Venduta la Maceratese,
passa a Carlo Crucianelli

CAOS BIANCOROSSO - Il club ceduto per un euro all'ex direttore del settore giovanile. Sarebbe coinvolto anche il commercialista Chiaraluce. Arrivati in città Liotti e l'avvocato Marinelli. Raggiunto l'accordo con la Tardella: "Ha rinunciato al vincolo sulle quote". Alle 19,30 si è concluso l'incontro dal notaio: "Tutto ok, squadra iscritta al campionato"
- caricamento letture
CESSIONE-MACERATESE-0-650x433

In alto Carlo Crucianelli

 

liotti-marinelli

Claudio Liotti, primo a sinistra all’uscita dal notaio

 

di Marco Cencioni

(foto Fabio Falcioni)

AGGIORNAMENTO 19,45 – Claudio Liotti e gli avvocati Marinelli e Federico Valori hanno lasciato lo studio del notaio Michele Gentilucci a Morrovalle. «Siamo riusciti a fare l’iscrizione al campionato, all’ultimo secondo ma ci siamo riusciti – ha detto Marinelli –. Tutto a posto, adesso penseremo al futuro della società. Da lunedì pensiamo a cosa succederà. Tardella? Questione chiusa. Da lunedì penseremo se trovare un socio sul posto. Per quanto riguarda il gradimento alla vendita sì c’è ma non sappiamo se vendita totale o parziale. Per ora abbiamo solo cercato di iscrivere la squadra al campionato. E comunque chiariamo che anche qualora vendessimo il nostro apporto tecnico, se richiesto, lo continueremo a dare». Previsti «due punti di penalizzazione in campionato, ma potrebbero anche essere tre» ha detto ancora il legale.

 

AGGIORNAMENTO DELLE 17,50 – Accordo raggiunto tra Tardella e Liotti. L’annuncio arriva dall’avvocato Marinelli all’uscita dallo studio legale Nascimbeni. «Siamo riusciti a trovare accordo. Rinuncia al suo diritto sulle quote della società». Sull’iscrizione «Ieri abbiamo fatto l’invio telematico in Lega ma ci hanno detto che serve autentica del notaio e stiamo andando ora. Abbiamo a Firenze un uomo di fiducia per il versamento dei 30mila euro in Lega». Sulla cessione del club a Carlo Crucianelli, già sottoposta ai soci questa mattina, però si limita a dire: «Allo stato non c’è ancora qualcuno interessato a entrare».  

***

Venduta la Maceratese, colpo di scena a ridosso dell’iscrizione al campionato di Serie C. Proprio in queste ore il club è passato dall’imprenditore campano Claudio Liotti all’ex direttore del settore giovanile Carlo Crucianelli. Manca la firma davanti al notaio, prevista nel pomeriggio. Una assemblea dei soci si è svolta in mattinata ed è stato dato il gradimento alla cessione del club e all’ingresso del direttore sportivo. Nell’affare sarebbe coinvolto anche il commercialista osimano Alessandro Chiaraluce dietro il quale, da indiscrezioni, ci sarebbero imprenditori locali. Il club sarebbe stato ceduto al prezzo simbolico di un euro. La firma dal notaio è però legata a quella con la ex presidente Maria Francesca Tardella per la rinuncia al suo diritto sulle quote del club. L’incontro è stato fissato per oggi pomeriggio. Alle 15,15 Tardella è arrivata allo studio degli avvocati Nascimbeni. Nell’arco di 30 minuti sono arrivati Gianni Piangerelli, e poi Claudio Liotti, accompagnato dall’avvocato Marinelli, giunti da Napoli. La riunione dovrebbe portare alla firma dell’accordo che è allo studio da mesi tra i legali. In seguito a questo, aveva annunciato ieri l’avvocato Marinelli, saranno versati i 30mila euro in Lega per l’iscrizione al campionato di Serie C. La situazione è comunque in evoluzione in queste ore.

 

maceratese_Marinelli_Liotti

L’arrivo di Claudio Liotti e dell’avvocato Marinelli

 

maceratese_Piangiarelli

Gianni Piangerelli

 

maceratese_Tardella1-650x433

Maria Francesca Tardella

 

maceratese_Nascimbeni_Valori-1-650x433

L’avvocato Federico Valori

 

maceratese_Nascimbeni-1-650x433

L’avvocato Giancarlo Nascimbeni



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X