Festa tricolore al Donoma (foto)
Juantorena dà lezioni di salsa
“Altri tre anni alla Lube”

LO SCUDETTO A CIVITANOVA - Musica e balli per i campioni d'Italia. Lo schiacciatore rinnova il contratto. Patron Giulianelli: "Questa città ci ha accolto in una maniera che non abbiamo mai avuto negli anni passati". Il vice sindaco Silenzi: "Quando ero presidente della Provincia mi vergognavo di vedere questa squadra senza un palazzetto per la finale"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

festa-lube-scudetto-2017-donoma_foto-LB-12-650x433

 

 

festa-lube-scudetto-2017-donoma_foto-LB-10-325x217

La presidente Simona Sileoni vestita col tricolore

 

di Laura Boccanera

(foto di Lucrezia Benfatto)

Dopo il sudore si balla. I ragazzi di Blengini hanno festeggiato al Donoma il tricolore vinto nel pomeriggio dalla Lube  all’Eurosuole forum (leggi l’articolo). Il locale civitanovese ha aperto per l’occasione e ha voluto festeggiare con i campioni d’Italia lo scudetto. Un centinaio gli invitati alla cena: squadra, società e amici della Lube. Ed è proprio nel corso della cena che arriva la notizia: la società ha rinnovato per tre anni il contratto di Osmany Juantorena. È lo schiacciatore stesso che va dai tifosi e lo annuncia: “Qua sto molto bene, ringrazio la società, ho rifiutato altre opportunità perché questa è la mia casa, voglio rimanere alla Lube per tutta la mia carriera”. Veste una maglia tricolore la presidente Simona Sileoni che abbraccia la coppa e si concede alle foto della tifoseria. I giocatori si scattano foto e selfie con i fan, non lesinano la loro presenza e quando scoppia la festa tutti in pista a ballare. Esce l’anima cubana di Juantorena che balla la salsa a ritmo di Despacido e fa da mattatore dando lezioni di passi ai suoi compagni. Allo scoccare della mezzanotte arriva l’happy birthday per Micah Christenson nato proprio l’8 maggio e che ha compiuto 24 anni. “Chi ci conosce da anni sa quanto abbiamo sofferto col palazzetto – ha detto il patron Fabio Giulianelli – Aver potuto giocare e fare la finale a casa nostra è stato eccezionale. Civitanova ci ha accolto in una maniera che non abbiamo mai avuto negli anni passati”. Euforico il vice sindaco Giulio Silenzi: “Quando vincemmo lo scudetto a Pesaro ero presidente della Provincia e mi sono vergognato che questa squadra non avesse una casa. Mi ero ripromesso di riuscire nell’impresa e oggi c’è uno dei palas più belli d’italia e stasera c’è qualcosa di più”. Conclusione con Marta Porrà che canta “we are the champions”.

festa-lube-scudetto-2017-donoma_foto-LB-9-650x446

Il patron Fabio Giulianelli con Osmany Juantorena

lube-festa-civitanova

lube-festa-civitanova1-650x365

festa-lube-scudetto-2017-donoma_foto-LB-8-650x433 festa-lube-scudetto-2017-donoma_foto-LB-7-650x433

festa-lube-scudetto-2017-donoma_foto-LB-6-650x433

festa-lube-scudetto-2017-donoma_foto-LB-5-650x433

festa-lube-scudetto-2017-donoma_foto-LB-4-650x433

festa-lube-scudetto-2017-donoma_foto-LB-3-650x547

festa-lube-scudetto-2017-donoma_foto-LB-2-650x506

festa-lube-scudetto-2017-donoma_foto-LB-1-650x433

festa-lube-scudetto-2017-donoma_foto-LB-11-650x565

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X