Slittano i lavori all’Helvia Recina
Rinviata l’apertura della curva

MACERATA - Rimandato alla fine di febbraio l'accesso al settore destinato ai tifosi locali. Nuovi interventi alle panchine dopo il vento dei giorni scorsi per un costo di oltre 10mila euro
- caricamento letture
Curva Helvia Recina Maceratese lavori (2)

La rinnovata curva dell’Helvia Recina

di Sara Santacchi

Torna la Maceratese allo stadio Helvia Recina, ma gli ultras non riprenderanno posto in curva, come invece annunciato prima di Natale (leggi l’articolo). I lavori programmati per il periodo della pausa del campionato di Lega Pro sono stati rimandati, obbligando il rinvio dell’apertura del settore destinato della tifoseria organizzata che, da inizio stagione, è stata spostata nella tribuna scoperta. In particolare resta da finire la tinteggiatura delle scalinate di giallo, come richiesto dalla legge per questione di sicurezza; vanno montate le transenne e i corrimano. Al termine di questi ultimi passaggi necessari, bisognerà attendere il collaudo della Commissione Sicurezza che potrà restituire la curva ai suoi tifosi solo dopo aver effettuato un sopralluogo e decretato l’agibilità. Insomma si allungano i tempi.

Alferio Canesin, assessore allo sport del comune di Macerata

Alferio Canesin, assessore allo sport del comune di Macerata

Purtroppo a causa di diverse questioni, come il trasloco, l’ufficio tecnico è stato intasato e obbligato a rimandare quanto prefissato – spiega Alferio Canesin, assessore allo sport del comune di Macerata – Non nascondo che, comunque, è mia premura che la curva sia riaperta e ho sollecitato per fare in modo che possa avvenire il prima possibile, credo entro la fine di febbraio”. Dunque si allungano i tempi di attesa per riavere l’Helvia Recina al completo, dopo i lavori iniziati questa estate e terminati a tempi record dall’amministrazione per permettere alla Maceratese di poter giocare le gare casalinghe del campionato sul proprio impianto. Il Comune sarà costretto, tuttavia, a rimettere mano al portafoglio nell’immediato. Il vento dei giorni scorsi, infatti, ha portato via le panchine e i supporti di copertura in alluminio costringendo un nuovo intervento: “E’ la terza volta che cambiamo le panchine – spiega Canesin – Per sabato ci siamo arrangiati, visto che la Maceratese gioca in casa, ma dovremo sostituirle. Anche questo ci costerà oltre 10mila euro, per cui dobbiamo trovare una soluzione definitiva perché non possiamo permetterci che tra qualche settimana o mese accada nuovamente”. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =