Scuole alle ex Casermette
Gli operai: «Ci piove dentro,
sarà dura finire per il 7 gennaio»

MACERATA - Corsa contro il tempo per garantire le tempistiche volute dall'amministrazione: «Abbiamo chiesto di andare in ferie per Natale, le ditte ci hanno risposto che chi non lavora verrà licenziato. Ora stiamo rifacendo le guaine»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
piove-dentro-scuole-casermette

La foto di questi giorni mostra l’acqua che si è infiltrata nelle nuove scuole

 

di Federica Nardi

 «Dentro le nuove scuole piove e stiamo rifacendo le guaine». A dirlo sono alcuni operai al lavoro nel cantiere delle ex Casermette di Macerata. Tra l’altro costretti da una fretta sempre più pressante, a detta loro. «Abbiamo chiesto di andare in ferie per Natale, le ditte ci hanno risposto che chi non lavora verrà licenziato». Gli operai preferiscono mantenere l’anonimato per evitare di perdere il posto in una situazione delicata. Non solo parole, c’è anche una foto, scattata all’interno delle nuove strutture, che mostra una chiazza scura d’acqua a terra e un’altra corrispondente su una trave. Ecco la situazione a tre giorni dall’inaugurazione. 

ExCasermette_LavoriInCorso_FF-6-325x216Se nelle scuole entra acqua sarà da verificare quali lavorazioni sono andate storte e perché. Senza dimenticare il pressing che stanno subendo gli operai per consegnare in tempo le opere. Sono due anni che il sindaco Romano Carancini annuncia l’inaugurazione delle nuove scuole Dante Alighieri e Mestica. Nell’ordine: nel 2018 dovevano essere pronte nel giugno 2019, a febbraio di quest’anno dovevano essere pronte a settembre, a ottobre “mancava poco”.

ExCasermette_LavoriInCorso_FF-1-325x216E adesso? «Se tutto va bene le lavorazioni “serie” finiscono a fine gennaio», raccontano gli operai a Cm. E non sarebbe la prima volta che la parola di chi lavora in cantiere si dimostra più veritiera degli annunci istituzionali (ricordiamo che a ottobre furono gli operai a dire che sarebbero serviti almeno altri due mesi per finire, ed eccoci a gennaio).

Fervono intanto i preparativi per sabato. Ripensamento last minute del Comune che prima ha invitato la stampa per una preview alle 8,30 del mattino per poi annullarla poco dopo. L’inaugurazione avverrà alle 11,30 in un cantiere aperto e a percorso quasi sicuramente programmato. Sarà presente il commissario alla ricostruzione Piero Farabollini. Da Palazzo Chigi – come già annunciato – fanno sapere che il premier Conte non ci sarà e al suo posto, data la presenza della delegazione del Qatar che ha donato 5,6 milioni per la Mestica, il Governo manderà un altro rappresentante ancora da definire. Finita la visita, per il Comune (o meglio per i lavoratori) sarà una corsa contro il tempo in piene festività natalizie per terminare le lavorazioni e svolgere tutti i collaudi e ottenere tutte le certificazioni necessarie all’utilizzo effettivo delle scuole. Mancano 20 giorni al 7 gennaio.

(foto Cronache Maceratesi)

ex-casermette-scuole

ExCasermette_LavoriInCorso_FF-11-650x433

Il cantiere visto dall’ingresso di via Prezzolini

ExCasermette_LavoriInCorso_FF-10-650x433

 

ExCasermette_LavoriInCorso_FF-5-650x433

Il cantiere visto dal lato di via Roma

ExCasermette_LavoriInCorso_FF-7-650x433

ExCasermette_LavoriInCorso_FF-8-650x433

ExCasermette_LavoriInCorso_FF-4-650x433

ExCasermette_LavoriInCorso_FF-2-650x433

Macerata 2020, cantiere aperto: dalle sedi dei partiti alle strade, i lavori sono in corso

Ex Casermette, i nodi da sciogliere Conte non sarà all’inaugurazione, arrivano i benefattori del Qatar

Scuole alle ex Casermette, il piano Carancini per la viabilità: cambia precedenza in via Roma

Carancini si veste da Babbo Natale, sotto l’albero annuncia il regalo: «Il 7 gennaio nuove scuole aperte»

Ex Casermette secondo Carancini: «La vera storia delle scuole» Le promesse non mantenute

Scuole alle ex Casermette: «Altri due mesi solo per le strutture»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X