Fabio Staffolani


Utente dal
3/3/2014


Totale commenti
15

  • Il mesto destino di via Cioci
    fra errori pubblici e droghe

    1 - Giu 12, 2016 - 6:45 Vai al commento »
    " Il Sert - Servizio per le Tossicodipendenze - diretto da Giovanni Giuli". Solo per correttezza di informazione, Dr. Gianni Giuli non Giovanni Giuli. Singolare che evidenziando errori se ne scrivano altri. Vedere nei contatti relativi al link http://www.ddpmc.it/
  • Maceratese opaca, pari a L’Aquila

    2 - Apr 4, 2016 - 10:10 Vai al commento »
    Oltre al titolo fuorviante, il dato degli spettatori nel settore ospiti indicato nell' articolo è sbagliato. Per un giornalista dovrebbe essere un obbligo informarsi presso fonti certe quando queste sono disponibili ed attendibili. Gli spettatori nel settore riservato ai tifosi maceratesi corrispondenti ai biglietti loro venduti erano infatti 220 e non 250. Bastava chiedere al gentilissimo titolare dell' Edicola Stazione di Macerata, unico rivenditore dei biglietti per questo incontro invece di scrivere numeri stimati forse ad occhio speriamo almeno dal vero e non da un computer. Cosa diversa sono gli accrediti concessi dalla società ospitante a quella ospite che consentono l' esclusivo accesso in tribuna e che non possono essere sommati al numero di spettatori paganti presenti nel settore ospiti.
    3 - Apr 4, 2016 - 7:14 Vai al commento »
    Titolo fuorviante nei confronti dei lettori di CM. I tifosi che erano a L' Aquila hanno visto una partita diversa dal redattore dell' articolo. Semplicemente le difese hanno prevalso sugli attaccanti ed entrambi i portieri hanno salvato altre reti in più occasioni. Peccato per il rigore concesso ai locali sul finire del primo tempo apparso molto dubbio ma in sostanza, partita vera giocata tra l' altro sotto un sole cocente e pareggio giusto.
  • Slittano i lavori all’Helvia Recina
    Rinviata l’apertura della curva

    4 - Gen 16, 2016 - 6:50 Vai al commento »
    Oltre 10.00 euro per due panchine assessore? Chissà perché dice di dover spendere così tanto. Alla prima ricerca nel web, sembrano costare molto meno! http://www.tuttoperlosport.info/prodotto-categoria.php?ID_SOTTOCATEGORIA=86
  • Fortezza Maceratese
    A Pistoia resiste, vince e resta in vetta

    5 - Nov 8, 2015 - 9:50 Vai al commento »
    Non la Maceratese più brutta dell' anno come scritto dal redattore ma la Maceratese più cinica vista fino ad oggi. Una squadra che sa attendere il momento propizio per colpire la squadra avversaria e sa farlo con una maturità di gruppo ed un necessario cinismo che lascia ben sperare per il proseguimento del campionato. Non è possibile pensare, come ha scritto il signor Casoni, che si debba tentare ingenuamente di imporre il proprio gioco ovunque e comunque, rischiando più del lecito. Con una squadra davvero unita, con gli azzeccatissimi cambi del mister ed un pizzico di buona sorte che come è noto aiuta gli audaci, è arrivata la quinta vittoria consecutiva e scusate se è poco per una matricola tornata a giocare nella terza serie nazionale dopo più di 40 anni. Tutto ciò è frutto del lavoro della presidente M.F. Tardella, del direttore sportivo G. Spadoni e di tutto lo staff tecnico senza tralasciare tutti i collaboratori che dietro le quinte concorrono quotidianamente e volenterosamente alla gestione di questa società che non è solo rappresentata dalla prima squadra ma anche o soprattutto dalle attività sociali e sportive portate avanti a favore di tanti bambini e ragazzi da giovani e capaci tecnici coadiuvati da altri più esperti, al centro sportivo di Collevario.
  • L’ex campione Uncini ha deciso
    sulla penalizzazione di Valentino

    6 - Ott 27, 2015 - 14:04 Vai al commento »
    http://www.gazzetta.it/Moto/26-10-2015/valentino-rossi-loris-reggiani-marquez-poveretto-130669657997.shtml
    7 - Ott 27, 2015 - 7:05 Vai al commento »
    http://sport.corriereadriatico.it/video/rossi_colpito_da_una_testata_di_marquez_ecco_il_video_che_scagiona_valentino/71761.shtml
  • La Maceratese ritrova Giuffrida
    “Andremo a Siena per vincere”

    8 - Ott 23, 2015 - 7:30 Vai al commento »
    http://fccivitanovese1919.it/aldo-caporaletti-56-anni-di-eta-40-di-tifo-rossoblu/ Gentilissimo Sig. Caporaletti, facendo l' ipotesi che Lei sia il tifoso di fede rossoblù relativo al link indicato sopra e non un suo omonimo e nel qual caso mi scuso, è possibile spiegare il suo straripante accanimento nel commentare sempre negativamente i fatti riguardanti la S.S. Maceratese. Commentare poi negativamente una vittoria importante come quella di Domenica scorsa, mi consenta, appare da parte sua, un' iniziativa involontariamente, sportivamente patetica. Pensando che ogni lettore possa inviare liberamente commenti a questo giornale, fino ad oggi non avevo mai pensato che fosse valsa la pena di rispondere alle sue tediosissime scritture. Questa volta, facendo un' eccezione e puntualizzando che non risponderò in nessun caso ad una sua eventuale replica, vorrei pregarla, quasi supplicarla di non aggiungersi ancora con i suoi commenti alle tante scocciature che più o meno tutti dobbiamo sopportare nella nostra vita quotidiana. Per una persona che come Lei appare di buona cultura ed educazione, la sua auspicabile scomparsa mediatica, si trasformerebbe in un fatto che potrebbe avere un risvolto fino ad oggi impensabile da queste parti: farla diventare persino simpatico!
  • Ingegnere si rivolge al ministero
    contro il divieto di salire sulle scogliere
    “E’ limitazione della libertà personale”

    9 - Apr 21, 2015 - 12:24 Vai al commento »
    Questa è senza dubbio un' iniziativa di concreta coerenza contro una normativa di divieto che oltre ad incidere pesantemente sul diritto alla libertà individuale, va contro il buon senso e le tradizioni locali. Essendo l' ordinanza 61/2011 vigente prima della nomina dell' attuale comandante della Guardia Costiera, nulla da imputare ad egli per l' applicazione di un regolamento esistente. Purtroppo è però questa limitazione in atto, l' ennesima dimostrazione dell' oppressione legislativa e burocratica esistente in questo paese.
  • Una nuova scuola alle Vergini
    e 30 appartamenti in via Giuliozzi
    Penultime scintille urbanistiche

    10 - Feb 24, 2015 - 12:33 Vai al commento »
    Altri appartamenti? Un pò di verde pubblico per anziani e bambini no? Non sarebbe questa la giusta occasione per restituire ai residenti di Via Giuliozzi e dintorni il verde rubato dal cemento decenni fa e risarcirli dell' incombente presenza della torre Telecom sulle loro teste? Possibile che sappiate solo far cementificare?
  • Acqua salata e acqua dolce
    nelle lacrime di Porto Recanati

    11 - Lug 13, 2014 - 7:37 Vai al commento »
    Gentilissimo Dott. Liuti, tralascio la vicenda del cloro nell' acqua dolce che come Lei ha scritto dovrebbe far riflettere in linea generale sull' esistenza di tanti enti da molti, forse non a torto, definiti inutili carrozzoni. Mi soffermo invece sul problema dell' erosione delle spiagge per una mia passione di carattere sportivo che mi ha portato a frequentare le acque dolci e quelle marine da quando ero adolescente ed ora ho superato i cinquant' anni. Da appassionato dunque ma certamente non da esperto della materia, mi permetto di mettere in dubbio la validità della soluzione "scogliere" da Lei prospettata come quasi risolutiva e lo faccio per aver letto da diversi anni, un libro di cui consiglio la lettura a tutti coloro che si occupano di queste problematiche sia dal punto operativo che da quello giornalistico. Scritto da Enzo Prandini, già professore ordinario di Geografia fisica e Geomorfologia presso la Facoltà di Scienze dell' Università degli studi di Firenze, il libro è intitolato "LA FORMA DELLE COSTE. Geomorfologia costiera, impatto antropico e difesa dei litorali", Edizioni Zanichelli. Nello specifico, riguardo al problema dell' erosione oggetto del suo articolo, al capitolo 13.2 "Scogliere parallele emerse e sommerse" è scritto che con queste scogliere i tratti di costa protetti si avvantaggiano di un flusso sedimentario consistente che espande la spiaggia; ciò si realizza però a discapito dei tratti di spiaggia sotto flusso lungo i quali si manifesta o si accentua l' erosione. I problemi delle spiagge a nord e sud del centro di Portorecanati hanno quindi probabile origine dalle scogliere poste proprio al centro del paese; a Portorecanati così come in altre località lungo le nostre coste. Il libro evidenzia anche come la forma delle coste è determinata dal trasporto dei sedimenti provenienti dall' entroterra attraverso il corso dei fiumi e per il dilavamento del suolo. E' ai nostri giorni l' antropizzazione delle coste e dell' entroterra con i devastanti interventi umani sulla natura, basti pensare alle dighe sul fiume Chienti, ad aggravare pesantemente l' erosione delle coste, limitando o impedendo proprio il trasporto dei sedimenti. Lascio a lei ed ai lettori trarre le conclusioni con un invito a riflettere sull' inutilità e sull' enorme flusso di denaro determinato da interventi apparentemente messi in campo contro l' erosione come appunto la posa di scogliere parallele al litorale ed il ripascimento delle spiagge. Un cordiale saluto. Fabio Staffolani.
  • Maceratese, per la prossima stagione cominciano a schiarirsi le idee

    12 - Mag 8, 2014 - 7:12 Vai al commento »
    Nessuna difesa d' ufficio per la presidente con la quale si può essere rispettosamente in disaccordo su molte questioni (concordo nuovamente con E. M. Scattolini) senza però rinnegare la realtà dei fatti che corrispone ad una corretta e responsabile gestione economica della società, alla fondazione di una scuola di calcio ed al rilancio del settore giovanile senza tralasciare le ultime due stagioni vissute in alta classifica dalla prima squadra. Osservo che qualcuno continua a voler incentrare il confronto di opinioni sul singolo calciatore quando per rispetto dell' intelligenza dei lettori di CM si dovrebbe fare una seria riflessione generale sulle dinamiche che portano procuratori, direttori sportivi ed a volte allenatori ad operare non nell' esclusivo interesse di società sportive e tifosi determinando trasferimenti di calciatori che lasciano aperti molti dubbi e lo si faccia anche nel caso della Maceratese se si dispone della necessaria onestà intellettuale.
    13 - Mag 7, 2014 - 14:24 Vai al commento »
    Condivido in pieno quanto espresso al punto (a) da Enrico Scattolini su Yassine Belkaid. E' molto singolare che un calciatore che sta onorando con impegno e rendimento costante i colori biancorossi, sia sempre e comunque negativamente giudicato accampando strampalate teorie che descrivono come impossibile unire nel calcio quantità e qualità nel gioco. Il sospetto che sta diventando una certezza, è che si continui a criticare a priori questo valido calciatore per attaccare indirettamente la presidente Tardella, facendolo spesso nascondendosi dietro un nickname che è in sostanza un nome fasullo utilizzato da chi non ha la coerenza di firmarsi con nome e cognome. Agli esperti di calcio o meglio presunti tali che si avventurano poi in giudizi strettamente tecnici, è utile ricordare che per giocare in LND si può essere semplicemente un buon calciatore non occorrendo essere un fuoriclasse.
  • Maceratese, il ritorno di Guido Di Fabio
    “Adesso 9 partite col coltello tra i denti”

    14 - Mar 6, 2014 - 6:26 Vai al commento »
    In bocca al lupo e ben tornato mister Guido Di Fabio!
  • L’Agnonese gioca, la Maceratese vince
    Belkaid prima segna e poi si fa espellere

    15 - Mar 3, 2014 - 12:15 Vai al commento »
    Avendo assistito all' incontro di calcio oggetto dell' articolo e dopo aver letto il medesimo, chiedo cortesemente al redattore Andrea Busiello di precisare se lui era presente ad Agnone o se l' articolo è stato da lui redatto da altro luogo, basandosi, per ipotesi, sulla telecronaca "live" di Radio Studio 7 che se non erro è stata realizzata non da un cronista maceratese ma agnonese con tutto ciò che potrebbe esserne conseguito in fatto di imparzialità di cronaca. Nel malaugurato caso che così fosse stato, credo che il redattore debba delle scuse ai lettori di CM poiché il contenuto dell' articolo non rispecchia affatto l' andamento di una gara molto combattuta a centrocampo e ben giocata tatticamente da entrambe le squadre. Alla fine pur avendo prevalso le difese sui reparti offensivi, si sono registrate diverse occasioni da gol che hanno connotato l' impegno agonistico delle due squadre come tutt' altro che deludente per il pubblico locale ed ospite.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy