Maceratese opaca, pari a L’Aquila

LEGA PRO - Termina 1 a 1 la sfida tra gli abruzzesi e i biancorossi. All'autorete di Maccarone risponde Milicevic su rigore (concesso per un dubbio fallo di Forte su Perna). L'Ancona vince e torna a -4, il Pisa fa suo lo scontro al vertice con la Spal
- caricamento letture
L'Aquila-Maceratese 3

I tifosi della Maceratese a L’Aquila

Il dubbio penalyt concesso agli abruzzesi

Il dubbio penalty concesso agli abruzzesi

di Andrea Busiello

Finisce 1 a 1 il match di L’Aquila tra i locali e la Maceratese. A decidere il confronto le reti, entrambe nel primo tempo, di Maccarone (autorete) e Milicevic su rigore. I biancorossi allenati da Bucchi recriminano per il penalty concesso ai locali (apparso dubbio) ma nell’arco del match non hanno dimostrato di meritare in pieno i tre punti. Il pareggio maturato in Abruzzo permette alla Maceratese di muovere la classifica anche se l’Ancona, vittoriosa nel finale contro la Pistoiese, è tornata a -4 e il Pisa, vittorioso sulla Spal, si è portato a +3. Con la mancata vittoria si chiudono praticamente qui le chance di promozione diretta per Faisca e soci visti gli otto punti da recuperare in cinque gare alle capolista Spal.

I tifosi della Maceratese a L'Aquila

I tifosi biancorossi in Abruzzo

LA CRONACA – La prima parte del primo tempo è priva di emozioni. La prima occasione capita a Giuffrida al 6′ ma il suo colpo di testa termina tra le braccia dell’estremo locale. Il match è soporifero e le emozioni non ci sono. Al 34′ è L’Aquila a sfiorare il gol: uscita a vuoto di Forte e Perna a porta sguarnita manda sul fondo. La Maceratese passa in vantaggio al 37′: cross dalla sinistra di Buonaiuto e Maccarone, nel tentativo di anticiare Kouko, manda nella propria porta per il vantaggio dei biancorossi. La reazione dei locali è immediata e al 44′ arriva il penalty: dubbio fallo di Forte su Perna e rigore per L’Aquila. Dal dischetto Milicevic, al 45′, manda in rete ristabilendo la parità. Nella ripresa al 12′ ci prova Perna per i locali ma la sua conclusione termina alta sopra la traversa da buona posizione. La Maceratese ci prova con Buonaiuto al 17′ ma la sua conclusione termina alta da dentro l’area. Nel finale entrambe le squadre ci provano senza trovare la via della rete. Al 31′ Orlando va vicino al gol ma è bravissimo Cosentini a salvare sulla linea mentre al 38′ ci prova Triarico con Forte che devia in corner. Gli ultimi sussulti sono biancorossi, con Buonaiuto e Kouko, ma il risultato non cambia: finisce 1 a 1 a L’Aquila.

L'Aquila-Maceratese

Daniel Kouko in azione

 

Il tabellino:

L’AQUILA: Scotti 6, Maccarrone 6, Piva 6,5, Cosentini 6,5, Pesoli 6, Bulevardi 6, De Francesco 6, Milicevic 6,5 (31′ st Bensaja sv), Perna 6 (36 st Triarico sv), Mancini 6, Sandomenico 6 All. Carlo Perrone.

MACERATESE: Forte 6, Imparato 6, Sabato 6, Giuffrida 5,5 (26′ st Orlando 6), Altobelli 6, Faisca 6, D’Anna 5,5 (1′ st Togni 5,5), Foglia 5,5, Fioretti 5,5 (8′ st Colombi 6), Kouko 6, Buonaiuto 6. All. Cristian Bucchi.

Arbitro: Luca Massini di Termoli (assistenti Matteo Benedettino di Bologna-Antonio Santoro di Roma 1).

Reti: 37′ (aut.) Maccarrone, 45′ (rig.) Milicevic.

Note: Spettatori 1200 (250 nel settore ospiti). Ammoniti Maccarrone.

 

 

 

La classifica del girone B di Lega Pro

La classifica del girone B di Lega Pro

 

L'Aquila-Maceratese 4

L’allenatore della Maceratese Cristian Bucchi

L'Aquila-Maceratese 2

Raffaele Imparato

L'Aquila-Maceratese 1

L’attaccante biancorosso Daniel Kouko

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X