vendibile o addirittura spianarlo per creare un spazio pubblico . Comunque era già tutto previsto da oltre venti anni la situazione che stiamo vivendo ,ovvero quella di sentirsi condannati da un livello di tassazione assurda : dal tempo in cui i Comuni pur con la sola tassa sui cani e sulle pubbliche affissioni da cui ricavavano bazzecole hanno potuto comunque realizzare tante opere importanti, si è passati al tempo in cui i Comuni e lo Stato e gli altri Enti si sono dovuti o voluti finanziare e si finanziano con tante altre tasse crescenti negli anni che ,purtroppo, non sono oramai più arrestabili . Il concetto è quello che non puoi sempre pensare di comprarti tante Ferrari se poi non calcoli come le puoi mantenere : le Ferrari le puoi vendere ma le opere pubbliche inutili e costose da manatenere a chi le dai !
  • Gli indiani cattolici colorano Macerata
    per festeggiare Santa Alphonsa

    133 - Mag 26, 2014 - 9:47 Vai al commento »
    Come è grande e come è piccolo il mondo . Dal punto di vista religioso è estremamente significativo che si sia svolta questa cerimonia .
  • “Carelli si dimetta,
    immagine poco renziana”

    134 - Mag 23, 2014 - 15:40 Vai al commento »
    Via Mattei ed il vincolo paesaggistico ...un muretto e quisquiglie varie . Non riesco invece a capire la ragione per cui sia stato edificato in quella zona un nuovo supermercato ( OASI ) Forse va anche bene così ma credo siano andati in crisi altri supermercati per via della mancanza di un utile bacino di utenza e per il calo dei consumi .
  • Case popolari, 18,75 punti per Vejsel e 15,25 per Luciano

    135 - Mag 24, 2014 - 12:51 Vai al commento »
    Da un lato l'accoglienza ed il sostegno senza se e senza ma a chiunque venendo da paesi lontani cercano un luogo in cui poter sopravvivere e dall'altro lato c'è chi sostiene che i flussi migratori vengano regolamentati e disciplinati così come è sempre avvenuto quando il medesimo problema dell'emigrazione di massa si è verificato nella storia . Appare evidente che se un giorno dovessimo sapere che centinaia di barconi tutti insieme sono partiti o sono in partenza dalla Libia anche la migliore disponibilità all'accoglienza potrebbe vacillare . Ogni problema va capito ed affrontato portandolo o immaginandolo alle estreme conseguenze : se invece di 5.000 disperati al mese ci trovassimo difronte ad una massa di 50.000 o più disperati al mese ? Bisogna essere concreti e affrontare il problema immigrazione a seconda della sua dimensione ed escogitare le giuste politiche da coniugare con delle politiche o una politica europea da porre in essere d'intesa con i paesi di provenienza di quei disperati . Ed i mezzi ed i modi per fare queste politiche vi sono . Immaginiamo una sorta di adozione che ogni singola nazione Europea pone in essere con ogni nazione da cui gli immigrati provengono . Ogniuno di loro costa in Italia oltre 43 Euro al giono ma con quelle 43 Euro (moltiplicate per..) spese per esempio in Eritrea potremmo finanziare non solo la sopravvivenza di più persone nel loro paese ma potremmo mettere in atto progetti concreti di crescita e di occupazione per dare la spinta ad un nuovo sviluppo che si ripercuoterà positivamente anche in Europa con l'allargamento di una nuova base di consumi e di progresso come è già avvenuto con i paesi dell'Est Europeo e con la Cina . Al di là di superficiali ed ipocrite politiche di accoglienza dati i numeri di immigrati che si profilano di cui ho già detto , Il vero danno che facciamo a noi stessi ed a tutti quella massa di disperati è quello di lasciare che la Somalia, l'Eritrea e tanti altri paesi e le loro popolazioni rimangano relegate al loro infausto destino dettato da ALKAEDA ( non so come si scriva ) o ai potentati locali o alle mafie ed ai malfattori . E' necessario un dialogo ed un intervento politico in larga scala e con il massimo dell'impegno e delle forze : non è facile ma è estremamente necessario .
  • Dal garage dell’elettrauto
    la voce di Berlusconi
    “Saltamartini, sei tra i migliori”

    136 - Mag 15, 2014 - 11:20 Vai al commento »
    AUGURI A SALTAMARTINI SOPRATTUTTO PER IL SUO COMPORTAMENTO RISPETTOSO VERSO TUTTI . Ma quanto sarebbe edificante se in Italia ci si esprimesse e ci si comportasse con rispetto e se tra le forze politiche ci fosse solamente il confronto delle idee . Le parole di disprezzo o di inciviltà che spesso si leggono sui giornali e nei commenti spinti da un fanatismo tutto esteriore nel tentativo di fare una propaganda di bassa lega mi dicono che sono persone senza idee che nell'insieme rappresentano un popolo che è ancora veramente in basso e che non potrà mai costruire un suo futuro se non con tante difficoltà da parte di pochi volenterosi che fortunatamente ancora oggi come ieri si fanno avanti in politica ed hanno veramente le capacità di costruire per il benessere di tutti .
  • Accordo storico a Roma
    Intesa sulla Mattei-La Pieve
    Macerata avrà la sua intervalliva

    137 - Mag 7, 2014 - 17:26 Vai al commento »
    La storia del collegamento con la Pieve è vecchia e non è di oggi ed è farina del sacco di politici di diverso orientamento politico . Gli insulti non servono e non appartengono ad un regime democratico in cui ci si deve e ci si può solamente confrontare quando si parla di quesioni importanti o di questioni politiche . Io -torno a ribadire - che non sono così convinto che un simile progetto così tanto enfatizzato possa risolvere dei problemi di viabilità o possa cambiare sostanzialmente la situazione viaria attuale . Sarebbe stato più interessante apportare dei miglioramenti alla viabilità esistente verso lo svincolo con Macerata Nord della superstrada ma senza escludere il collegamento dalla attuale galleria con Villapotenza che appare essenziale . Tutto ciò per avere un qualcosa di meno costoso ed in tempi più certi ed in cui si giustificherebbe la partecipazione economica da parte del Comune di Macerata. Il concetto di intervalliva è infatti diverso rispetto a quello che si vuole immaginare o far credere . Una intervalliva dovrebbe escludere i costi da parte del Comune di Macerata ma mettere in primo piano solamente l'impegno della Provincia , della Regione e dello Stato perchè l''intervalliva deve collegare infatti un traffico provinciale o nazionale e quindi bisogna immaginare qualcosa di diverso rispetto al progetto in argomento . Qualcuno ebbe in tempi passati l'idea che collegare Piediripa e la sua zona industriale e commerciale con la zona idustriale e commerciale di Sambucheto - Recanati sarebbe stata la vera intervalliva di cui ci sarebbe stato bisogno . Sono idee solamente per confrontarsi ma alla base dei ragionamenti bisogna sempre avere ben chiaro che cosa vogliamo intendere per intervalliva e dobbiamo calcolare sempre bene il rapporto tra costi e benefici specie in questo momento in cui un occhio di riguardo ai costi o alle spese è essenziale .
    138 - Mag 7, 2014 - 12:17 Vai al commento »
    Cecco Angiolieri non era un gran poeta
    139 - Mag 7, 2014 - 10:40 Vai al commento »
    Sono sempre per il miglioramento della viabilità esistente fino a che è possibile pur di conservare il territorio ; in decenni la Provincia di Mcerata non ha mai migliorato, con un minimo di allargamento , nemmeno un chilometro delle strade provinciali .Se non altro per avere un minimo di migliore sicurezza rispetto ad anni in cui i veicoli circolanti erano nettamente di meno : Se poi si pensa al collegamento tra Macerata e Jesi è meglio non parlare . Così è in quasi tutta Italia e la domanda che poi sorge spontanea è quella di chiedersi se la Provincia serve a qualcosa . Per i tratto Macerata -La Pieve e poi sino allo svincolo sulla superstrada mi domando se si possa veramente parlare di intervalliva . Mi sembra un eufemismo . Forse sarà un opera importante ma non la vedo così essenziale tale da cambiare radicalmente la viabilità . Mi sarei accontentato di migliorare i tratti esistenti ma per l'intervalliva avrei pensato a qualcosa si diverso .
  • Freccero scuote la Filarmonica:
    “La massoneria a Macerata è molto forte”

    140 - Mag 5, 2014 - 10:39 Vai al commento »
    Intelletualoide da strapazzo ; anzi da minestrone culturale come ne siamo stati costretti ad ingerire da sempre ed è un minestrone propalato da chi pensa che con la cultura, di chissà che cosa di evanescente , vuole che si mangi . La cultura vera serve per capire come ci si deve orientare per far si che un paese ed i cittadini guardino ad un futuro i cui riferimenti sono il lavoro e la famiglia e gli interessi nazionali ; la cultura non è chiacchiera come quella di cui una parte politica in questo periodo a Macerata si fa vanto per autoincensarsi e che da sempre gli è servita per disinformare , divaricare e combattere anche personalmente tutti coloro che da altro versante volevano e vogliono invece che con la cultura o per meglio intendersi, con il buon senso si costruisca . La cultura vera è infatti anche quella del buon senso come è quella economica e finanziaria che ti porta anche a capire , per esempio, che in un tal frangente sociale e con un debito pubblico alle stelle non si può toccare con nuove tasse nulla ma proprio nulla e soprattutto non si può toccare la casa , non perchè la casa è idealmente il bene supremo come genericamente dice Berlusconi , ma perchè così facendo metti in ginocchio tutta l'economia così come sta avvenendo con una miriade di artigiani e liberi professionisti allo sbando, con imprese costrette al fallimento o alla delocalizzazione e con un disoccupazione da lavoro dipendente che da un 8% in solo poco più di due anni è passata al 13 % . In poco più di due anni si è pregiudicata ogni possibilità di ridurre il debito pubblico con la vendita di beni pubblici da sempre inutili e costosi ...e che altro vuoi aggiungere se non che per tanti anni non si è veramente amministrato ma si è fatto solamente propaganda e lotta ad personam . E' certo che con la solita cultura delle chiacchiere per strapazzati di schizzofrenia sinistroide di cui gli Italiani ed i Maceratesi sono stati imbottiti da tanti anni e si imbottiscono, sicuramente non si mangia ma si fa solamente danni . Adesso in tutta fretta si sta correndo ai ripari ma credo sia troppo tardi .
  • Le ceneri dell’area Ceccotti
    tra ipoteche, fallimenti e contenziosi

    141 - Mag 12, 2014 - 10:35 Vai al commento »
    Sull'area Ceccotti si è tergiversato molto a lungo con delibere e controdelibere ed impugnazioni , soprattutto per calcoli ed ostacoli politici frapposti ; ora ci sta pensando la crisi a mettere daccordo tutti : non se ne fa più nulla . Risolte alcune questioni ,consiglierei al Comune di Civitanova Marche di dare all'area una bella spianata per un grande parcheggio a servizio del centro . In futuro si vedrà .
  • Statua massonica, ultimatum scaduto
    “La politica non ha coraggio di decidere”

    142 - Mag 2, 2014 - 10:14 Vai al commento »
    Ha vinto il solito pregiudizio . Se così si respira all'interno delle istituzioni immaginiamo l'ignoranza dilagante di un popolo che va a votare chi ...
  • Spacca: “I valori della Resistenza da conquistare ogni giorno”

    143 - Apr 26, 2014 - 12:36 Vai al commento »
    Riflessioni sull'articolo 1 della Costituzione ;se non si modifica qualcosa in Costituzione il 25 Aprile è solamente una inutile cerimonia . Data: 11/11/2008 L'Art. 1 della nostra Carta Costituzionale  recita : " L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro. La Sovranità appartiene al popolo che la esercita ... "   da Avv.Giuseppe Pigliapoco   Sin dagli anni dell'Università ho nutrito perplessità , come credo altri studenti ,che fosse il lavoro il valore caratterizzante di una Repubblica democratica : il lavoro come la famiglia , infatti, costituiscono i cardini su cui si basa il consesso sociale eppertanto ogni Stato, sia esso fondato sui principi democratici o su sistemi totalitari, pur essendo diversi ovviamente gli aspetti riguardandi l'esercizio delle libertà fondamentali, tendono in linea di principio a garantire quantomeno il lavoro e la famiglia .Anche il fascismo poneva tra i suoi principi il lavoro e la famiglia . I valori caratterizzanti, invece , di uno Stato Democratico sono , a mio parere , il rispetto, la condivisione, la concertazione ed il dialogo nonchè la dialettica politica ( e non la propaganda che è invece fatto costitutivo dei regimi totalitari ) che deve essere alla base del consenso popolare . A ciò dovrebbe aggiungersi certamente che la Sovranità appartiene al popolo ma bisognerebbe anche aggiungere che essa sovranità si esplica attraverso la rappresentanza parlamentare che , a sua volta, è soggetta ad un codice deontologico stabilito per legge .   Se provassimo a riscrivere l'Art. 1 della Costituzione avremmo la seguente massima : "L'Italia è una Repubblica Democratica fondata sul rispetto tra i cittadini e verso le Istituzioni , nella condivisione , nella concertazione , nel dialogo e nella dialettica tra tutte le forze politiche e sociali. "La Sovranità appartiene al popolo che si esplica attraverso la rappresentanza Parlamentare che , a sua volta , è soggetta ad un Codice Deontologico fissato dalla legge dello Stato " Almeno a colpo d'occhio,non vi è chi non veda che la nuova formulazione potrebbe essere più calzante per conseguire stadi superiori , rispetto all'attualità , di una democrazia più vivibile e più matura e soprattutto , di una democrazia basata su regole ben precise di comportamento : forse si potrebbe aprire la strada non solamente per nuovi percorsi di civiltà ma anche verso un galateo condiviso della convivenza democratica da insegnarsi nelle scuole e da professarsi attraverso degli organismi partecipativi e nei partiti.   Le caste, gli sprechi , la corruzione agli alti livelli , gli atti di trrorismo e di sovversione , la strumentalizzazione degli apparati giudiziari e la menzogna organizzata e premeditata, utilizzati spesso come metodo di lotta politica, finirebbero per cozzare non solamente contro norme penali di natura ordinaria ma anche contro la stessa Costituzione. Il sistema sanzionatorio potrebbe scattare in modo più incisivo rispetto all'attualità nel momento in cui il comportamento antidemocratico andasse ad infrangere i detti principi basilari della democrazia e quindi della convivenza . Ci sono crimini e crimini ; ma il crimine che va contro la sicurezza dei cittadini e dello Stato e verso le Istituzioni , verso il sano e corretto andamento della Pubblica Amministrazione o la tranquillità del vivere dei cittadini è il più grave che si possa immaginare perchè è diretto con premeditazione alla destabilizzazione e quindi all'unico fine di superare la rappresentanza Parlamentare e creare ,con arbitrio e la forza della intimidazione e della menzogna, una nuova maggioranza.   Ricordiamo che Cesare Beccaria , che viene ricordato per quel giurista incline ad abolire la pena di morte, in realtà sosteneva che quando il crimine è volto ad incidere sulla stabilità delle Istituzioni e sulla sicurezza dei cittadini , deve essere punito con la pena di morte : ciò equivale a dire che gli atti di terrorismo con qualunque forma espressi anche con la menzogna ed il disprezzo verso le Istituzioni, per Cesare Beccaria dovrebbero essere puniti con la pena di morte ; ma per noi tutto ciò non vale perchè siamo anche capaci di portare i terroristi in Parlamento e all'Università ed il disprezzo ed il cinismo costituiscono una regola di lotta politica per la conquista del potere.   I nostri Parlamentari debbono sottostare ad un codice deontologico perchè con la disinformazione organizzata e le gazzarre di piazza si è arrivati oramai a non capire più in quale democrazia viviamo o di quale sistema democratico parliamo . La nostra è stata sino ad ora una democrazia anomala perchè si è potuto inneggiare a tutto, anche alle ideologie caratterizzanti i regimi totalitari del XX secolo: ora che con il fascismo abbiamo chiuso e la Storia ha chiuso con altre aberranti ideologie che sono contro l'uomo e le sue legittime aspirazioni, non si vede perchè non si debba fare un bel taglio con il passato: forse che non è venuto il momento di modificare anche la XII disposizione di attuazione della Carta Costituzionale come segue? : " E' vietata la organizzazione , sotto qualsiasi forma e sotto qualsiasi simbolo , di formazioni politiche di ispirazione totalitaria sia essa fascista sia essa di ispirazione all'ideologia del marzismo-comunismo ". Forse è venuto il momento di chiudere realmente con il bullismo di gruppo del passato e di oggi e di guardare invece seriamente agli interessi del paese e quindi di tutti noi con una nuova visione e una nuova classe dirigente aperta allo spirito di condivisione di colleganza .  
  • Bimba riconsegnata alla mamma ex suora
    In 200 manifestano al tribunale dei minori

    144 - Apr 14, 2014 - 9:27 Vai al commento »
    Ma che vuoi manifestare ; da qualunque lato giri il discorso scopri un dramma . Almeno è importante che la bambina sappia già da ora chi è la madre naturale per evitare che subisca drammi in futuro .  
  • Terremoto su Banca Marche:
    tra i 27 indagati gli ex vertici
    e noti imprenditori

    145 - Apr 10, 2014 - 10:44 Vai al commento »
    E' andato tutto bene fino a quando l'economia tirava e l'edilizia non era in crisi . Molte Banche erano tentate a largheggiare con una certa disinvoltura e senza preoccuparsi molto delle garanzie . Ma con la crisi sono rimasti intrappolati tutti perchè la Banca è andata in crisi per il mancato rientro dei prestiti . Qualche falsificazione era possibile ma tutto andava bene e quindi avanti senza tante preoccupazioni . Oggi le cose cambiano e purtroppo qualcuno dovrà rispondere di qualcosa . Gli indagati si difenderanno e quindi è meglio non anticipare dei Giudizi .  
  • Fondazione Carima chiede 38 milioni
    alla società di revisione di Banca Marche

    146 - Apr 10, 2014 - 10:22 Vai al commento »
    Condivido l'osservazione di Giovanni Castellani ; comunque il valore delle azioni è un indizio significativo del danno subito . Si tratta comunque di cautelarsi , come è doveroso, nell'interesse della Fondazione di Macerata
  • Le sale del Buonaccorsi
    si svelano alla città
    Carancini: “Questo palazzo vi parlerà”

    147 - Mar 22, 2014 - 11:09 Vai al commento »
    Credo che il recupero del palazzo Bionaccorsi sia stata una grande avventura amministrativa iniziata con la Amministrazione del Sindaco Maulo e proseguita sino ad oggi con successo . Il palazzo meritava l'intervento per le sue preziosità e per la capacità di divenire un fulcro culturale di non secondaria importanza per la città di Macerata . Bene quindi quanto è stato realizzato che rappresenta il naturale sviluppo di un progetto culturale più ampio che già ha visto le sue prime mosse con il recupero ad opera di privati della Specula e poi della biblioteca civica . Quando si  nota che l'azione amministrativa non si muove a caso ma nella prospettiva segnata da un progetto non può che far piacere : significa che ci si muove con intelligenza :  Adesso bisogna far si che  quel progetto si leghi ed articoli con qualcosa che vada oltre  ; è necessario  che si faccia strada l'idea di  un  progetto per la rivitalizzazione del centro storico come centro non solamente turistico -culturale ma come centro di sviluppo di nuovi interessi economici ed urbanistici . Il che non mi sembra facile specie in questo periodo di pericolosa involuzione economica  più che di recessione .
  • Via Almirante cancellata, c’è l’ufficialità

    148 - Mar 8, 2014 - 12:22 Vai al commento »
    L'importante che delle vie siano dedicate ai dilinquenti che la stupidità umana ci tramanda e con cui la Giunta di sinistra si consola .  
  • Carancini difende il suo grande progetto
    “Sulle piscine troppe bugie e malafede
    Mai così vicini al traguardo”

    149 - Feb 21, 2014 - 9:37 Vai al commento »
    Mi domando se servirà veramente un complesso del genere a Macerata . Sicuramente sarà una nuova fonte di spesa di parte corrente che i cittadini Maceratesi si troveranno sulle loro spalle in tasse per i decenni a venire . Ma non era meglio approfittare dell'offerta della Filarmonica  ?  Con un milione si sarebbe superato ogni problema ed avremmo avuto una piscina non comunale ma per il comprensorio . Al punto in cui siamo chi ci capisce è bravo !!
  • Spazzato via l’Agip della famiglia Ricci, era lì dal 1967

    150 - Feb 8, 2014 - 9:49 Vai al commento »
    Credo che la demolizione del distributore sia intervenuta in virtù di un processo  di trasformazione già previsto da anni della nuova sistemazione di Via Tretnto. Sentire in Comune ; credo che le cose stiano proprio così  .
  • Urbanistica: l’excusatio non petita di Giorgio Meschini

    151 - Dic 28, 2013 - 12:45 Vai al commento »
    Il Sindaco non solamente è capo dell'Amm/ne Comunale ma è anche Ufficiale di Governo e quindi è il garante della legalità sia delle scelte amministrative e politiche ma anche della loro corretta applicazione unitamente al Segretario Comunale , ai capi ripartizione e, nel caso specifico, al dirigente dell'Ufficio Tecnico e dell'Ufficio Urbanistica . Le pressioni ci sono sempre state ( da che mondo è mondo ) in ogni Amm/ne Comunale ma esse non debbono mai sfociare e debordare nelle forzature ad un ordine a cui l'Ordinamento tende e deve sempre tendere e la capacità dell'Amm/re sta nel saper convincere che partendo sempre dalla legalità e dal buon senso amministrativo vi è sempre la possibilità di far cose buone per tutti ,imprenditori compresi e cittadini ; bisogna far comprendere che vi è sempre la possibilità di guardare verso prospettive più ampie ed intelligenti , facendo leva su dei veri criteri di opportunità ammnistrativa e di managerialità per creare risorse a vantaggio anche di coloro che scelgono o sono soliti sempre scegliere ,(da che mondo è mendo )per le loro innate cecità, il  misero particulare  . Noto che le chiacchiere del ex Sindaco Meschini e vari commentatori stanno a zero perchè di zero si tratta se si parte dalla mia premessa che a me sembra indiscutibile . Ma quando si critica io sono solito partire o fare sempre riferimento a dati concreti e , partendo da essi credo si debba cercare di capire le storture di gestione  e , dalle storture stesse bisogna capire se esse siano  la conseguenza dello sforamento che prima o poi si determina quando l'Amministrazione è ( o è connivente o felice compartecipe di essere ) sotto il guogo delle incrostazioni di potere o delle cricche . Il procedimento della critica solitamente non è quello deduttivo ma quello induttivo ; partire dai dati concreti per poi risalire al busillis generato da avvenimenti non meglio spiegabili e da scelte incoerenti . Il sospetto che delle cricche vi siano sembra fuori dubbio perchè o c'è chi gode dei canali priviligiati  o, più semplicemente ,dacchè è storia democratica, si sa che le clientele sono sempre state il sale del potere e del denaro dal momento  che sembra si  voglia evitare che si metta il naso laddove sarebbe meglio di no. Si sa o si dice da anni dagli operatori economici e da professionisti che degli studi tecnici in vari Comuni sono stati o sembrano dei privilegiati ed è di tutta evidenza che quando la torta da spartire c'è  inevitabilmente non può mancare chi forza per arrivare primo e , per arrivare primo bisogna domandarsii come avremmo fatto noi per strappare quella bandierina . Non vi è dubbio che spesso bisogna essere scaltri e capaci ma poi bisogna domandarsi fino a che punto si può essere scaltri se non con l'appoggio di chi  e di quale partito e in cambio di che cosa . Ecco il busillis che vorrei che Procura della Repubblica ci chiarisse perchè non ci si venga a dire che Macerata ed i Maceratesi abbiano vissuto tanti anni di serenità e di prosperità e che non vi siano state dei personaggi scomodi o non allineati alla ghiottoneria di potere o solamente perbene ma dalle alte potenzialità critiche o intellettive che non siano stati in qualche misura penalizzati sulla base di una sorta di accordo sotterraneo ( politico economico e giudiziario ? ... )Le voci corrono ed anche i muri parlano .  E veniamo ai dati concreti ; perchè per aprire e far funzionare ( bene 0 non bene che fosse ) il COSMARI ci sono voluti circa venti anni ; crediamo che l'attuale centro direzionale cosiddetto sia a norma e svolga la funzione che ad esso si sarebbe dovuto o voluto conferire ? Crediamo che la costruzione eretta sulle ceneri dell'ex cinema Cairoli sia regolare ? Crediamo che lo Sferisterio che si mangia una valanga di denaro non si sarebbe mai potuto gestire in maniera più economica e con l'ingresso di privati in uno con un progetto diverso da quello prettamente politico ? MI fermo qui ? Ma dico , anzi a  Napoli dicono : " accà nisciuno è fesso .." . Cari amici o compagni  e non,  domandatevi sempre per quale fortunata sorte vi siete seduti o vi hanno messo seduti sulle vostre tanto ambite poltrone : perchè eravate capaci di incidere in qualche modo su una realtà da trasformare in meglio o perchè il collegio dei probiviri voleva che il principio del 'panta rei ' avesse avuto il contenuto più popolano del ' finchè dura fa verdura?  Non troviamo la solita  scusante della massoneria che vi può solamente guardare da lontano e spesso con commiserazione , ma domandatevi solamente se il partito da cui provenivate era sempre proprio quello che appariva  all'esterno; domandatevi delle tante ipocrisie spicciole ad uso e consumo per chi si ubriaca al primo bicchiere ; domadatevi come si poteva far carriera nella vostra Pubblica Amm/ne ; ricordatevi dei criteri dell'appartenenza , delle amicizie , delle connivenze, e delle aderenze e ricordatevi sempre e soprattutto delle clientele  che sono state sempre il sale del potere e del denaro e della non democrazia al punto da sentirsi dire sfacciatamente anche : " Chi non è con noi è contro di noi " .Evviva l'Italia evviva la libertà .
  • Bianchini: “L’urbanistica nelle mani
    del Pd e del sindaco Carancini”

    152 - Dic 7, 2013 - 10:20 Vai al commento »
    Non credo che da circa venti e più anni a questa parte ci sia mai stata a Macerata una politica urbanistica .Solo una accozzaglia di chiacchiere ed un taglia  cuci e scuci tanto che il panorama ambientale urbanistico sembra un paio di calzoni con pezze al deretano . Credo che nessuno e dico nessuno abbia mai capito che cosa si intende per vera politica urbanistica tanto che poi gli approfittatori come sempre avviene . che poi non hanno fatto altro che il danno anche se stessi,  non mancano . Il fallimento è totale ed oramai i danni sono irrimediabili per sperare di vivere in una città con il pregio ed il gusto di una visione ambientale  armonica . Poi si parla per offendere di mattoneria ( con ampie possibilità di denunce e querele che non tarderanno ) :ma diciamo francamente ! Quanti sono quei signori politici ( soprattutto di sinistra ) che sino ad oggi hanno spacciato sapienza per calcinacci !!  
  • Il nuovo procuratore
    e la vecchia urbanistica

    153 - Nov 24, 2013 - 16:37 Vai al commento »

     Così come ha fatto  il Presidente dell’Ordine degli avvocati di Macerata, mi dissocio energicamente dalle polemica e dalle accuse poste in essere da alcuni colleghi avvocati della Camera Penale di Macerata nei confronti del Procuratore della Repubblica il Dott. Giovanni Giorgio per aver questi autorizzato il sequestro di un carteggio o dei documenti rinvenuti nella abitazione di un indagato . Non si conoscono perfettamente i passaggi dell’azione investigativa ma sembrano essi del tutto legittimi e necessari  per arrivare a formulare una ipotesi accusatoria . I fatti sopravvenuti , anche se incresciosi, nulla hanno a che vedere con il naturale sviluppo delle indagini e dell’azione penale  che è perfettamente legittima ,dovuta ed è soprattutto necessaria, non solamente per il caso specifico e per le ipotesi accusatorie conseguenti ad essa stessa indagine, ma è necessaria soprattutto per fare luce su delle opacità sul piano edilizio ed urbanistico che da tanti anni dei cittadini e dei professionisti hanno evidenziato in ambienti politici ed istituzionali e che leggiamo anche , seppur nella loro genericità e nella loro libertà espressiva , nei commenti agli articoli apparsi nelle pubblicazioni on-line  di tipo giornalistico  . Da lungo tempo è capitato di assistere supinamente a delle  vicende urbanistiche( e non ..)  sulle quali qualunque persona ,di buon senso e leggermente capace dall’esterno di leggervi dentro, ha trovato materia per stimolare il proprio intelletto; anche l’esito di alcune azioni giudiziarie del passato, le cui carte mi sono capitate tra le mani, mi ha lasciato con qualche sconcerto.   Quando si arriva a delle opacità che non voglio ulteriormente definire , è giocoforza dedurre ,senza andare a scomodare un sociologo,  che  esse  non possono non essere la conseguenza di intrallazzi o di cerchi magici come è conseguenziale che alcuni fatti umani determinino ; per non parlare poi del danno per l’ammaloramento del tessuto sociale, istituzionale e democratico come da più parti politiche da molti anni ho visto sottolineato .   Quindi da quella indagine c’è ben altro e ci sono degli elementi  per andare oltre: sono utilissimi per riportare in città e provincia una legalità superiore che sarebbe poi la garanzia per tutti ,imprenditori compresi ,di una maggiore libertà e di un corretto e superiore  sviluppo economico , sociale e dei rapporti umani  . Appare evidente – a mio modesto e forse neppure tanto erroneo modo di vedere – che  quando il pentolone di fagioli inizia a borbottare trotto è meglio fermare , prima che sia troppo tardi, colui che da alimento alla fiamma  . E guarda caso – mi domando- chissà perchè così avviene .    Chiedere ,infatti, addirittura il trasferimento del Procuratore della Repubblica il Dott. Giovanni Giorgio del quale ho solo sentito parlare bene negli ambienti delle Forze dell’Ordine, significa solamente – sempre a mio modesto avviso – che a Macerata le persone che dimostrano di avere la forza di andare dove la legge impone che si vada , debbono essere rimosse . E questo non va bene che avvenga proprio sotto la spinta addirittura dell’azione , tutta fuori programma ed estemporanea, di alcuni colleghi avvocati . E vorrei fermarmi qui perchè capite che si può andare ben oltre nel ragionamento . Esprimo la mia solidarietà al Procuratore della Repubblica e se i colleghi permettono, io sono invece in fiduciosa attesa degli eventi giudiziari come è giusto che sia .   Avv. Giuseppe Pigliapoco 

  • Quella strana lottizzazione di Collevario

    154 - Nov 24, 2013 - 13:07 Vai al commento »
     Così come ha fatto  il Presidente dell'Ordine degli avvocati di Macerata, mi dissocio energicamente dalle polemica e dalle accuse poste in essere da alcuni colleghi avvocati della Camera Penale di Macerata nei confronti del Procuratore della Repubblica il Dott. Giovanni Giorgio per aver questi autorizzato il sequestro di un carteggio o dei documenti rinvenuti nella abitazione di un indagato . Non si conoscono perfettamente i passaggi dell'azione investigativa ma sembrano essi del tutto legittimi e necessari  per arrivare a formulare una ipotesi accusatoria . I fatti sopravvenuti , anche se incresciosi, nulla hanno a che vedere con il naturale sviluppo delle indagini e dell'azione penale  che è perfettamente legittima ,dovuta ed è soprattutto necessaria, non solamente per il caso specifico e per le ipotesi accusatorie conseguenti ad essa stessa indagine, ma è necessaria soprattutto per fare luce su delle opacità sul piano edilizio ed urbanistico che da tanti anni dei cittadini e dei professionisti hanno evidenziato in ambienti politici ed istituzionali e che leggiamo anche , seppur nella loro genericità e nella loro libertà espressiva , nei commenti agli articoli apparsi nelle pubblicazioni on-line  di tipo giornalistico  . Da lungo tempo è capitato di assistere supinamente a delle  vicende urbanistiche( e non ..)  sulle quali qualunque persona ,di buon senso e leggermente capace dall'esterno di leggervi dentro , ha trovato materia per stimolare il proprio  l'intelletto; anche l'esito di alcune  azioni giudiziarie del passato, le cui carte mi sono capitate tra le mani , mi ha lasciato con qualche sconcerto   .   Quando si arriva a delle opacità che non voglio ulteriormente definire , è giocoforza dedurre ,senza andare a scomodare un sociologo,  che  esse  non possono non essere la conseguenza di intrallazzi o di cerchi magici come è conseguenziale che alcuni fatti umani determinino ; per non parlare poi del danno per l'ammaloramento del tessuto sociale, istituzionale e democratico come da più parti politiche da molti anni ho visto sottolineato .   Quindi da quella indagine c'è ben altro e ci sono degli elementi  per andare oltre: sono utilissimi per riportare in città e provincia una legalità superiore che sarebbe poi la garanzia per tutti ,imprenditori compresi ,di una maggiore libertà e di un corretto e superiore  sviluppo economico , sociale e dei rapporti umani  . Appare evidente - a mio modesto e forse neppure tanto erroneo modo di vedere - che  quando il pentolone di fagioli inizia a borbottare trotto è meglio fermare , prima che sia troppo tardi, colui che da alimento alla fiamma  . E guarda caso - mi domando- chissà perchè così avviene .    Chiedere ,infatti, addirittura il trasferimento del Procuratore della Repubblica il Dott. Giovanni Giorgio del quale ho solo sentito parlare bene negli ambienti delle Forze dell'Ordine, significa solamente - sempre a mio modesto avviso - che a Macerata le persone che dimostrano di avere la forza di andare dove la legge impone che si vada , debbono essere rimosse . E questo non va bene che avvenga proprio sotto la spinta addirittura dell'azione , tutta fuori programma ed estemporanea, di alcuni colleghi avvocati . E vorrei fermarmi qui perchè capite che si può andare ben oltre nel ragionamento . Esprimo la mia solidarietà al Procuratore della Repubblica e se i colleghi permettono , io sono invece in fiduciosa attesa degli eventi giudiziari come è giusto che sia .   Avv. Giuseppe Pigliapoco 
  • Il filmato su Enrico Mattei in onda all’Istituto Dante Alighieri

    155 - Nov 8, 2013 - 10:28 Vai al commento »
    E' PIU' GRANDE IL SUO INSEGNAMENTO CHE  IL SUO PROGETTO DI INSERIRE LA NOSTRA INIZIATIVA ECONOMICA IN UN CONTESTO E IN UNA COMPETIZIONE INTERNAZIONALE . UNA LUCIDITA' OPERATIVA CHE INDICA DA UN LATO LA SALDEZZA NEI VALORI DELLA NOSTRA FERMA E TRASPARENTE OPEROSITA' MARCHIGIANA E CHE ESPRIME DALL'ALTRO LA COSCIENZA DI ESSERE PARTE DI UNA COMUNITA' NAZIONALE DALLE GRANDI TRADIZIONI UMANE E CULTURALI CHE SI SONO DIFFUSE NEL MONDO ANCHE CON LA NOSTRA PUR SOFFERTA EMIGRAZIONE ED I SACRIFICI DEI NOSTRI CONNAZIONALI che non potevano essere soffocate dalle conseguenze del disastro della seconda guerra mondiale . MATTEI , CHE E' STATO UNA MENTE DELLA IMPRENDITORIA PUBBLICA E' STATO SULLA STESSA LUNGHEZZA D'ONDA DI ADRIANO OLIVETTI E TANTI ALTRI IMPRENDITORI CHE SI SONO SPESI E SI SPENDONO AUTONOMAMENTE E CON SPIRITO DI ALTRUISMO PER UNA CRESCITA ECONOMICA CHE  CERCA SEMPRE DI TROVARE LA SUA GIUSTA ARTICOLAZIONE CON IL  PROGRESSO SOCIALE E quindi di conseguire dei successi nel rispetto degli equilibri territoriali e delle ricchezze e dei valori portanti delle comunità locali CHE E' BEN ALTRA COSA  RISPETTO ALLA CRESCITA IN CONSIDERAZIONE DEL MERO  SVILUPPO INSOSTENIBILE CHE ABBIAMO INSEGUITO NEGLI ULTIMI DECENNI  A DISCAPITO DI TUTTI CON LA POLITICA DEL DISSANGUAMENTO A PIOGGIA DELLE RISORSE E DEL BECERO SCONTRO  IN MODO SCONSIDERATO  O CON CATTIVE ED ELEFANTIACHE GESTIONI DEI BENI PUBBLICI  : ABBIAMO INSEGUITO SPESSO UNO SVILUPPO EDILIZIO ED UNO SVILUPPO INDUSTRIALE FINO AD ALTERARE TUTTI I PARAMETRI DI UN PROGRESSO ( e non sviluppo ) SOSTENIBILE IMPRONTATO INNANZI TUTTO a non alterare il buon gusto ed il buon senso . Sulla base di queste considerazioni bisogna capire che per uscire dalla crisi attuale dobbiamo concettualmente rientrare nei parametri di un progresso sotenibile ed i metodi ed i criteri per ripartire su nuove linee di azione ci sono tutti ma servirebbe affidarsi a persone che almeno intimamente si rinnovino , servirebbe che  una nuova , seria e moderna gestione delle istituzioni a tutti i livelli  si rinnovi e sia protesa ad una nuova prospettiva abbandonando decisamente il passato con le sue opacità e, servirebbe  che senza alcun inutile scossone o trambusto sociale si faccia strada  un sentiment colletivo diffuso che con forza voglia una nuova italia sfruttando tutte le immense risorse umane ,culturali e patrimoniali disponibili .
  • “Il sindaco ha abbandonato la nave
    sommersa da un buco di 360 mila euro”

    156 - Nov 7, 2013 - 9:42 Vai al commento »
    TANTO  RUMORE PER NULLA .
  • La bretell(in)a sul Potenza
    Storia di proclami, denaro e polemiche
    E ora c’è l’incognità del patto di stabilità

    157 - Nov 2, 2013 - 11:16 Vai al commento »
    Non tutti gli amministratori sono nati il giorno 17 ma sono tanti coloro ai quali  piace i colpi di teatro ...perchè tu non sai che poi godono insieme a tanti elettori niente popò di meno che ...al frastuoni dei fuochi d'artificio . Che goduria !! Purtroppo quella goduria di tanti in gloria estatica gliela dobbiamo pagare tutti .
  • Volantini offensivi contro Sglavo
    Il Pd: “Operazione squallida”

    158 - Ott 24, 2013 - 9:11 Vai al commento »
    ANCHE D'ALEMA  ANNI FA .. APPENA USCITI DALLA GUERRA FREDDA , ELOGIO' IL DUCE E NON SUCCESSE NIENTE . MA IO DICO UN 'ALTRA COSA : TANTI DI NOI SI TROVANO COME SI TROVANO PERCHE' I VOSTRI GENITORI VI HANNO LASCIATO ALLE MANIFESTAZIONI , ALLE LOTTE PER CRETINI E ALLE CHICCHIERE SENZA DARVI MAI UN CALCIO IN C  ...
  • Corvatta difende Sglavo
    “Ho conosciuto
    un’altra persona”

    159 - Ott 22, 2013 - 10:01 Vai al commento »
    E CHE AVRA' DETTO ! SBAGLIA IL PRETE SULL'ALTARE !! FORSE SE AVESSE DETTO : " A DA VENI' BAFFO' " era meglio perchè costui, insieme a tanti migliaia o milioni di innocenti suoi accoliti , ha fatto fuori più di venti milioni di persone tanto da fare una azione di altissimo valore culturale come nessun altro mai nella storia  . Un duce ci vorrebbe ma bisognerebbe sceglierlo bene e non è facile trovarlo . Mussolini fu un caso più unico che raro utile ed utilizzato contro il ben più grave bolscevismo : insomma era ritenuto una medicina eppertanto le istituzioni di allora lo lasciarono passare con i tanti manganelli al seguito ma poi ..insomma .. di tante vittime non ve ne sarebbero state . QUANTO SCANDALO ALLORA PER DUE PAROLE ?  E se il PD si ferma su questo lapsus ....froidiano abbiamo poco da sperare per cose ben più importanti .. credo -
  • Menghi: “Statua massonica, civitas Mariae e laicità della politica”

    160 - Ott 18, 2013 - 9:13 Vai al commento »
      LE ORIGINI DEL RITUALE DEI LIBERI MURATORI cercherò di tracciare, nelle sue linee più generali, un quadro storico ed esoterico delle origini del Rituale del LIBERO MURATORE, con particolare riferimento al Rituale di Iniziazione dai tempi remoti ai nostri tempi. Possiamo definire il RITUALE come:il complesso delle cerimonie e dell’ordinamento che contengono la serie di formule, di gesti e di movimenti che compongono il RITO”. La Massoneria è TRADIZIONE. La TRADIZIONE è l’insieme degli “usi” e dei “costumi” che, trasmessi da una generazione all’altra, si COSTITUISCONO in “REGOLE”. Tutte le Dottrine “ESOTERICHE”, vengono trasmesse attraverso un Rito di “INIZIAZIONE”. Ogni Iniziazione comprende e si compone, necessariamente, di molte fasi successive associate a “GRADI INIZIATICI” diversi. Nella Massoneria “AZZURRA” questi gradi sono tre, e tali sono rimasti, a partire dall’anno 1650, quando la Gran Loggia di Inghilterra adottò i rituali di ASHMOLE , istituendo i Gradi di APPRENDISTA e COMPAGNO Libero Muratore nel 1648 e di MAESTRO Libero Muratore nel 1650. La maggior parte degli autori di studi su questioni massoniche, ed in particolare il Bacci, opera una differenziazione delle origini del Rituale in “FANTASTICHE”, “IPOTETICHE” e “STORICHE”. Come non può dirsi opportuno respingere le “fantastiche”, ugualmente non può essere giusto respingere le “ipotetiche”. Al contrario, gli storici più autorevoli di questioni Massoniche, non possono negare che la Massoneria “MODERNA” rappresenti un accoppiamento felice ed ingegnoso di Antiche Dottrine Iniziatiche che, partendo dai Magi Persiani, dai Pitagorici, dal Druidismo, dagli Esseni, dal Cristianesimo, passando per l’Ordine dei Templari, la Grande Opera degli Alchimisti, arrivando fino all’Ordine, a noi più prossimo, dei Rosa Croce, i quali, quasi due secoli fa, diedero l’impronta delle loro Dottrine all’Antica Massoneria riformandola e gettando le basi della Moderna Massoneria, detta anche “OPERATIVA” o “DEI MESTIERI”. Questa Massoneria venne assorbita dalla Massoneria “SPECULATIVA” o “DI PENSIERO”. La prima diede le “FORME” ed i “SIMBOLI”, l’altra la “SOSTANZA” e la “VITA”. E’ da questo punto di vista che può essere assegnata alla Massoneria una “CONTINUITA’ ESOTERICA” antichissima, che la ricollega a tutte le Istituzioni dei tempi passati.   Questo concetto, potrà essere riconosciuto da ciascuno di noi, ricorrendo ad una sintesi tra le cerimonie della Moderna Massoneria e quelle delle Antiche Iniziazioni. I MAGI sono stati una Monarchia ed al tempo stesso, una classe Sacerdotale di una antica tribù del popolo dei Medi (circa IX secolo a. C. ). Essi professavano l’arte del dominare le forze della natura e della vita in virtù dell’uso di mezzi “OCCULTI”. Nel Rito di Iniziazione, il Novizio veniva privato dei “METALLI” preziosi. Coperto di vesti adatte, varcava poi, la porta del Tempio e veniva condotto e abbandonato in solitaria meditazione, in oscuri sotterranei. Al buio ed in completa solitudine, veniva impaurito da strani rumori e da voci e grida misteriose. Se superava questa “PROVA”, poteva ricevere l’abbraccio fraterno e diventare un Apprendista. Il Novizio diventava “ERBEDI” o “DISCEPOLO”, successivamente veniva elevato a “MOGBEDI” o “MAESTRO” e, in ultimo, a “DOFTUR-MOGBEDI” o “MAESTRO SUPREMO”. I PITAGORICI aprivano le loro riunioni a mezzogiorno e si separavano a mezzanotte. Nelle loro scuole prevalgono i simboli numerici e geometrici quali essenze delle cose. Il DRUIDISMO professò principi non difformi da quelli dei Pitagorici, oltretutto affini a quelli dei Magi Persiani, in quanto essi ammettevano l’esistenza di un Ente “SUPREMO” e l’IMMORTALITA’ dell’anima. Gli ESSENI, che raggiunsero la massima notorietà circa due secoli prima della diffusione del Cristianesimo, rappresentarono forse la Setta più “LEGITTIMA” della Religione Giudaica. Secondo molti autori e studiosi, esistono stretti rapporti fra l’Istituzione Essenica e la Massoneria Moderna. Anche il CRISTIANESIMO, religione di probabile derivazione essenica, dove si professa e si crede nell’esistenza di un Dio UNICO e TRASCENDENTE, religione, ha avuto i suoi “MISTERI”, Dottrine ESSENZIALI “INDIMOSTRABILI” anche dette “DOGMI”. Anche il CRISTIANESIMO ha avuto ed ha Riti di Iniziazione. Nelle riunioni dei primi Cristiani, tenute in luoghi segreti o nelle Catacombe, si riproduceva SIMBOLICAMENTE, nel Rito della “MESSA”, il “SACRIFICIO” del Cristo. Al Rito potevano partecipare solo gli Iniziati. Gli “INIZIATI” erano quelli che avevano ricevuto il BATTESIMO, conseguito dopo un lungo periodo di noviziato. La CAVALLERIA, Istituzione Medievale, caratteristica della società Feudale del tempo e all’apice del suo massimo splendore nell’epoca delle Crociate, ebbe anch’essa delle diramazioni “SEGRETE”. La CAVALLERIA si strutturava in Gradi, concessi attraverso cerimoniali complessi e rigorosi. Il pretendente Cavaliere doveva passare da PAGGIO a SCUDIERO ed, infine a CAVALIERE. Le pratiche di Iniziazione prevedevano DIGIUNI, VEGLIE D’ARMI, fino alla PURIFICAZIONE in bagno, la VESTIZIONE con COLORI SIMBOLICI, l’ESAME dei PROPOSITI dinanzi al SINEDRIO degli UFFICIALI, il GIURAMENTO e, finalmente, l’INVESTITURA.   Quest’ultima veniva data con gesti SIMBOLICI, come un piccolo colpo sulla guancia e tre colpi con il piatto della spada sul capo o sulla spalla. I TEMPLARI costituirono, a partire dal 1118, un Ordine RELIGIOSO-MILITARE, che nell’arco di pochi decenni, si diffuse dalla Terra Santa all’Europa, divenendo potentissimo ed incutendo terrore per la sua potenza e la sua forza. Il loro nome deriva dalla loro prima residenza rappresentata dal Tempio di SALOMONE a GERUSALEMME. I TEMPLARI si chiamavano vicendevolmente “FRATELLI” e praticavano in battaglia le più pure regole della Cavalleria, sotto l’insegna “VINCERE AUT MORI”. I TEMPLARI erano strutturati in quattro Gradi: LAICI, SCUDIERI, CAVALIERI e SACERDOTI. All’apice c’era il GRAN MAESTRO. Teniamo presente che ai TEMPLARI si informarono ben otto Gradi del Rito Scozzese Antico e Accettato. Con i ROSA CROCE, termina la lunga catena delle Istituzioni che abbiamo precedentemente citato. Muovendo dalle stesse epoche antiche e attraverso gli stessi anni, si sviluppa un’altra lunga catena, quella delle SOCIETA’ o delle CORPORAZIONI dei “COSTRUTTORI”. Le Corporazioni dei “COSTRUTTORI”, sorte con il chiaro intento di garantire l’arte “MURATORIA”, attraverso un’organizzazione ed una rappresentanza, cominciano a manifestarsi fin dai tempi remoti in Persia, passando poi per la Caldea, in Siria, in Egitto, in Grecia e, finalmente a Roma, con i “COLLEGIA PONTIFICUM” ed i “COLLEGI FABRORUM”, per poi diffondersi in tutta l’Europa. Non tratteremo della storia delle Corporazioni, limitandoci a citare alcune date importanti: - il 634, anno in cui i Collegi dei Maestri COMACINI, ottennero con l’Editto dei Rotari, particolari “GUARANTIGE” che li affrancavano dalle leggi e dalle servitù delle autorità feudali delle località nelle quali si recavano per edificare. Da qui nacque la denominazione di “LIBERI MURATORI”e di “FRANCHI MURATORI”; - il 1300, secolo in cui la Corporazione di ispirazione Comacina si apre al contributo di Ordini Cavallereschi, Nobiliari, Para-religiosi e Culturali, arrivando così alla creazione della figura del “MASSONE ACCETTATO”. Successivamente all’Editto dei Rotari, le Corporazioni si crearono in modo unitario i propri Statuti, i propri Rituali, i propri Ordinamenti di Iniziazione ai Gradi. Intorno all’anno 1000, i luoghi delle riunioni, durante le quali si impartiva il segreto dell’arte muratoria, avevano varie denominazioni. Gli aspiranti dovevano essere “LIBERI”, affinchè nessuno potesse costringerli a rivelare i segreti dell’arte, e “DI BUONI COSTUMI”, affinchè non arrecassero perturbazioni all’unione ed all’armonia della Società.   I Gradi corrispondevano alla capacità raggiunta presieduta dai Maestri Architetti. Erano stati prestabiliti SEGNI, TOCCAMENTI, PAROLE, DIALOGHI, DOMANDE, RISPOSTE CONVENUTE, diverse per ogni Grado. Coloro che insegnavano le regole dell’arte erano chiamati VENERABILI, in quanto, in origine, erano Sacerdoti BENEDETTINI. Le Istituzioni delle Società dei Mestieri si congiungono e si confondono con le Istituzioni di Pensiero. Si modificano nelle Logge Massoniche Inglesi i Rituali e le formule delle vecchie Iniziazioni I Massoni si strutturano attraverso i tre Gradi di Apprendista, Compagno d’Arte e Maestro. Per ciascun Grado viene stabilito un particolare Rito di Iniziazione, derivato da quello degli Antichi Mestieri. Vengono redatti gli Antichi Doveri, le Costituzioni di Anderson, i Landmarks, con carattere di Antichità, di Universalità, e di Irrevocabilità, come canoni fondamentali dell’Ordine. Si giunge fino alle Costituzioni di Federico II di Prussia…. Qui troviamo già i Rituali della Massoneria Moderna ed Attuale. Da una lezione di Diritto del Fratello Massimo Massarella        
  • Treia, crisi senza fine
    Il sindaco Santalucia si dimette

    161 - Nov 7, 2013 - 9:40 Vai al commento »
    TANTO RUMORE PER NULLA
  • Bruno Mandrelli e il tribunale:
    “Ecco la mia proposta per il centro”

    162 - Ott 7, 2013 - 11:53 Vai al commento »
    E' mancato sempre un progetto di città come di una città capoluogo a servizio dei cosiddetti 100.000 abitanti . Tanta confusione e soprattutto senza mai capire che cosa significhi centro direzionale, ovvero quel complesso di edifici più o meno in prossimità ( INPS, INAIL, TRIBUNALE ,CATASTO ,IMPOSTE etc. , buon parcheggio e viabilità per accedere in un sol giro di auto a più servizi . In questi casi - come per il servizio giustizia - bisogna pensare in una ottica territoriale . Credo che il progetto Legge Severino non andrà molto lontano e quindi sarei prudente ad avanzare progetti senza conoscere prima una idea vera di giustizia territoriale e non quella fantasiosa quale oggi siamo costretti a conoscere . Io avrei previsto un Tribunale per Camerino - Fabriano con sede in Matelica e avrei distrutto quell'obbrobrio al centro di Camerino  for example ! Ma facciamo il fuoco con la legna che abbiamo ! E non abbiamo più tanta legna da far ardere in un tempo che abbiamo voluto ( con Governo Monti ..)  di vacche magre . Ed allora allarghiamoci verso la scuola Pannaggi , rivediamo l'ipotesi di un parcheggio con un piano in sopraelevazione all'esistente pensando  nel contempo  come utilizzare il sopra ancora alla detta sopraelevazione in un futuro che ..si vedrà . Abbiamo fatto una schifezza di presudocentro direzionale mentre in quel posto si poteva fare una bella piazza per dare aria e respiro urbanistico in una parte importante della città ; ma la cd. città capoluogo gestita fino ad ora provincialmente non ha il suo centro direzionale , si deve scordare una visione diversa della gestione dello Sport e Palasport in uno con la cultura e lo Sferisterio e tanto altro ancora . Capisco che dalla sinistra non si può pretendere più di tanto ma dagli altri partiti ? ZERO zecchinella ci dicevano un tempo quando andavamo a scuola .
  • Fiducia a Letta, Ceroni esce:
    “Parricidio su Berlusconi”
    Morgoni : “Giravolta indecorosa”

    163 - Ott 3, 2013 - 20:23 Vai al commento »
    Tutte parole per sentito dire come la storia fantasiosa della nipote di Mubarak : che cosa avrà mai potuto dire in quella telefonata ; nessuno l'ha sentita ?  Ha chiesto gentilmente di sapere che casa capitava ed ha precisato che questa ragazza diceva di    e quindi chiedeva di verificare e quando ha saputo poi che .....ha chiesto che cosa si doveva fare in quelle situazioni pur rappresentando che la stava aiutando . Quando la fantasia supera la realtà  !!! . Quei pocessi capitati da subito non appena dopo tre mesi ha annientato una macchina elettorale da guerre stellari rappresentata da OChetto non sono altro che delle fasulle ostentazioni di potenza di chi ha visto che in democrazia qualche altro può vincere . Comunque il PD non vincerà mai se continuerà sempre con la sua solita denigrazione e , così come leggo, mi sembra che non finirà mai di stupire. Vorrei votare la sinistra e non sono affatto un Brelusconiano - come si usa dire per non sapere che dire ..- ma vogliamo capire che il confronto deve sempre avvenire sulle cose e con dialettica giusta ! In passato ho abbandonato Di Pietro proprio perchè con lui non si capiva proprio che cosa ci azzeccava il rispetto delle persone e la vera dialettica o il vero confronto politico. A proposito di affermazioni offensive e gratuite e poi del tutto infondate e denigratorie sulle persone dico : SMETTIAMOLA perchè poi la realtà è diversa do ciò che più facilmente o più comodamente si immagina senza riflettere . Tutto ciò non serve per il futuro di nessuno . Comunque le persone che sono state vicine a Berlusconi non hanno che da apprezzare la sua cordialità , la sua generosità oltre l'immaginabile verso tutti e verso le persone in difficoltà,  ben cosciente che tutta quella montagna di denaro che ogni anno gli arriva ( 560 milioni di tasse pagate l'anno sorso - una miriade di aziende in Italia e all'estero create , sostenute e valorizzate , 56.000 dipendenti - andai a Milano 15 anni fa mi parlavano che solamente nell'interland milanese ve ne erano oltre 90 di aziende ..) non se le porterà nell'aldilà .Soprattutto lascia spazio a tutti e lo lasciava anche a Fini ( il quale però andava su altre strade ..)  ed è una buona persona incapace di fare delle cose contrarie alla più normale correttezza della stragrande maggioranza delle persone . Certamente in questo momento potrebbe non avere tutta la sua lucidità e lo si capisce . Ma io non vorrei che capitasse le stesse cose al mio avversario . Non mi piacerebbe giocare la mia partita di calcio con un avversario azzoppato dagli arbitri o dai tifosi prima di scendere in campo ! Anzi mi vergognerei e mi farei schifo con me stesso .
    164 - Ott 3, 2013 - 14:03 Vai al commento »
    Esprimevo un altro concetto . Parlo appunto di una persona che si critica come si criticano tante persone nel loro privato di persona senza conoscerle , alterando la realtà delle cose , confondendo la dialettica o le differenze di vedute sulle azioni da compiere con l'essere stesso di ogni persona che è comuni a tante altre . Io non mi permetto di denigrare nessuno e mai e poi mai mi permetterei di falo cvon persone del PD con la stessa alterigia o illogicità sul piano umano con cui si offendono le  persone di altro orientamento npolitico . E' bastato che i Ministri PDL avessero accennato alle loro dimissioni che subito si è messa in moto la macchina del fango sulle persone e sul privato di alcuni di essi . Se si fosse corretti anche altri non andrebbero a cercare nel passato della Boldrini o di altri del PD ; sarebbe un gioco non facile ma facilissimo . Basti dire quanti hanno aderito al PCI e al Boscevismo per coprirli di vergogna per quello che era il programma politico di distruzione degli avversari portato avanti dal comunismo !! e che poi i loro derivati portano avanti ; anche con i Giudici corrotti !!!  
    165 - Ott 3, 2013 - 10:26 Vai al commento »
    Soprattutto negli ultimi venti anni anni non abbiamo sentito altro che ululati dalla sinistra verso la destra e giudici al seguito corrotti per affossare qualunque novità venisse da destra . Giudici che bloccano addirittura i c/c  per mandare a spasso i dipendenti di tutto il comparto ILVA ed utilizzano il potere per perseguitare le persone scomode come confessato anche dalla PM Bocassini ..!! ( Ma che testa abbiamo !! ) Il PD deve ancora imparare ad essere un partito serio che sa confrontarsi seramente e senza più lotte ( il partito sempre in lotta ) ed i sindacati non hanno mai capito che l'unica strada da seguire nell'interesse dei lavoratori è la concertazione e non lo sciopero generale come sempre utilizzato dalla sinistra e dal PCI e dal bolscevismo come mezzo di scontro e di prevaricazione . L'unico rimedio alla situazione è quella di ridare la sua dignità a tutti coloro che sono  perseguitati dalla Giustizia , ridare (e ridarsi) dignità alla funzione giudiziaria e andare a costruire insieme il futuro senza inganni e lotte . Le potenzialità di Berlusconi unite a quelle di tanti altri di buona volontà potrebbero veramente girare l'Italia come un calzino in poco tempo se fossero liberati dalla persecuzione giudiziaria . Alcuni dirigenti della galassia di imprese Belusconiane e di  Mediaset e che hanno lavorato vicino a Berlusconi si domandano semplicemente come sarebbe  l'Italia e la Germmania se in Germania al posto della Merkel ci fosse stato Berlusconi e neppure si domandano che cosa sarebbe stato qualunque altro paese Europeo se fosse guidato da un Berlusconi in un clima di normale civiltà .Insomma questi signori considerano tutto il panorama politico italiano una congerie di idioti .  Bisogna conoscere da vicino la straordinarietà della storia imprenditoriale di quest'uomo Berlusconi prima di parlare . 56.000 dipendenti , una multitudine di aziende create o acquisite nell'estremo rispetto di eventuali imprenditori in difficoltà , fatte crescere e poste in sinergia tra loro  . 9 miliardi di tasse pagate . Se non fosse sceso in politica oggi avrebbe ancor più aziende e dipendenti ... Per sapere basta andare achiedere informazioni presso queste aziende . Bisogna avere rispetto di tutti prima di aprire bocca .
  • Viaggio nei cantieri Quadrilatero
    “Pronti ad aprire nel 2014”

    166 - Ott 6, 2013 - 10:00 Vai al commento »
    La ferrovia Civitanova Albacina è importante ed utile comunque, ma così come ora  ce la troviamo non può essere considerata una tratta economicamente valida e forse - facendo quattro conti anche a palmi di mano- sarebbe proprio da sopprimere . Ma - si dice - non tutti i servizi possono essere economicamente validi per esistere e ciò è vero . Dovendo allora andare oltre nel ragionamento credo sia necessario valutare il problema ponendosi da una visuale diversa e domandarsi se migliorando la tratta non si possa ottenere dei collegamenti sovra regionali -tra l'Adriatico ed il Tirreno- validi in termini di servizio ed in termini economici :  è il caso che si comprenda che per arrivare a Firenze o sulla costa Tirrenica dalla parte Adriatica da Chieti Teramo sino a Bologna bisogna spesso arrivare appunto a Bologna ; insomma in questa parte d'Italia vi è una carenza di infrastrutture per questo tipo di attraversamento dell'appennino. Il problema è già ora anche quello di verificare quali migliorie potrebbero essere apportate ed a quali costi per avere un qualcosa di più conveniente. Unire Piediripa con Sforzacosta è una necessità comunque ( pur rimanendo ferma la tratta cittadina di macerata ) ; e poi la tratta in se stessa ( con i ponti ottocenteschi su cui scorre ) potrà sopportare un carico merci e passeggeri superiore all'attuale ?. E poi il collegamento fino ad Albacina basta o è necessario verificare ipotesi alternative per un collegamento più idoneo verso il tirreno . Per salvare la ferrovia significa porsi necessariamente in una prospettiva non più localistica . Comunque pensare ad un miglioramento della tratta creando una nuova o un altra stazione a valle di Macerata appare un primo passo molto utile e significativo per dare la stura ad un progetto molto più ambizioso da realizzarsi nei prossimi anni . Fila il ragionamento ? Penso di si . 
  • Crisi di Governo, Irene Manzi:
    “Provo rabbia e frustrazione”

    167 - Set 29, 2013 - 13:39 Vai al commento »
    AVETE VINTO LE ELEZIONI E non era obbligatorio mettersi con il PDL . Il PDL vi ha dato nuna opportunità per fare un governo ; vogliono alcune cose possibili e quelle erano  possibili ,tutti le volevano qualche sera fa ma noinete  di fatto ; non era possibile accettare la non serietà di quanti  sono capaci di aprire solamente la bocca . Niente di grave ! Avete vinto.. siete capaci di governare anche con Rodotà o con Prodi al seguito ? Fate un rimpasto ! Perchè disperarsi . Se vi disperate significa che non valete niente
  • Pietroni: “Se il Rotary è massoneria, io sono un marziano”

    168 - Set 26, 2013 - 19:26 Vai al commento »
    Un tempo pensavo che un tal architetto avesse mani così impastate insieme ad altri in base alle dicerie che quasi cominciavo a credere che a Macerata ci fosse una sorta di accordo o di intese . Successivamente ho capito che non era così . La verità è che le mani sulla città ( o sulle città ) e non solamente sul mattone erano più frutto di un modo di concepire la politica clientelare e di praticarla con i suoi appoggi e tentacoli e credo che qualcosa sia cambiato con il tempo ; la eliminazione delle preferenze elettorali ? alcune modifiche al codice penale proposte dal Giudice falcone ?  Siamo distanti anni luce dalla Massoneria che tutti possono studiare per cercare di capire - anche se non è affatto facile perchè si tratta di una conoscenza che si perde nei secoli  ed ha comunque una sua logica che non abbiamo inventato noi  e che , soprattutto,non ha alcun intento di creare fratture con alcuno ) ; il mondo è andato più o meno sempre così e non è mai cambiato e bisogna avere la fortuna che qualcuno capisca per tempo quali modifiche legislative si rendono necessarie con il mutare della società e dei diversi e nuovi rapporti che inevitabilmente si vengono ad instaurare tra le persone . Ma attenzione a non colpire sempre e genericamente nel mucchio perchè si colpiscono anche le persone che potrebbero offendersi . Non giudico gli altri e cerco sempre di capire sperando sempre che anche gli altri facciano altrettanto con me; i buoni rapporti giovano sempre .Credo non ci sia null'altro da aggiungere .  
    169 - Set 25, 2013 - 17:40 Vai al commento »
    Caro Gianfranco Cerasi , la Massoneria è essenzialmente di natura speculativa e niente può avvenire al suo interno che non sia più che lecito. Benchè alcuni esercitino l'attività di ingegnere o architetto , non mi risulta che nella loro vita privata o professionale siano state mai persone da criticare in alcun modo per i loro comportamenti ;lavorano ( oggi se lavorano ) onestamente. Lei si riferisce a ben altro che andava indagato e andrebbe forse ancora indagato seriamente ; anche il sottoscritto in anni passati si è accorto ( anche subendo ..) che tra i diversi poteri che non elenco ( politico soprattutto senza escludere affatto la sinistra quella che dietro la bella facciata lavora sotto e mena duro ) vi era una sorta di beneplacito e pacioso accordo per mantenere posizioni di privilegio e di potere e di affari : non sono solamente io a dirlo ma è nella storia che tanti di noi ha dovuto sopportare e subire e che conosce se non altro per il parlare che se ne è fatto per anni  . La storia dei palazzinari o del mattone costituisce solamente una minima parte da mettere in evidenza e forse neppure tanto da farne una tragedia per Macerata - in altri contesti si è visto ed ho visto di peggio in temini di privilegi -( fai case , progetti e lavori se hai addentellati se non addirittura il controllo dell'Ufficio Tecnico Comunale - capitava di sentire che il tuo studio tecnico può ritrovarsi avvantaggiato se nell'Ufficio Tecnico c'è chi smanetta le cose nel modo giusto e cose simili : non è una novità ma queste cose non sono state mai perseguite penalmente pur costituendo un reato di una gravità importante ..con grave danno al normale vivere civile ( la puzza o il fetore non è solo nell'aria ma arriva dentro le membra delle persone  ; senza considerare che a questo giro si lega spesso ad una sorta di adesione-sponsorizzazione politico elettorale ..( non aggiungo altro altrimenti coloro che si ritengono sempre dei puri si aderiranno ) ; tanti professionisti ,trovatisi esclusi dal giro, non hanno mai saputo come fare per promuoversi o trovare strade per poter lavorare almeno per quel tanto per esserci ..). Insomma quando si affronano alcuni discorsi bisogna meglio calarsi nella realtà per discernere ed allontanare gli stracci dalle salviette . 
    170 - Set 25, 2013 - 11:23 Vai al commento »
    Quello che all'estero è un vanto essere in massoneria perchè per entrare sei sottoposto ad uno screening e devi avere per forza di cose delle qualità intellettive ed umane non di secondario momento  , in Iatia suona tutto ciò come discredito ed i Massoni si debbono nascondere e così diventano anonimi e quindi deve essere fatta apparire come una associazione segreta . Purtuttavia e nonostante le calunnie gratuite ad ogni piè sospinto da parte della multitudine  non informata ed indotta a credere che ti induce a non farti conoscere , non sembra affatto che sia segreta in quanto le Autorità - se vogliono - possono da sempre conoscere tutti gli aderenti ed ogni anno si organizzano convegni con l'intevento di studiosi , si è presenti alla fiera del Libro di Torino , vi sono riviste da consultare e documentazione varia a servizio di tutti . Se si avesse la pazienza di andare a leggere chi scrive determinati articoli si capirebbe quanto è alto il livello culturale . SE vogliamo continuare sulla strada del parlare male per razzolare peggio si continui ; resteremo sempre come siamo e non miglioreremo mai come popolo italiano .
  • Statua massonica, Piermarini:
    “Sbagliato il metodo”

    171 - Set 20, 2013 - 13:24 Vai al commento »
     UN PICCOLO ASSAGGIO PER CAPIRSI ... ALTRIMENTI !!! ORIGINE DELLA MASSONERIA MODERNA     Credo che la Massoneria nella sua evoluzione quasi millenaria debba essere inquadrata sempre nell'ambito degli avvenimenti storici e nell'ambito quindi del substrato culturale , politico , religioso e sociale in cui in ogni tempo si è immersa ed in cui ha pur agito ,ora in posizione propulsiva culturale ,ora attendista ,ora in vera e propria azione di appoggio alle conquiste tese alla liberazione delle genti dal bisogno o dalla oppressione . Nella sua storia , la Massoneria non ha mai preso delle posizioni tali da indirizzare i suoi adeplti verso strategie di azione o politica o sociale o di altro genere ma la forza del suo pensiero liberale e di miglioramento e di elevazione degli spiriti , ha certamente ispirato l'azione dei singoli che hanno poi lasciato segni importanti nella storia dei popoli sia medievale che moderna . Questa storia noi la conosciamo, sappiamo quanti Spiriti illustri hanno lasciato segni evidenti ed ineludibili nella storia Italiana e mondiale , ma credo che oggi come ieri nessuno ne abbia mai fatto menzione nei libri di Storia ufficiale essendo stata la Massoneria per secoli considerata dalla intellighentia profana e spesso prostrata intellettualmente su posizioni supine , il male o un tabù ; a ben ragionare , il non apparire è forse stata la stessa forza della Istituzione a cui apparteniamo . In ogniuna delle tante fasi della sua storia la Massoneria ha adottato comportamenti in linea con i suoi principi ispiratori che noi tutti conosciamo che è quello di salvaguardare soprattutto il principio di tolleranza e di farsi promotrice e difensore della libertà di espressione , di emancipazione morale e spirituale delle genti contro la soggezione creata dal pensiero oscurantista ,ora determinato dal fanatismo religioso ora dalla oppressione del potere . Mantenere fede a questi principi non è stato facile perchè la Massoneria ed i suoi adepti spesso hanno dovuto fare i conti non solamente contro l'inevitabile nemico esterno oppressore e oscurantista ma anche con divisioni interne : il cammino per la conquista o riconquista della libertà o delle libertà è sempre contrassegnato da diversità di vedute e da profonde lacerazioni ma , in ogni caso , è sembrato allo storico e anche al sottoscritto , che la Massoneria ed i suoi adepti hanno sempre conservato al loro interno uno spirito di vicinanza , di comprensione e di tolleranza anche nei periodi di più profonde diversità di vedute . La premessa è d'obbligo per comprendere che le nostre origini si perdono lontano nel tempo e che la nostra Istituzione è sempre stata la fucina in cui hanno confluito e si sono formati gli Spiriti più alti della umanità ; sembra che ogniuno di noi, per sua natura e per il proprio intimo modo di essere , non a caso ha in sorte dalla vita di capitare in luoghi che possono o non possono appartenergli . La profondità del sentimento che ci accomuna è in grado di farci capire più da vicino il luogo in cui ci troviamo ed i valori , i nostri valori spirituali che ci avvicinano e che hanno consentito nei secoli alla umanità di crescere . Nel periodo medievale le corporazioni degli architetti , artefici delle grandi cattedrali e di complessi monumentali e che hanno inventato quindi anche degli stili destinati a lasciare un attestato di cultura e di intelligenza nei secoli a venire , non sono venute dal nulla ma sono state il risultato di uno sforzo di partecipazione di uomini riuniti tra loro per la costruzione di un mondo migliore che si fosse potuto riconoscere nei valori umani che solamente dalla cultura e dalla intelligenza potevano scaturire e non dalle divisioni o dalle guerre . Le arti liberali e quindi le arti dell'ingegno sono alla base della nostra Storia e alla base di insegnamenti che allora come oggi costituivano e costituiscono un linguaggio universale come mezzo di vicinanza tra i popoli ove chiunque di diversa razza o religione si fosse potuto e si possa riconoscere . La religione come la ricerca del potere o di supremazia dell'uno sull'altro possono dividere, anzi la storia ci dice che hanno profondamente diviso portando danni e distruzioni all'umanità , mentre le arti e la scienza hanno sempre unito e questo spirito di unione che la Massoneria ha creato o favorito non può che essere stato uno spazio comune utile alla umanità e a vanto della Istituzione . Sulla scia di questa storia che si è adattata nei secoli alle esigenze dei cambiamenti sociali e culturali ci si domanda quale possa essere stata la molla che ha portato la Massoneria ad effettuare un cambiamento epocale agli inizi del '700 sino ad arrivare alla rivoluzione americana prima ed a quella francese poi e di qui ai grandi capovolgimenti politici e sociali dell' 800 , alla indipendenza dei popoli europei e di quello italiano in primo luogo e alla storia successiva sino ad oggi . Direi che la prima avvisaglia di profondi cambiamenti e di profondissime lacerazioni sociali si è avuta con il propagarsi vertiginoso della riforma protestante del '500 di Lutero contro l'ortodossia cattolica devastata dalla corruzione del potere temporale dei Papi . La guerra dei trentanni che si è avuta in vari paesi Europei tra il 1618 ed il 1649 , è stato il periodo culminante in cui le guerre di religione, cavalcate da interessi di espansione e di dominio dei sovrani, hanno portato i singili Stati e l'Europa a distruzioni materiali ed anche alla rovina morale di intere generazioni dedite solamente alla guerra . Friedrich Schiller , noto poeta e narratore tedesco , - massone- non è stato mai così conosciuto come un valente storico ; nessun altro più di lui è stato in grado di dare in poche parole un quadro esatto della situazione in cui versava l'Europa in quei decenni con le seguenti parole : "Ciò che il pericolo più determinante per lo stato non aveva potuto sui cittadini fu reso possibile dall'entusiasmo religioso. Per l'interesse dello stato e del sovrano ben poche braccia si sarebbero armate volontariamente; per la religione, artisti, commercianti, coltivatori fecero a gara per arruolarsi. Per l'interesse dello stato e del principe, anche la minima tassa straordinaria appariva alla gente troppo pesante, per la religione sacrificavano con gioia la loro vita e tutti i loro beni. Somme immense alimentarono la finanza pubblica e i volontari ingrossarono incessantemente i ranghi dell'armata. L'esaltazione era tale che si percepivano appena sacrifìci che in tempi normali sarebbe stati considerati impossibili" .. Schiller sa benissimo che gli interessi religiosi da soli non avrebbero potuto scatenare un'inferno tale come quella guerra: "Se gli interessi privati e quelli pubblici non si fossero sovrapposti, né la voce dei teologi né quella delle genti avrebbero trovato dei principi così disponibili ad ascoltarle; mai nuove dottrine (Schiller si riferisce qui alle idee della Riforma di Lutero) avrebbero armato tanto zelo e tanti valenti difensori. (...) Anche se non si può negare che l'amore per l'indipendenza e la prospettiva del ricco bottino che prometteva l'appropriazione dei monasteri e delle abbazie, accrescesse, agli occhi di molti principi, il merito delle dottrine di Luterò, per deciderli a difendere apertamente queste dottrine era necessario che la ragion di stato ne facesse per loro un dovere" . Schiller non nega mai le sue simpatie per la parte protestante, ma vede chiaramente che la religione, in quella guerra, fu strumentalizzata . Mentre per molti partecipanti la guerra pro o contro l'Imperatore (= pro o contro il potere della Chiesa cattolica) fu una questione di cuore e di convinzione, per i Principi che manovravano gli eserciti, la religione rimase sempre un mezzo di potere. Schiller vide in quella guerra il primo conflitto a livello europeo che alla fine, nella Pace di Vestfalia, portò l'Europa devastata a una nuova consapevolezza: che gli stati dell'Europa costituivano una comunità e che una guerra come quella, che aveva dimezzato la popolazione dell'Europa centrale, non doveva mai più succedere. Qui Schiller peccava senz'altro di ottimismo in quanto quelle divisioni restarono a lungo ma va anche aggiunto che nel frattempo quelle divisioni innescarono nelle menti più evolute il bisogno di uscire dalla oppressione dei sovrani che sfruttavano il fanatismo religioso indotto tra le genti per consolidare il loro potere ; da allora prese via via sempre più consapevolezza e divenne sempre più pressante l'idea che vi doveva essere un modo per uscire dall'oscurantismo portato dal fanatismo religioso e dalla voracità dei sovrani . Le profonde divisioni e le guerre non impedirono che l'arte e la scienza facessero comunque dei progressi ma si è capito che nessun vero progresso si sarebbe potuto avere quando nella società fosse calata la distruzione sociale oltre che quella materiale e politica . La Massoneria del tempo aveva capito che bisognasse entrare in gioco ; l'interesse degli spiriti liberi coincideva con l'interesse dell'umanità che era stata colpita dalla devastazione sino a quando maturarono i tempi perchè si costituisse nel 1717 quella che è stata definita la Prima Gran Loggia di Londra in cui quatto logge londinesi decisero di fondersi e darsi una organizzazione centralizzata formata da borghesi ,intellettuali e membri della Royal Society ,ovvero il massimo consesso scientifico dell'epoca , sostenitori delle teorie di Isaac Newton . In quella occasione, vennero incaricati due pastori protestanti, il fisico Theophilus Desaguliers e Iames Anderson , di redigere un documento sulla storia e sulle regole della Loggia e sui doveri dei suoi affiliati. Le Anderson's Constitutions vennero pubblicate nel 1723 ed in seguito divennero il documento fondamentale della Massoneria Universale ; in esso documento si esortava ad onorare il Grande Architetto dell'Universo non tanto con un tempio di pietra , la cattedrale,quanto con un edificio simbolico rappresentato dall'umanità, i cui i tre pilastri fossero la sapienza , la forza e la bellezza. La fondazione della Gran Loggia di Londra fu l'inizio della Massoneria speculativa , differente dalla Massoneria operativa di impronta medioevale , poiché dedita alla speculazione filosofica o , più genericamente ,ad attività mentali che non prevedevano nessuna forma di attività fisica . La nuova associazione , pur essendo una prosecuzione delle corporazioni dei muratori e degli architetti medievali riuniti in associazioni professionali ben organizzate all'epoca delle grandi costruzioni di cattegrali , era divenuta oramai una rinnovata sorta di confraternita di persone che condividevano gli stessi ideali anche se non lo stesso mestiere . Nel 1730 i rituali della Massoneria vennero rivelati al pubblico attraverso la pubblicazione del documento il ' Masonry Dissected ' di Samuel Pritchard in cui venne descritto che le simbologie dell'arte muraria e le terminologie proprie delle corporazioni degli architetti medievali venivano tramandate , adattate ed interpretate alla luce di una nuova visione speculativa della stessa nuova Massoneria : il compasso , così come la livella, servivano per esprimere il concetto che i liberi muratori dovevano mantenersi equanimi con tutti gli uomini così come la squadra indicava che vi dovesse essere una regola per governare le azioni . Il grembiule era indicato come simbolo di uguaglianza mentre i guanti bianchi costituiva il simbolo del distacco del massone dalle cattive azioni . Sulla Bibbia i Massoni prestavano il giuramento di iniziazione tanto che alcuni simboli che riportano alla religione ebraica ancora fanno parte delle Logge e la Bibbia costituisce indubbiamente una summa dell'etica in cui ogni essere umano dovrebbe riconoscersi a partire dalla notte dei tempi . Le Anderson's Constitutions riconosceva libertà a ciascun massone di professare qualunque religione ; non era semplicemente una apologia della tolleranza ma significava concretamente l'idea di difesa della libertà di coscienza , di pensiero e di uguaglianza tra gli adepti . Seguendo la tradizione delle associazioni medioevali , le Logge celebravano le feste di San Giovanni Battista e San Giovanni Evangelista , rispettivamente all'inizio dell'estate e dell'inverno. Nelle logge Francesi ,dove i cattolici erano in maggioranza , la celebrazione poteva prevedere una messa e vi si organizzavano anche i funerali dei fratelli defunti. Dai muratori medioevali , i massoni ereditarono anche i riti di iniziazione , come quello del giuramento . Un breviario della Massoneria di Berna , risalente al 1740 , esprime chiaramente l'importanza attribuita alla discrezione : “ Prometto con la mia parola d'onore di non rivelare mai i segreti dei massoni e della Massoneria. Prometto di non scoprirli , non inciderli, né dipingerli o trascriverli su alcun oggetto “ Vi si illustra anche la severa punizione che spetta ai trasgressori: “ Se mancherò alla mia promessa, acconsento che mi sia strappata la lingua ,tagliata la gola.trafitto il cuore , bruciato il corpo e gettate le ceneri al vento , affinchè non rimanga niente di me sulla terra e l'errore del mio crimine serva a scoraggiare i traditori che siano tentati d'imitarmi “. Tale formula non deve stupire in quanto lo spergiuro all'epoca costituiva nelle leggi Inglesi del XVII e XVIII secolo un gravissimo reato di alto tradimento punibile anche con la morte . L'ingresso delle donne non era contemplata ma nella Francia illuminista .tuttavia, ove le dame della nobiltà, sensibili alla riflessione filosofica , ospitavano nei loro palazzi incontri e ricevimenti , si compirono i primi passi verso la partecipazione femminile all'Ordine . Nel 1774 il Grande Oriente di Francia assunse sotto la propria giurisdizione La cosiddetta Massoneria di Adozione detta anche Massoneria delle Dame . Nel 1775 venne creata la Loggia del Candore la cui prima Gran Maestro fu la duchessa di Borbone . Riunirsi quindi attorno alla venerazione del Grande Architetto dell'Universo significava ancora nel tempo presente ed in avvenire , così come in passato , ammettere , da un lato il limite delle arti e della scienza e di ogni sapere umano difronte ad un sapere immenso ed universale che è nella natura delle cose che ci circonda in questa terra e fuori di essa e nella umanità delle genti e , d'altro lato , che su quei principi vi si potessero riconoscere ogni essere umano dotato di un minimo di intelligenza pur professando tutte le religioni che avessero voluto . Promuovere i principi della Massoneria Universale significava introdurre nella Soria non una religione nuova ma di porre al centro dell'Umanità una filosofia che è poi la filosofia che da Socrate ,Platone , Aristotele e così di seguito nei secoli di tanti illustri filosofi, avevano pur dato o cercato di dare una risposta al bisogno degli uomini di capire l'Immensità del Grande Architetto a cui tutti siamo legati ed in cui ogniuno di noi si deve riconoscere . Venendo ai giorni nostri la domanda che ci si pone è quella di capire se un ateo o una persona votata alle false ed ingannevoli teorie meccanicistiche o alle pseudo filosofie utilitaristiche , relativistiche o materialistiche possano far parte oggi come allora alla Massoneria . Ammettere ,infatti , l'esistenza o il mistero del Grande Architetto dell'Universo non può non impegnare direttamente il nostro spirito a considerare noi stessi , gli altri e la natura in una ottica di rispetto se non di venerazione ; noi tutti siamo al tempo stesso il prodotto e l'essenza della grande Architettura dell'Universo che non può non privilegiare la Scienza e di quanto appartiene all'Universo ed al nostro stesso Universo , rispetto alle divisioni e quindi le guerre e le distruzioni dell'umanità . Intorno al Grande Architetto e alla Massoneria e alle scienze umane e scientifiche, quindi ,potevano trovare spazio tutti i più grandi Spiriti che l'umanità ha avuto ed ogni essere che avesse avuto in animo di superare ogni sorta di divisioni, scomuniche , dogmatismi ed ogni altro di oscurantista che porta l'umanità alla sua stessa distruzione . Quanto sopra spiegato contiene in nuce , a mio parere e chiedendo venia se per caso possa aver peccato di presunzione , la vera essenza della Massoneria dalle sue origini sino ad oggi che non è altro una filosofia ove si trova uno spazio di tolleranza per dialogare in regime di libertà e di uguaglianza . Nel '700 avanzato non poteva non accadere che la Massoneria avesse esaltato i valori dell'illuminismo , il movimento che rivendicava il ruolo primario della ragione per la conoscenza dell'essere umano e del mondo , perchè quel movimento non solamente la stessa Massoneria ne è stata figlia ma , nel contempo , ne è stata la vera artefice . Ricordiamo i grandi intellettuali che all'epoca erano ansiosi di liberarsi dalle superstizioni indotte da una profana tradizione e che trovarono nelle Logge un ambiente propizio per coltivare gli ideali di libertà, di uguaglianza e di fraternità , ideali che in seguito avrebbero portato alla creazione di una nuova cultura che avrebbe a sua volta sospinto un popolo come quello Francese alla Rivoluzione. Nelle riunioni massoniche francesi , chiamate 'tenute di Loggia ' predominava un clima di libera opinione ed era stimolato il perfezionamento morale degli affiliati ; ciò favorì l'ingresso in Massoneria di pensatori illustri come lo fu il Montesquieu , filoso e giurista che in pieno Ancien Régime fu già sostenitore del principio della separazione dei poteri dello Stato e Voltaire che venne iniziato sette settimane prima della sua morte , avvenuta nel Maggio del 1778 il quale ebbe appena il tempo di affermare il compito sublime a cui era chiamata a quel tempo la borghesia che aveva avuto il privilegio della istruzione a differenza delle altre categorie che a quella istruzione dovevano aspirare e che dovevano essere a loro volta aiutate a raggiungerla . L'obbiettivo della Massoneria al tempo dei Lumi non era dunque quello di creare una religione come abbiamo detto ma di costruire una società di pensiero, ovvero uomini che rispettassero la legge morale naturale , credessero in un Dio Universale e lavorassero insieme superando i credi religiosi e le aderenze politiche di ciascuno ; la nota distintiva della Massoneria fu di privilegiare anche una organizzazione che avesse non solamente aspirazioni ma anche estenzioni di universali tà . La filantropia e la solidarietà non potevano non essere quella naturale conseguenza che lega tutti gli uomini al Grande Archietto dell'Universo in ogni parte del mondo e , soprattutto nel Nuovo Mondo in cui subito da allora la Massoneria si è diffusa . In Italia la prima Loggia nacque nel 1732 a Firenze ed intorno ad essa si creò un grande interesse ed in cui avrebbero fatto parte Giandomenico Romagnosi , Vincenzo Monti e, più tardi , Giuseppe Mazzini e Giuseppe Garibaldi . In Italia la Massoneria e le nuove idee si diffusero con ritardo rispetto gli altri paesi Europei , non solamente per la presenza del potere temporale della Chiesa ,ma anche per la presenza di governi locali sovrani che ,ovviamente, vedevano in tali nuove idee dei fattori di destabilizzazione sociale ed economica . Già appena dopo il suo rinnovarsi ai primi del '700 la Massoneria, con la scusa della sua segretezza dei rituali , ma per le sue idee progressiste , venne accusata di essere occulta e di costituire un potere parallelo a quello dello Stato e venne considerata fuori legge e venne vietata . Nel 1738 il Papa Clemente XII nella bolla In emineti apostolatus specula l'Ordine Massonico venne bandito e venne proibito con minaccia di scomunica ai cattolici che avessero appartenuto alle Logge perchè “ in esse ,uomini di ogni religione o setta si associano secondo norme e statuti propri compiendo un giuramento ferreo quanto segreto “ Nel 1751 il Papa Benedetto XIV emanando la bolla Providas Romanorum Pontificum , rafforzò l'atteggiamento della Chiesa nell'ostacolare il diffondersi della Massoneria ; si spiegava che vi era una minaccia alla purezza della fede cristiana e quindi dei divieti vennero via via adottati dai Principi cattolici come nella Spagna e nel Regno delle Due Sicilie ,in Olanda, a Ginevra ed in varie città della Germania in Austria e nella Svezia . Addirittura Anche il Sultano di Istambul Mahmut I fece altrettanto nel 1748 . Onde non turbare l'ambiente che si era creato attorno alla Massoneria e alle sue Logge i massoni, come era loro costume, mantennero sempre un basso profilo nei confronti degli Stati e della religione . La situazione cambiò nella seconda metà del settecento quando le idee di libertà e di uguaglianza infiammarono gli animi stanchi dei Sovrani e del loro sistema assoluto di potere : gli adepti alla Massoneria scesero in quantità apertamente in campo agendo riuniti in organizzazioni separate da essa e si resero attivi con la loro azione politica e sociale . Fu il livello economico di molti adepti a contribuire a trasformare indirettamente la Massoneria in una delle forze protagoniste delle agitazioni politiche che portarono alla indipendenza degli Stati Uniti , alla Rivoluzione Francese, così come all'indipendenza dei Paesi che si ribellarono agli imperi coloniali spagnolo e portoghese in America . E' a noi nota la storia Americana ove vennero costituite le prime Logge nel 1730 dai soldati inglesi ivi giunti a servizio della Corona Inglese e del conflitto apertosi poi nel 1760 contro la stessa Monarchia Inglese ad opera dei Massoni di Boston ove era la maggiore concentrazione di Logge . Conosciamo inoltre l'opera svolta dai fratelli Giorge Washington e Benjamin Franklin sino a giungere essi alla dichiarazione di indipendenza del 4 / 7 / 1776 e alla promulgazione della Costituzione degli Stati Uniti . Benjamin Franklin ,primo Venerabile della Loggia di Philadelphia nel 1774 ed editore delle Anderson's Constitutions , nel 1778 venne inviato come diplomatico in Francia ; tale incaico gli consentì di consolidare i legami con la Massoneria Francese e nell'anno successivo divenne Maestro Venerabile della Loggia Les Noeuf Soeurs , la loggia di Voltaire , la più importante di Francia . Era ovvio che gli Stati Uniti non avrebbero potuto rimanere a lungo fermi sulle loro conquiste se la nuova fede non si fosse diffusa in Europa ed ivi consolidata . La conquista della indipendenza americana non significava poi per i massoni lotta contro il Sovrano re Giorgio III d'Inghilterra In Francia non tutti i massoni si schierarono per la Rivoluzione e furono perseguitati nella fase del Terrore ma non per questo la diversità di posizioni politiche portarono a sua volta alle divisioni all'interno della Massoneria Francese. Questa parte della storia è alquanto controversa e le persecuzioni non mancarono contro gli adepti aderenti alle varie Logge sotto l'impulso di una propaganda che imputava all'Ordine Massonico la causa di tanto spargimento di sangue . Nel 1792 l'abate Iacques – François Lefranc pubblicò un pamplet sulla Congiura contro la religione Cattolica che condannava la massoneria di congiura contro la corona e contro la Chiesa ma venne presto giustiziato come tanti altri francesi dal Terrore, indipendentemente dalle sue teorie sulla Massoneria . Augustin Barruel nel 1797 pubblicò ugualmente un testo destinato ad avere una profonda diffusione attraverso il quale ugualmente fu imputato alla Massoneria la causa delle atrocità , ma presto nei primi anni del nnuovo secolo questa propganda venne severamente ridimensionata : una cosa erano le idee di libertà e tutt'alto era il Terrore che venne propugnato da altri sotto la spinta di bassi istinti o appetiti che divennero incontrollabili . Questa parte della Storia va ovviamente approfondita in quanto lo spirito che ha guidato le idee delle rivoluzioni prima e del risorgimento italiano poi appartengono pienamente alla Massoneria che ha voluto sempre mettere al primo posto l'umanità , l'uomo e la sua libertà di pensiero .     Avv. Giuseppe Pigliapoco                      
    172 - Set 20, 2013 - 10:22 Vai al commento »
    Giuseppe Pigliapocoil 20 settembre 2013 alle 10:16 E’ una statua dallo stile pregevole ed anche molto significativa e che desta una qualche suggestione ; anche la location mi sembra appropriata , soprattutto perchè è proprio vicina alla Università e quindi ad un luogo di cultura e dove si recano giovani che conoscono la nostra storia risorgimentale . Forse i giovani italiani non conoscono chi la propone e la offre alla città gratuitamente e con spirito altruistico ma questo è un’altro discorso ; sarebbe necessario che approfondissero la storia millenaria della Massoneria da quando era una organizzazione operativa sino al ’700 ( costruzioni di monumenti e cattedrali – da qui il termine di free masons – che hanno lasciato dei  segni di civiltà di cui ancora oggi ce ne facciamo vanto ,oltre a tante opere letterarie e scientifiche e a tante opere umanitarie ) e da quando invece , dopo le guerre di religione del ’600 si è via via maggiormente trasformata in una organizzazione speculativa volta alla conquista delle democrazie in ogni parte del mondo – dalla rivoluzione americana , quella francese e via via sino alla Costituzione dell’ONU e la Carta dei diritti dell’Uomo – Massoneria significa liberazione dagli assolutismi ,dai fondamentalismi e dai dogmatismi per la libertà di pensiero e quindi ben altro rispetto a quelle dicerie che vengono propalate solamente in Italia . All’estero ,ove esiste la democrazia , costituisce il nerbo importante e riconosciuto viatale . Le persone che propongono la Statua sono persone come lo sono coloro che possiedono un minimo di conoscenza della nostra storia e vogliono ricordiare che non esistiamo come Nazione per mero caso ma dopo il sacrificio umano e di sangue di tantissimi Italiani. Con l’Unità d’Italia ricordiamo anche la storia più recente rispetto a quella risorgimentale a cui noi tutti, nel bene o nel male , dobbiamo comunque rispetto perchè non si è fatto mai un passo in avanti nel progresso senza il sacrificio , l impegno e le capicità di tanti illustri uomini che si sono messi a servizio della collettività e di tutti noi . Questo solamente può significare la Statua . Tutti gli  altri discorsi sul significato massonico non hanno alcun senso perchè così non è ; è solamente un dono alla città , alla memoria e alla nostra storia.    0  0  
  • Statua massonica, tutto da rifare
    “Illegittimo donare ciò che non esiste”

    173 - Set 25, 2013 - 13:31 Vai al commento »
    Non si tratta di donazione di un bene che ,in effetti,non esite ma discutiamo più semplicemente di una semplice proposta per un eventuale accoglimento in luogo pubblico della detta statua di cui ovviamente si conosce il bozzetto , il progetto e le future dimensioni .Non ci sono problemi giuridici di alcun tipo da affrontare sul piano amministrativo; manca il buon senso e l'educazione di dire si o no . Ma è evidente che nei fatti si è detto no . E no è e difficilmente accadrà qualcosa . La massoneria fa terrore ancora alla ignoranza e a coloro che vedono sempre il lupo da ogni parte e non crescono mai documentandosi o studiando quel che serve per capire . Il busto di Mazzini venne realizzato da un comitato mazziniano, composto per lo più e con ogni probabilità da massoni ( in altri tempi chiunque avesse avuto la fortuna di studiare, quasi certamente era Massone senza alcuna vergogna tanta era la forza rivoluzionaria o ispiratrice di tanti giovani che aspiravano alla conquista di nuovi traguardi di civiltà  - per tanti decenni dopo la dichiarzione della Unità Nazionale nel '800 lo stesso Governo nazionale era composto in maggioranza da Massoni ) ,  e li resterà .  Leggo delle astrusità in ordine ai meriti o ai demeriti di coloro che hanno fatto l'Unità d'Italia senza mostrare quel minimo di accortezza di sapersi rapporatre ai tempi ion cui i fatti sono avvenuti : l'Italia , rispetto ad altre nazioni , era costretta alla arretratezza culturale e all'analfabestismo dai poteri assolutistici e oscurantisti e se non si fosse raggiunta l'Unita e l?Italia non fosse divenuta una nazione , mai avrebbe fatto passi in avanti e sarebbe potuta diventare una democrazia . Altra cosa è il brigantaggio ed i comportamenti di oppressione che si sono avuti nel Sud ma qui bisogna affrontare una lunga discussione sulle diverse vedute tra Piemontesi e le nobiltà Napoletane ed i privilegi che si erano consolidati e su tanto altro ancora ...e domandarsi anche se con un Cavour alla Presidenza del Consiglio sarebbe accaduta la stessa cosa . Per il resto vi sono stati i plebisciti ; certo che con un 80-90  % di analfabeti è stato un miracolo quello che sono riusciti a fare Garibaldi  e company .
  • Statua massonica, Pizzichini: “Una prepotenza verso i cittadini”

    174 - Set 16, 2013 - 19:08 Vai al commento »
    E' stato un bell'incontro che i moderni mezzi di comunicazione ci hanno consentito di realizzare con estrema rapidità e la ringrazio per il suo prezioso contributo . Ne terrò conto . Avv. Giuseppe Pigliapoco
    175 - Set 16, 2013 - 13:44 Vai al commento »
    Le parole che vedo espresse dal Signor Filippo Davoli e per il suo rispettabile tramite - così come immagino e spero - ma chiedo venia se sbaglio - dalla Gerarchia Cattolica ,  mi illuminano e mi incoraggiano perchè avverto quanto importante e benefico sia il tentare di capirsi e di confrontarsi ma , al tempo stesso , mi sento addolorato al pensiero che la Congregazione della Fede non abbia capito ancora dopo decenni ( ed il Cardinale Ratzingher ci ha sicuramente fatto fare passi indietro inutilmente e senza alcun senso ) che per la Massoneria la religione cattolica , come ogni altra religione , non sono l'ombelico del mondo, per usare una espressione assolutamente non consona ma efficace e calzante per intendersi . Per intenderci basterebbe domandarsi come potrebbe  quella la libertà di pensiero e di essere fedeli alla propria religione , sia essa cristiana , ebraica , o islamica , buddista o prtestante ,professata da una istituzione millenaria come la Massoneria ,che trova le sue radici addirittura nella stessa Chiesa Cattolica o nei templari e in quello sforzo immane di avvicinare comunque allora e necessariamente il mondo cristiano ed il mondo islamico e il mondo ebraico e che vede alla base della sua laicità , così come genericamente la vogliamo oggi chiamare , o della sua stessa identità, la tolleranza ed il rispetto ,  essere considerata estranea al mondo e agli ineteressi degli uomini liberi ed addirittura nemica della Chiesa Cattolica . La Bibbia ed Il Vangelo e, soprattutto , i loro insegnamenti o i loro principi , come altri insegnamenti di carattere religioso , entrano spesso e prepotentemente nella discussione e nel confronto all'interno della Massoneria ad integrare quella maturazione umana e spirituale , per credenti o non credenti - non battezzati ! E ce ne sono tanti in Italia e nel mondo - per avvicinare e unire uomini di di diverse estrazioni sociali e culturali e professanti diverse religioni, all'unico fine di rispettarsi e capirsi con il dialogo e con l'imperativo categorico di rispettare la vita umana di tutti . Perchè allora , ci si domanda , mentre tutto ciò che con spirito vero e giusto degli uomini liberi ,ma tantissimo diversi tra loro che la Chiesa Cattolica non li potrebbe mai avere nel suo seno ,cercano di essere amici , prima che fratelli , per essere anche testimoni con il comportamente e con l'esempio di tutte le verità che si riconoscono anche nel Credo Cattolico come  -il principio sacrosanto "ama il prossimo tuo come te stesso" ( affidandosi - non per mero caso e non senza una evidente finalità ecumenica-alla parola che proviene dalla Bibbia ,il libro sacro in cui si riconoscono tutte le religioni monoteiste e che è posto al centro di ogni incontro massonico -)  viene accetto e rispettato datutte le religioni al mondo ad eccezione della Chiesa cattolica ?   Perchè ancora questa presenza nel mondo ,chiamiamola pure secolare o illuminista - usando pur ingiustamente questi termini in senso dispregiativo , solamente la Chiesa Cattolica la detesta ? Il concetto di illuminismo massonico come pretesa , assolutamente falsa , di spiegare tutto con la forza della ragione e di escludere la religione ed il senso del divino ,appartiene solamente ad una credenza falsa e distorta propalata ingiustamente  dalla Chiesa Cattolica sino ad oggi . L, illuminismo che è venuto maturando intorno alla metà e sul finire del '700 , conseguenza di un nuovo sentire il senso della libertà per tutti gli uomini che volevano liberarsi dall'assolutismo oscurantista e volevano trovare una nuova unione sotto le parole sacre  di uguaglianza,fraternità e libertà e sotto il bisogno umano di interiorizzare maggiormente il valore della cultura , della scoperta scientifica e della scienza per il progresso umano e di avere , conseguentemente e necessariamente , un nuovo stato fondato su nuovi principi di libertà democratiche come quello della divisione dei poteri concepiti dal Montequieau - massone -  non è solamente frutto di quei principi coltivati dalla massoneria al suo interno, ma sono stati gli uomini che autonomamente ed in tutta la loro libertà , uscendo dalle logge e rivolgendosi al mondo - così come sempre è avvenuto nella storia , hanno voluto con le loro opere e le loro azioni : la Carboneria o la Giovane Italia di Mazzini - tanto disprezzate dalla Chiesa Cattolica - non avevano, infatti ,niente a che vedere con la Massoneria . Era comprensibile che La Chiesa Cattolica avesse avuto una sua autonomia ed una sua forza temporale intrinseca specie nei periodi oscuri della Storia per la sua stessa salvaguardia dalle varie e non controllabili forze di oppressione , ma era oramai evidente che con l'affermarsi degli Stati democratici nell'800 , di tutta questa autotutela non avesse più avuto un gran bisogno e avesse più avuto invece necessità di rapportarsi in un nuovo modo con la Storia oramai in avanzato stato evoluzione . Il Papa Mastai Ferretti aveva capito e si comprendono le sue difficoltà. Ma veniamo a noi . Il relativismo culturale o quello maniacale pensato da Leone XIII ed ancora oggi ostinatamente orientato contro la Massoneria dalla Chiesa Cattolica ,come se l'uomo massone fosse un predicatore di squilibri psicologici o di natura psichiatrica, costituisce solamente una offesa al buon senso e non fa parte e non ha fatto parte mai della cultura massonica . Il Cristiano in genere o il Cattolico può e deve seguire la sua fede , credere  nella verità rivelata e sentire veramente nella propria coscienza  o nel proprio intimo la presenza di Cristo dentro di se stesso e tra gli uomini ; deve seguire  gli insegnamenti dei Padri della Chiesa e dei suoi Santi e del Santo Padre terreno, ma la Chiesa Cattolica non può pretendere che ciò possa avvenire anche per il buddista , il mussulmano , l'anglicano o per i tanti credenti alle tante confessioni protestanti che si ritrovano in fraternità ed unione e si riconoscono comunque come fratelli protesi A. Gloria.D.G.Architetto .D.U. e alla costruzione perenne della grande crescita umana La Chiesa Cattolica  , purtroppo,  non ha percepito o non ha voluto artatamente percepire un concetto semplice , senza grandi pretese ed oserei dire umile che ha scandito nei secoli il pensiero ed il ritrovarsi massonico . Per le più comprensibili complicanze storiche o ragioni , tra il  frastuono delle armi e gli scontri tra gli assolutismi tutto si può capire e perdonare ma , sicuramente, per la Chiesa Cattolica  l'ultimo pensiero doveva essare la Massoneria che in realtà non ha avuto mai e non ha ancora oggi alcuna forza operativa e giammai e poi mai avrà un qualche barlume di destabilizzazione qualora si avesse ancora l'ardire di utilizzare in modo becero questo termine .  Bisogna sempre ricordarsi che errare è umano ma perseverare nelle ditribe inutili facendo finta di non capirsi può solamente prendere qualche altra fisionomia  da giornalino dei piccoli !!! Con perfetta deferenza . Avv. Giuseppe Pigliapoco
    176 - Set 15, 2013 - 18:59 Vai al commento »
    Sono contrario ogniqualvolta la Massoneria vuol far conoscere in Italia o a Macerata la sua esitenza e – per meglio dire come è giusto – la sua grandezza infinita ed inestimabile a livello mondiale , attraverso delle  effimere sculture o delle lapidi o dei  simulacri perchè sarebbe come un prospettarsi inutile all’ignoranza e dannoso a se stessa . Capita purtroppo che  il popolo italiano , a differenza di altri popoli , è un popolo che non solo beve ma si ubriaca facilmente difronte alle  evidenti propalazioni di falsità che artatamente i furbi sono in grado di far recepire come sacrosante verità per raggiungere i loro tornaconti ( e spesso la Giustizia gli va anche al seguito per irrobustire quelle falsità ) . Non servono le lapidi quindi ma serve che si dia agli Italiani una conoscenza ed una coscienza doverosa della sua storia ed in Italia -secondo il mio modesto avviso -la Massoneria degli Alti livelli deve cessare dal mantenere il profilo basso ,non deve avere paura di subire ancora parole acrimoniose da parte dei soliti imbecilli ed ignoranti di piazza tanto da doversi nascondere e deve superare quindi quelle stupide e supine riottosità del passato sotto la sferza dei poteri della alta aristocrazia ed i poteri come quello clericale che non volevano perdere i loro atavici privilegi ( neppure a loro bastava  l’idea di Cavour , Mazzini, Garibaldi , D’Anzeglio fino a Crispi e via via una multitudine infinita di Grandi come Carducci, Pascoli e via via …tantissimi grandi e masssoni che indicavano la sola vera soluzione al potere temporale nel concetto – utile e sacrosanto-  di una libera Chiesa come per tutte le Chiese in un libero Stato ) e deve venire allo scoperto e dare quelle sonore lezioni  di civiltà e di umanità anche al clero ed a tanti che ancora oggi , senza sapere e conoscere nulla di nulla e soprattutto senza sapere la gran quantità del sangue versato e le torture gratuitamente subite sia dal fascismo e da Mussolini ( dalla Chiesa Cattolica ancor prima ) che dal comunismo  di Stalin sino al comunismo italiano fino ad anni recenti , ancora parlano perchè così parlan tutti ( così fan tutti per ricordare un altro Grande della Musica come Mozart - massone- ) o li fanno parlare in tanti . ( altro insegnamento della Massoneria è quella del giusto parlare e della corretta comunicazione ).In italia nessuno possiede o vuol possedere la giusta cultura andando nelle biblioteche pubbliche ed in quelle messe a disposizione dalla stessa Massoneria per capire che cosa è e che cosa è stata la Massoneria nel mondo per la conquista prima e per la difesa poi della democrazia . Per la Massoneria la prima regola della Costituzione  non dovrebbe essere " l’Italia è fondata sul lavoro " perchè ogni regime , bene o male si fonda sul lavoro e per altri – come il comunismo – neppure sulla famiglia , ma dovrebbe essere "si fonda sul rispetto , sulla condivisione e soprattutto, sulla tolleranza ". I principi ispiratori della Massoneria sono la tolleranza , il rispetto , la condivisione , la concertazione nella piena libertà di pensiero,  di espressione e con questi principi  per secoli è riuscita a riunire sotto lo stesso tetto ( con l’aiuto delle sue – non inutili e laiche ritualità .. ) – in amicizia e fraternità persone di alti valori umani e spirituali , di ogni razza o religione , nella piena libertà di pensiero e di espressione e sempre nel rispetto e nella tolleranza . Si tratta di un ecumenismo massonico ante  litteram ( che è stato sempre ed è utile per la composizione di tanti problemi ..e non mi dilungo )ed i soli Papi che hanno capito e stimato  la Massoneria ed i suoi principi sono stati il Papa Giovanni XXIII e Papa Montini in virtù della loro storie personali – L’On.le Giovanni Montini era Massone ed è stato perseguitato dai fascisti . Salvator Alliende  , per citarne uno dei Garndi che mi viene in mente a caso, chi era ! E che cosa voleva ! La Massoneria non potrebbe che essere perseguitata sotto i regimi totalitari perchè al suo interno tutto converge , non solamente verso il rispetto sempre delle istituzioni  e delle autorità ( tanto che lo stesso Castro  a Cuba la tratta comunque con tolleranza e forse anche con deferenza ) ma anche sulla libertà di pensiero e su tutte le libertà umane con il solo pericolo però per tali regimi che escano all’esterno e si maturino delle coscienze con degli attributi non comuni . Garibaldi iniziato già nella Loggia di Montevideo e che aveva già giovanissimo ,girando il mondo , maturato tanta esperienza anche presso la massoneria di tanti paesi  , ha potuto tutto quel che ha potuto non per mero caso ; e così dicasi di tanti altri come Lui che veramente con il loro sacrificio umano ( sacrificio e sangue vero ..) hanno lottato perchè L’Italia fosse un paese vero , unito e soprattutto un paese di uomini e non un paese di idioti e di imbecilli che sono adusi al disprezzo di chi lavora e del prossimo . Altra cosa sono le associazioni a delinquere di stampo mafioso che per essere coperte vengono ammantate o si ammantano di vessilli o di che altro di improbabile o di fantasioso ad uso e consumo di tutti coloro che come al solito si ubriacano al primo bicchiere . La fedina penale e la correttezza dei comportamenti nella vita cd. profana è alla base di tutto ed è una costante che viene  , in caso contrario , sanzionata da un Tribunale interno . Quindi fatevi quattro conti prima di parlare a vanvera . La Costituzione Italiana è stata realizzata da Grandi Uomini della massoneria ma hanno dovuto tollerare ( come è nel loro essere ) una dizione stupida ed inconcludente come al Primo Articolo e ricordato sopra :  “L’Italia è fondata sul lavoro ” : il Lavoro non ci sarà mai a sufficienza e giusto per tutti se lo Sato Democratico non si fondasse invece sulla tolleranza , sul rispetto e sulla condivisione . A differenza di tutti gli altri paesi del mondo , è stata diffisa una immagine distorta della Massoneria sin dal 1700 , allorchè da una fase operativa delle costruzioni di cattedrali ( da quì il termine Massoneria Free Mason ) e di opere infinite (anche  scientifiche e letterarie da parte delle più  grandi menti che hanno lasciato il segno evidente nell’umanità e per il suo progresso - uno su tutti.. Newton o Schller. e che altri aggiungere) si è passati – non senza un perchè - dopo i gravi e tremendi conflitti religiosi del 1600 - ad una Massoneria speculativa e quindi tratteggiante una nuova e profonda evoluzione del consesso umano che avrebbe poi cambiato il volto dell'umanità ancora una volta sino alla Rivoluzione Americana e poi quella Francese e poi il Risorgimento e poi tutte le altre conquiste  nella costruzione degli Stati democratici . Oggi ci vorrebbe un nuovo scatto di civiltà cercando di seppellire per sempre quelle ideologie che hanno distrutto nel secolo scorso il valore dell'io con il preciso calcolo della sua destrutturazione . E' stato come intossicare l'essere umano che poi ha dato e sta dando  i suoi velenosi frutti : uno su tutti : la Giustizia che vediamo bene come viene applicata . Proprio quel bene- guarda caso - che costituisce la base del nostro vivere libero e con tutte le sicurezze in uno stato liberale  – Et de Hoc satis . La prossima lezione in una prossima puntata ma intanto ANDATE A STUDIARE PRIMA DI PARLARE A VANVERA I miei deferenti saluti. AVV. GIUSEPPE PIGLIAPOCO- MACERATA 0  0  
  • La statua massonica turba il Consiglio
    Ma si va verso l’approvazione

    177 - Set 15, 2013 - 14:51 Vai al commento »
    Sono contrario ogniqualvolta la Massoneria vuol far conoscere in Italia o a Macerata la sua esitenza e - per meglio dire come è giusto - la sua grandezza infinita ed inestimabile a livello mondiale , attraverso delle  effimere sculture o delle lapidi o dei  simulacri perchè sarebbe come un prospettarsi inutile all'ignoranza e dannoso a sa stessa . Capita purtroppo che  il popolo italiano , a differenza di altri popoli , è un popolo che non solo beve ma si ubriaca facilmente difronte alle  evidenti propalazioni di falsità che artatamente i furbi sono in grado di far recepire come sacrosante verità per raggiungere i loro tornaconti ( e spesso la Giustizia gli va anche al seguito per irrobustire quelle falsità ) . Non servono le lapidi quindi ma serve che si dia una coscienza doverosa della sua storia ed in Italia -secondo il mio modesto avviso -la Massoneria degli Alti livelli deve cessare dal mantenere il profilo basso ,non deve avere paura di subire ancora parole acrimoniose da parte dei soliti imbecilli ed ignoranti di piazza e deve superare quindi quelle stupide e supine riottosità del passato sotto la sferza dei poteri della alta aristocrazia ed i poteri come quello clericale che non volevano perdere i loro atavici privilegi ( neppure a loro bastava  l'idea di Cavour , Mazzini, Garibaldi , D'Anzeglio fino a Crispi e via via una multitudine infinita di Grandi come Carducci, Pascoli e via via ...che indicavano la sola vera soluzione al potere temporale nel concetto - utile e sacrosanto-  di una libera Chiesa come per tutte le Chiese in un libero Stato ) e deve venire allo scoperto e dare quelle sonore lezioni  di civiltà e di umanità anche al clero ed a tanti che ancora oggi , senza sapere e conoscere nulla di nulla e soprattutto senza conoscere la gran quantità del sangue versato e le torture gratuitamente subite sia dal fascismo e da Mussolini che dal comunismo storico di Stalin e dal comunismo italiano più recente , ancora parlano perchè così parlan tutti o li fanno parlare in tanti . In italia nessuno possiede o vuol possedere la giusta cultura andando nelle biblioteche pubbliche ed in quelle messe a disposizione dalla stessa Massoneria per capire che cosa è e che cosa è stata la Massoneria nel mondo per la conquista prima e per la difesa poi della democrazia . Per la Massoneria la prima regola non è l'Italia è fondata sul lavoro perchè ogni regime , bene o male si fonda sul lavoro e per altri - come il comunismo - neppure sulla famiglia , ma si fonda sul rispetto , sulla condivisione e soprattutto, sulla tolleranza . I principi ispiratori della Massoneria sono la tolleranza , il rispetto , la condivisione , la concertazione nella piena libertà di pensiero,  di espressione e con questi principi  per secoli è riuscita a riunire sotto lo stesso tetto ( con l'aiuto delle sue - non inutili e laiche ritualità .. ) - in amicizia e fraternità persone di alti valori umani e spirituali , di ogni razza o religione , nella piena libertà di pensiero e di espressione. Si tratta di un ecumenismo massonico ante litteram ( che è stato ed è utile per la composizione di tanti problemi ..)ed i soli Papi che hanno capito e stimato  sono stati il Papa Giovanni XXIII e Papa Montini in virtù della loro storie personali - L'On.le Giovanni Montini era Massone ed è stato perseguitato dai fascisti . Salvator Alliende  , per citarne uno dei Garndi che mi viene in mente a caso, chi era ! E che cosa voleva ! La Massoneria non potrebbe che essere perseguitata sotto i regimi totalitari perchè al suo interno tutto converge , non solamente verso il rispetto sempre delle istituzioni  e delle autorità ( tanto che lo stesso Castro  a Cuba la tratta comunque con tolleranza e forse anche con deferenza ) ma anche sulla libertà di pensiero e su tutte le libertà umane con il solo pericolo però che escano all'esterno si maturino delle coscienze con degli attributi non comuni . Garibaldi iniziato già nella Loggia di Montevideo e che aveva già giovanissimo ,girando il mondo , maturato tanta esperienza anche presso la massoneria di tanti paesi  , ha potuto tutto quel che ha potuto non per mero caso ; e così dicasi di tanti altri come Lui che veramente con il loro sacrificio umano ( sacrificio e sangue vero ..) hanno lottato perchè L'Italia fosse un paese vero e soprattutto un paese di uomini e non un paese di idioti e di imbecilli . Altra cosa sono le associazioni a delinquere di stampo mafioso che per essere coperte vengono ammantate o si ammantano di vessilli o di che altro di improbabile o di fantasioso ad uso e consumo di tutti coloro che come al solito si ubriacano al primo bicchiere . La fedina penale e la correttezza dei comportamenti nella vita cd. profana è alla base di tutto ed è una costante che viene  , in caso contrario , sanzionata da un Tribunale interno . Quindi fatevi quattro conti prima di parlare a vanvera . La Costituzione Italiana è stata realizzata da Grandi Uomini della massoneria ma hanno dovuto tollerare ( come è nel loro essere ) una dizione stupida ed inconcludente come al Primo Articolo :  "L'Italia è fondata sul lavoro " : il Lavoro non ci sarà mai a sufficienza e giusto per tutti se lo Sato Democratico non si fondasse invece sulla tolleranza , sul rispetto e sulla condivisione . A differenza di tutti gli altri paesi del mondo , è stata diffisa una immagine distorta della Massoneria sin dal 1700 , allorchè da una fase operativa delle costruzioni di cattedrali ( da quì il termine Massoneria Free Mason ) e di opere infinite (anche  scientifiche e letterarie da parte delle più  grandi menti che hanno lasciato il segno evidente nell'umanità e per il suo progresso ) si è passati - non senza un perchè- ad una Massoneria speculativa e quindi tratteggiante una nuova e profonda evoluzione del consesso umano - Et de Hoc satis . ANDATE A STUDIARE PRIMA DI PARLARE A VANVERA I miei deferenti saluti. AVV. GIUSEPPE PIGLIAPOCO Avv. Giuseppe Pigliapoco
  • Banca Marche, cosa cambia
    con l’arrivo dei commissari

    178 - Set 2, 2013 - 10:16 Vai al commento »
    SULLA DIATRIBA TRA GLI EX E NUOVI VERTICI DELLA BANCA DELLE MARCHE viene spontanea una riflessione .Ma bisogna premettere qualcosa  . L’introduzione dell’IMU ,tassa che di per se stessa non significherebbe nulla, nella realtà del momento storico- economico dell'Italia  è stata la goccia che ha fatto travasare il vaso del declino: è stata il contraltare dello strambazzo insensato, esso stesso con forte valenza depressiva ,che vi era una pericolosa crisi dei conti pubblici mai dimostrata e mai dimostrabile : non poteva essere vero in quel momento perchè il debito pubblico è passato solo successivamente e con lo stesso governo ( e dopo tanto stridore di freni sui pericoli prima minacciati )  da 1950 ml controllabile a 2.050 ml. e  via via sempre meno controllabile e con il beneplacito della Commissione Europea del superamento della procedura di infrazione ! Non so se ridere o imprecare pensando a quando le cose si faranno seriamente  ;   La spesa pubblica è stata lasciata fuori controllo  . Mi si consenta la divagazione : le amministrazioni pubbliche hanno ragionato almeno da oltre venti anni ( dacchè si sono visti tanti soldi..)  per realizzare di tutto e di più ad ogni costo e senza le cautele economico-finanziarie e soprattutto temporali necessarie per cautelare la parte corrente dei bilanci e, spesso, si è speso solamente per visibilità elettorali ed è accaduto come se tante famiglie fossero riuscite con prestiti a comprarsi tante Auto Ferrari senza mai preoccuparsi di come poi mantenerle . Adesso come ieri manteniamole quelle Ferrari con altri mutui e manteniamo anche tutti coloro che sono stati ammessi a godere di quei lauti stipendi per avvicendarsi alla loro  guida .( Insensato il patto di stabilità ,ma quanti finanziamenti europei sono stati utilizzati giustappunto -( quando pur sono stati utilizzati) e ti pareva- per incrementare tante soddisfazioni e con esse la spesa corrente ? . Mi domando inoltre : quale imprenditore o Governante può rendersi così sciocco di enunciare la sua crisi addirittura anche quando in realtà le cose sono superabili – Berlusconi era un irresponsabile che nascondeva la crisi ?..Deficientemente è stato criticato su questo dico io ..;perchè.. se lo avesse ammesso ? che cosa sarebbe migliorato !Anzi tutto sarebbe peggiorato o precipitato prima e forse questo si voleva ?Diciamola tutta : le ragioni elettoralistiche erano più importanti per coloro che sono adusi a far credere senza far capire i danni di tante parole - .  La realtà è che  appena introdotta l’IMU tanti notai , chi già a Novembre del 2011 chi qualche mese dopo, hanno dovuto mettere in cassa integrazione  degli  impiegati e non pochi . Nello stesso periodo anche molte Banche ed imprenditori che avevano investito soprattutto nel mattone con finanziamenti bancari sono andati in crisi .. Questa è la sacrosanta realtà  . Poi non mancano gestioni Bancarie allegre ,superficiali i cui CDA sono legati mani e piedi e testa-dipendenti al Direttore Generale e alla dirigenza quasi sempre immessa dall’esterno con lauti stipendi o, secondo molti osservatori, con assurde prebende – come se fosse sempre necessario sottostare ad una consuetudine spesso assurda e paradossale -.Ho conosciuto raramente Consigli di Amm.ne  di Banche intenti a creare una dirigenza dal suo interno con idonei attributi e con giusti stipendi e giusti riconoscimenti e , soprattutto ,una dirigenza  costantemente controllabile da un Cda  ovviamente più preparato e capace dei suoi stessi dirigenti . Per la BdM mi limito a constatare solamente che  ha avuto sempre i soliti protagonisti e che tutto è andato bene finchè tutto andava bene . Una domanda mi viene spontanea : ” Ma la Bdm ,soprattutto negli ultimi anni, aveva un collegio sindacale  ?” In ogni caso alcune scelte di sostegno alle imprese andavano valutate andando al di là di coloro che lo chiedevano e quindi  scendendo nel merito e nella validazione minuziosa delle stesse operazioni imprenditoriali . Accertare e accordare con criterio imprenditoriale la sostanziale validità di molte operazioni  ( senza considerare alcune storture che si notano a volte anche dall’esterno, seppur con giudizio soggettivo ma.. ) è il lato debole di molte Banche soprattutto con specificità operative localistiche . Comunque parliamo di un mal comune che ha radici ben più lontane e ben più complesse di cui i cittadini difficilmente si rendono conto . Avv. Giuseppe Pigliapoco – Macerata    
  • Lube e Civitanova si incontrano:
    firma sempre più vicina

    179 - Ago 29, 2013 - 11:19 Vai al commento »
    E' SCONVOLGENTE QUEL CHE ACCADE ! LA LUBE A CIVITANOVA PURTROPPO DOPO ANNI IN CUI DEGLI AMMINISTRATORI CON UN MINIMO DI CAPACITA' E AVVEDUTEZZA AVREBBERO RISOLTO sia per il PALASPORT ,sia per la  PISCINA, sia per CENTRO STORICO CHE LANGUE : Senza contare il resto frutto di una politica nazionale che da Monti in poi ci ha dato la misura come con poco si può portare un paese al disastro . Quando una amministratore non sa fare è meglio che getti la spugna o si affidi alle capacità di qualcuno che sa fare veramente e non agli studi di coloro che sanno solamente studiare con lauti compesi così come si è registrato in tanti anni . Tutto fumo negli occhi . Credo che a Civitanova Marche capiterà altrettanto quello che alla Lube è capitato a Macerata .
  • Dossier su Banca Marche
    Il memoriale di Ambrosini

    180 - Ago 27, 2013 - 11:56 Vai al commento »
    Con l'ingresso del Governo Monti e l'introduzione dell'IMU ,che di per se stessa quest'ultima non significherebbe nulla ma in realtà è stata la goccia che ha dato il travaso al vaso del declino  con la messo in atto di una sorta di terrore psicologico depressivo con lo strambazzo insensato di una crisi dei conti pubblici tanto che il debito pubblico è passato appena dopo da 1950 ml a 2.050 ml. ( Ma quale imprenditore sarebbe così sciocco di enunciare la sua crisi anche quando in realtà le cose sono superabili - Berlusconi era un maestro che nascondeva la crisi ?..Deficientemente è stato criticato su questo ..;perchè se lo avesse ammesso ? che cosa sarebbe migliorato ! ) Appena introdotta l'IMU tutti i notai , chi già a Novembre del 2011 chi qualche mese dopo, hanno dovuto mettere in cassa integrazione quasi tutti gli impiegati . Nello stesso periodo anche molte Banche ed imprenditori che avevano investito soprattutto nel mattone sono andate in crisi .. Questa è la sacrosanta realtà ; e quando al Governo vanno i Professori la zolfa è stata sempre questa ,partiti di sinistra permettendo. Poi non mancano gestioni Bancarie allegre ,superficiali i cui CDA sono legati mani e piedi e testa-dipendenti dal Direttore Generale e dalla dirigenza quasi sempre immessa dall'esterno con lauti stipendi o assurde prebende - come se fosse necessario sottostare ad una consuetudine paradossale -senza che ci sia mai un Cda, che io abbia avuto modo di conoscere, capace di creare una dirigenza dall'interno con idonei attributi e costantemente controllabile da chi ovviamente è più preparato e capace dei suoi dirigenti ; la Bdm ha avuto sempre i soliti protagonisti . Una domanda : " Ma la Bdm aveva ed ha un collegio sindacale o ha fatto finta di averlo !" In ogni caso alcune scelte di sostegno andavano valutate andando al di là di chi lo chiedeva ma scendendo nel merito stesso delle operazioni imprenditoriali . Capire veramente la validità delle operazioni imprenditoriali ( oltre a tante altre cose che si notano anche dall'esterno ) è il lato debole di molte Banche con molte specificità operative localistiche . Avv. Giuseppe Pigliapoco - Macerata
  • La legge urbanistica
    che fa tremare il Palazzo

    181 - Giu 3, 2013 - 10:35 Vai al commento »
    CREDO ci siano banche che non danno in prestito denaro laddove servono per l'occupazione nelle piccole e medie aziende e ci siano imprese grandi che non sanno più dove investire il loro denaro se non in mostri sul piano urbanistico con il beneplacito e l'avallo delle Ammnistrazioni pubbliche oltre ogni accettabile liceità .CREDO sia doveroso rivedere i principi ed i comportamenti o le logiche o le illogicità che ci hanno guidati sino ad ora e, nel contempo, CREDO  indispensabile ripensare ad una nuova civiltà che tuteli la vita ed il paesaggio in una nuova armonia o in una nuova logica dell'esistere .CREDO vi sia tantissimo da recuperare nelle zone degradate ; CREDO si debba e si possa trovare altri modi per finanziare la spesa pubblica ed i servizi; CREDO che se creassimo uno Stato più sicuro anche economicamente e corretto introducendo o semplicemente modificando alcune  norme penali per rendere l'azione penale più corretta e stringente ed una organizzazione della Giustizia vera e solerte ,si creerebbero i presupposti per una nazione diversa, credibile e , soprattutto , più prosperosa ;CREDO che qualora fossimo in grado di sceglierci una classe politica e dirigente più consapevole e più capace saremmo in grado di dare veramente gli impulsi necessari per far ripartire le nostre piccole e medie imprese verso la loro crescita e  la loro internazionalizzazione . CREDO che tutto questo non sarà possibile finchè esiterà il foraggiamento insulso dei partiti , esiterà  il partito della rissa, della denigrazione e della persecuzione  ed il resto mettetecelo voi ....  
  • Tragico schianto davanti alla cava
    Muore il sindaco Luigi Gentilucci

    182 - Mag 28, 2013 - 21:14 Vai al commento »
    Le più sentite condoglianze . Spero che la ricostruzione dell'incidente non sia incerta per mancanza di testimoni o di elementi tecnici . Questa dinamica del sinistro , per così come  la si racconta , non mi convince e più ci penso meno ancora mi convince . Chissà perchè !  
  • Il comitato Renzi analizza il voto:
    “I giovani lasciano il Pd, non solo per Grillo”

    183 - Mar 5, 2013 - 20:47 Vai al commento »
    Il problema  sono sempre i voti per il potere ; ma la domanda è : I voti di quanti e  per il potere  di chi ? Se il potere si esercita per gli interessi di chi ti vota può andar tutto bene ma quando l'operaio o il pensionato a 600 o 1.200 Euro al mese si vede accumunato nel voto a quanti hanno il solo interesse ad alimentare il parassitismo di maniera o ideologico statale . regionale , universitario , degli Enti inutili , degli sprechi e dagli alti stipendi , prima o poi ti gira le spalle .   Va tutto bene se non si ribella . Ai tempi della vetuperata DC o del  PCI vi erano pochi sprechi ed il divario di stipendio tra l'operaio o l'impiegato ed i capi ufficio e i Dirigenti era minimo rispetto ad oggi . Per come stanno le cose è andata molto bene al PD .  Ed ora La Corte Costituzionale, oramai, non ti dà alcuna possibilità di riequilibrare le cose . Purtroppo . 
  • Sacci, il direttore Crescimbeni rassicura:
    “Con il nuovo impianto
    sicurezza e risparmio”

    184 - Mar 1, 2013 - 10:03 Vai al commento »
    Mi domando quale possa essere l'utilità di un nuovo inceneritore ; a meno che non si dica che quello esistente a Pollenza è prossimo alla pensione perchè non valido economicamente. Allora - suggerirei al management della azienda di Castelraimondo - e mi domando : "non è meglio pensare di inserire in provincia ( importandole dal Nord ) quelle tecnologie atte al recupero dei vari rifiuti ?  Non  Costano di meno e danno utili migliori ? "  Gradirei una risposta anche dal Presidente della Provincia  e dalle varie forze politiche .  
  • Donna Assunta maledice Corvatta

    185 - Gen 28, 2013 - 20:22 Vai al commento »
    E' una donna visibilmente offesa come può essere offesa una moglie  che vede la targa intestata a suo marito gettata nella spazzatura . E' come se ogniuno di noi avesse assistito alla profanazione della tomba di proprio familiare. Credo che in quel che si è visto vi siano dei risvolti di natura penale oltre che l'oltraggio alla memoria di una persona . Persona perbene come lo era Berlinguer ;erano amici e Berlinguer stesso ( che pur era un derivato del teorizzatore del terrorismo , dell'eleiminizaione fisica degli avversari quale fu Gramsci anche se tanti compagni non lo sanno o lo sanno per mera arroganza di posizione mediatica acquisita ) come tanti uomini di sinistra perbene , non avrebbe perso tempo a condannare quel che è accaduto . A proposito di Shoah della quale con tanta ipocrisia tanti si ammantano solo per ragioni di consenso , ci si dimentica che lo sterminio umano è iniziato in Russia tanti anni prima del 1941 ( Siberia e le isole del Nord ..) e che l'odio razziale verso gli ebrei con la loro eliminazione fisica ( atavico nella storia ) è stato praticato da Stalin ovvero dal comunismo prima che dal demone Nazista e, soprattutto dopo il Nazismo sino a tempi recenti . Sarebbe il caso di aggiungere che forse il fascismo non è stata che una reazione ed una protezione seppur malridotta , prima che le idee di Gramsci e la pratica comunista avesse avuto il sopravvento per lo sterminio verso tutti . In conclusione bisogna prima di tutti capire chi sono i criminali e poi capire da quale pulpito essi parlano .  
  • Nei meandri della Massoneria
    Più di 600 i Liberi Muratori maceratesi

    186 - Ott 22, 2012 - 14:03 Vai al commento »
    Ho i miei dubbi che Licio Gelli abbia creato una loggia per sovvertire le regole dello Stato . Certamente non gli stava bene che il potere fosse andato in mano a gente con l'intento d sovvertire le regole e lo spirito volto alla umanità del popolo italiano. Era fascista e pur democratico detestava il Comunismo e come tanti rineneva che la resistenza era protesa alla instaurazione di un'altra dittatura . Tutto quello che ha fatto non aveva alcun nesso con la Massoneria . Anche Garibaldi e Mazzini Cavour e tanti illustri personaggi Massoni che hanno posto delle pietre miliari nella storia d'Italia , nella legislazione nella redazione della nostra costituzione , nelle arti e nella scienza si sono ritrovati nello spirito della Massoneria e tanti di loro hanno pagato con la vita nel non volersi piegare alle dittature . Hanno piegato il potere temporale della Chiesa ed hanno pagato . Hanno voluto la libertà e la Costituzione per il popolo Americano ed hanno pagato ogni qual volta hanno voluto sottrarre ogni popolo dalla oppressione  . Sono stati odiati sia dalla Chiesa che dal Comunismo e dal fascismo ( Mussolini da giovane aveva chiesto di entrare ma gli sono state chiuse le porte per il suo modo di essere spavaldo e cospiratore ..) . Se non hai la defina penale a posto non entri e se commetti qualcosa contraio alla legge vieni espulso . Prima di dire tante fesserie è meglio che il popolo italiano si informi anzi studi la stora passata e presente della Massoneria e tutto ciò che di bello e di buono in silenzio e nonostante tanta acrimonia infondata nei suoi confronti ha prodotto per il bene ed il progresso civile ,umano scientifico a vantaggio di tutti . Le più grandi teste sono accolte nella massoneria ma tanti altri che valgono poco o valgono nulla no di certo .
  • Ecco i bozzetti della statua della Massoneria in via Don Minzoni

    187 - Set 20, 2013 - 10:16 Vai al commento »
    E' una statua dallo stile pregevole ed anche molto significativa e che desta una qualche suggestione ; anche la location mi sembra appropriata , soprattutto perchè è proprio vicina alla Università e quindi ad un luogo di cultura e dove si recano giovani che conoscono la nostra storia risorgimentale . Forse i giovani italiani non conoscono chi la propone e la offre alla città gratuitamente e con spirito altruistico ma questo è un'altro discorso ; sarebbe necessario che approfondissero la storia millenaria della Massoneria da quando era una organizzazione operativa sino al '700 ( costruzioni di monumenti e cattedrali - da qui il termine di free masons - che hanno lasciato dei  segni di civiltà di cui ancora oggi ce ne facciamo vanto ,oltre a tante opere letterarie e scientifiche e a tante opere umanitarie ) e da quando invece , dopo le guerre di religione del '600 si è via via maggiormente trasformata in una organizzazione speculativa volta alla conquista delle democrazie in ogni parte del mondo - dalla rivoluzione americana , quella francese e via via sino alla Costituzione dell'ONU e la Carta dei diritti dell'Uomo - Massoneria significa liberazione dagli assolutismi ,dai fondamentalismi e dai dogmatismi per la libertà di pensiero e quindi ben altro rispetto a quelle dicerie che vengono propalate solamente in Italia . All'estero ,ove esiste la democrazia , costituisce il nerbo importante e riconosciuto viatale . Le persone che propongono la Statua sono persone come lo sono coloro che possiedono un minimo di conoscenza della nostra storia e vogliono ricordiare che non esistiamo come Nazione per mero caso ma dopo il sacrificio umano e di sangue di tantissimi Italiani. Con l'Unità d'Italia ricordiamo anche la storia più recente rispetto a quella risorgimentale a cui noi tutti, nel bene o nel male , dobbiamo comunque rispetto perchè non si è fatto mai un passo in avanti nel progresso senza il sacrificio , l impegno e le capicità di tanti illustri uomini che si sono messi a servizio della collettività e di tutti noi . Questo solamente può significare la Statua . Tutti gli  altri discorsi sul significato massonico non hanno alcun senso perchè così non è ; è solamente un dono alla città , alla memoria e alla nostra storia. 
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy