Convitto, D’Alessandro (FdI):
«La montagna ha partorito un topolino
Manca cronoprogramma serio sulle scuole»

MACERATA - La critica all'amministrazione: «Nulla sanno i maceratesi su come si procederà a settembre, in quale modo saranno gestite le mense, quali saranno le ipotesi logistiche per il rientro. Sempre informati a cose fatte»
- caricamento letture
mosca-conferenza4-336x450

Francesca D’Alessandro

«Sulle scuole manca un cronoprogramma serio e lungimirante, il Convitto ne è  l’esempio più evidente. A dirlo Francesca D’Alessandro di Fratelli d’Italia Macerata che sottolinea «la situazione del Convitto sembra essersi risolta dopo mesi e mesi di richieste di aule, attraverso articoli di stampa e con la costituzione di un Comitato cittadino, che ha compiuto un lavoro egregio di mediazione con le Istituzioni. Finalmente le aule sono state concesse, il Tribunale è stato accontentato e la vicenda sembra essersi conclusa nel migliore dei modi ma la montagna ha partorito un topolino».
D’Alesssandro riconduce la questione del Convitto a una problematica secondo lei molto più importante. «E’ un cattivo approccio dell’amministrazione comunale di centro-sinistra riguardo le scuole. Non c’è stata e non c’è programmazione, non c’è stata lungimiranza, si è navigato a vista e si è andati dietro solo all’emergenza.
Ricordo che il Convitto aveva già ricevuto 5 milioni di euro a seguito del terremoto del 1997. Ma solo la metà dell’edificio fu ristrutturata, a causa del fallimento delle ditte che vi avevano lavorato e successivamente il Comune non ci ha messo mano, nonostante le innumerevoli sollecitazioni. Proprio quella metà non ristrutturata ha subito ingenti danni col terremoto del 2016, cosicché lo stabile è divenuto interamente inagibile. A oggi sono stati previsti altri 7 milioni di soldi pubblici per ripristinare quell’edificio, unico Istituto scolastico rimasto nel quartiere del centro storico, così quando termineranno i lavori (ci auguriamo il prima possibile) quella scuola sarà costata all’incirca 12 milioni di euro».
Conclude: «Le scuole necessitano di una corretta attenzione e gestione, saranno quindi tra le priorità da affrontare dalla nuova amministrazione se sarà di centro-destra. Ad oggi per esempio nulla sanno i maceratesi su come si procederà a settembre, in quale modo saranno gestite le mense, quali saranno le ipotesi logistiche per il rientro. La cittadinanza è messa al corrente sempre a cose fatte, senza che vi sia ascolto, partecipazione e condivisione con le famiglie. È un metodo di lavoro che non funziona e lo si è visto. La nostra ferma intenzione è di cambiarlo».

Pettinari mette tutti d’accordo: «Convitto e Tribunale insieme nell’edificio del Pannaggi»

 

Convitto, il Tar “reiscrive” 4 alunni Ma 5 bimbi delle elementari dovranno cercare un’altra scuola

Contesa per gli spazi del Pannaggi diffida da Procura e Tribunale: «La Provincia rispetti gli accordi»

Flash mob al Pannaggi: «Aiutateci a salvare il Convitto» (Foto/Video)

I genitori difendono il Convitto: «Grazie per gli impegni presi Ora seguano atti concreti»

Convitto, i docenti: «Servono spazi adeguati Vogliamo la nostra sede storica»

Convitto, futuro incerto: «Non sappiamo se bastano 7 milioni» San Giovanni avanti all’unanimità

Convitto, è la resa dei conti Il Comune chiede 100mila euro Genitori pronti a dare battaglia

Convitto, il Ministero taglia una classe Estrazione per scegliere gli esclusi ma i genitori si rifiutano

 

Convitto, chi paga le bollette? Il Comune: «Spetta alla Provincia» La dirigente chiede un tavolo tecnico

Convitto, ritorno a scuola con polemica: «Alunni ancora ammassati, basta battaglie politiche»

 

Convitto, nulla osta di Pettinari: «Nuove aule disponibili da subito Carancini pensi ai fatti, no ai social»

Convitto, lettera dei docenti: «Il sindaco dia garanzie scritte»

Scuole, l’affondo di Pettinari: «Carancini mente, le ho salvate io Tribunale al Pannaggi? L’ha detto più volte»

Un Convitto d’interessi

Convitto, Fratelli d’Italia all’attacco: «Il sindaco sa solo zittire gli avversari»

Convitto, Monteverde: «Si farà il bando» Miliozzi: «Siano mantenute le promesse»

Convitto, coro di no al trasloco Carancini rassicura e punta il dito: «La Provincia si è disinteressata»

Convitto ai Salesiani, FdI critica la scelta: «Va garantita la sicurezza degli studenti»

Convitto verso il trasloco ai Salesiani, i genitori non ci stanno

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X