Maceratese, Bucchi alza l’asticella:
“Proviamo il salto diretto in B”

LEGA PRO - Il tecnico dei biancorossi presenta la sfida di domani (sabato) alle 15 all'Helvia Recina contro la Pistoiese e carica l'ambiente: "Per noi sarà come affrontare il Real Madrid". Sui tifosi: "Giocare davanti a 3 o 4 mila spettatori potrebbe risultare decisivo per la volata finale"
- caricamento letture
Mister Bucchi ieri sera ha assistito con la presidente Tardella alla partita di Champions della Lube a Civitanova

Mister Bucchi ieri sera ha assistito con la presidente Tardella alla partita di Champions della Lube a Civitanova

L'allenatore della Maceratese Cristian Bucchi

L’allenatore della Maceratese Cristian Bucchi

 

di Sara Santacchi

“Per noi la Pistoiese rappresenterà il Real Madrid. Sappiamo che affronteremo una grande squadra, ma penso che saranno più loro a doversi preoccupare di fronte alla Maceratese”. E’ carico l’allenatore dei biancorossi Cristian Bucchi alla vigilia della sfida all’Helvia Recina contro i toscani domani alle 15 (diretta live su CM). La prima delle due sfide consecutive in casa metterà i biancorossi di fronte a una compagine che nel girone di ritorno si sta esprimendo molto positivamente nonostante abbia 28 punti che non garantiscono la tranquillità nell’evitare i play out. “Questa squadra ha una forza mentale e fisica devastante – spiega Bucchi dopo il rituale allenamento di rifinitura sul campo di Collevario – La gara con la Spal lo ha confermato e ci ha aiutati a lavorare con l’entusiasmo alle stelle e grande carica. Ci siamo e ci proiettiamo in avanti, d’ora in poi con un duplice obiettivo: guardiamo ai play off, ma è inutile negare che proveremo anche al salto in serie B diretto. Speriamo in qualche passo falso davanti e noi faremo il nostro”.

Il difensore Mattia Altobelli giocherà al centro della difesa

Il difensore Mattia Altobelli giocherà al centro della difesa

L’ennesima sfida di sabato, dopo le ultime gare domenicali non è una variante che sembra condizionare il tecnico della Maceratese che con estrema concretezza e determinazione vuole guardare solo alla gara da sostenere: “Faremo la più bella partita vista all’Helvia Recina – dice sicuro – la Pistoiese farà bene a preoccuparsi. Abbiamo fatto bene domenica e non è stato un fuoco di paglia. Stiamo dimostrando ciò che siamo da 26 gare non ci accontentiamo, però, e non ci basta”. Quanto ai toscani, l’allenatore della Rata li definisce: “Una buona squadra con un gran tecnico e buone individualità. Mi ha fatto un’ottima impressione all’andata, ma noi siamo la squadra più in forma del campionato, non ci faremo impaurire”. Il successo con la capolista ha portato inevitabilmente a puntare tutti i riflettori sulla Maceratese che, a questo punto, è a tutti gli effetti sotto l’occhio del ciclone, senza che ciò comporti uno stress tuttavia per la squadra: “Al contrario è uno stimolo, ci carica ancora di più. Dobbiamo fare risultato ed ciò che ci siamo ripromessi per le prossime gare – spiega Bucchi – per questo diventerà ancora più importante l’apporto dei tifosi perché giocare davanti a 3 o 4 mila persone ha tutto un altro sapore e potrebbe rivelarsi fondamentale per la volata finale.

La tifoseria della Maceratese

La tifoseria della Maceratese

L’unico dispiacere è che le prestazioni migliori le abbiamo sempre fatte lontane dal nostro stadio a causa delle condizioni del campo”. Guardando a chi scenderà in campo non ci sarà Carotti, ancora out a causa di un leggero fastidio. Nel suo caso la pausa pasquale arriva a pennello perché gli permetterà di recuperare al 100 per cento e tornare a piena disposizione per l’ultima fase del campionato. Dunque dell’ormai collaudato 4-4-2, si accomoderà tra i pali il solito Forte, con Altobelli e Faisca al centro della difesa, completata dagli esterni Imparato e Karkalis. Centrocampo affidato a Togni insieme agli irrinunciabili Foglia e D’Anna, quest’ultimo sulla fascia insieme a Buonaiuto all’estremo opposto. Coppia offensiva formata da Kouko e Colombi. In panchina Fioretti, dopo la sua apparizione anche in quel di Ferrara, e siederà anche Sabato non nel pieno della condizione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X