Castelli: «Ripopolare l’entroterra
con la ricostruzione»

MACERATA - Alla Domus San Giuliano il convegno organizzato da FdI per fare il punto su "Superbonus”, “Sismabonus” e ricostruzione. Il commissario: «Abbiamo di fronte l’occasione di ripensare il territorio e le sue funzioni». La senatrice Elena Leonardi: «Il Governo Meloni ha stanziato oltre 1 miliardo e 500 milioni di euro per il sisma nell’ultima legge di Bilancio». Presenti anche il sindaco Parcaroli e diversi amministratori cittadini

- caricamento letture

Convegno-Superbonus-4-650x488

Il convegno alla Domus San Giuliano

«Abbiamo di fronte l’occasione di ripensare il territorio e le sue funzioni, una delle grandi problematiche è senza dubbio quella che riguarda lo spopolamento di aree che già subivano una diffusa crisi demografica. Il nostro obiettivo è far si che con la ricostruzione si possano riportare le persone ad abitare in questi borghi». Così il commissario Guido Castelli al partecipato incontro organizzato da Fratelli d’Italia alla Domus San Giuliano di Macerata per fare il punto su “Superbonus”, “Sismabonus” e ricostruzione.

Convegno-Superbonus-1-325x244

Da sinistra: Massimo Belvederesi, Elena Leonardi, Guido Castelli, Simone Livi e Pierpaolo Borroni

Ai saluti dei consiglieri regionali Pierpaolo Borroni e Simone Livi, del segretario cittadino Pierfrancesco Castiglioni e di quello provinciale Massimo Belvederesi, ha fatto seguito l’introduzione della senatrice Elena Leonardi, coordinatrice regionale di FdI, che ha tracciato l’agenda della serata, con particolare riferimento agli interventi necessari per rilanciare i territori colpiti dal terremoto. Parole che hanno consentito poi al commissario alla ricostruzione di approfondire in modo puntale gli aspetti della sfida lanciata dal sisma. Rispetto al tema del “Superbonus”, l’intervento del commissario Castelli è stato netto: «Il 110 ha cambiato le priorità di alcuni tecnici spostandoli dalla ricostruzione – ha sostenuto –, nel frattempo sono aumenti i prezzi che hanno cambiato i quadri economici in un contesto già complesso e che ha messo a rischio la ripartenza degli interventi nei Comuni. Ci siamo concentrati sul problema e abbiamo aggiunto il 110 al contributo sisma fino al 2025». Rispetto alla Zona Franca Urbana (Zfu), il commissario ha chiuso con l’auspicio di essere riuscito a rifinanziarla almeno parzialmente.

Convegno-Superbonus-3-325x244Vista anche l’ampia platea composta in particolare dal presidente della Provincia e sindaco di Macerata Sandro Parcaroli, nonché dai dirigenti e rappresentanti provinciali di FdI e dagli amministratori locali, come la vicesindaca Francesca D’Alessandro, l’assessore Paolo Renna e i consiglieri comunali di Macerata, l’incontro con Castelli ha consentito di ribadire la priorità e lo stato dell’arte anche dei progetti decisivi per la città e per il territorio: l’intervalliva Sforzacosta-Pieve, Montanello-Villa Potenza e il nuovo ospedale di primo livello di Macerata, «del quale – ribadisce FdI – partirà la gara per la progettazione».

«Il Governo Meloni ha stanziato oltre 1 miliardo e 500 milioni di euro per il sisma nell’ultima legge di Bilancio, non solo – ha ricordato ampliando la discussione Elena Leonardi –, rivendichiamo con forza la scelta di mettere un marchigiano, il senatore Castelli, a capo della struttura commissariale per la ricostruzione. Un’azione in continuità con quanto avviato dalla Regione Marche e dal presidente Acquaroli che aveva già in precedenza nominato Castelli assessore delegato a tali temi». Per Leonardi, pertanto, «il rapporto tra Governo e Regione sulla ricostruzione è determinante per supportare le aree danneggiate dal terremoto e le loro popolazioni».

Convegno-Superbonus-2-325x244«Un’azione – prosegue FdI – testimoniata anche da altre ulteriori misure, come i 171 milioni del Pnrr sisma per le piccole e medie imprese o gli interventi sulle reti viarie; oltre che dalla volontà di recuperare “non solo le mura ma le comunità”, grazie alla ricostruzione dei luoghi di culto e di quei presidi vitali per città, come le caserme dei vigili del fuoco (8,7 milioni) e le Università (oltre 2 milioni)».

Molteplici infine le domande dei cittadini alle quali il commissario Castelli non si è sottratto, evidenziando il lavoro svolto anche per la semplificazione delle procedure e per mettere a disposizione nel più breve tempo possibile le risorse destinate. «Sforzi – conclude FdI – che testimoniano ancora una volta la centralità della ricostruzione nell’agenda del Governo, dell’amministrazione Acquaroli, del partito e dell’intero centrodestra».

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X