E’ in quarantena,
ma non lo trovano a casa:
seconda multa per un artigiano

CALDAROLA - L'uomo è stato sanzionato dalla polizia locale il giorno prima che i carabinieri lo trovassero al lavoro nel suo laboratorio. Doveva restare all'interno della sua abitazione perché ha un familiare positivo
- caricamento letture

 

polizia-locale-belforte-caldarola-bolognola

 

Seconda multa per l’artigiano di Caldarola, multato sabato dai carabinieri perché era andato al lavoro nonostante dovesse stare in quarantena a casa (leggi l’articolo). Il giorno precedente a quanto rilevato dai militari, venerdì scorso, anche gli agenti della polizia locale che presidiano il distretto Caldarola-Belforte-Bolognola hanno verificato la sua assenza dall’abitazione in cui sarebbe dovuto restare, visto che all’interno c’è un suo familiare positivo al Covid. Di questa seconda multa il Comune ha dato notizia oggi. Gli agenti che operano nel territorio, sei in tutto, coordinati dall’ispettore capo Andrea Cardinali, si occupano di verificare l’esistenza o meno di esigenze e necessità delle persone positive al Covid o in quarantena per il contatto diretto con un positivo, ma anche di assicurare un’adeguata assistenza ai cittadini che sono costretti a casa. Così, venerdì pomeriggio, sono andati alla casa dell’artigiano e verificato che l’uomo, sulla cinquantina, non era all’interno dell’abitazione. In meno di due giorni, visto che la sanzione elevata dai carabinieri è stata rilevata sabato mattina, l’artigiano si è quindi visto notificare due multe da 400 euro per mancata osservazione delle restrizioni del caso.

 

Sottoposto a quarantena, va a lavorare: multato

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X