Screening di massa dall’11 gennaio
a Civitanova, Recanati e Castelraimondo

PREVENZIONE - Le tre città della provincia scelte per la prossima fase dell'operazione "Marche sicure". Oggi la riunione con i sindaci, da domani i sopralluoghi per definire le location. Complessivamente i test proseguiranno fino al 22 del prossimo mese
- caricamento letture

Covid_Bus_FF-18-325x217

 

Inizierà l’11 gennaio lo screening di massa a Civitanova, Recanati e Castelraimondo. Dopo l’avvio in area vasta 4 della fase due dell’operazione “Marche sicure”, iniziativa della regione voluta per monitorare la diffusione da Covid con tamponi a tutta la popolazione su base volontaria, in provincia toccherà ai tre Comuni. I test alla popolazione in questa fase dureranno complessivamente fino al 22 gennaio.  Prima di Natale è stato dato avvio all’iniziativa con i capoluoghi di Regione, mentre in questa seconda fase saranno le città più popolose ad essere monitorate.

Per quanto riguarda Civitanova sarà possibile effettuare il tampone gratuito dall’11 al 16 gennaio. Fino a domani la campagna si svolgerà a Fermo, mentre dal 2 al 7 gennaio a San Benedetto del Tronto. Poi sarà la volta di Civitanova, Recanati e Castelraimondo. Oggi si è svolta una riunione in Area vasta 3 che ha fissato le date utili e nei prossimi giorni saranno individuati luoghi e modalità per sottoporsi ai test.

Complessivamente nella Regione Marche da venerdì 18 dicembre hanno aderito 61.593 persone con 328 casi positivi al test antigenico rapido. In totale la percentuale di positività è pari allo 0,5% mentre la percentuale di adesione sulla popolazione target è del 19,5%. I casi positivi rilevati sono stati sottoposti al tampone molecolare. Nei prossimi giorni verranno comunicate le modalità per la partecipazione.

Covid_Screening_VillaPotenza_FF-20-325x217

Operatori al lavoro al centro fiere di Villa Potenza (Macerata) per lo screening di massa

Lo screening punta alla massima adesione della popolazione marchigiana per prevenire la terza ondata in attesa che la campagna di vaccinazione possa contrastarne la diffusione. Lo screening è completamente gratuito e su base volontaria, si effettua attraverso il tampone antigenico rapido in grado di rilevare la presenza del virus e di dare un risultato in circa 15-30 minuti. Possono sottoporsi al test tutti i cittadini di età superiore ai 6 anni. Sono escluse dallo screening le persone che hanno sintomi che indichino un’infezione da Covid-19 e chi è attualmente in malattia per altro motivo, chi è stato positivo al Covid-19 negli ultimi tre mesi, chi è già in quarantena o in isolamento fiduciario, chi ha già prenotato l’esecuzione di un tampone molecolare, chi esegue regolarmente i test per motivi professionali, i minori sotto ai 6 anni e le persone ricoverate nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie comprese le case di riposo pubbliche e private. Per accedere al test occorre esibire la Tessera Sanitaria o un documento d’identità valido. Il modulo di accettazione e il foglio dell’informativa sulla privacy potranno essere compilati a casa (scaricati anche dai siti web) o sul posto e per la notifica del risultato si dovrà comunicare un indirizzo e-mail e un numero di cellulare valido.

(Redazione Cm)

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X