facebook twitter rss

Viale Martiri della Libertà,
commercianti in coro:
«Bene i lavori ma non a Natale»

MACERATA - Al via da ieri l'ultima fase del restyling. Col traffico intenso parcheggiare è un impresa: bar e negozi temono che incida negativamente sulle vendite natalizie
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
33 Condivisioni

I lavori in viale Martiri della Libertà

 

di Elisabetta Pugliese (foto di Fabio Falcioni)

«Lavori sì, ma non poco prima delle feste natalizie». Sono tutti d’accordo i commercianti di viale Martiri della Libertà a  Macerata dove da ieri è iniziata l’ultima fase di lavori di restyling. Disagi al traffico soprattutto nelle ore di punta e pochi parcheggi a disposizione sono le problematiche sottolineate in questa fase. Senza contare che poi sarà attivato anche un senso vietato che non consentirà alle auto provenienti da viale Carradori di girare a destra verso corso Cavour. La stessa zona è stata interessata nel giro di qualche settimana dal taglio dei pini e dai lavori dell’Apm per rimettere a posto la rete fognaria e dell’acquedotto.
Il restyling prevede anche la realizzazione di piccole aree pedonali, la manutenzione dell’asfalto e l’aumento dei parcheggi disponibili con un aumento di circa 30 stalli

Vittorio Ciccioli del Bar dei Pini

I disagi emergono soprattutto all’ora di punta quando, a causa di una corsia chiusa dai mezzi al lavoro,  si formano code e anche i pedoni in questo momento non hanno vita facile. Sottolinea i problemi legati alle festività Vittorio Ciccioli del Bar dei Pini, che ha sottolineato la questione del Natale: «I commercianti sono chiaramente a disagio, specialmente perché tutto questo avviene in concomitanza delle feste natalizie; però ormai il cantiere è stato aperto, i lavori sono iniziati, ed è inutile lamentarsi, bisogna accettarli. In più, anche il maltempo non aiuta, non viene a nostro favore, perché inevitabilmente prolunga l’attesa».

Francesca Alimenti Bar pasticceria Maurizio

Concorda con lui Francesca Alimenti, del bar Pasticceria Maurizio: «Che ci siano dei disagi è normale, soprattutto per il traffico e per i parcheggi, è il periodo che è sbagliato, si sarebbero dovuti fare prima o dopo dicembre. Ieri mattina ci sono stati dei problemi, che si sono poi ripercossi nell’ambito lavorativo, perché dall’altro lato della strada non si poteva parcheggiare, quindi hanno posteggiato tutti sul lato destro; di conseguenza, chi si doveva fermare non aveva posto».

Per Francesco Cappelletti, di Riparo Express, le maggiori complicazioni riguardano soprattutto gli ingorghi stradali: «Il disagio più grande per me è il traffico delle 13. Nel tardo pomeriggio non è un gran problema, ma nell’ora di punta diventa caotico, perché se si considera che la corsia di sinistra è occupata dai lavori, le auto di chi torna dal lavoro e i pullman e gli autobus urbani che trasportano gli studenti devono circolare solo dalla parte destra. Con le fermate che fanno, ovviamente tutto si rallenta. Io sono di Sforzacosta – ha raccontato – ieri sono uscito all’una e sono arrivato a casa che erano quasi le 14, a causa del traffico della zona; ho dovuto cambiare strada, incontrando anche il passaggio a livello bloccato e il semaforo di Corneto. È indubbio che sarebbe stato meglio optare per un altro periodo – ha concluso – ad esempio questa estate o dopo Natale; questo è un momento molto importante per i commercianti».

Anche Michele Stagnaro, del negozio di impianti elettrici industriali e civili “F.lli Stagnaro”, si è posto il problema delle festività: «Se avessero scelto un altro momento sarebbe stato meglio, ma purtroppo è stato deciso così. Siamo preoccupati solo per questo, perché il tempismo non è ideale, ma è indubbio che i lavori andavano fatti».

Armanda Coppari, della sartoria del viale

Sulla necessità dell’opera di restyling si è espressa anche Armanda Coppari, della sartoria del viale: «Si sarebbe potuto anticipare o posticipare il tutto, perchè il Natale è un periodo lavorativamente molto intenso per i commercianti, ma credo che sia indispensabile intervenire: la strada è tutta rotta e piena di buche, non si cammina più, ho visto inciampare e cadere molte persone, specialmente gli anziani. È difficile – ha concluso – ma per un periodo dobbiamo resistere».

Giovanna Ciccioli e Sandra Bianchini del negozio Stil Casa

Giovanna Ciccioli e Sandra Bianchini, del negozio Stil Casa, invece, hanno raccontato i loro disagi da un punto di vista commerciale: «A noi rimane scomodo, perché il periodo natalizio è quello più intenso da un punto di vista lavorativo, non era sicuramente il momento adatto, perchè viene molta meno gente. A breve in questa via faranno anche un senso unico – ha spiegato – per cui chi verrà da viale Carradori dovrà deviare obbligatoriamente a sinistra, mentre chi si immetterà nel traffico da via Calabresi dovrà girare verso destra. In sostanza, è previsto il senso vietato verso piazza della Vittoria». Nonostante le varie difficoltà, le commercianti sono speranzose per il nuovo volto tanto atteso del viale: «Ci hanno chiesto di pazientare per circa sei mesi; siamo convinte che verrà un viale molto bello, luminoso e soprattutto più sicuro per chi va a piedi, senza più buche o spaccature del cemento: sono, comunque, migliorie necessarie».

Viale Martiri della Libertà, senso unico per il restyling «Obiettivo finire prima dell’estate»

Abbattuti i primi pini (FOTO) Iesari: «Avrebbero creato danni» Viale Martiri della Libertà cambia pelle

 

«Viale senza pini, Giunta senza idee» Iommi smonta il piano Carancini «E’ semplice manutenzione ordinaria»

Via i pini, più parcheggi e panchine «Viale Martiri Libertà avrà un’anima» Non solo sport allo stadio della Vittoria



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X