Pausa alla gestione Sistema museo,
Macerata sospende il project financing

LA DECISIONE firmata dal Servizio Welfare e cultura per le restrizioni in corso che limitano gli spostamenti, anche dei turisti. L'affidamento risale al 2018 ed era stato molto contestato dalle opposizioni di allora, oggi al governo della città
- caricamento letture
palazzo-buonaccorsi-2-325x183

Palazzo Buonaccorsi

 

di Federica Nardi

Tra zona arancione e gialla, con l’impossibilità di spostarsi o tra Comuni e in ogni caso tra Regioni, questi non sono certo i mesi del turismo né tantomeno dei musei che al momento nelle Marche sono chiusi. Con questa motivazione principale il Servizio Welfare e Cultura del Comune di Macerata ha deciso di sospendere il project financing con Sistema Museo. La data in cui sarà ripreso, presumibilmente, è indicato nello stesso atto: il primo marzo.

Sistema museo, in Rti (raggruppamento temporaneo di impresa) con la cooperativa Meridiana, gestisce la rete museale del Comune, compreso il teatro Helvia Recina e Borgo Ficana. Il project financing in questione si chiama “Macerata culture”, da non confondere con l’Istituzione Macerata Cultura che è invece stata eliminata e trasformata in un comitato tecnico a supporto della Giunta Parcaroli. “Macerata culture” era stata deliberata dalla passata amministrazione Carancini ma non senza polemiche. Si era trattato infatti di un affidamento che costa al Comune un totale 1 milione e 350mila euro, cioè 145mila euro all’anno per la durata di nove anni. Il privato invece ha messo sul piatto 325.996 euro. Ai tempi (2018) l’opposizione puntò il dito soprattutto sulla durata, che avrebbe superato ampiamente il mandato della Giunta Carancini, “obbligando” al contratto anche quella che l’avrebbe sostituita dopo le elezioni, magari contraria a questo tipo di gestione. Ed effettivamente così è stato.

Adesso però il project financing è semplicemente sospeso, a partire da mercoledì scorso (20 gennaio). La sospensione si è potuta applicare perché le circostanze dettate dalla pandemia sono di sicuro straordinarie rispetto al contratto stabilito tra Comune, Sistema museo e Meridiana e non poteva essere previste alla stipula. Nell’atto del Servizio Welfare e Cultura si precisa anche che «con successivo provvedimento saranno rideterminati gli impegni di spesa a carico dell’esercizio 2021 e seguenti».

 

La Giunta cancella Macerata Cultura: «Vissuta di stenti e mal tollerata»

Il Comune esce dalla Meridiana: «La nostra quota non consente controllo Preferiamo agire al di fuori»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X