Convocato d’urgenza e poi rinviato
il Consiglio su Questura e cimitero
La giunta scossa dagli scontri interni

MACERATA - L'assise era prevista per lunedì, dopo le tumultuose riunioni di maggioranza, le polemiche e il dietrofront di FdI in commissione. Ora la marcia indietro inaspettata: è stata la vicesindaco D'Alessandro a chiedere di rimandare per approfondimenti tecnici
- caricamento letture
ConsiglioComunale_FF-15-325x217

Il Consiglio comunale di Macerata (foto di Fabio Falcioni)

 

di Luca Patrassi

Annullata la seduta di Consiglio comunale che lunedì prossimo avrebbe dovuto approvare le delibere di giunta relative al trasferimento delle sedi della Questura e della polizia stradale a Fontescodella e il project financing per il cimitero.

La comunicazione formale è arrivata pochi minuti fa. Assente il sindaco, impegnato con un gemellaggio, a chiedere il rinvio era stata la vicesindaco ed assessore ai Servizio sociali Francesca D’Alessandro, l’esponente di FdI si è mossa con una mail indirizzata al presidente del Consiglio comunale Francesco Luciani e al segretario generale Francesco Massi: «La sottoscritta vicesindaco, sentito il sindaco, chiede il rinvio della trattazione dei 2 argomenti all’odg del Consiglio straordinario del 12-12-2022 al Consiglio già convocato per i giorni 19-20-21 2022. Quanto sopra per una valutazione di opportunità, per consentire ulteriori approfondimenti tecnici su entrambi gli argomenti».

Richiesta che è stata accolta favorevolmente dal presidente del Consiglio comunale. Richiesta e decisione che hanno già scatenato un mare di polemiche, non fosse altro se non per il fatto che c’erano state commissioni durate ore per discutere i punti e che lo stesso Consiglio era stato convocato d’urgenza.

Ora il dietrofront improvviso che ha innescato una serie di rumors e di retroscena. Il primo è legato alla bagarre tra Fratelli d’Italia e Lega che si sta consumando su più versanti (dalla giunta comunale alla recente vicenda dell’Aato3), il secondo è legato a un colloquio che ci sarebbe stato ieri sera al teatro Lauro Rossi, nel corso di un evento benefico per la Croce Verde, tra il capogruppo Democrat Narciso Ricotta e il primo cittadino Sandro Parcaroli. Ricotta e Parcaroli avrebbero parlato di un particolare legato al project financing per il cimitero. Di sicuro qualcosa è accaduto, vista l’anomalia della cancellazione di una seduta di Consiglio convocata di urgenza. La giunta e la maggioranza si sono prese un’altra settimana per gli approfondimenti tecnici, così è scritto nella mail a firma D’Alessandro. Tutta la questione è partita nel corso della riunione di tre commissioni e dal consigliere pentastellato Roberto Cherubini che aveva fatto un intervento durissimo sulla questione del cimitero in cui aveva accusato la maggioranza di voler favorire «un loro esponente che di mestiere si occupa di servizi cimiteriali. I consiglieri della Lega lo sanno quello che sto dicendo».

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X