Marito e moglie s’impiccano
Il fratello di lei si getta in mare

CIVITANOVA - Difficoltà economiche hanno spinto al suicidio Romeo Dionisi e Anna Maria Sopranzi. La coppia non aveva neanche i soldi per pagare l'affitto. Giuseppe Sopranzi non ha retto e si è buttato dal molo sud: è morto annegato. Il sindaco proclama una giornata di lutto cittadino. Arriva la presidente della Camera Laura Boldrini. I funerali domani (sabato) alle 16.30 nella chiesa di San Pietro
- caricamento letture

suicidio_sopranzi_civitanova (2)

suicidio_civitanova

L’abitazione dei due coniugi in via Calatafimi a Civitanova

 

di Matteo Zallocco

Una coppia di coniugi si è suicidata a Civitanova per difficoltà economiche. L’uomo, Romeo Dionisi di 63 anni, e la moglie Anna Maria Sopranzi di 68, si sono impiccati: i corpi sono stati trovati nello scantinato dell’abitazione al civico 40 di via Calatafimi da una condomina, che ha subito avvisato i carabinieri. L’uomo era un muratore senza stipendio, la moglie aveva una modestissima pensione. Secondo gli investigatori non vi sono dubbi che si sia trattato di un doppio suicidio, e che la cause vanno ricercate nelle precarie condizioni economiche della coppia.

I coniugi Dionisi infatti non avevano neppure i soldi per pagare l’affitto e avevano arretrati con la previdenza.

 

Romeo Dionisi e Anna Maria Sopranzi

Romeo Dionisi e Anna Maria Sopranzi

Giuseppe Sopranzi

Giuseppe Sopranzi

TRAGEDIA NELLA TRAGEDIA –  Il fratello della donna Giuseppe Sopranzi   arrivato sul posto non ha retto e si è gettato in mare. Ripescato dai soccorritori intorno alle 11, per lui non c’è stato nulla da fare. L’uomo, 73enne in pensione dopo aver lavorato come operaio nel settore delle calzature, viveva nell’abitazione della coppia. Il suo corpo è stato visto da alcuni pescatori nelle acque del molo sud di Civitanova e recuperato dai Vigili del Fuoco. Gli operatori del 118 hanno tentato invano di rianimarlo.

 

suicidio_sopranzi_civitanovaSENZA STIPENDIO – Secondo quanto hanno potuto ricostruire sinora i carabinieri, diretti dal capitano Domenico Candelli, Romeo Dionisi era un muratore, aveva lavorato fino a settembre in una ditta edile di Napoli, ma dopo la chiusura dell’azienda, non aveva più percepito lo stipendio. La donna, invece, era un’artigiana in pensione. La coppia non aveva figli.

Dalle prime testimonianze raccolte, sembra che la coppia non riuscisse a tirare avanti, avendo come unica fonte di reddito la piccola pensione della moglie. Il doppio suicidio risalirebbe a questa mattina, o nel corso della notte. E’ stato scoperto stamane intorno alle 8 da una vicina che ha trovato aperta la porta del garage.

***

suicidio_civitanova (3)

La porta dello scantinato nel retro del palazzo

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 14.30 – I militari dell’Arma hanno trovato sul cruscotto di un’auto parcheggiata nei pressi dell’edificio un biglietto in cui i coniugi hanno chiesto scusa per il gesto e hanno indicato il luogo in cui trovare i loro corpi. Secondo il medico legale l’orario del decesso risalirebbe a giovedì notte. E proprio giovedì sera, alcuni testimoni avrebbero visto la coppia all’interno dello scantinato.

La coppia abitava nello stesso palazzo del presidente del consiglio comunale di Civitanova Marche, Ivo Costamagna, che di recente aveva parlato con loro e li aveva invitati in Comune per parlare con i servizi sociali. Ma la coppia aveva risposto che non lo avrebbero fatto perché si vergognavano.

***

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 14.50 – IL SINDACO PROCLAMA UNA GIORNATA DI LUTTO CITTADINO

Il Sindaco di Civitanova Tommaso Claudio Corvatta ha disposto, in un’ordinanza, la proclamazione del lutto cittadino per l’intera giornata del 6 aprile a seguito della tragedia che si è consumata oggi in città e che ha visto la scomparsa di tre anziani.

“Una famiglia – ha detto Corvatta – che si è chiusa nel dolore senza chiedere aiuto; un dramma su cui dobbiamo interrogarci tutti, e che richiede, e lo dico esponendomi in prima persona, di produrre il massimo sforzo per cercare di risolvere il disagio economico che sta caratterizzando questo difficile momento storico”.

***

L'auto della vicina di casa sulla quale i due coniugi hanno lasciato un biglietto con scritto "perdono"

L’auto della vicina di casa sulla quale i due coniugi hanno lasciato un biglietto con scritto “perdono”

AGGIORNAMENTO DELLE 16. 20 – Nota del Comune di Civitanova:

Domani mattina la Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini farà visita a Civitanova Marche per rendere omaggio alle salme delle 3 persone che oggi si sono tolte la vita.

***

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 19.30 – I funerali di Romeo Dionisi, Anna Maria Sopranzi e Giuseppe Sopranzi saranno celebrati domani (sabato) alle 16.30 da Don Mario Colabianchi nella Chiesa di San Pietro, a Civitanova.

 

 

suicidio_civitanova (2)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X