«Non solo giustifica Putin,
inneggiava anche al Duce
Attendiamo provvedimenti dal sindaco»

SAN SEVERINO - Continua la polemica sulle parole del capogruppo di maggioranza Valter Bianchi: dopo la presa di distanza dell'amministrazione, i consiglieri d'opposizione Aronne e Borioni tornano a martellare
- caricamento letture

 

valter-bianchi-post-duce

Il post allegato dall’opposizione in cui Bianchi inneggiava al Duce

Il sindaco e il suo gruppo consiliare prendono le distanze, l’opposizione però martella, ritira fuori un post in cui si inneggiava a Mussolini e torna a chiedere opportuni provvedimenti. Continua a soffiare il vento sul fuoco della polemica innescata da alcuni post del capogruppo di maggioranza di San Severino Cambia Valter Bianchi sulla guerra Russia-Ucraina.

valter-bianchi

Valter Bianchi

L’esponente dell’amministrazione Piermattei sul suo profilo Facebook, aveva scritto alcune frasi che in qualche modo sembravano voler trovare una sorta di giustificazione all’aggressione messo in atto da Putin, pur condannando apertamente la guerra. Tra le altre cose, infatti, aveva scritto: «Non giustifico una guerra, che è sempre un orrore…ma ragazzi, uno dopo aver preso diverse volte zampate sui maroni…risponde».

Parole che avevano scatenato la reazione dei consiglieri d’opposizione Alessandra Aronne e Francesco Borioni, che avevano chiesto le dimissioni di Bianchi. Oggi l’amministrazione ha inviato due righe di comunicato per prendere le distanze da quelle affermazioni, senza far riferimento ad eventuali provvedimenti e senza citarlo come capogruppo: «Il sindaco Rosa Piermattei, e il gruppo consiliare di maggioranza “San Severino Cambia”, dichiarano la propria estraneità alle affermazioni recentemente apparse sui social da parte del consigliere comunale Valter Bianchi, in merito al conflitto russo – ucraino. Ribadiscono tutta la loro vicinanza e solidarietà al popolo ucraino e la ferma condanna dell’invasione russa e di ogni forma di guerra, come atto di aggressione verso altri popoli». 

bianchi-forza-nuova

La foto allegata sempre dall’opposizione con Bianchi a fianco di Fiore all’inaugurazione della sede di Forza Nuova

I consiglieri d’opposizione di San Severino Futura sono così tornati sulla vicenda: «Prendiamo atto della doverosa, seppur tardiva, presa di distanze da parte della maggioranza, che in queste ed altre occasioni temiamo dovrà dare chiarimenti rispetto alle chiare e risapute posizioni del suo capogruppo – dicono Aronne e Borioni – e attendiamo che vengano presi opportuni provvedimenti al riguardo. Ribadiamo che è inaccettabile che un rappresentante del consiglio comunale cittadino si esprima contrariamente ai valori che sono chiaramente enunciati dallo stesso statuto del Comune di San Severino, che siamo certi che saranno ben noti a Bianchi, come a tutti gli altri consiglieri comunali».  Aronne e Borioni parlano di Bianchi come di «un giovane esponente di Forza Nuova» e ricordano un altro post su Facebook (datato 2012) in cui sempre Bianchi inneggiava a un discorso del duce con queste parole: «Guarda quant’è bello, senti che voce…Sempre il più grande. Nobis».

 

bianchi2-340x650

Uno dei post sulla guerra Russia-Ucraina che hanno scatenato la polemica

bianchi1-417x650

 

Post in favore di Putin, Valter Bianchi nella bufera «Inaccettabile, si dimetta»

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X