Tre su tre per l’Elfa Tolentino,
poker Urbis Salvia a Castelraimondo

PRIMA CATEGORIA: IL PUNTO, LA TOP 11 E IL PERSONAGGIO - Gli uomini di Eleuteri battono anche il Casette Verdini e restano primi a punteggio pieno. Pettinari (doppietta), Curzi e Grassi trascinano gli arancioblu nella tana della Folgore, nell'unico successo esterno di giornata
- caricamento letture

 

Top-11-Prima-terza-andata

La top 11 di Prima categoria

 

di Michele Carbonari

La matricola terribile Elfa Tolentino non smette di stupire e piega anche il Casette Verdini. Nella terza giornata d’andata del girone C di Prima categoria gli uomini di Eleuteri, in casa, conquistano il terzo successo di fila trascinati da Massucci (rigore, conquistato da Valerio Mazzetti) e Federico Rossini (suo il tocco decisivo sulla punizione dello stesso Massucci allo scadere). Vano il momentaneo pareggio di Donnari, per gli ospiti, sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Medei-e1554712174923-325x292

Medei, attaccante dell’Appignanese

Un poker di squadre inseguono la vetta a quota sette punti, tre vincenti fra le mura amiche (l’unica a “steccare” è il Villa Musone, che divide la posta in palio contro l’Elpidiense Cascinare, la quale sul gong riesce ad agguantare il vantaggio gialloblu di poco prima firmato De Martino (1 a 1). Bomber Medei trascina l’Appignanese con una doppietta che stende il Cska Amatori Corridonia (Salvucci in mischia rende meno amaro il passivo): prima segna con una deviazione sotto porta sul tiro di Nicola Gagliardini, poi finalizza l’assist di Aquino (2 a 1). Il Camerino invece ringrazia Di Modica, a segno dopo appena otto giri di lancette, contro il San Claudio. Cesari legittima l’1 a 0 con un palo, da segnalare anche l’esordio del 2004 Koffi. Infine il Matelica, che scala la classifica a suon di gol: stavolta un tris (3 a 0) stende il San Biagio, piegato da un autogol, da Vrioni e da Aquilanti (su rigore, guadagnato da Girolamini). L’unico exploit di giornata (2 a 4) è dell’Urbis Salvia, che sbanca Castelraimondo grazie ad un netto poker. In avvio di gara Bisbocci (rigore) risponde a Pettinari (tirocross), che nella ripresa apre la goleada con un tiro a fil di palo. Di Curzi (diagonale ad incrociare) e Grassi (in anticipo sull’avversario) l’uno due che chiude i giochi, riaperti solo nel finale da Di Filippo (dopo che Conti aveva ipnotizzato Bisbocci dagli undici metri).

Pioraco-2021-2022-ok-325x173

Il Pioraco

Chiudono il turno due pareggi tutti “maceratesi”. A Pioraco, dove il Montemilone Pollenza gioca in dieci per quasi un’ora, succede tutto negli ultimi minuti: Jonuzi centra la traversa, Maccioni il palo, Piergiacomi respinge un rigore a Mannucci. Nell’extratime matura l’1 a 1, con Maccioni che all’ultimo respiro riacciuffa il precedente vantaggio locale firmato Paoluzzi (tap in dopo il colpo di testa di Orlando). Stesso punteggio nel derby fra Caldarola e Settempeda, che sblocca con Miconi nel primo tempo, al quale risponde allo scadere Manfrini.

La top 11 (3-4-3): Piergiacomi (Montemilone Pollenza); Danny Vittorini (Elfa Tolentino), Donnari (Casette Verdini), Manfrini (Caldarola); Baroni (Pioraco), Rossi (Settempeda) Guerrero (Appignanese), Pettinelli (Matelica); Pettinari (Urbis Salvia), De Martino (Villa Musone), Salvucci (Cska Amatori Corridonia). All.: Tiburzi (Camerino).

Il personaggio della settimana: Pettinari (Urbis Salvia). L’attaccante arancioblu si sblocca in campionato e imita il suo compagno di reparto Curzi, realizzando due gol che mettono al sicuro la prima vittoria in trasferta, unica della quinta giornata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X