Terremoto, nuova scossa alle 6,28

SISMA - Lo sciame sismico prosegue. All'alba un nuovo evento di magnitudo 4.8 con epicentro ad Amatrice. Si aggrava a 267 morti il bilancio delle vittime, aggiornato dalla Protezione Civile: 207 hanno perso la vita ad Amatrice, 49 ad Arquata e 11 ad Accumoli. Cdm: "Sospensione dei tributi ad Arquata del Tronto, Acquasanta Terme, Montegallo, Montefortino e Montemonaco"
- caricamento letture

Terremoto forestale (7)

Soccorritori ancora al lavoro tra le macerie

terremoto monia dormire fuori 3

 

Il terremoto sveglia Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio. Una nuova scossa di magnitudo 4.8 della scala Richter è stata registrata alle 6,28 di questa mattina dall’Ingv ad una profondità di 11 chilometri. L’epicentro è ancora una volta stato localizzato ad Amatrice, già devastata dallo sciame sismico che da martedì notte interessa il Centro Italia. 
La scossa di questa mattina è stata avvertita distintamente a Macerata e provincia. Si aggrava a 267 morti il bilancio delle vittime, aggiornato dalla Protezione Civile: 207 hanno perso la vita ad Amatrice, 49 ad Arquata e 11 ad Accumoli. Per tutta la notte l’Istituto nazionale di Geofisica (Ingv) ha registrato scosse nella zona del Reatino colpita dal sisma del 24 agosto. Alle 2,04 c’è stata una scossa di magnitudo 3.8, alle 6,08 e alle 6,21 di magnitudo 3. Le altre sono state da 2.1 a 2.7. Scosse di intensità simile proseguono in mattinata.

 

La conferenza stampa al termine del consiglio dei ministri

La conferenza stampa al termine del consiglio dei ministri


Il consiglio dei ministri ha deliberato lo stato di emergenza e lo stanziamento dei primi 50 milioni di euro per l’emergenza. Lo ha annunciato ieri sera il premier Matteo Renzi al termine dei lavori.
 E’ stato deciso anche il differimento dei tributi per i soggetti residenti nei Comuni nei quali il terremoto ha provocato danni strutturali di gravità tale da impedire l’assolvimento degli obblighi fiscali da parte dei cittadini. I Comuni in questione sono: Arquata del Tronto,  Acquasanta Terme,  Montegallo, Montefortino e  Montemonaco nelle Marche. Montereale, Capitignano, Campotosto, Valle Castellana e Rocca Santa Maria in Abruzzo, Accumoli e  Amatrice nel Lazio, Preci, Norcia, Cascia e  Monteleone di Spoleto in Umbria.

 

 

Articoli correlati

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X