Maceratesi alla guida senza cintura,
col cellulare e a velocità pericolose:
ecco le violazioni più contestate

IL BILANCIO dell'attività della Polstrada in tutta la provincia dal primo gennaio al 30 settembre: 7.214 e sanzioni totali, 131 le patenti ritirate. In nove mesi rilevati anche 326 incidenti, otto quelli mortali
- caricamento letture
polizia-stradale

Uno degli incidenti rilevati dalla Polizia stradale

 

Mancato utilizzo delle cintura, velocità eccessiva e uso del cellulare alla guida. Sono queste le tre principali violazioni riscontrate dalla Polizia stradale di Macerata, sulle principali arterie di collegamento della provincia. Guardando, infatti, ai dati dell’attività svolta dal primo gennaio al 30 settembre di quest’anno, gli agenti hanno contestato in tutto 7.214 violazioni. E ai primi tre posti si trovano proprio il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza (1.788 sanzioni), velocità eccessiva (613 sanzioni), uso del cellulare alla guida (604 sanzioni). A seguire ci sono poi 302 sanzioni per il mancato rispetto delle limitazioni imposte dalle norme anti Covid, 102 persone fermate per guida in stato di ebbrezza, 96 veicoli sequestrati perché privi di assicurazione. A questi vanno aggiunti 131 patenti e 115 libretti ritirati. Oltre a questo, nei primi nove mesi dell’anno, la Polstrada ha rilevato un totale di 326 incidenti stradali, tra cui 8 mortali, 163 con feriti e 155 con danni solo a cose. Infine sono state effettuate anche 189 scorte ai vaccini anti Covid per il trasferimento nei presidi ospedalieri.

questore-vincenzo-trombadore

Il questore Vincenzo Trombadore

Questo in sintesi il bilancio della sezione Polizia stradale di Macerata diretta dal vicequestore aggiunto Tommaso Vecchio che,  come da disposizioni ministeriali, di concerto con il Compartimento di Ancona e con questore Vincenzo Trombadore, svolge svariati tipi di controlli, sviluppati principalmente sulle arterie di collegamento principali della provincia, sia della viabilità ordinaria che autostradale di competenza. Ogni mese, per esempio, vengono svolti specifici servizi denominati “ad Alto Impatto” che prevedono controlli rivolti al corretto utilizzo delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per bambini, al corretto uso del cellulare, alla guida sotto l’effetto di alterazione psico-fisica a causa di alcol e/o droghe, al trasporto professionale di merci e passeggeri, al trasporto di prodotti agroalimentari, al trasporto di merci pericolose ed al transito di veicoli eccezionali. Per contrastare il fenomeno dell’illegalità nel settore del trasporto professionale, la sezione è stata particolarmente impegnata in questi ultimi anni nei controlli del trasporto di merci in ambito nazionale ed internazionale, con particolare attenzione al rispetto dei tempi di guida e di riposo dei conducenti, al controllo di merci pericolose, di rifiuti, di animali vivi, di prodotti agro-alimentari e all’idoneità alla circolazione dei mezzi pesanti sottoposti a verifica tramite i Centri mobili di revisione unitamente al personale del Dipartimento dei trasporti terrestri.

tommaso-vecchio-comandante-polizia-stradale

Tommaso Vecchio, comandante della sezione di Macerata della Polizia stradale

Particolare attenzione è stata dedicata al controllo degli autobus che effettuano servizi di trasporto passeggeri nazionale ed internazionale e controllo di quelli che effettuano viaggi di istruzione per gli istituti scolastici, di concerto con il Ministero dell’Istruzione. Il significativo incremento della densità di traffico, soprattutto sulla superstrada Valdichienti, inoltre ha comportato un costante aumento dell’incidentalità e pertanto si è potenziato il contrasto degli eccessi di velocità, anche attraverso l’installazione di box fissi autovelox, messi a disposizione dal Compartimento Anas di Ancona. Da anni, poi, si effettuano durante i fine settimana i servizi contro le “stragi del sabato sera” volti a prevenire incidente a causa della guida in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope. Durante le festività o nei periodi di esodo estivo vengono anche effettuati dei servizi di potenziamento in autostrada allo scopo di agevolare la viabilità di collegamento del territorio nazionale, oltreché prevedere servizi specifici di polizia giudiziaria al fine di prevenire o reprimere tentativi di furto e rapina in aree di servizio. La squadra di Polizia giudiziaria sezionale, inoltre, attua controlli periodici agli esercizi pubblici legati al commercio e alla manutenzione dei veicoli, nonché controlli sulla documentazione dei mezzi e dei conducenti, con particolare attenzione alla falsificazione documentale.

polizia-stradale-archivio-arkiv-1-650x488



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X