La presidente Tardella
alla Hall of Fame
del calcio italiano

LEGA PRO - Il numero uno della Maceratese tra gli invitati alla celebrazione di oggi pomeriggio a Firenze
- caricamento letture
La presidente della Maceratese, Maria Francesca Tardella, a Palazzo Vecchio per la cerimonia

La presidente della Maceratese, Maria Francesca Tardella, a Palazzo Vecchio per la celebrazione annuale della Hall of Fame del calcio italiano

Anche la presidente della Maceratese, Maria Francesca Tardella, tra gli invitati alla grande giornata dello sport, che si è svolta oggi a Firenze per la celebrazione della Hall of Fame del calcio italiano. Gianluca Vialli (giocatore italiano), Ronaldo da Lima (giocatore straniero), Roberto Mancini (allenatore italiano), Corrado Ferlaino (dirigente italiano), Roberto Rosetti (arbitro italiano), Marco Tardelli (veterano Italiano), Patrizia Panico (calciatrice italiana), Giacinto Facchetti, Helenio Herrera, Umberto Agnelli (premi alla memoria): questi i premiati nel corso della cerimonia a Palazzo Vecchio, che hanno fatto del calcio la loro sfida più grande. La “Hall of Fame” del calcio italiano è il riconoscimento della Figc e della Fondazione Museo del Calcio per celebrare le persone che hanno lasciato un segno nella storia del calcio italiano, in differenti ruoli ed epoche. La giuria, che elegge i premiati della Hall of Fame, è composta dai direttori delle principali testate giornalistiche sportive, e sceglie un vincitore per ognuna delle seguenti categorie: giocatore italiano (ritirato da almeno due stagioni), giocatore straniero (ritirato da almeno due stagioni e che abbia giocato in Italia almeno per cinque campionati), veterano italiano (ritirato da almeno 25 anni), allenatore italiano (con almeno 15 anni di attività), dirigente italiano (con almeno 15 anni di attività), arbitro italiano (ritirato da almeno due stagioni), calciatrice italiana, premi alla memoria.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X