Anche il consigliere provinciale Pietro Cruciani rinuncia al gettone di presenza

SAN SEVERINO -  Il vicecapogruppo del Nuovo Centro Destra in Provincia annuncia “l’atto simbolico” che fa seguito a quello del consigliere Candria. "Sarebbero auspicabili le dimissioni di tutti"
- caricamento letture
Pietro Cruciani

Pietro Cruciani

Il consigliere provinciale di minoranza, il settempedano Pietro Cruciani, vicecapogruppo del Nuovo Centro Destra, dichiara di rinunciare al gettone di presenza previsto per ogni seduta del Consiglio provinciale così come aveva fatto nei gironi scorsi il collega di Sel Esildo Candria (leggi l’articolo). “La rinuncia ai 117 per ogni seduta in un momento particolarmente difficile dell’ente provinciale, in cui ci sono difficoltà a chiudere il bilancio e, come affermato dal presidente Pettinari, si corre il rischio di non poter assicurare neanche il riscaldamento nelle scuole, è un atto simbolico – sottolinea Pietro Cruciani -, ma con il quale si invitano gli altri consiglieri a fare altrettanto e si spera che anche i componenti della Giunta e lo stesso presidente rinuncino alle indennità fino alla scadenza del mandato, previsto nel 2016. Sarebbero auspicabili – aggiunge Cruciani – le dimissioni di tutti per permettere anche all’ente provinciale di Macerata di adeguarsi alle nuove normative. La permanenza della Provincia avrebbe senso soltanto allo scopo di portare a termine alcuni progetti già avviati, importanti per il territorio, rinunciando tuttavia, come accade nei nuovi enti di 2° livello, alle indennità. Qualora si decidesse per le dimissioni, non esiterei a rassegnarle per primo. La permanenza in carica dell’ente potrebbe anche avere serie conseguenze per i dipendenti della Provincia a cui va la nostra solidarietà e per i quali si spera in una soluzione valida, idonea per mantenere, oltre al posto di lavoro, il ruolo adeguato. Fa infine piacere – conclude Cruciani – l’uscita del gruppo Sel, ed in particolare del capogruppo Esildo Candria, che accoglie l’invito proposto dalla minoranza da almeno un anno di prendere in seria considerazione la volontà di dimissioni del Consiglio provinciale”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X