Sorpresi a giocare a basket,
tre giovani multati sul lungomare

CIVITANOVA - I carabinieri hanno controllato 200 persone durante la festa del Primo maggio, cinque in totale le sanzioni per inosservanza delle misure restrittive
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

pasquetta-covid-coronavirus-controlli-carabinieri-corso-umberto-i-civitanova-FDM-4-325x217

 

Partita a basket, multati tre giovani. Sono incappati anche loro nei controlli che la Compagnia dei carabinieri di Civitanova ha messo in campo durante la festa del Primo maggio per monitorare il rispetto del decreto “Io resto a casa”. A pochi giorni dall’allentamento delle maglie della quarantena ieri poche infrazioni, anche grazie al lavoro capillare delle forze dell’ordine. In totale sono state 200 le persone fermate e identificate con permessi validi per lo spostamento. Verificate anche decine di attività commerciali aperte per effetto dell’ordinanza regionale che consentiva ad esempio l’asporto. In totale sono state sanzionate cinque persone che circolavano fuori dalle ipotesi consentite dalle norme governative. Si tratta di tre giovani che sono stati sorpresi mentre giocavano a basket in un’area vietata del lungomare Piermanni. Altre due persone erano alla guida delle rispettive autovetture e non avevano valide e plausibili motivazioni per giustificare il loro spostamento. Infine, un quarantasettenne campano circolava a bordo di una bicicletta pur essendo destinatario di provvedimento di foglio di via obbligatorio da Civitanova emesso dalla Questura di Macerata lo scorso gennaio. Per lui anche una denuncia per inosservanza del decreto e la multa per la violazione del decreto per il contenimento epidemico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X