Il Pd al sindaco:
“Quattromila firme contro il Green,
non sono pericolosi comunisti”

TOLENTINO - Prosegue il dibattito sull'annosa questione. I democrat esprimono le loro perplessità sul bando: "E' una farsa, tutti sanno chi si trasferirà nella nuova area commerciale"
- caricamento letture
Il segretario del Pd Tolentino Anna Quercetti

Il segretario del Pd Tolentino Anna Quercetti

di Marco Cencioni

«Pezzanesi non si arrabbi con chi non la pensa come lei, sta commettendo un grande errore. Non pensi che i 4000 cittadini che hanno firmato contro l’abbattimento dell’Asilo Green siano tutti pericolosi comunisti». L’ennesimo capitolo della questione che sta tenendo banco da più di un anno a Tolentino è firmato dal partito democratico di Tolentino. Dopo l’intervento sul caso dell’onorevole Irene Manzi (leggi l’articolo) e la risposta del sindaco Giuseppe Pezzanesi (leggi l’articolo) sono i membri del partito tolentinate a prendere posizione. Dicono di non voler difendere il deputato maceratese, perchè «non ne ha bisogno» e affermano che quello che sollecita il loro intervento è «che il sindaco continua a definire lungimirante un progetto che in realtà è soltanto un vero e proprio pastrocchio a tinte fosche. Si ostina a difendere un progetto inutile e sbagliato che la città ha bocciato». I democrat  accusano ancora Pezzanesi: «Le menzogne non le serviranno ad imbambolare i cittadini ed a dare un senso alla distruzione di un’area verde, alla demolizione di un asilo ancora in ottime condizioni, per la realizzazione di un’area commerciale». Prima esprimono le loro perplessità sul bando, definito una farsa perché «tutti sanno chi si trasferirà nella nuova area commerciale», poi incalzano e senza fare nomi dicono: «Pezzanesi continui pure a fingere di non saperlo, al contrario di un suo assessore che ha svelato questo “segreto di Pulcinella”. Lei continua a mentire su tutto peggiorando la sua situazione. Nessun ex assessore del Pd fa parte del comitato “Salviamo il Green”, forse le sue fonti sono menzognere come lei. I consiglieri hanno semmai fornito dati e documenti, regolarmente acquisiti in Comune, a quei cittadini e associazioni che ne hanno fatto richiesta. Sappia che questo continueranno a farlo.

L'asilo Green di Tolentino

L’asilo Green di Tolentino

È falsa anche l’affermazione che la passata amministrazione aveva in mente il suo stesso progetto -precisano – Nell’idea della giunta Ruffini del 2007 non si abbatteva alcun asilo, non si cementifica lo spazio verde in cui il “Green” si trova ma si voleva realizzare un palestra pubblica, di proprietà comunale nell’area verde del Parco Pace. Ci pare cosa ben diversa dalla sua idea di “bene comune” che ha al centro una sola ed unica esigenza: quella di far realizzare ad un privato una struttura commerciale al posto di un’area verde». Infine i rappresentanti del Partito Democratico di Tolentino tornano sull’intervento della Manzi: «Pezzanesi si meraviglia se un deputato del territorio, membro della commissione scuola, sia contrario ad una simile folle idea. Noi, invece, ci chiediamo come mai alcuni della sua maggioranza non esprimono nelle sedi istituzionali alcun dubbio sull’opportunità di abbattere un asilo ancora in ottime condizioni – concludono – salvo poi criticare il progetto in sedi private».

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 1
Civitanova = 
Elezioni = 1