L’Anci al commissario Legnini:
«Rivediamo insieme la lista
dei comuni più colpiti»

SISMA - Il messaggio del presidente dell'associazione marchigiana Maurizio Mangialardi
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Maurizio Mangialardi e Giovanni Legnini

 

«Anche nel momento di massimo picco da contagio da Coronavirus abbiamo sempre inteso il sisma Centro Italia come un’emergenza nell’emergenza ed è per questo che ci siamo immediatamente attivati con il commissario Legnini, con il quale è in atto un costante e proficuo confronto e al quale riconosciamo un’accelerazione importante, per chiedere di rimodulare la lista dei comuni definiti come “maggiormente colpiti”».  E’ chiaro il messaggio di Maurizio Mangialardi, presidente di Anci Marche e incaricato da Anci nazionale di coordinare le 4 regioni terremotate che ha inviato una lettera al Commissario alla Ricostruzione per chiedere un ulteriore sforzo di condivisione. «Il ruolo di coordinamento e sintesi che l’Anci Marche sta portando avanti – insiste Mangialardi – necessita della massima condivisione di tutti i passaggi mentre i criteri sono stati definiti e la lista è stata compilata di concerto con Regione Marche e i rappresentanti della cabina di regia senza coinvolgere i comuni. Per chiarire tutti gli aspetti ritengo – conclude il presidente di Anci Marche – quanto mai opportuno il confronto che abbiamo organizzato con i sindaci per giovedì 7 maggio per valutare la possibilità che nell’ordinanza in elaborazione sia attribuita al Commissario la possibilità di aggiornare la lista dei Comuni o frazioni definiti come “maggiormente colpiti”. Sono convinto che troveremo la sintesi con lo spirito di collaborazione che sta caratterizzando il percorso dell’onorevole Legnini».

 

L’ordinanza “madre” della ricostruzione Deroghe per i Comuni più colpiti «Vedremo gli effetti in estate»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X