Bucchi: “Una vittoria disumana”
Foglia: “Contento del gol decisivo”

MACERATESE-TUTTOCUOIO, POST-PARTITA - I biancorossi si riportano a un punto dal Pisa che pareggia in trasferta con la Lucchese. Orlando autore del gol che ha sbloccato il risultato: "Lo aspettavo da tanto. Dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa". Il ds Stambazzi: "Il valore aggiunto di questa squadra è saper soffrire"
- caricamento letture
Cristian Bucchi in panchina durante la gara di oggi pomeriggio

Cristian Bucchi in panchina durante la gara di oggi pomeriggio

Il centrocampista Fabio Foglia

Il centrocampista Fabio Foglia

 

di Sara Santacchi

Volti distesi, soddisfatti e un sorriso che non vuole giustamente trattenere l’allenatore della Maceratese Cristian Bucchi dopo la bella vittoria sul Tuttocuoio per 2-1 (leggi la cronaca) con cui si riporta a un punto di distanza dal Pisa fermato sull’1-1 dalla Lucchese. “La partita più importante della stagione”, così l’aveva definita il tecnico alla vigilia della gara e oggi conferma quanto fosse importante: “Il primo avversario da battere eravamo noi stessi perché è innegabile che nelle ultime uscite siamo stati meno belli del solito, ma oggi abbiamo visto una grande risposta dai ragazzi – commenta – La considero una vittoria disumana perché la squadra ha dato tutto. Nelle ultime partite abbiamo fatto 7 vittorie e 4 pareggi, penso sia impossibile chiedere di più. Si fa fatica anche a giustificare un pari come quello dell’Aquila dove sembrava che fosse morto qualcuno, ma ci sta perché quando s’inizia a vedere il traguardo si vivono stati d’animo diversi. E’ ovvio sentire il peso dei tre punti e dei play off. Aggiungo che il Pisa va a Lucca, l’Ancona a Pontedera e noi giocando prima volevamo mettere pressione a entrambe”. Una prestazione che ha soddisfatto in pieno Bucchi, che ammette: “Sul gol del Tuttocuoio mi sono arrabbiato tanto – risponde interrogato a riguardo – Però va riconosciuto che hanno fatto veramente un bel gol e il giocatore è stato bravo. Noi, sicuramente abbiamo fatto un errore perché non dovevamo farlo partire in corsa, però devo riconoscere anche i meriti dell’avversario”. Una partita decisa dal gol di Foglia: “La sua rete senza dubbio ha indirizzato definitivamente la gara. Siamo stati bravi perché dopo l’1-1 abbiamo continuato a creare tante occasioni per portare a casa il risultato e ce l’abbiamo fatta. Siamo stati un po’ troppo leziosi in alcuni tratti, ma il bilancio di una prestazione del genere è assolutamente positivo”.

Proprio Fabio Foglia commenta il suo sesto sigillo stagionale con soddisfazione: “Quello messo a segno oggi è un gol importante perché decisivo per i tre punti. Sono contentissimo per il cammino che stiamo facendo. E’ vero, come ha detto il mister – continua – che questa era una partita fondamentale perché a cinque partite dalla fine, un risultato sfavorevole avrebbe potuto mettere qualche dubbio sulle nostre potenzialità invece non è stato così. Abbiamo impostato la partita all’attacco creando tanto e concedendo poco. Dobbiamo solo imparare a essere più bravi a sfruttare le occasioni che creiamo”.

Tra i protagonisti in assoluto del match anche il giovane Francesco Orlando che ha sbloccato il risultato, si è reso protagonista di una buona gara mostrando spunti molto positivi: “Aspettavo questa rete da tanto, è importante per me e per la squadra. Mancano 4 partite non dobbiamo mollare”. Partito titolare al posto dell’infortunato D’Anna, Orlando è entrato subito in partita:

Francesco Orlando

Francesco Orlando

“In settimana il mister mi ha visto bene e io ho cercato di dare il massimo – commenta – Dobbiamo continuare così a testa bassa a lavorare. Ci aspettavamo un Tuttocuoio così, hanno trovato spazi tra le linee, ma poi siamo stati bravi a chiuderci e non concedere nulla”. Ai microfoni anche Gianluca Stambazzi, nominato nei giorni scorsi direttore sportivo della Maceratese: “Il mister aveva detto che voleva tirare fuori tutto dai ragazzi e ci è riuscito – afferma –Ho visto una grande Maceratese, in grado di mettere in campo una gara di grande sacrificio e determinazione portando a casa un risultato importantissimo. D’altronde – continua – in questa fase ogni partita è decisiva quindi l’importante sarà dare il massimo e non guardare alle altre. Saper soffrire penso sia una qualità in più di questa squadra, come ha dimostrato sul finale. Ci sta che si alternino momenti diversi all’interno dei 90’, ma l’importante è stringere i denti fino alla fine”. Giornata di riposo domani (domenica) per i biancorossi che torneranno ad allenarsi lunedì mattina per prepararsi alla trasferta di Carrara.

Stambazzi_Foto LB (1)

Il direttore sportivo della Maceratese Gianluca Stambazzi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X