Cosmari, i sindaci nominano la commissione
Ecco i cinque componenti

CONSORZIO - L'assemblea dei soci ha votato oggi pomeriggio. Saranno loro a scegliere il nuovo direttore generale che prenderà il posto di Giampaoli
- caricamento letture

 

WhatsApp-Image-2021-05-12-at-19.47.51-325x244

L’intervento di Franco Capponi, sindaco di Treia

 

di Monia Orazi

Sono Stefano Villamena (docente di diritto amministrativo all’università di Macerata), Paolo Contò (direttore del consorzio di bacino rifiuti Priula, in provincia di Treviso), Antonella Paolini (docente di economia aziendale all’università di Macerata), Roberta Bisello (segretario comunale di Pioraco e Castelraimondo e dell’Unione montana di San Severino), Paolo Gaetano Giacomelli (vice direttore generale Utilitalia), i componenti della commissione giudicatrice del concorso che sceglierà il nuovo direttore generale del Cosmari. Sono stati questi i nomi più votati, durante l’assemblea del Cosmari riunitasi oggi pomeriggio, nelle sede del consorzio di smaltimento rifiuti, a Piane di Chienti (Tolentino). A fine anno scade la proroga di 18 mesi concessa dall’assemblea dei sindaci all’attuale direttore generale ingegnere Giuseppe Giampaoli, che andrà in pensione. Il bando per la presentazione delle candidature è scaduto lo scorso 4 marzo, ma la nomina della commissione è slittata di qualche settimana perché durante la scorsa assemblea il sindaco di Civitanova, Fabrizio Ciarapica ha rilevato come nel bando fossero indicati cinque componenti, mentre alla fine il consiglio di amministrazione aveva indicato i tre nomi di Contò, Villamenta e Giacomelli, come figure super partes in qualità di commissari del concorso, con Giampaoli con il ruolo meramente tecnico di segretario verbalizzante.

WhatsApp-Image-2021-05-12-at-19.47.52-1-325x244

L’intervento di Giuseppe Pezzanesi, sindaco di Tolentino

Presidente di commissione sarà il più votato Stefano Villamena con il 72,9 per cento, seguito da Contò con il 60,8 delle preferenze, dalla prof.ssa Paolini con il 48,7 per cento proposta dal sindaco di Macerata, da Roberta Bisello con il 47,3 proposta dal comune di Pioraco e da Giacomelli con il 37,7 per cento. Gli altri candidati proposti da diversi comuni erano Matteo Pasquali dirigente Suam regione Marche con il 28,5 proposto dal sindaco di Porto Recanati, Alessandra Vizzi manager di diverse multinazionali con il 24,8 per cento, Emilia Piro segretario dei comuni Val Vibrata con l’11,3 per cento. Entrambe sono state proposte dal cda Cosmari. A seguire ha preso il 6,2 Fabiola Caprari segretario generale del Comune di Treia proposta dal sindaco di Treia, mentre Angelo Montaruli segretario comunale di Fiuminata e dell’Unione montana di Camerino, proposto dal sindaco di Fiuminata ha preso il 6,2 per cento delle preferenze. In sala erano presenti solo pochi sindaci, tra cui i primi cittadini di Sarnano, Sant’Angelo in Pontano, Tolentino, Treia, Fiuminata. L’assemblea è stata guidata da Rosalia Calcagnini, vicepresidente Cosmari, per l’assenza di Graziano Ciurlanti. Franco Capponi sindaco di Treia ha avanzato la proposta di integrare la commissione già proposta dal Cosmari, con i nomi delle due segretarie comunali Bisello e Caprari, per garantire la rappresentanza di genere. Vincenzo Felicioli sindaco di Fiuminata ha proposto di rivotare tutti i nomi, mentre la linea espressa da Pezzanesi, sindaco di Tolentino, è stata quella di prevedere solo i tre nomi indicati inizialmente dal Cosmari, per garantire l’imparzialità visto che ci sono candidati provenienti dal territorio.

Pasticcio discarica provinciale, si spera nella Regione

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X