Superbonus 110%,
le opportunità per le imprese

CONFARTIGIANATO IMPRESE MACERATA propone un webinar per illustrare la misura, le attività e gli strumenti di partenariato. La diretta streaming il 6 agosto, dalle 17 alle 19
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Giorgio Menichelli, segretario di Confartigianato

Nel Decreto Rilancio convertito in legge e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 18 luglio, è stato rafforzato il cosiddetto superbonus 110% per realizzare interventi di efficienza energetica e misure antisismiche sugli edifici effettuati dal 1° luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021.

La misura, già prevista per le prime case e in condominio anche per le seconde case, è stata estesa alle seconde case composte da una o più unità immobiliari dello stesso proprietario e può essere applicata anche agli interventi di demolizione e ricostruzione.

Tutte queste nuove opportunità che il superbonus apre alle imprese verranno spiegate da Confartigianato in un incontro organizzato in diretta streaming il 6 agosto, dalle 17 alle 19.

L’iniziativa vedrà gli Interventi Di Marco Granelli, vice presidente vicario Confartigianato Imprese, Bruno Panieri, direttore Politiche economiche Confartigianato Imprese, Andrea Trevisani direttore Politiche fiscali Confartigianato Imprese, Alessandro Ponti, amministratore delegato Harley & Dikkinson, Francesco Simone, direttore generale Artigiancassa, Massimo Tufano di Grandi Accordi – Iccrea Banca.

Durante il webinar verranno illustrate anche le attività e gli strumenti di partenariato che Confartigianato sta mettendo in campo per consentire agli imprenditori di sfruttare al meglio le opportunità offerte dal superbonus.

«In sintesi  – scrive Confartigianato – il Superbonus è un’agevolazione che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.
Le nuove misure si aggiungono alle detrazioni previste per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, compresi quelli per la riduzione del rischio sismico e di riqualificazione energetica degli edifici.
La detrazione è riconosciuta nella misura del 110%, da ripartire tra gli aventi diritto in 5 quote annuali di pari importo, entro i limiti di capienza dell’imposta annua derivante dalla dichiarazione dei redditi.
Tra le novità introdotte, è prevista la possibilità, al posto della fruizione diretta della detrazione, di optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori dei beni o servizi o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante.
L’agevolazione è rivolta a condomìni, persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, che possiedono o detengono l’immobile oggetto dell’intervento, Istituti autonomi case popolari, cooperative di abitazione a proprietà indivisa, Onlus e associazioni di volontariato, associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi».

Per seguire la diretta dell’incontro è necessario registrarsi attraverso la piattaforma messa a disposizione da Confartigianato nazionale cliccando su questo link.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X