Riappare fonte Santa Maria Maddalena,
ispezionata la vecchia condotta (Video)

MACERATA - L'antica struttura è stata recuperata anche grazie ai lavori effettuati per il recupero della rete fognaria a Fontescodella
- caricamento letture
La video ispezione per trovare il pozzo

 

Una a una, con passione e anche con un po’ di fortuna, riemergono le fonti storiche di Macerata, da sempre pallino dell’attuale assessore all’Urbanistica Silvano Iommi. E’ proprio lui oggi a descrivere la video ispezione di una di queste: la fonte di Santa Maria Maddalena. Questa fonte, ritrovata grazie a una ricerca partita da un carteggio del 1822, si trova in zona Fontescodella, che è ricca di riferimenti e reperti legati alle vie dell’acqua maceratese. Di seguito il racconto di Iommi e gli ultimi aggiornamenti sul ritrovamento della fonte. 

FontiStoriche_Iommi_Parcaroli_FF-3-325x217

Silvano Iommi

“Puteum olim Sanctae Mariae Magdalenae superius detectum in Fontem convertit Franciscus Conventatus Gonfalonier. Anno 1822”. Quando iniziammo la ricerca della fonte era giusto questo cartiglio lapideo, incastonato nel frontalino della vasca principale, l’unica cosa che affiorava dal terreno e che si riusciva ad intravvedere tra una fitto groviglio di vegetazione e cumuli di rifiuti; evidentemente stiamo parlando di fonte Santa Maria Maddalena, il cui nome antichissimo indicava sin dal 1300 anche l’odierna Porta Convitto a Macerata.

LINIZIO-DELLA-RICERCA-3-325x239

L’inizio della ricerca

Il fatto che in origine la fonte fosse indicata come pozzo (puteum), è stato per noi un altro motivo per approfondire l’indagine attraverso ulteriori saggi di scavo fatti più monte del fontanile alla ricerca dei condotti di adduzione e dell’eventuale sorgente. Il breve e suggestivo filmato documenta la video-ispezione sub-orizzontale effettuata all’interno della vecchia condotta in terracotta fino a cadere dentro un vasto e ricco invaso d’acqua sorgiva (probabilmente il puteum originario). Dal punto di vista storico-territoriale il fontanile ricade nella fascia periurbana definita come “prima senata”, in una località che non a caso si è chiamata fino al 1880 contrada acquadocia (acqua dolce), e registrata nei documenti d’archivio come appartenente al quartiere di S. Giovanni. Come descritto nel volume su “Fonti, Fontane … le acque di Macerata”, sia l’attuale fontanile a due vasche che l’antico pozzo-sorgente appena scoperto a circa 8 metri di profondità sotto via Torregiana, risultano costruiti strategicamente all’incrocio tra l’antica gabba della Vetreria (oggi via IV Novembre) proveniente dall’odierno Corso Cavour e la primitiva strada di fondovalle Macerata-Tolentino detta Turris-Jani (odierna via Torregiana). Gli estesi e complessi lavori di somma urgenza ancora in corso nella zona per il rifacimento della rete fognaria di Fonte Scodella hanno permesso, da un lato, di fare una prima bonifica dell’intero sito del fontanile rendendo riconoscibili le caratteristiche funzionali e tipologiche del manufatto in vista di un suo restauro e valorizzazione, dall’altro hanno consentito di acquisire nuove conoscenze sul sistema tecnico-costruttivo adottato sia per la captazione delle acque sorgive che per la loro distribuzione.

LA-FONTE-MONUMENTALE-PER-CAVARE-ACQUA-IL-LAVATOIO-E-LANTICA-PAVIMENTAZIONE-IN-ARENARIA-APRILE-2021-325x217

La fonte monumentale per cavare acqua, il lavatoio e l’antica pavimentazione in arenaria

Grazie alla straordinaria e qualificata collaborazione degli operatori del Servizio Idrico Integrato di Apm, egregiamente coordinati per l’occasione dalla preziosa professionalità e passione di Fernando Palmieri, è stato possibile ritrovare non solo il punto di origine della sorgente ancora attiva, ma anche l’osservazione stratigrafica dei vari interventi di riparazione effettuati negli ultimi due secoli. Tutti elementi di conoscenza che illuminano ulteriormente quanto era solo in parte già emerso dai documenti d’archivio. In modo particolare si è potuto riconoscere l’intervento novecentesco relativo alla riparazione fatta a seguito di una emergenza idrico-sanitaria causata da un inquinamento prodotto dalla rottura di una vecchia fognatura che, in quella zona, correva sopra la condotta idrica costituita da elementi in cotto. Nella fitta corrispondenza del 1915 tra le diverse autorità sanitarie, infatti, si parla di tale inquinamento e dei lavori urgenti da eseguire sulla “fontanella sotto il Convitto” e sul pozzo della casa cantoniera. Tuttavia, la documentazione archivistica tace sul fatto che l’indagine sull’acqua della zona sarebbe stata avviata da una denuncia di Ferrovie Statali dopo la morte per sospetto avvelenamento di una ragazza che abitava nella casa del casellante.

 

PLANIMETRIA-CATASTO-1875-650x434

La planimetria al catasto 1875

 

DISBOSCAMENTO-FONTE-S-MARIA-GRAZIE-R

Il disboscamento di Fonte Santa Maria delle Grazie

CARTIGLIO-DEL-1822-650x452

Cartiglio del 1822

FOTO-V-MONTANARI-ANNI-50-650x260

Anni ’50 foto Montanari

IL-SISTEMA-POZZETTO-E-CONDOTTA-IN-TUBI-DI-COTTO-ADAGIATI-SUL-PREESISTENTE-CUNICOLO-DI-SCOLO-IN-MATTONI-1-436x650

Il sistema pozzetto e condotta in tubi di cotto adagiati sul preesistente cunicolo di scolo in mattoni

ISPEZIONE-E-RIPULITURA-BOTTICINO-DI-CARICO-APRILE-2021-650x433

Ispezione e ripulitura botticino di carico

LAVAGGIO-DEL-BOTTICINO-DI-CARICO-SUL-RETRO-DEL-FRONTALINO

Lavaggio del botticino di carico sul retro del frontalino

PIANTA-DI-PROGETTO-NUOVO-BOTTICINO-DELLA-FONTE-ING.-S.-INNOCENZI-1818

Pianta di progetto del nuovo botticino della fonte

PULIZIA-E-CONTROLLO-CONDOTTO-ANTICO-IN-COTTO

Pulizia e controllo condotto antico in cotto

VISTA-DALLALTO-DEL-POZZETTO-DISPEZIONE-E-DELLA-CONDOTTA-IN-COTTO-ANNERITA-LAVORI-NOVECENTESCHI

Vista dall’alto del pozzetto d’ispezione e della condotta in cotto annerita – lavori novecenteschi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X