Maceratese sciupona,
col Chieti solo un pari

SERIE D - La capolista sbaglia un penalty con Kouko e non sfrutta la superiorità numerica dal 26' della ripresa. Con gli abruzzesi finisce 1 a 1 (autorete di Di Pietro e gol di Broso), il Fano si porta a -4
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
maceratese chieti 7

La gradinata dell’Helvia Recina

 

maceratese chieti 2

La rete del vantaggio dei biancorossi

di Andrea Busiello

(fotoservizio di Guido e Francesco Picchio)

Due punti gettati alle ortiche. E’ questo il verdetto maturato all’Helvia Recina per la Maceratese. Contro il Chieti finisce 1 a 1 ma i ragazzi di mister Magi si mordono i gomiti per non esser riusciti a battere la formazione abruzzese. Ad inizio ripresa, sul punteggio di 1 a 0 per i locali, gli attaccanti della capolista hanno sciupato tre occasioni ghiotte per mettere al sicuro il risultato. E una volta in parità, al 26′ della ripresa, Kouko non ha sfruttato a dovere la pazzia di Di Pietro.

Il difensore del Chieti (protagonista dell’autogol con cui la Maceratese si era portata in vantaggio) ha sferrato un pugno volontario in pieno volto a Bartolini in area di rigore: rosso diretto e penalty. Dal dischetto l’attaccante ivoriano spara alto e per la capolista il successo diventa un miraggio. Vani i tentativi nel rush finale, in superiorità numerica, di portare a casa l’intera posta. Il punteggio finale di parità permette al Fano di accorciare le distanze dalla vetta: adesso i granata, vittoriosi per 3 a 0 sulla Fermana, si trovano a -4 dalla Maceratese con sei giornate da giocare. Per i ragazzi di Magi bisogna subito voltare pagina, giovedì alle 15 si torna in campo nel derby di Matelica.

Il rigore parato da Saitta ad Esposito

Il rigore parato da Saitta ad Esposito

maceratese chieti 4

La bella parata di Saitta

LA CRONACA – Ottima partenza per il Chieti. Al 3′ la conclusione di Broso termina di poco sul fondo. Al minuto undici bella conclusione di Orlandi con Saitta che manda in corner. I biancorossi cominciano a spingere e al 12′ sciupano il gol con D’Antoni. Al 23′ doppia occasione per la capolista: prima Croce e poi Marini di testa sfiorano la rete. Nei minuti finali succede di tutto. Al 42′ cross di Kouko e Di Pietro nel tentativo di anticipare Ferri Marini manda alle spalle del proprio portiere per il più classico degli autogol. La reazione degli abruzzesi è nei piedi di Esposito. Fallo dubbio in area i Romano ai suoi danni e calcio di rigore per il direttore di gara. Dal dischetto l’attaccante del Chieti si fa ipnotizzare da Saitta, bravissimo a respingere il tentativo di trasformazione. Dopo 2′ di recupero tutti al riposo con la capolista avanti 1 a 0. Nel primo quarto d’ora della ripresa la capolista ha la chance di chiudere la partita ma Kouko al 1′, Ferri Marini al 5′ e Kouko al 14′ sciupano ghiotte opportunità per portare la Maceratese sul 2 a 0.

maceratese chieti 11

La Maceratese impegna l’estremo ospite

E così, al 18′, si materializza la dura legge del gol: azione insistita degli abruzzesi con Broso che conclude a rete gelando l’Helvia Recina. Al 26′ l’episodio che potrebbe cambiare la partita. Brutto pugno volontario di Di Pietro a Bartolini a gioco fermo in area di rigore: rosso diretto e calcio di rigore per la Maceratese. Una vera manna per i biancorossi ma dal dischetto Kouko manda alto. La capolista ci prova con Bartolini al 29′ ma la sua girata termina di poco sul fondo. Al 40′ la punizione di Croce finisce di un soffio a lato. Dopo 4′ di recupero tutti negli spogliatoi: Maceratese e Chieti pareggiano 1 a 1. Ma oggi la prima della classe ha sciupato un’occasione d’oro per mettere una pietra miliare sulla promozione in Lega Pro.

 

 

La grinta di mister Magi

La grinta di mister Magi

Il tabellino:

MACERATESE: Saitta 7.5, Cordova 6, D’Alessio 6, Croce 6, Garaffoni 6.5, Marini 6, De Grazia 6, Romano 6 (86′ Belkaid sv), D’Antoni 6 (68′ Villanova 6), Ferri Marini 5.5 (68′ Bartolini 6), Kouko 5.5. All: Magi.

CHIETI: Placidi 6, Del Grosso 6.5, Giron 6, Di Pietro 4, Sbardelli 6, Sgambato 6.5, Prinari 6 (80′ Lorenzoni sv), Maschio 6.5, Broso 6.5 (80′ Rapino sv), Esposito 6.5, Orlando 6 (83′ Navarro sv). All: Ronci.

ARBITRO: Chindemi di Viterbo.

RETI: 42′ (aut.) Di Pietro, 63′ Broso.

NOTE: Spettatori oltre 2.000 (circa 100 nel settore ospiti). Ammoniti D’Antoni, Marini, Placidi, Sgambato.

 

 

 

maceratese chieti

Daniele Ferri Marini tenta la rete

 

 

maceratese chieti 3

f

maceratese chieti 5

La curva della Maceratese

 

maceratese chieti 6

D’Antoni sfiora la rete

 

maceratese chieti 8

I tifosi del Chieti all’Helvia Recina

 

maceratese chieti 9

Il dirigente biancorosso Giulio Spadoni

 

maceratese chieti 10

 

maceratese chieti 12

maceratese chieti 13

maceratese chieti 14

maceratese chieti 15

Daniel Kouko

 

 

maceratese chieti 17

maceratese chieti 18

maceratese chieti 19

La curva dell’Helvia Recina

 

maceratese chieti 20

 

maceratese chieti 22

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X