Elezioni, c’è la prima lista civica
Priorità sicurezza: “Via il Donoma
e 1 milione di euro per 40 nuovi vigili”

CIVITANOVA - A presentarla, i fuoriusciti dalla Lega: Angelo Broccolo, Siria Carella e Giorgio Mussolini. Con loro anche Michael Torregrossa. Lanciano "Civitanova il nostro futuro". Nel programma prevedono l'assunzione di nuovi agenti della municipale, armati, ordinanze contro i borsoni e colonnine antipanico
- caricamento letture
civitanova-il-nostro-futuro-2-broccolo-carella

La presentazione della nuova civica: da sinistra Michael Torregrossa, Angelo Broccolo, Siria Carella e Giorgio Mussolini

civitanova-il-nostro-futuro-1

Siria Carella illustra il simbolo della nuova civica

 

di Laura Boccanera

Turismo sportivo, sicurezza, rivitalizzazione del centro, ma no a nuovi parcheggi. Il Donoma? In periferia. E’ questa in estrema sintesi la linea politica della nuova lista civica, la prima ufficialmente a presentarsi in vista delle elezioni di Civitanova 2017. Gli esponenti sono i fuoriusciti dalla Lega Nord: Angelo Broccolo, Siria Carella e Giorgio Mussolini, con l’innesto di un giovanissimo, Michael Torregrossa. Una lista che si presenterà e appoggerà il candidato sindaco che sarà disposto a mettere in bilancio 1 milione e mezzo di euro in più per la sicurezza. «A fare la conta dei problemi siamo buoni tutti, ma servono soluzioni – argomenta Broccolo – e noi diciamo che servono più fondi. Per fare cosa? Assumere 40 vigili urbani in più, armati ed addestrati». Una proposta che spiazza dal momento che appare alquanto inverosimile la possibilità di assunzioni, ma Broccolo rilancia: «Lo sappiamo, ma sappiamo anche che i fondi possono essere trovati, occorre la volontà politica e l’entusiasmo e questi non ci mancano». Sicurezza si traduce però secondo gli esponenti della nuova lista, nome scelto “Civitanova il nostro futuro”, anche in minore abusivismo commerciale e accattonaggio. «Ci siamo documentati molto – spiega Siria Carella – ci sono varie possibilità che un sindaco può mettere in campo. Si va dall’ordinanza antiaccattonaggio, controllando più volte al giorno i documenti a queste persone, fino ad ordinanze che vietino l’uso di borsoni ingombranti come quelli usati dagli abusivi. Inoltre si potrebbero installare delle colonnine antipanico in diversi punti della città da utilizzare nel caso un cittadino noti qualcosa di pericoloso per mettersi subito in contatto con le forze dell’ordine». Ma la lista esprime anche la necessità di far fiorire Civitanova dal punto di vista turistico e nel suo programma ha in mente di focalizzare le risorse e l’attenzione sugli eventi sportivi per trascinare un certo tipo di turismo. E poi festa del porto e attività in centro. Ma niente parcheggi ulteriori. «Andiamo controcorrente – continua Broccolo – i parcheggi ci sono e lo dimostra il fatto che la sera del concerto di Alex Britti il centro straboccava di gente. Vuol dire che tutti hanno parcheggiato la macchina, per cui i posti non mancano, serve invece l’attrattività, altrimenti i parcheggi restano vuoti». E a proposito di attrattività “Civitanova il nostro futuro” ha in mente anche una soluzione per la movida molesta, tema caldo in questi giorni. «La soluzione per il Donoma? – conclude Broccolo – portarlo via dal centro, mandarlo in zona industriale, altrimenti per tenere a bada gli scalmanati che escono dalla discoteca non basta un plotone di carabinieri, altro che vigili urbani»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X