Nuova via Trento, Marchiori attacca:
«Blitz Pd in Consiglio per truccare le carte»

MACERATA - Il consigliere della Lega in vista dell'assise di domani: «Vogliono far approvare una variante al Piano Regolatore per regolarizzare una palazzina di proprietà della Nvt e cercare così di posticipare il risarcimento per cui il Comune è stato condannato»
- caricamento letture

 

ConsiglioComunale_Marchiori_FF-8-325x217

Andrea Marchiori in Consiglio comunale

 

«La giunta Pd maceratese non smentisce la sua fama di navigato croupier da gioco delle tre carte. Il sindaco in scadenza Carancini ed il suo aspirante successore Ricotta, assessore ai lavori pubblici, sono pronti al blitz nel consiglio comunale di domani ( 25 novembre). Vogliono far approvare una variante al Piano Regolatore per regolarizzare una palazzina di proprietà della Nuova Via Trento, che avrebbe dovuto realizzare la bretella omonima e con cui il Comune ha un contezioso. In questo modo il Comune, condannato in arbitrato a risarcire ad Nvt molti milioni di euro, potrebbe posticiparne il pagamento». Lo denuncia il consigliere comunale Andrea Marchiori attraverso un comunicato stampa arrivato in serata dalla Lega Marche.

«Carancini e Ricotta non sanno più che fare per liberarsi di questo scheletro nato e cresciuto tutto nell’armadio Pd che rischia pure di trasformarsi in boomerang elettorale – spiega Marchiori –  Dal punto di vista urbanistico, tecnico e amministrativo la questione è stata gestita interamente dal Pd sia come Giunta che come espressione del Consiglio di Amministrazione di Nvt il cui presidente è di nomina del sindaco. Una vicenda che darebbe già di per sé la misura delle bassezze che venti anni di cattiva politica Pd hanno fatto digerire alla città se non fosse che, in finale di corsa, non vanno più tanto per il sottile e gettano fango sugli uffici pur di farla franca. Insomma, per raggiungere lo scopo non si sono limitati a rimescolare le carte, ma le vogliono pure truccare. Il Consiglio Comunale non sarà chiamato a votare esplicitamente una sanatoria, ma a correggere un errore fatto dall’ufficio tecnico comunale in epoca pre-Carancini».

Secondo la Lega «È un’operazione decisamente ardita quella denunciata da Marchiori che individua contorni allargati di inopportunità. La Commissione Urbanistica chiamata a deliberare, infatti, è presieduta da Paola Ottaviani, già presidente del Consiglio di Amministrazione della Nuova Via Trento. E’ l’ennesima zona d’ombra nella politica della giunta maceratese improntata al personalismo e ad una sempre più disinvolta gestione della cosa pubblica».

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X