«Pezzanesi lasci la presidenza del Cosmari,
visto il provvedimento dell’Anticorruzione»

A CHIEDERE LE DIMISSIONI sono Gianmario Mercorelli e Martina Cicconetti, candidati con Tolentino Rinasce e consiglieri comunali: «Dice che la legge parla chiaro: bene, ne prenda atto e si faccia da parte. Ci auguriamo che nessuna lista a sostegno della candidata Luconi abbia intenzione di candidarlo»
- caricamento letture
mercorelli-cicconetti-tolentino

Gian Mario Mercorelli e Martina Cicconetti del M5s

 

«Chiediamo le dimissioni di Giuseppe Pezzanesi da presidente del Cosmari, a fronte di quanto emerso in questi ultimi giorni». E’ la richiesta che arriva da Gianmario Mercorelli e Martina Cicconetti, consiglieri del M5S e candidati alle prossime amministrative con Tolentino Rinasce. I due fanno riferimento alla presunta incompatibilità del sindaco nel suo doppio ruolo di presidente del cda dell’azienda rifiuti e al recente provvedimento di vigilanza aperto dall’Autorità anticorruzione. 

«È stata giustamente contestata la compatibilità fra il ruolo politico di Pezzanesi e quello di presidente del Cosmari, anche in virtù della contrapposizione con le norme del diritto societario – continuano Mercorelli e Cicconetti – Anche l’Anac (Autorità Nazionale Anticorruzione) ha dichiarato l’inconciliabilità dei due ruoli. Pezzanesi dice che la legge parla chiaro: bene, ne prenda atto e si faccia da parte. Non hanno aspettato neanche che il suo mandato da sindaco terminasse che subito la politica gli ha aperto una nuova porta, importante e anche economicamente vantaggiosa. Ci auguriamo che nessuna lista a sostegno della candidata Luconi abbia intenzione di candidare colui che la stessa vicesindaca “vanta” come padre politico, magari come consigliere nel solito gioco “esci dalla porta, rientri dalla finestra”, a dispetto di qualsiasi etica istituzionale e morale. Inoltre – concludono – ci preme sottolineare che, visto che la Luconi tiene sempre a ricordare all’elettorato come lei rappresenti la continuità con il passato, ciò non sia vero poiché questa è proprio la continuità di cui Tolentino non ha bisogno, ma solo di un’alternativa vera – e non camuffata – che si chiama Massimo D’Este. Altrimenti il futuro si presenta davvero grigio».

 

Presidenza Cosmari, l’Anac indaga Procedimento sul ruolo di Pezzanesi: «Fa pensare accada vicino alle elezioni»

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 1
Civitanova = 
Elezioni =