Agli spettatori dello Sferisterio
in dono le eccellenze del food
«Ottima vetrina per 14 aziende»

MACERATA - Presentata questa mattina l'iniziativa di Confartigianato, Comune e Mof. In occasione della prima di Aida in cartellone venerdì 23 luglio previsto un momento simbolico di promozione
- caricamento letture

 

Confartigianato_FF-12-650x433

Confartigianato presenta Degusta Opera

 

di Mauro Giustozzi (foto Fabio Falcioni)

L’eccellenza della stagione lirica del centenario si sposa con le eccellenze del food marchigiano. Nel segno di quel 100% che rappresenta sia la lirica allo Sferisterio 2021 che le imprese di Confartigianato Imprese Macerata-Ascoli Piceno-Fermo che hanno aderito all’iniziativa.

Confartigianato_FF-18-325x217

Gli assessori Andrea Marchiori e Riccardo Sacchi con Giorgio Menichelli

Degusta Opera, il nuovo evento ideato dall’associazione per affiancare la prestigiosa stagione operistica alle produzioni artigianali tipiche. Il progetto, con la collaborazione del Comune di Macerata e del Macerata Opera Festival, omaggerà gli ospiti dello Sferisterio con i prodotti di qualità del territorio. In tale contesto, 14 aziende delle province di Macerata, Ascoli e Fermo sono state messe in rete e, in occasione della prima di Aida in cartellone venerdì 23 luglio, realizzeranno un momento simbolico di promozione. Le aziende che hanno aderito a Degusta Opera sono 14: 1565 Mulino Bravi (Cingoli), Cuore D’Italia (Macerata), La Pasta di Aldo (Monte San Giusto), La Pasta di Campofilone Marilungo (Campofilone), Agricola Si.Gi. (Macerata), Ralò-Castellino (Matelica), Tre Mori (Tolentino), Antica Forneria Preziuso-I Sapori della Natura (Recanati), Non Solo Pasta da Laila (Macerata), I Sette Artigiani (Colmurano), Salumificio Ciriaci (Ortezzano), Enrico Paoletti e Figli (Ascoli Piceno), Punto Verde Food (San Severino Marche), L’arte Bianca dal 1919 di Del Monte Fulvio (Macerata).

Confartigianato_FF-15-325x217

Paolo Capponi

«Degusta Opera nasce dall’esigenza di voler far assaporare le nostre eccellenze del food ad un pubblico ben strutturato come quello che partecipa al Mof –spiega Paolo Capponi, responsabile dell’ufficio Export dell’associazione– cercando di intercettare anche la platea di turisti che viene agli spettacoli e coloro che non hanno mai avuto il piacere di gustare le produzioni locali enogastronomiche. Al termine della rappresentazione ad ogni singolo spettatore sarà consegnata un’elegante bag appositamente creata e totalmente 100% italiana, dai materiali alla manodopera utilizzata, dove all’interno troverà posto uno degli articoli di maggior pregio delle 14 imprese e una scheda dove conoscere meglio questa realtà. Pasta, dolciumi, sottoli, confetture, bibite, farine. Sono solo alcune delle primizie che gli ospiti della stagione lirica potranno riportare a casa, entrando così in contatto in prima persona con i sapori più autentici e genuini delle Marche». Alla presentazione dell’iniziativa hanno partecipato anche alcune delle aziende aderenti come Non solo Pasta di Laila Ionni, Cuore d’Italia di Barbara Mochi e Martina Buccolini dell’Azienda Agricola SiGi.

Confartigianato_FF-16-325x217

Enzo Mengoni

«E’ un segnale ed una vetrina importante per far conoscere e valorizzare i nostri prodotti – ha detto il presidente di Confartigianato, Enzo Mengoni – e quale passerella migliore del Macerata Opera Festival poteva esserci anche nei confronti di persone che magari non conoscono le produzioni enogastronomiche marchigiane. Idea che è piaciuta moltissimo visto anche l’adesione delle nostre imprese, ognuna delle quali mette a disposizione circa cento prodotti che moltiplicati per le 14 aziende aderenti è un pacchetto davvero notevole di produzioni che saranno consegnate agli spettatori presenti in Arena Sferisterio. Ci auguriamo che l’iniziativa sia di gradimento e magari qualcuno venga invogliato a visitare le nostre aziende, ce ne sono più di 400 imprese nostre associate che operano nel settore food, o ad acquistare in futuro anche online le produzioni caratteristiche delle province di Macerata, Ascoli e Fermo. Ringraziamo il Comune di Macerata e il Macerata Opera Festival per la proficua collaborazione. Teniamo già molto a questa iniziativa e speriamo sia la prima di una lunga serie di edizioni di Degusta Opera».

Confartigianato_FF-14-325x217

Riccardo Sacchi

A rappresentare l’amministrazione comunale, col sindaco Parcaroli ancora in convalescenza per i noti motivi di salute che sembra siano però sulla via di guarigione, gli assessori al Turismo, Riccardo Sacchi ed ai Lavori pubblici, Andrea Marchiori. «Direi che questo connubio è perfetto visto che lo slogan Macerata Opera Festival 2021 100×100 Sferisterio si sposa perfettamente col 100×100 Made in Italy proposto da Confartigianato con Degusta Opera –ha ribadito l’assessore Sacchi– ed è anche per questo che abbiamo accolto con entusiasmo la proposta fatta dai dirigenti dell’associazione di far sposare queste due eccellenze, quella del bel canto lirico e quella delle produzioni enogastronomiche locali, offrendo agli spettatori che assisteranno alla prima di Aida un omaggio che risulterà certamente gradito e metterà in vetrina i migliori prodotti che offre il nostro territorio. E’ un segnale importante di sinergia e collaborazione tra eccellenze del territorio che la nostra amministrazione ha intenzione di promuovere sempre di più ed auspico che di occasioni come queste ce ne possano essere tante altre in futuro legate alla stagione lirica ma non solo. Da parte del Comune ci sarà sempre massima attenzione e collaborazione in questo ambito».

Confartigianato_FF-17-325x217

Francesco Cacopardo

Francesco Cacopardo presidente del direttivo territoriale di Confartigianato Imprese ha sottolineato come «l’iniziativa sia stata pensata e realizzata in un momento molto complicato a causa della pandemia che stiamo ancora vivendo. Ma era necessario per risollevare l’economia del territorio e delle nostre aziende che mettono assieme le eccellenze produttive, uniscono le forze per rilanciarsi dopo questo lungo periodo di difficoltà vissuta. Già ci sono in città tanti turisti italiani e stranieri che sicuramente aumenteranno dal 23 luglio quando inizierà la stagione del Mof. Con Degusta Opera, oltre a godersi il bel canto, gli spettatori potranno avvicinare e conoscere la qualità del food che riusciamo ad offrire nei nostri territori». A chiudere la presentazione il segretario generale dell’associazione Giorgio Menichelli che ha ricordato come in questo caso «il turismo culturale sia pervasivo e va oltre anche la nostra regione. L’enogastronomia si prende cura e arricchisce le serate allo Sferisterio mentre la stagione lirica e l’arena offrirà uno spazio visivo e di presenza ad aziende che rappresentano la qualità delle produzioni di tutto il comprensorio. Gli imprenditori troveranno con Degusta Opera un’ulteriore vetrina per farsi conoscere».

Confartigianato_FF-20-650x433

Giorgio Menichelli

Confartigianato_FF-13-650x433

Confartigianato_FF-19-650x433

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X