Il Park Centro “ora conviene” (video)
Assegnato il progetto per il restyling

MACERATA - Le tariffe più basse e l'apertura h24 sembrano dare buoni frutti. Primo piano pieno ma al secondo molti posti sono ancora vuoti. Gli automobilisti promuovono l'operazione "Utile per il centro storico". Due architetti maceratesi Tobia Oresti e Valentina Menichelli e un ingegnere di Milano Marco Aronne si occuperanno del piano per la riqualificazione della struttura
- caricamento letture

 

Parcheggio-centro-storico-ex-park-sì-Macerata_Foto-LB-14-400x267

Le tariffe più convenienti hanno attratto molti automobilisti tra cui studenti (nella foto Sara Severini)

 

di Claudio Ricci

(foto di Lucrezia Benfatto,

video di Shafiq Wahab)

“Prima non era conveniente, adesso lo è. Ora vedo un parcheggio quasi sempre pieno ed è un fatto molto positivo”. Le parole dell’ex questore Giorgio Iacobone racchiudono il giudizio dei cittadini sul parcheggio Centro storico, l’ex Park Sì. Gli automobilisti parlano di “risparmio di tempo e denaro” per la vicinanza al centro storico e i prezzi più bassi rispetto alla precedente gestione (sono anche aumentati i costi degli altri parcheggi in struttura e in alcune strade vicine).  Sono le impressioni raccolte dalle telecamere di Cm in una mattinata trascorsa nel parcheggio di via Mugnoz, a poco più di un mese dal passaggio alla gestione Apm. Un’operazione costosa (1,5 milioni di euro più Iva) al centro del programma di Romano Carancini e approvata, non senza remore, dal Consiglio comunale lo scorso settembre. 

Primo piano gremito di auto e secondo aperto (dopo anni) sono gli effetti immediati delle nuove tariffe applicate per il parcheggio coperto di via Mugnoz (70 cent/ora o 3 euro per l’intera giornata) riscattato nella gestione dalla società spagnola Saba.

Parcheggio-centro-storico-ex-park-sì-Macerata_Foto-LB-8-400x267

Il primo piano pieno

Poco dopo le 11,30 di un giorno feriale qualsiasi nella struttura, in grado di contenere 385 posti, i parcheggi liberi al primo piano si contano su una mano e c’è un continuo andirivieni ai parcometri installati all’interno. Molte meno le auto al secondo piano dove l’80% degli stalli è ancora libero. “Tutto molto più vivo adesso – commenta l’ex questore di Ancona Giorgio Iacobone – Il secondo piano era sempre chiuso ora non lo è. E l’apertura di notte è molto importante”. “Un’operazione sicuramente utile per Macerata e il centro storico perché prima era scarsamente utilizzato mentre ora è pieno soprattutto nel pomeriggio e alla sera”, rileva Paolo Serafini. “Lo uso spesso perché frequento l’accademia ed più comodo – spiega Sara Severini – Il parcheggio si raggiunge facilmente. Io vengo da Collevario e faccio la strada ad alto scorrimento. Non è semplice per chi viene da fuori. Alcuni compagni di accademia mi hanno chiesto come arrivare”.

Parcheggio-centro-storico-ex-park-sì-Macerata_Foto-LB-4-400x267

Infiltrazioni d’acqua all’interno

La struttura presenta ancora dei problemi notevoli, dovuti alla scarsa manutenzione degli anni precedenti che non sfuggono all’attenzione degli utenti ma a cui l’Apm sta già lavorando. E’ stato assegnato infatti l’incarico per la realizzazione del progetto esecutivo per la riqualificazione (il bando è scaduto lo scorso 20 dicembre). Ad aggiudicarselo l’associazione di professionisti composta dagli architetti Tobia Oresti e Valentina Menichelli di Macerata e dall’ingegner Marco Aronne di Milano. “Hanno presentato un progetto preliminare – spiega il direttore di Apm Stefano Cudini – Da adesso ad una settimana circa sarà attivato il contratto dell’incarico. Quindi i professionisti avranno 30-60 giorni per la redazione del progetto esecutivo. Poi partirà il bando di gara per i lavori valutati sui 220mila euro”.

Parcheggio-centro-storico-ex-park-sì-Macerata_Foto-LB-16-400x267

Gli operai dell’Apm al lavoro per una prima riqualificazione della struttura

Intanto le copiose infiltrazioni d’acqua hanno accelerato i tempi costringendo Apm ad intervenire con mezzi propri per alcune opere urgenti. “Abbiamo già fatto una serie di lavori di manutenzione – spiega Cudini – tolte le sbarre, rendendo più fruibile l’accesso e l’uscita. Stiamo verificando le infiltrazioni che provengono da sopra, al piazzale dei Popoli. Abbiamo ripulito i discendenti e stiamo lavorando per convogliarle. Abbiamo già adeguato l’impianto degli ascensori all’apertura h24 con una segnalazione di emergenza collegata alla centrale operativa e sono state risistemate le fosse sotto agli ascensori. Inoltre abbiamo riordinato la segnaletica di cortesia e riattivato le 30 videocamere presenti nello stabile installando dispositivi nuovi. La struttura per il momento sarà presidiata h24 da un portiere almeno fino a quando non cambieremo la certificazione del piano antiicendio ancora tarata su un struttura custodita h24”.

 

Parcheggio-centro-storico-ex-park-sì-Macerata_Foto-LB-19-650x433

Il secondo piano semivuoto

Parcheggio-centro-storico-ex-park-sì-Macerata_Foto-LB-13-650x433

Parcheggio-centro-storico-ex-park-sì-Macerata_Foto-LB-15-650x433

Riattivato il sistema di video sorveglianza con nuovi dispositivi installati

Parcheggio-centro-storico-ex-park-sì-Macerata_Foto-LB-10-650x443

Parcheggio-centro-storico-ex-park-sì-Macerata_Foto-LB-22-650x433

La ripulitura della galleria che conduce agli ascensori

Iacobone-ex-questore-Ancona_Foto-LB

Tra gli intervistati l’ex questore di Ancona Giorgio Iacobone

Parcheggio-centro-storico-ex-park-sì-Macerata_Foto-LB-11-650x433

 

Parcheggio-centro-storico-ex-park-sì-Macerata_Foto-LB-18-650x433

Parcheggio-centro-storico-ex-park-sì-Macerata_Foto-LB-1-650x433

Parcheggio-centro-storico-ex-park-sì-Macerata_Foto-LB-2-650x433

Parcheggio-centro-storico-ex-park-sì-Macerata_Foto-LB-6-650x433

Parcheggio-centro-storico-ex-park-sì-Macerata_Foto-LB-5-650x433

Parcheggio-centro-storico-ex-park-sì-Macerata_Foto-LB-17-650x433

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X