Ex scuole a Morro e Polverina,
avanza l’iter di ricostruzione

CAMERINO - Gli edifici ospitavano un centro polifunzionale, la sede della Pro Polverina e le abitazioni di tre famiglie
- caricamento letture

 

 

Marco-Fanelli

Marco Fanelli

«Partita la progettazione per ricostruire le ex scuole delle frazioni Morro e Polverina, danneggiate dal sisma del 2016». Ad annunciarlo il Comune in una nota. «L’ex scuola di Polverina sarà abbattuta e poi ricostruita per essere destinata a Centro polifunzionale e sede della Pro Polverina – prosegue l’Ente -. Quanto all’ex scuola di Morro è stata affidata la progettazione definitiva ed esecutiva. Per la demolizione dell’edificio è stato convalidato un importo di 500mila euro. Dopo la ricostruzione, tornerà a ospitare degli appartamenti. Un altro passo in avanti, dunque, sul fronte della ricostruzione post sisma del Comune di Camerino. L’Ente ha dato il via libera all’operazione». «Il costo totale dell’intervento è di circa 500mila euro, di cui 330mila per i lavori effettivi – spiega Marco Fanelli l’assessore ai lavori pubblici – L’edificio comunale ospitava tre appartamenti e saranno ricostruite tutte e tre le abitazioni, sempre su due piani. Due – prosegue Fanelli – saranno al piano terra e una al primo piano». Dopo le scosse del 2016, l’edificio era stato oggetto di diverse verifiche arrivando a valutare solo in un secondo momento la gravità della situazione degli edifici. «All’inizio, nelle schede Aedes, all’ex scuola era stata data una valutazione di categoria B, quindi non di gravità massima – precisa l’assessore – Tuttavia, solo in seguito si è arrivati a rendersi conto che lo stabile doveva essere demolito». È stato confermato dunque l’affidamento dell’incarico della relazione geologica e delle indagini specialistiche relative. A occuparsi dei rilievi è il geologo Gian Luca Faustini. L’opera si trova in fase di progetto di fattibilità tecnico-economica. «I giorni di lavoro previsti sono 270. Considerando la fase di progettazione antecedente e le varie verifiche per la realizzazione, prevedo un anno e mezzo, due al massimo, se ci saranno problematiche da risolvere. Comunque avremo altre tre abitazioni pronte», conclude l’assessore Fanelli.

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X