Coronavirus, l’appello della Cisl:
«Preservare salute dei dipendenti
Subito lo “smart working” nei Comuni»

MACERATA - Il referente territoriale funzione pubblica, Alessandro Moretti: «Vengano impartite ai dipendenti immediate indicazioni operative, affinché gli utenti che hanno accesso agli uffici rimangano a distanza conveniente dagli operatori. Domandiamo di attuare la modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato caratterizzato dall'assenza di vincoli orari o spaziali»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Alessandro Moretti

 

Coronavirus, il referente territoriale di Macerata della  Cisl funzione pubblica Alessandro Moretti chiede ai Comuni e Unioni montane di preservare la salute dei dipendenti a contatto con gli utenti, soprattutto nei front office, e auspica che venga avviato negli Enti lo Smart Working, modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato caratterizzato dall’assenza di vincoli orari o spaziali e un’organizzazione per fasi, cicli e obiettivi, stabilita mediante accordo tra dipendente e datore di lavoro. «Sindaci e presidenti – dice Moretti – impartiscano ai dipendenti immediate indicazioni operative, anche a seguito delle indicazioni offerte dall’Oms, affinché gli utenti che hanno accesso agli uffici, rimangano a distanza conveniente dagli operatori e l’immediata fornitura al personale dipendente, sopratutto se operante al contatto con l’utenza e nei front-office, di prodotti atti a sanificare le superfici di contatto e sistemi di protezione individuale per prevenire l’inalazione o l’emissione di eventuali virus e batteri. Domandiamo di avviare anche in questi Enti, come peraltro già in uso oramai da molti mesi nel Comune di Macerata a seguito appunto delle sollecitazioni Cisl, il cosiddetto lavoro agile, modalità che aiuta il lavoratore a conciliare i tempi di vita e lavoro e, al contempo, favorire la crescita della sua produttività, come peraltro in uso in molti settori privati».

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X