Maceratese-Tuttocuoio, sentenza Bucchi:
“La gara più importante della stagione”

LEGA PRO - Per la sfida di domani, sabato, alle 15 all'Helvia Recina il tecnico biancorosso dovrà fare a meno del centrocampista D'Anna. Al suo posto partirà Orlando. Torna a disposizione Carotti. L'appello del mister: "Dovremo giocare in 12 con il pubblico a fare da uomo in più, spero di vedere lo stadio pieno"
- caricamento letture

 

L'allenatore della Maceratese Cristian Bucchi

L’allenatore della Maceratese Cristian Bucchi

 

di Sara Santacchi

Venti punti di differenza. Tanta è la distanza tra la Maceratese e il Tuttocuoio che domani alle 15 (diretta live su Cm) si sfideranno all’Helvia Recina. I biancorossi vogliono riprendersi quei punti strappati nella gara d’andata proprio dai toscani e sperano di centrare l’obiettivo davanti al proprio pubblico. La squadra di mister Bucchi dovrà però fare a meno dell’esterno di centrocampo D’Anna. Il giocatore, uscito anzitempo dal campo già durante la gara con L’Aquila, ha dovuto fare i conti con un’infiammazione che l’ha costretto al lavoro differenziato durante tutta la settimana. Torna invece in panchina il centrocampista Carotti. Proprio in riferimento al Tuttocuoio il tecnico biancorosso parla di “squadra molto forte ma ora dobbiamo pensare solo a noi stessi, con tutto il rispetto per gli altri. E’ la gara più importante della stagione”.

D’altronde per il rush finale di una Rata al momento al terzo posto, ogni gara diventa fondamentale per centrare l’obiettivo chiamato Serie B. “Fisicamente stiamo molto bene – spiega Bucchi durante la consueta conferenza pre-partita – A L’Aquila abbiamo anche risentito di una temperatura decisamente più alta rispetto a quelle a cui eravamo abituati, i primi caldi si sentono particolarmente. Detto questo, comunque, le vie di mezzo non mi piacciono per cui abbiamo provato a vincere, rischiando in questo modo un po’ di più, ma per portare a casa l’intera posta”.

Cosa ha chiesto dunque alla squadra per la gara col Tuttocuoio che all’andata fu una brutta sorpresa? “Ho chiesto uno sforzo disumano, fino e psicologico: è una partita decisiva per la griglia finale. La Maceratese deve fare la Maceratese”.

Sarà anche la prima gara in Lega Pro con la curva dell’Helvia Recina aperta e Bucchi proprio ai tifosi chiede una mano in più: “Nelle gare casalinghe dovremo giocare in 12 con il pubblico a fare da uomo in più – dice – In questa fase sarà ancora più fondamentale l’apporto dei nostri sostenitori e domani spero di vedere lo stadio pieno”.

Passando a chi giocherà, davanti a Forte è confermata la coppia di centrali difensivi formata da Faisca-Altobelli, con Imparato e Sabato a completare il reparto arretrato. A centrocampo Togni partirà dall’inizio al posto di Giuffrida affiancato da Foglia, mentre al posto dell’infortunato D’Anna giocherà dal primo minuto il giovane Orlando. Sulla fascia opposta riprende posto Buonaiuto. Coppia offensiva formata da Fioretti e Kouko.

Articoli correlati

Il consulente esterno Gianluca Stambazzi con la presidente Maria Francesca Tardella

Maceratese, Gianluca Stambazzi nuovo direttore sportivo



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X