Non solo Aida e La Traviata:
al Mof anche Bollani, la Zacharova
e una serata di gala dedicata a Nureyev

MACERATA - Presentato il programma completo della stagione lirica allo Sferisterio, il sindaco Parcaroli commosso: «Coraggio per aver messo in scena una stagione in un periodo legato al Covid-19, per aver proposto un cartellone di assoluto rilievo ed impegno, per l’impegno economico profuso in un momento difficile». Messi e Minghetti verso la riconferma
- caricamento letture
Sferisterio_FF-1-650x433

Da sinistra: Luciano Messi, Katiuscia Cassetta, Sandro Parcaroli, Barbara Minghetti e Rosaria Del Balzo Ruiti

 

di Luca Patrassi (foto Fabio Falcioni)

«Tra cento anni festeggeranno non soltanto il secondo centenario della nascita della stagione lirica, ma anche il primo centenario dello spettacolo di ieri sera». Il sindaco Sandro Parcaroli apre con parole importanti, non nascondendo la commozione, la presentazione della stagione lirica che si andrà ad aprire a breve termine allo Sferisterio. Teatro della presentazione di oggi la sala dello Sferisterio dedicata a Piero Cesanelli.

Sferisterio_FF-2-650x433

Il sindaco Sandro Parcaroli

Ci sono i vertici dell’associazione Sferisterio, c’è la presidente della Fondazione Carima Rosaria Del Balzo Ruiti, l’assessore alla cultura Katiuscia Cassetta, collegato da remoto per un minuto (si possono dire cose sensate anche con poco tempo) il direttore musicale Francesco Lanzillotta. Non c’è il vicepresidente dello Sferisterio Antonio Pettinari ed anche questa è – se si vuole – una notizia di portata non epocale ma di rilievo. In ogni caso – nonostante l’assenza del loquace vicepresidente Pettinari impedito da un altro impegno – i primi 45 minuti della conferenza stampa se ne vanno con il prologo degli amministratori comunali. Il sindaco, e presidente dell’associazione Sandro Parcaroli, sottolinea la bellezza dello spettacolo per bambini e famiglie messo in scena ieri allo Sferisterio ed annuncia come quello fatto dall’associazione con la presentazione della stagione 2021 sia un gesto di grande coraggio: «Coraggio per aver messo in scena una stagione in un periodo legato al Covid-19, coraggio per aver proposto un cartellone di assoluto rilievo ed impegno, coraggio per l’impegno economico profuso in un momento difficile». Le parole dell’assessore Katiuscia Cassetta lasciano dedurre che si è in vista della conferma, o della proroga, del contratto per sovrintendente (Messi) e direttore artistico (Minghetti): «Noi abbiamo ricevuto un mandato dai cittadini e questo mandato intendiamo rispettarlo, nella diversità di idee rispetto a chi ci ha preceduto. Ma rispettiamo il lavoro e la professionalità ed allo Sferisterio ce ne sono».

Sferisterio_FF-10-650x431

Barbara Minghetti

Insomma, parole che appaiono di riconferma. La direttrice artistica Barbara Minghetti ha ripercorso il programma messo in campo per il 2021: due le opere nel segno della storia dello Sferisterio, l’Aida che è quella che ha iniziato l’epopea lirica dell’arena nel 1921 grazie all’impegno anche economico del conte Conti e la Traviata che ha rivoluzionato l’approccio all’opera grazie alla straordinaria visione del maestro Josef Svoboda, allora assistito in regia da Henning Brockhaus. Un allestimento di Traviata che – come ha ricordato Minghetti – è stato portato sui palcoscenici di tutto il mondo ed anche copiato e saccheggiato come si fa – purtroppo – con i prodotti inarrivabili alle menti di alcuni e ai portafogli di molti. Presenza al 100% o meno che possa essere per il pubblico, la questione è ancora oggetto di valutazione al Ministero, il sovrintendente Luciano Messi ha osservato che le prevendite marcino comunque spedite. Non solo lirica, Minghetti ha presentato diverse altre serate nel segno della musica, del belcanto e della danza: oltre allo spettacolo con la stella  Svetlana Zacharova  e il violinista Vadim Repin  ci sarà una serata di gala dedicata a Rudolf Nureyev con la collaborazione dell’ex manager Pierluigi Pignotti del celebre ballerino russo, una sera con Neri Marcorè sui temi della Divina Commedia, un recital con il tenore di origini sarnanesi Riccardo Massi, un concerto di Stefano Bollani sulle musiche di Jesus Christ Superstar, uno spettacolo tra tra teatro e musica con Silvia Colasanti ed ancora danza con Erika Rombaldoni.

 

Il programma

Venerdì 23 luglio 2021
domenica 1, sabato 7 e giovedì 12 agosto 2021
Arena Sferisterio – ore 21
Anteprima giovani: 20 luglio, ore 21
Audiodescrizione: 1 agosto
Giuseppe Verdi
AIDA
Opera in quattro parti su libretto di Antonio Ghislanzoni
Direttore: Francesco Lanzillotta
Regia: Valentina Carrasco
Scene: Carles Berga
Costumi: Silvia Aymonino
Luci: Peter van Praet
Coreografie: Massimiliano Volpini
Il Re Fabrizio Beggi
Amneris Veronica Simeoni
Aida Maria Teresa Leva
Radames Luciano Ganci
Ramfis Alessio Cacciamani
Amonasro Marco Caria
Un messaggero Francesco Fortes
Una sacerdotessa Maritina Tampakopoulous

Nuovo allestimento dell’Associazione Arena Sferisterio
Orchestra Filarmonica Marchigiana
Complesso di palcoscenico Banda Salvadei
Coro lirico marchigiano “Vincenzo Bellini”
maestro del coro Martino Faggiani
Con la partecipazione dei 100 Cittadini

 

Sabato 24 luglio 2021
Arena Sferisterio – ore 21
PAS-DE-DEUX FOR TOES AND FINGERS
Etoile Svetlana Zakharova
Violino Vadim Repin
e con Mikhail Lobukhin, Denis Savin, Jacopo Tissi, Vyacheslav Lopatin
Musiche di Niccolò Paganini, Alexander Glazunov, Camille Saint-Saëns, George Friedrich Handel,
Igor Frolov, Bruno Moretti, Pablo de Sarasate, Jules Massenet, Antonio Bazzini
Orchestra Filarmonica Marchigiana

 

Domenica 25 e sabato 31 luglio 2021
domenica 8 agosto, venerdì 13 agosto 2021
Arena Sferisterio – ore 21
Anteprima giovani: 21 luglio, ore 21
Audiodescrizione: 31 luglio
Giuseppe Verdi
LA TRAVIATA
Melodramma in tre atti
Libretto di Francesco Maria Piave dal dramma La dame aux camélias di Alexandre Dumas figlio
Direttore Paolo Bortolameolli
Regia Henning Brockhaus
Scene Josef Svoboda
Costumi Giancarlo Colis
Luci Henning Brockhaus e Fabrizio Gobbi
Coreografie Valentina Escobar
Violetta Valéry Claudia Pavone
Flora Bervoix Valeria Tornatore
Annina Estìbaliz Martyn
Alfredo Germont Marco Ciaponi
Giorgio Germont Sergio Vitale
Gastone Marco Puggioni
Il barone Duphol Francesco Auriemma
Il marchese d’Obigny Stefano Marchisio
Il dottor Grenvil Francesco Leone
Allestimento dell’Associazione Arena Sferisterio
Premio Abbiati 1993 dell’Associazione Nazionale Critici Musicali
Orchestra Filarmonica Marchigiana
Complesso di palcoscenico Banda Salvadei
Coro lirico marchigiano “Vincenzo Bellini”
Maestro del coro Martino Faggiani

 

PALCO REVERSE

Mercoledì 28 luglio 2021
Arena Sferisterio, sul palcoscenico – ore 21
D’UN IMMORTALE AMOR
Musica e versi su Amore, Tempo e Morte
di Silvia Colasanti
Voce recitante Mariangela Gualtieri
Controtenore Raffaele Pe
Quartetto Adorno
Percussioni Leonardo Ramadori

Mercoledì 4 agosto 2021
AMAMI
Opera per teatro-danza, pianoforte e musica elettronica
di e con Erika Rombaldoni
pianoforte Roberto Barrali
musica elettronica Alessandro Petrolati

Mercoledì 11 agosto 2021
UN VIAGGIO NEL BELCANTO
tenore Riccardo Massi
pianoforte Francesco Libetta

 

DANZA
Giovedì 5 agosto 2021
Arena Sferisterio – ore 21
GRAZIE RUDY
Galà di danza in onore di Rudolf Nureyev
produzione Luigi Pignotti

 

CROSSOVER
Arena Sferisterio – ore 21

27 luglio
100 FISARMONICISTI
direttore e orchestrazione Enrico Melozzi
coordinatore Massimiliano Pitocco
100 fisarmonicisti da 14 Conservatori e Istituti musicali pareggiati
soprano Estìbaliz Martyn
in collaborazione con PIF Castelfidardo e Pigini Fisarmoniche

Venerdì 30 luglio
Stefano Bollani in
PIANO VARIATIONS ON JESUS CHRIST SUPERSTAR

Martedì 3 agosto
PIERINO, IL LUPO E L’ALTRO
orchestra Ensemble Symphony Orchestra
direttore Giacomo Loprieno
con Arturo Brachetti

Venerdì 6 agosto
CANTANDO COME DONNA INNAMORATA
con Neri Marcorè
orchestra Arcangelo Corelli
direttore Jacopo Rivani
arrangiamenti musicali Stefano Cabrera
Una coproduzione dell’Associazione Arena Sferisterio con Ravenna Festival e Mittelfest

Martedì 10 agosto
STUCK, Opera on the wall
Il Posto Vertical Dance Company + Marco Castelli Small Ensemble
coreografia Wanda Moretti
musiche Marco Castelli, Gioachino Rossini, Giuseppe Verdi, Wolfgang Amadeus Mozart
video Wanda Moretti
costumi Elettra Del Mistro
masks Anna Ave
sax e live electronics Marco Castelli
percussioni Marco Vattovani
danzatori Simona Forlani, Isabel Rossi, Giulia Mazzucato, Francesca D’Agostino,
Giorgio Coppone, Gian Mattia Baldan, Giorgia Maurizio

Sferisterio_FF-8-650x433

Sferisterio_FF-7-650x433

Luciano Messi

Sferisterio_FF-5-650x433

Katiusca Cassetta e Sandro Parcaroli

Sferisterio_FF-4-650x433

Katiuscia Cassetta

Sferisterio_FF-6-650x433

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X