Sentenza biogas, Marangoni: “Perché l’impianto continua a lavorare?”

CORRIDONIA - Interrogazione del consigliere regionale del Pdl dopo la decisione del Tar
- caricamento letture
Enzo Marangoni

Enzo Marangoni

La vicenda della bocciatura dell’impianto a biogas di Corridonia da parte del Tar delle Marche finisce in Regione. Il consigliere regionale Enzo Marangoni, infatti, presenta un’interrogazione specifica sull’argomento. 
«E’ incredibile» sostiene Marangoni «il fatto che l’impianto continui a funzionare nonostante la Regione sia stata sconfessata dal Tar con l’annullamento del decreto autorizzatorio dell’allora dirigente regionale Calvarese. Mi chiedo se il Gse, il Gestore Nazionale dell’Energia, sia al corrente della sentenza del Tar. Ma soprattutto se la Regione Marche abbia già adottato provvedimenti in merito all’annullamento del Decreto del Dirigente della P.F. Rete Elettrica Regionale ed Autorizzazioni Energetiche, decreto 52 del 5 giugno 2012». Marangoni chiede inoltre se la Regione Marche, a seguito della sentenza del Tar del 10 ottobre 2013, abbia comunicato al Gestore del Servizio Elettrico Nazionale l’annullamento del decreto autorizzatorio anche al fine della revisione dell’accoglimento degli incentivi per le fonti rinnovabili. Il fatto è che, per Marangoni, ci sono aziende in regola con i loro impianti, che potrebbero usufruire dei benefici ed essere così riammesse in graduatoria al posto della ditta che gestisce l’impianto di Corridonia.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X