Contratti d’affitto agevolati
per avere nuove attività

RECANATI - Intervento del Comune per il rilanciare il centro storico della città. Sono tredici i locali inutilizzati o sfitti. Il sindaco: «Possibilità a operatori economici di affittare i locali con importanti agevolazioni per avviare le nuove attività». Il vice sindaco Scorcelli: «Ci auguriamo che pervengano domande per esercizi dedicati al turismo, all’artigianato e ai servizi»
- caricamento letture

 

Antonio-Bravi-Sindaco-Recanati-3-325x217

Il sindaco di Recanati Antonio Bravi

 

Nuovo intervento del comune di Recanati per il rilancio delle attività commerciali nel centro storico. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio Bravi promuove l’apertura di nuovi esercizi con contratti di affitto agevolati, in tredici locali inutilizzati o sfitti. Per individuare un elenco di operatori interessati all’assegnazione dei locali, l’amministrazione ha emesso un avviso pubblico con relativa domanda da compilare, scaricabile dal sito del Comune. «Vogliamo promuovere e sostenere gli operatori di Recanati per il riuso degli spazi commerciali inutilizzati del centro storico – ha dichiarato il sindaco Antonio Bravi –. Stiamo già lavorando da tempo per la riqualificazione del centro con il concorso di idee per la sua valorizzazione. Oggi diamo la possibilità a operatori economici di affittare i locali con importanti agevolazioni per avviare le nuove attività».

Questo l’elenco delle unità immobiliari ad uso commerciale disponibili che hanno aderito all’intervento del Comune per la riqualificazione del centro storico: via Falleroni 30 – 48 metri quadrati, via Falleroni 76 – 35 metri quadrati, via Falleroni 90 – 130 metri quadrati, corso Persiani 12 – 20 metri quadrati, corso Persiani 26 – 45 metri quadrati, corso Persiani 63 – 278 metri quadrati, via Cavour 14 – 46 metri quadrati, via Cavour 39 – 131 metri quadrati, via Calcagni 5 – 108 metri quadrati, via Calcagni 11 – 16 metri quadrati, via XX Settembre 6 – 48 metri quadrati, via Roma 6 – 30 metri quadrati, via Roma 18/20 – 59 metri quadrati.

Ass.-Mirco-Scorcelli-

Mirco Scorcelli

«A seguito dell’indebolimento dell’offerta commerciale nel centro storico di Recanati causato, da ultimo, dalla pandemia, stiamo portando avanti numerose azioni per il rilancio delle attività – ha affermato il vice sindaco Mirco Scorcelli –. Dopo vari incontri con i proprietari dei locali commerciali sfitti, abbiamo realizzato un ulteriore intervento per dare la possibilità a tutti i commercianti di aprire nuovi punti vendita con un comodato d’uso a titolo gratuito per sette mesi. Ci auguriamo che pervengano varie domande per attività commerciali dedicate al turismo, all’artigianato e ai servizi, per ripensare gli spazi pubblici in chiave integrata e consentire il miglioramento della qualità della vita della nostra comunità e una maggiore attrattività nei confronti di visitatori e turisti». «Il contratto che verrà stipulato tra il proprietario del locale – specifica la nota – e l’operatore commerciale selezionato dal Comune sulla base della domanda presentata, si attuerà, alternativamente, nella seguente modalità: in un contratto di comodato d’uso per sette mesi a titolo gratuito e in un contratto di locazione per sei anni prorogabile, con canone scalare in aumento, i cui primi sette mesi a titolo gratuito. In entrambi i casi il Comune provvederà a corrispondere al proprietario del locale un contributo forfettario di 1.500 euro per locali con superficie inferiore a 100 mq e di 2mila euro per i locali con superficie superiore o uguale a 100 metri quadrati – prosegue il comunicato -. L’operatore assegnatario dovrà avviare l’attività nel locale prescelto entro il termine massimo del primo dicembre 2021, pena la revoca dell’assegnazione, in tal caso il locale risulterà disponibile per chi ne avrà fatto richiesta in base all’ordine cronologico di presentazione della domanda. Possono presentare la domanda per l’assegnazione dei locali i soggetti che intendono avviare attività commerciali, artigianali, professionali, iniziative artistiche, attività espositive e sociali».

Per partecipare all’avviso d’interesse è necessario presentare l’apposita domanda, scaricabile sul sito del comune di Recanati, www.comune.recanati.mc.it, con relativo documento di identità dalle 9.30 del 16 agosto e dovrà pervenire entro il 10 settembre, mediante consegna a mano all’ufficio Urp, oppure mediante pec o e-mail. Nell’assegnazione dei locali verrà data precedenza all’ordine cronologico di arrivo delle domande, per le richieste pervenute nello stesso giorno si terrà in considerazione l’ora di arrivo. Per informazioni e chiarimenti è possibile rivolgersi ai seguenti recapiti: telefono 0717587310 – 0717587276 o tramite e mail al seguente indirizzo di posta elettronica urp@comune.recanati.mc.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =